MYmovies.it
Advertisement
Alien e la valorizzazione tardiva di un caposaldo del genere sci-fi

Il film di Ridley Scott è oggi considerato un titolo di vertice del cinema di fantascienza. Ma quando uscì non venne del tutto compreso. Ora su TIMVISION.
di Pino Farinotti

Sigourney Weaver (Susan Alexandra Weaver) (69 anni) 8 ottobre 1949, New York City (New York - USA) - Bilancia. Interpreta Ellen Ripley nel film di Ridley Scott Alien.
giovedì 9 maggio 2019 - Timvision

Che Alien (1979) sia un titolo di vertice della fantascienza sta nei fatti. Molti lo ritengono "il" titolo di vertice. Ma sappiamo, gli assoluti sono impropri e pericolosi ma il film di Ridley Scott fa certo parte di un numero che può stare nelle dita di una mano.

Una corrente di opinione propone proprio cinque titoli che danno identità al genere. Sarebbero: Il pianeta proibito (1956), 2001 Odissea nello spazio (1968), Guerre stellari (1977), Incontri ravvicinati del terzo tipo (1977), e, appunto, Alien (1979). Trattasi comunque di discrezione, il dibattito potrebbe essere aperto, magari acceso.
Pino Farinotti

Un'ulteriore scrematura porta a due soli contendenti: 2001 e Alien. Entrambi i film hanno segnato profondamente la storia del genere: quello di Kubrick si avvaleva dei contenuti del britannico Arthur Clarke, scrittore vero, dunque solida base letteraria, mentre Ridley Scott si era ispirato, per il suo mostro, a un dipinto, Necronom IV, di H.R.Giger, pittore vero. Dunque base figurativa a sua volta solida. Per ottimizzare in effetti speciali la pittura venne chiamato uno che lo sapeva fare, Carlo Rambaldi, che ottenne pure l'Oscar.

A bordo dell'astronave Nostromo, una creatura mostruosa si è insediata nel corpo di un astronauta. Ad affrontarlo è il tenente Ellen Ripley (Sigourney Weaver) ed è un precedente che capovolge un assunto accreditato: una eroina e non un eroe. È lei ad affrontare il mostro, a interpretarlo e combatterlo. Quella creatura orrenda e incomprensibile può dunque diventare uno specchio delle angosce umane, di fronte a ciò che non conosciamo.

Scott gestisce con misura e attenzione questa "filosofia" complessa, e la rende credibile. Sui significati del mostro tutto si è scritto e, a quarant'anni di distanza non è improprio dire che certi segnali che si potevano intravvedere come nell'"Uovo di serpente" di Bergman, sono diventati ossessioni concrete dell'epoca più recente.

Alien non era dunque il robot simpatico e superorganizzato del "Pianeta proibito", ma un soggetto "sovrumano" complesso. E forse, allora, non venne del tutto compreso se è vero che il film ottenne quell'unico Oscar per gli effetti speciali. La valorizzazione è a posteriori riconosciuta nelle varie classifiche nobili del cinema, dove Alien è sempre presente nelle posizioni più alte.


 GUARDALO SUBITO
 
 
ACCEDI - REGISTRATI

Oltre 10.000 titoli tra film, serie TV, cartoni e documentari.


ACCEDI ADESSO

In foto una scena del film Alien.
In foto una scena del film Alien.
In foto una scena del film Alien.
news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati