Fighting

Film 2009 | Drammatico +13 105 min.

Regia di Dito Montiel. Un film con Channing Tatum, Terrence Howard, Luis Guzmán, Zulay Henao, Brian White, Michael Rivera. Cast completo Genere Drammatico - USA, 2009, durata 105 minuti. distribuito da Universal Pictures. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,00 su 11 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Fighting tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Al Box Office Usa Fighting ha incassato nelle prime 6 settimane di programmazione 23 milioni di dollari e 11,4 milioni di dollari nel primo weekend.

Fighting è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato no!
2,00/5
MYMOVIES 1,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO 2,50
CONSIGLIATO NÌ
Il regista di Guida per riconoscere i tuoi santi dimentica l'empatia con i suoi personaggi ai margini, osservandoli dall'alto verso il basso.
Recensione di Edoardo Becattini
Recensione di Edoardo Becattini

Shawn MacArthur è un giovane ribelle che dall'Alabama arriva a New York senza un soldo in tasca né un progetto in testa. Si guadagna qualche spicciolo vendendo libri e merce contraffatta per le strade della città finché durante una rissa in pieno giorno viene notato da Harvey Boarden, imprenditore di piccoli giri legati al mercato nero e alle scommesse illegali, che lo inizia al mondo dei combattimenti clandestini e della lotta a mani nude.
Ricordate la scena di Guida per riconoscere i tuoi santi in cui Dito e Mike immaginano di volare sopra i sobborghi del Queens guardando fissi attraverso un puntino di una finestra del metro? Ebbene, passando dalla produzione indie a quella ad ampio budget, dal "minimalismo Sundance" al "dinamismo Mtv", con la sua opera seconda Montiel ha realizzato quel desiderio. Laddove in Guida il suo sguardo stava ben piantato in mezzo agli edifici fatiscenti delle case popolari e costantemente all'altezza dei suoi abitanti, in Fighting è divenuto capace di proiettarsi nel cielo e guardare la città dall'alto verso il basso, finendo col dimenticare durante il passaggio la necessità di identificarsi empaticamente con quei personaggi condannati all'emarginazione sociale da una vita di quartiere.
Il cambiamento di direzione dello sguardo di Montiel è significativo non tanto perché costituisce l'ennesima dimostrazione del teorema della strada lastricata di oro e perdizione che conduce a Hollywood, ma perché nel passare da Astoria a Brooklyn per via aerea, il regista newyorkese pare aver perduto, oltre che la vicinanza con gli eventi raccontati, anche la propria abilità di narratore.
La costruzione di procede per archetipi narrativi così rigidi ed approssimativi da corrompere anche la fluidità della storia e la credibilità del suo protagonista. Tutto è costruito secondo una logica antica quanto la mitologia, dove però alla linearità del racconto si sostituisce una narrazione frammentata che intervalla quelle funzioni precostituite della "fiaba" con combattimenti coreografati al ritmo di hip hop e street beat. Channing Tatum ha la giusta fisicità per il ruolo ma, rimosso da quel contesto di disagio sociale che viveva attraverso il personaggio di Antonio in Guida, come Shawn diventa un personaggio poco espressivo e poco appassionante che, a dispetto dei pugni che è capace di sferrare, pare vivere con poche intenzioni e molte perplessità tutti quei pochi e prevedibili snodi narrativi del film, senza riuscire a trasmettere una pulsione che possa mai realmente essere interpretata come vendetta, ambizione o desiderio di riscatto sociale.
Destino non migliore tocca ai comprimari, incastrati in uno schematismo tanto riconoscibile quanto anelastico, potendo così limitarsi a muovere la storia del film senza farla mai evolvere in intensità. Nemmeno il truffatore di mezza tacca del bravo Terrence Howard riesce ad essere quel "santo" capace di redimere l'opera seconda di Dito Montiel ed elevarla dalla mediocrità del filone hip hop contemporaneo. Quel filone che vuole gli adolescenti di oggi tutti picchiatori o aspiranti ballerine. Tutti ribelli con una causa ma incapaci di spiegarci quale essa sia.

Sei d'accordo con Edoardo Becattini?
FIGHTING
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €6,91
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
sabato 2 gennaio 2010
ultimoboyscout

Un viaggio nei meandri del mondo sommerso delle lotte clandestine a New York. L'ascesa di un giovane lottatore non professionista, il rapporto complicato col padre prima e col "manager" poi, l'amore per una ragazza latina, i problemi economici sono gli ingredienti di un film all'altezza. Non è un film incentrato esclusivamente sui combattimenti: anzi se ne vedono appena 3-4 per pochi minuti di pellicola. [...] Vai alla recensione »

lunedì 4 gennaio 2010
Vittorio

Film scontato, con un finale troppo semplice e scontato.....Inferiore ai vecchi film di Van Damme...... Deludente!!

lunedì 3 gennaio 2011
LUCIDO71

3 stelle solo x gli amanti del genere. Resta un film carino, che va xò guardato una sola volta. Nulla di nuovo sotto il sole, ed in effetti sì, sembra la copia di LIONHEART. Storia prevedibile e già vista. Se siete patiti x il genere, vi suggerisco: IO VI TROVERO', WAR IL SOLITARIO, NEVER BACK DOWN, FEARLESS, HOOLIGANS, LA NOTTE NON ASPETTA, THE SNATCH...

venerdì 20 agosto 2010
francescol82

Il film è carino ed è recitato abbastanza bene ma la storia è veramente banale e scontata.

venerdì 19 ottobre 2012
4ng3l

Inizia con una storia abbastanza interessante, con personaggi accettabili e combattimenti discreti. Tutto fà sperare ad un miglioramento necessario, invece si ferma a raccontare una storia prevedibile e alquanto agevole per i vari personaggi. Il realismo viene buttato via da banalità e poco dinamismo, ma soprattutto poca cattiveria. Sceneggiatura di blanda intensità ed epilogo [...] Vai alla recensione »

domenica 6 settembre 2009
luigis

io nn riesco ha guardare questo film fatemi un piccolo piacere voglio vedere FIGHTING e dopo vi lasciero un commento su questo film

Frasi
"Credi che non abbia capito che non conto, lo so non conto niente, ma l'unico modo che ho di perdere è essere battuto!"
Shawn MacArthur (Channing Tatum)
dal film Fighting
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Jacques Mandelbaum
Le Monde

"Fighting" : des pains et des gnons Shawn, un beau gosse sans le sou mais à la carrure impressionnante, débarque un beau matin à New York de son Alabama natal. Vendeur à la sauvette, il se fait arnaquer par Harvey, escroc minable, et sa bande d'adolescents, non sans distribuer au passage des preuves de sa puissance de frappe. Lorsque les deux hommes se retrouvent, Harvey propose à Shawn de participer [...] Vai alla recensione »

Michael Ordoña
The Los Angeles Times

It's called "Fighting," and its unpolished, messy fracases are among the film's highlights. But there's much more to it than that: more than the easily sold idea of Channing Tatum as Shawn, a down-on-his-luck drifter, drawn by two-bit hustler Harvey (Terrence Howard) into New York's underground fighting scene; more than Shawn's romance with struggling single mother Zulay (Zulay Henao).

A. O. Scott
The New York Times

You might expect a movie called “Fighting” to be a blunt, literal affair, and in the case of Dito Montiel’s new film, you would not be wrong. Without undue fuss or grandiosity, it tells the story of Shawn MacArthur (Channing Tatum), a muscular young fellow from Birmingham, Ala., who comes to the big city and, well, fights. From an impromptu street brawl near Rockefeller Center (where he is trying [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati