Sissi

Film 2009 | Drammatico 98 min.

Regia di Xaver Schwarzenberger. Un film con Licia Maglietta, Martina Gedeck, David Rott, Cristiana Capotondi, Federica de Cola. Cast completo Genere Drammatico - Germania, Italia, 2009, durata 98 minuti. Valutazione: 3,00 Stelle, sulla base di 17 recensioni.

Condividi

Aggiungi Sissi tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

La vita e gli amori della giovane Elisabetta di Baviera, meglio conosciuta come l'imperatrice Sissi, una delle figure femminili più famose e amate della storia europea.

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 3,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
Scheda Home
Premi
Cinema
Trailer
La vita di Sissi vista come una favola a lieto fine.
Recensione di Nicoletta Dose
Recensione di Nicoletta Dose

Il paragone con l'interpretazione di Romy Schneider è inevitabile. Ma non ci sono vincitori o perdenti in questa gara virtuale tra attrici. Cristiana Capotondi riesce a esprimere, con sguardi e gesti minimi, la forza interiore di Elisabetta di Baviera, evitando di scivolare, con tanto di scarpetta, su pregiudizi e stereotipi. La principessa della fiction di Xaver Schwarzenberger è dolce e agguerrita allo stesso tempo, nevrotica a tratti, determinata in altri. Tutte caratteristiche che rientrano pienamente nel ritratto, tipico di cinema e letteratura rosa, della 'principessa romantica', figura funzionale alla commozione del pubblico, dall'immedesimazione iniziale alla creazione di un mito.
Rispetto ai film prodotti in passato, questo punta lo sguardo sull'amore tra la giovane protagonista e il severo Francesco Giuseppe I d'Austria (mostrandoli anche in atteggiamenti intimi), mettendo in secondo piano il peso politico della casa reale. Vediamo come lo spirito inquieto di Sissi si scontri spesso con la rigidità della madre dell'imperatore, l'Arciduchessa Sofia (interpretata da Martina Gedeck) o come ancora le sue ambizioni riescano ad imporsi sulle decisioni del marito. Da imperatrice studierà strategie e scorciatoie di governo, tanto da riuscire ad esercitare un influsso positivo sulle province più impertinenti del regno asburgico, fino al successo diplomatico dell'incoronazione come regina d'Ungheria, simbolo di riconciliazione con un popolo in passato nemico. Qui, con una sorta di lieto fine da favola, finisce la narrazione della fiction; un modo per restare ancorati alla struttura di un 'sogno che si avvera', con qualche intoppo, ma con l'assicurazione di un futuro sereno. La realtà storica ci dice qualcosa di diverso: sappiamo bene come Sissi sia stata, sì un'eroina dalla grande personalità, ma al tempo stesso, un personaggio molto infelice, in continua ricerca di una pace interiore probabilmente impossibile da raggiungere.
L'aderenza alla storia manca o rimane sullo sfondo ma poco importa, visto che l'intento del film è quello di riportare alla luce un mito, senza ribaltarlo o correggerlo, lasciandolo semplicemente così come si è impresso nell'immaginario della gente. La pomposità della scenografia, la precisa ricostruzione di vestiti, orli e tessuti, e il lusso delle locations sono gli orpelli di una favola che mette la Storia nella stanza degli ospiti per festeggiare la grandezza di un amore in sala da ballo, tra musica, danze e sguardi languidi.

Sei d'accordo con Nicoletta Dose?
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
giovedì 29 novembre 2012
Veronica Quarti

La Rai ha colpito nel segno con una mini serie degna di nota. Grazie a queste nuove vicende, la Sissi romantica e fiabesca che conoscevamo tramite la trilogia cinematografica interpretata dalla bellissima Romy Schneider, scompare per lasciare il posto a quella più realistica e motivata, interpretata dalla fantastica Cristiana Capotondi. Allontanandosi dall'aspetto fiabesco, nella mini serie [...] Vai alla recensione »

Frasi
Quella notte la felicità era in tutte le cose... negli alberi, nelle piante, nelle braccia di Franz che mi stringevano forte a sé. Ma una notte dura poco!"
Sissi (Cristiana Capotondi)
dal film Sissi
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Lidia Lombardi
Il Tempo

Diceva che non avrebbe temuto il confronto, tanto «gli esami non finiscono mai». E il confronto di Cristiana Capotondi con una delle dive più affascinanti, Romy Schneider, nel remake tv di uno dei film più visti (e più riproposti sul piccolo schermo), «La principessa Sissi», è finito uno a zero. A favore di Cristiana, mica dell'attrice amata da Delon e spiata dalla Stasi.

Maria Grazia Filippi
Tv Oggi

Bellissima, molto intelligente ma anche molto sola. E ribelle. Contro la suocera, avversa sin dall'inizio al suo matrimonio. Contro l'etichetta asfissiante della vita di corte. Contro i doveri della politica, che le tenevano lontano il marito, l'imperatore Francesco Giuseppe. Cristiana Capotondi è Sissi e riporta sugli schermi di Raiuno il mito della romantica e sfortunata imperatrice.

Antonella Amendola
Oggi

Il suo vero soprannome era Lisi, ma passò alla storia come Sissi, imperatrice d'Austria e capostipite di tutte le principesse tristi che a forza di combattere con suocere e cortigiani zelanti hanno fatto una brutta fine. Però a differenza di Diana d'Inghilterra che confidava allegramente di avere un cervellino grande come un pisello, Elisabetta Eugenia Amalia di Wittelsbach, nata a Monaco il 24 dicembre [...] Vai alla recensione »

Barbara Mosconi
Tv Sorrisi e Canzoni

Sono solo 14 dei 60 anni di vita delliImperatrice Sissi, ma sono costati ben 12 milioni di euro per questa fiction in stile kolossal che va in onda su Raiuno il 28 febbraio e il 1° marzo. E Cristiana Capotondi ne è la protagonista bella e sofferta. Ha studiato la vita di Sissi per un anno. Sempre così meticolosa? «Su di lei c'era molto materiale.

Tiziana Lupi
Avvenire

Dimenticate il film che, complice l'interpretazione di una bellissima Romy Schneider, ha raccontato al pubblico la favola della felice e sorridente Principessa Sissi. La vita di Elisabetta Aurelia Eugenia, figlia del duca di Baviera nonché sposa giovanissima dell'imperatore d'Austria Francesco Giuseppe, è stata tutt'altro che una favola. Ad aggiustare un po' il tiro e a raccontare (anche) l'angoscia [...] Vai alla recensione »

Micaela Urbano
Il Messaggero

In sella al suo cavallo preferito, con il vento tra i capelli e la sensazione di essere libera, oltre i confini del mondo. Elisabetta, selvaggia, nobile ragazza, abituata a vivere la campagna, infischiandosene delle regole che invece scandiscono la vita della compita sorella, promessa sposa dell'imperatore... Così inizia Sissi, prima parte del film per la tv che andrà in onda domani e lunedì in prima [...] Vai alla recensione »

Valeria Braghieri
Il Giornale

Sissi, Tre metri sopra il cielo. Un po' perché ha fatto un botto di ascolti. Un po' perché ieri il produttore della fiction ha annunciato con orgoglio che è stata acquistata da 44 Paesi. Un po' perché l'altra Elisabetta d'Austria (Sissi, appunto) che tutti ricordano, forse persino più dell'originale, aveva la faccia di Romy Schneider e venire dopo Romy Schneider.

Silvia Fumarola
La Repubblica

Per gli storici era una donna nevrotica, malata di anoressia, ossessionata dall' immagine; il cinema (grazie ai film di Ernst Marischka con Romy Schneider) ci ha restituito un' aspirante ribelle vestita da meringa. Stasera e domani arriva su RaiUno Sissi, la fiction di Xaver Schwarzenberger con Cristiana Capotondi, scritta da Ivan Cotroneoe Monica Rametta, successo annunciato, ma la musica non cambia. [...] Vai alla recensione »

Micaela Urbano
Il Messaggero

C'era una volta un principe che non incideva canzoni - non le scriveva nemmeno - ma studiava per diventare re. Accanto, ovvio, gli ci voleva una regina. Forse la cugina Elena, giovane, bella, serena, riservata, di grande contegno, dolce, ma altera. Chi meglio di lei? Ma sua sorella: Elisabetta, detta Sissi. Timida, selvaggia, inquieta, fascinosa, radiosa, tempestosa.

Simonetta Robiony
La Stampa

Cristiana Capotondi è Sissi: forse non l'Imperatrice più famosa della storia mondiale, ma dì quella cinematografica sì. Dire Sissi e pensare a Romy Schneider è una cosa sola. La Capotondi lo sapeva perché, come tutti, ha cominciato da bambina a vedere i film che Marischka le ha dedicato, creando una delle favole più romantiche della cinematografia. Ma, quando ha cominciato a girare, Capotondi ha dimenticato [...] Vai alla recensione »

Paolo Scotti
Il Giornale

«Fai Sissi? Cavolo, è il mio mito! Sei grande, Cristiana: grandissima!». E meno male che le ragazze d'oggi non amano più il romanticismo. «Questa è solo una delle centinaia di mail che tante mie coetanee mi hanno inviato, appena saputo che avrei interpretato la più famosa delle regine - ride Cristiana Capotondi -. Quand'ero bambina io, Sissi era il mio mito, il mio sogno.

Oscar Cosulich
Il Mattino

Torna Sissi, ossia Elisabetta di Wittelsbach, resa immortale dalla trilogia cinematografica interpretata da Romy Schneider e Karlheinz Böhm in «La principessa Sissi», «Sissi, la giovane imperatrice» e «Sissi - Il destino di un'imperatrice», ma questa volta la rilettura romantica della sua storia (che ha già ispirato ben 28 lungometraggi) ha un cuore italiano, nella megaproduzione Rai Fiction da 12 [...] Vai alla recensione »

Mirella Poggialini
Avvenire

Quante saranno state, fra i 7.281.000 spettatori della prima puntata di Sissi, di domenica sera su Raiuno (share 27,01%), le ragazzine quattordicenni, quelle che, secondo il film di Veronesi, Genitori e figli, si impegnano a perder la verginità in gara con le amiche? È una riflessione che viene dopo la visione di un film romantico e 'tradizionale', costruito dal regista austriaco Xavier Schwarzenberge [...] Vai alla recensione »

Stefania Carini
Europa

Come si racconta l'amore a prima vista, quello classico delle favole? Semplice. Si mettono in scena l'imperatore e la futura imperatrice che per lunghi interminabili attimi si guardano negli occhi. Colpo di fulmine! Questa scena riassume tutta Sissi, miniserie in due puntate coprodotta da Publispei per l'Italia, in collaborazione con Rai Fiction, Sunset Austria per l'Orf e Eeos Entertainment per Zdf. [...] Vai alla recensione »

Marianna Buonassisi
Il Venerdì di Repubblica

Per entrare nella parte di Sissi, resa celebre da Romy Schneider in una serie di film degli anni 50, Cristiana Capotondi si è letta quattro biografie dedicate all'imperatrice d'Austria, fra cui un libretto scritto dalla sua ultima dama di compagnia, e il ritratto dettagliato di Brigitte Hamann. Patita di storia, l'attrice si è studiata il contesto storico di Sissi.

Luigi G. de Anna
Il Secolo d’Italia

Per due sere di seguito l'Italia è stata sotto l'effetto Sissi. L'ennesima fiction a carattere storico questa volta ha puntato sul più classico remake. Non era però facile riproporre la vicenda di Elisabetta, sposa di Francesco Giuseppe, resa celebre dai tre film usciti tra il 1955 e il 1957 con Romy Schneider nei, sontuosi, panni dell'imperatrice d'Austria.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati