L'alba dei morti dementi

Film 2004 | Horror 99 min.

Titolo originaleShaun of the Dead
Anno2004
GenereHorror
ProduzioneGran Bretagna
Durata99 minuti
Regia diEdgar Wright
AttoriSimon Pegg, Kate Ashfield, Nick Frost, Lucy Davis, Dylan Moran, Nicola Cunningham Bill Nighy, Martin Freeman, Matt Lucas.
Uscitavenerdì 20 agosto 2004
MYmonetro 3,08 su -1 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Edgar Wright. Un film con Simon Pegg, Kate Ashfield, Nick Frost, Lucy Davis, Dylan Moran, Nicola Cunningham. Cast completo Titolo originale: Shaun of the Dead. Genere Horror - Gran Bretagna, 2004, durata 99 minuti. Uscita cinema venerdì 20 agosto 2004 - MYmonetro 3,08 su -1 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi L'alba dei morti dementi tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

La domanda è: si puo fare un film originale con degli zombie al giorno d'oggi? Shaun of the dead è l'inattesa risposta affermativa. Il titolo, ... Al Box Office Usa L'alba dei morti dementi ha incassato nelle prime 9 settimane di programmazione 13,5 milioni di dollari e 3,3 milioni di dollari nel primo weekend.

L'alba dei morti dementi è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,08/5
MYMOVIES 2,75
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,44
CONSIGLIATO SÌ
Scheda Home
Critica
Un horror demenziale divertente e mai banale, sorretto da una strepitosa colonna sonora integrata attivamente in molti indimenticabili siparietti.
Recensione di Giovanni Idili
Recensione di Giovanni Idili

La domanda è: si puo fare un film originale con degli zombie al giorno d'oggi? Shaun of the dead è l'inattesa risposta affermativa. Il titolo, ovvio omaggio a Dawn of the Dead di Romero, contiene la chiave di lettura del film che riesce a coniugare commedia e horror come non si vedeva da tempo. Parliamo quindi di un brillante esordio alla regia per Edgar Wright coadiuvato dal protagonista e co-sceneggiatore Simon Pegg; i due, dopo aver lavorato assieme alla acclamata serie "Spaced" (1999) per il circuito televisivo, si confermano qui coppia affiatata.
Ci troviamo da subito catapultati nella vita di Shaun, trentenne che non riesce a dare una svolta alla propria vita, e a dire la verità, nemmeno ci prova. Lo stralunato protagonista è messo alle strette dalla fidanzata, e in poco convinti tentativi di "cambiare" riuscirà solo a ingarbugliarsi fino ad essere scaricato. Immerso nei propri guai e pensieri, una mattina si renderà improvvisamente conto in compagnia dello sfaccendato ed inseparabile amico Ed che le strade sono invase da zombi. Comincerà così una spassosa corsa per raggiungere i propri cari e mettersi al sicuro. La commedia e le relazioni tra i personaggi si svilupperanno con risultati sorprendenti in uno scenario ameno, quale può essere una Londra infestata da morti viventi. La trama non è certo un capolavoro ma è ben lungi dall'essere un pretesto per girare un film con morti viventi, anzi, l'intreccio risulta gradevole e l'idea di girare un Love Actually in mezzo agli zombi è veramente carina; in più l'opera risulta molto divertente e stupisce riuscendo a non cadere nel baratro senza ritorno della demenzialità e a evitare le brutture dello splatter. Un buon lavoro quindi, sorretto da una strepitosa colonna sonora integrata attivamente in molti indimenticabili siparietti. Film non per tutti i palati, ma che indubbiamente ha da dire la sua.

Sei d'accordo con Giovanni Idili?
FANTAFILM
Cento anni di cinema di fantascienza

Una misteriosa epidemia miete vittime in Inghilterra provocando, dopo i sintomi di una comunissima influenza, la morte quasi istantanea e la immediata resurrezione in famelici zombies. Le prime incerte notizie sul disastro diffuse dalla televisione - sembra che esista un nesso tra la caduta di una navicella spaziale americana e lo scoppio dell'infezione - non destano particolare apprensione: la gente, tutta presa dalla noiosa routine quotidiana, non fa molto caso a chi barcolla o cade improvvisamente per strada come colpito da un improvviso malore. Neppure Shaun si accorge di quanto gli sta accadendo intorno: le sue giornate sono dominate dalle molteplici incertezze che gli procurano il frustrante lavoro di commesso in un negozio di elettrodomestici, l'incapacità - per sbadataggine o pigrizia - di consolidare il rapporto con la fidanzata Liz, l'amicizia per Ed - un simpatico, disordinatissimo, strafottente perdigiorno che ha messo le radici nell'abitazione che divide con l'ordinatissimo, austero e borghesissimo Pete -, l'ossessione che sua madre sia costantemente vittima dell'odiato patrigno... Ma l'epidemia dilaga a macchia d'olio e una mattina due morti viventi appaiono sotto le finestre di casa. Armato di una mazza da cricket e sostenuto da un coraggio che viene dalla paura e dalla disperazione, Shaun, con l'inseparabile Ed, si avventura nel quartiere infestato dai mostri per mettere in salvo Liz, due suoi antipatici coinquilini, la madre e il patrigno e raggiungere con loro il pub "Winchester", meta fissa di tante serate, limbo ovattato e accogliente nel quale è solito dimenticare le delusioni dell'esistenza. La corsa verso il rifugio somiglia ad una fuga e non è detto poi che il rifugio stesso sia veramente a prova di zombies.
Brillante divagazione sul tema dei morti viventi generati dalle mutazioni, adeguatamente condita di splatter, di rispettosi riferimenti al cinema di Romero e di Fulci, di macabro umorismo e di sottile satira di costume. Le scene conclusive che nel televisore di casa mostrano gli zombies sopravvissuti, incatenati o assegnati ai lavori forzati nei grandi magazzini o trasformati in attrazione da reality show, si allacciano, enfatizzandole, con quelle iniziali delle persone che si avviano al mattino, con espressione spenta e passo sunnambolico, verso le occupazioni della giornata. La regia curata, i dialoghi essenziali, l'originale ambientazione in una Londra di quartiere, il riuscitissimo make-up dei mostri e gli ottimi interpreti ne fanno un piccolo gioiello.

Premiato in diverse manifestazioni, il film è arrivato in Italia sul mercato home-video con il più avvilente dei titoli immaginabili.

L'ALBA DEI MORTI DEMENTI
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
iTunes
-
-
-
-
Amazon Prime Video
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
sabato 19 marzo 2011
giaco_cuppo

Divertente, riflessivo, a tratti drammatico ma soprattutto parodico. Questa frase racchiude tutte le caratteristiche del film l'Alba dei morti dementi film parodia della classica serie horror di Romero iniziata con la notte dei morti viventi, che racconta la famosa storia degli uomini che da morti tornano in vita e attirati dal sangue vivo si cibano delle persone vive.

lunedì 13 luglio 2009
wynorski guiaz '80s

Shaun(Simon Pegg) è un giovane commesso trentenne che non ha ancora messo in pratica le promesse fatte alla fidanzata(Kate Ashfield) e vive ancora con l'amico d'infanzia Ed(Nick Frost). La sua vita monotona viene però interrotta una mattina quando la sua casa, il suo quartiere e poi tutta la Gran Bretagna vengono invasi dal risveglio dei morti, ora divenuti famelici e dementi zombie assassini.

giovedì 29 marzo 2012
KillBillvol2

Questo film tipicamente inglese è il migliore mix di paura e divertimento degli ultimi anni, a tratti addirittura migliore  del già fantastico Scream. Il titolo originale è ancora migliore della traduzione nostrana. Questo film delizioso, dalla trama un po' scontata, ma non delude nè i fan dell'horror n'è quelli della commedia demenziale.

lunedì 8 giugno 2009
Fluturnenia

Tra cinico divertimento e grottesca irriverenza una trama poco commedia ma neanche troppo parodia. Superiore a buona parte degli zombie-movies che imperversano abitualmente tra sale e videoteche, sia nell'efferatezza di morti e viventi che nella crudità con cui viene mostrata, spruzzando il tutto di quel tipico humor britannico che ti strappa puntualmente una risata a denti stretti anche là dove la [...] Vai alla recensione »

sabato 10 luglio 2010
shining

Già dalla locandina si capisce l'intento del regista, divertire con un pizzico (anzi, con qualche litro) di emoglobina! Zombie lenti, impacciati, attori bravi, trama semplice ma coerente e lineare, humor inglese sono le componenti di questo Shaun of the Dead (orribilmente italianizzato con il titolo L'alba dei morti dementi), che è un chiaro tributo al Dawn of the Dead di Romero. [...] Vai alla recensione »

martedì 19 giugno 2018
IuriV

  Di commedie horror se ne vedono tante, ma raramente ci si trova di fronte a un film che funziona per davvero in questo miscuglio di generi. Shaun Of The Dead, fortunatamente, appartiene alla squadra degli esperimenti andati a buon fine, per come è riuscito a prendere in giro certi archetipi del cinema a tema non morti, senza tuttavia mai mettere in ridicolo il genere.

sabato 4 gennaio 2014
Alex41

Questo film è geniale! Una bomba! E sopratutto fa ridere in modo intelligente, con una giusta dose di humour inglese mischiato all'horror più romeriano possibile. Infatti combina gli stessi elementi di un qualsiasi  zombie-movie: l'inizio, il contagio, la fuga in un luogo che diventerà una fortezza dove avrà inizio la battaglia finale; se nel film del 1968 era [...] Vai alla recensione »

venerdì 3 gennaio 2014
Ilaria Pasqua

Shaun è un commesso trentenne che vive ancora con l’amico d’infanzia Ed, con cui passa interminabili serate al pub della città. Ha una fidanzata con cui è arrivato a un punto di rottura, e con la madre non è che vada meglio. La sua vita monotona però viene interrotta quando una mattina la sua città viene invasa dagli zombie e questa sembra l’occasione giusta per Shaun per ritrovare un po’ di sana risolutezz [...] Vai alla recensione »

domenica 20 febbraio 2011
MaruskaFilatova

Una commedia britannica a dir poco banale per contenuti,storia,parte centrale e finale... Insomma praticamente un film con pochissime risate da far dubitare del fatto che sia definita una commedia. Quasi 2 ore di film e nemmeno un colpo di scena eclatante,fatti scontati,completamente copiati dai precedenti film ad esso ricollegabili (ad esempio l'alba dei morti viventi di Romero e l'ultimo film ad [...] Vai alla recensione »

domenica 13 luglio 2014
SUPREMO2000

Primo Capitolo Della Trilogia del Cornetto Diretta da Edgar Wright con Protagonisti Simon Pegg e Nick Frost

martedì 18 maggio 2010
re sole

bel film con bravi attori ma la storia è un po' scontata e in alcune parti noiosa ma c'è simon pegg quindi è un'ottimo film

sabato 26 marzo 2011
activa44

Shaun of the Dead è un prodotto abbastanza carino che può far innamorare i fan del genere ma non la gente più comune agli Horror classici o ad altri generi di film.

martedì 2 giugno 2009
Giuseppe Th. Dreyer

Ma siamo sicuri di non essere gia zombie prima che qualche strana circostanza ci imponga di cibarsi di nostri simili? Un piccolo capolavoro il film di wright, parodia intelligente e sarcastica all'inverosimile degli horror movies. La storia di shaun e di come si sconvolge(mica tanto, dato che sei mesi dopo tutto torna come prima!) la sua vita quando londra e invasa dagli zombies.

mercoledì 1 gennaio 2014
Il Cascio

Il primo dei film della cosiddetta "Trilogia del cornetto", questo è il classico film che o si fa bene o si fa male, in questo caso è riuscito benissimo! Simon Pegg oltre che ad essere un ottimo comico e anche un grande attore e lo ha dimostrato in diverse occasioni in varie Serie TV e nei due Star Trek di J.J. Abrams. Il film riesce a mischiare la commedia e l'orrore [...] Vai alla recensione »

martedì 19 giugno 2012
hulkman

molto divertente, ben recitato, ottime musiche. E anche un pizzico di sentimento che non stona

sabato 13 marzo 2010
andreabarella

film demenziale ........ il genere è ultimamente inflazionato e far ridere diventa molto difficile, questo film non fa differenza ti strappa qualche sorriso ma nulla di più

venerdì 11 febbraio 2011
Keanu

Personalmenete lo trovo un film assolutamente ridicolo, mediocre e noiosissimo. Non fa ridere, non dice nulla ! Un film vuoto e inutile. Sconsigliato ...

Frasi
Pensi che scenderanno?
Sì.
Quanti proiettili abbiamo ancora?
Due. Però possiamo ammazzarne di più, se si mettono in fila.
Dialogo tra Shaun (Simon Pegg) - Liz (Kate Ashfield)
dal film L'alba dei morti dementi
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati