Incontri ravvicinati del terzo tipo

Film 1977 | Fantascienza 135 min.

Regia di Steven Spielberg. Un film Da vedere 1977 con Richard Dreyfuss, François Truffaut, Teri Garr, Melinda Dillon, Bob Balaban, J. Patrick McNamara. Cast completo Titolo originale: Close Encounters of the Third Kind. Genere Fantascienza - USA, 1977, durata 135 minuti. - MYmonetro 3,65 su 33 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Incontri ravvicinati del terzo tipo tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Magnifica fiaba fantascientifica, pervasa da un appassionante sentimento di fraternità universale. Il film ha ottenuto 9 candidature e vinto 2 Premi Oscar, 4 candidature a Golden Globes, Al Box Office Usa Incontri ravvicinati del terzo tipo ha incassato 2,9 milioni di dollari .

Incontri ravvicinati del terzo tipo è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato assolutamente sì!
3,65/5
MYMOVIES 3,25
CRITICA N.D.
PUBBLICO 4,48
ASSOLUTAMENTE SÌ

Magnifica fiaba fantascientifica, pervasa da un appassionante sentimento di fraternità universale. In una zona deserta dello Wyoming, nei pressi del famoso Picco del Diavolo (una curiosa formazione vulcanica citata in tutti i libri di geologia), il governo americano sta preparando segretamente una base di atterraggio per navi extraterrestri. Ma alcune persone dotate di percezione extrasensoriale si sentono attirate verso il Picco del Diavolo. Due di questi sensitivi, Roy, un elettrotecnico, e Jillian, una donna a cui gli extraterrestri hanno rapito il figlio, giungono all'appuntamento con l'astronave misteriosa. Il bambino rapito viene restituito e Roy sale sull'Ufo.

Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Dopo due contatti (avvistamento, reperimento di tracce) con gli UFO si aspetta il loro arrivo in una zona del Wyoming. Un padre di famiglia, una donna il cui bambino è misteriosamente scomparso e uno scienziato francese stanno all'erta. E l'UFO atterra. La componente tecnica è straordinaria: fotografia di Vilmos Zsigmond (unico premio Oscar su 4 candidature), effetti speciali di Douglas Trumbull, i pupazzi semoventi di Carlo Rambaldi, il più grande set (l'interno di una vecchia aviorimessa per dirigibili) mai usato, la sapiente costruzione drammatica in due tempi affidata alla suspense, tipica del cinema spielberghiano. Ma c'è qualcosa di più: una indubbia carica mitica di timbro junghiano, un discorso sulla pace e l'amicizia con razze extraterrestri. È l'opera di un sognatore per sognatori. Nel 1980 Spielberg mise sul mercato un'edizione di 152 minuti con sequenze all'interno dell'astronave.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
FANTAFILM
Cento anni di cinema di fantascienza

Nello Stato dell'Indiana, una notte, inconsueti fenomeni magnetici accompagnano l'avvistamento di oggetti non identificati. L'equipe del professor Lacombe, che da tempo studia un misterioso segnale musicale come possibile contatto lanciato dagli extraterrestri, vorrebbe mantenere la cosa segreta, ma la notizia delle apparizioni amplificata dalla televisione e dalla stampa richiama a Picco del Diavolo una folla di curiosi. Tra questi ci sono Roy, un elettrotecnico - che dopo essere stato investito da sorgenti luminose ha dato corpo ad una visione che non riusciva a focalizzare interpretandola nell'altura del Picco del Diavolo - e Jillian, una madre che ha assistito impotente al rapimento del suo bambino risucchiato in cielo da un fascio di luce. Sfuggiti alla cintura di sorveglianza Jillian e Roy sono spettatori della discesa di una flotta di navicelle e di una gigantesca astronave che atterrano su una sorta di pista allestita dai tecnici di Lacombe. Mentre lo scienziato comunica con gli alieni attraverso le note del pentagramma, l'astronave, a riprova delle intenzioni pacifiche, restituisce il bambino ed altre persone precedentemente scomparse ed accoglie Roy e pochi altri quali interlocutori prescelti per l'incontro. Lacombe, i suoi assistenti, Jillian e la folla di osservatori seguono con gli occhi l'astronave che riprende il viaggio verso le stelle.
Il titolo è derivato da "The UFO Experience" (1972) di Allen Hynek che fa anche una breve apparizione nel film che ha fornito la sua consulenza. Il personaggio di Truffaut, Lacombe, è disegnato su Jacques Vallée, ufologo francese. Per il ruolo di Roy, Spielberg aveva dapprima pensato all'attore Jack Nicholson.Il racconto - idealmente diviso in due parti, l'attesa e l'arrivo - dilata la tensione attraverso le paure, le ossessioni e le perplessità dei protagonisti per esplodere in una celebrazione quasi mistica di gioia e di luce. La luce, di fatto, è insieme con il magico motivo musicale, il tema conduttore del film: fin dalle prime sequenze i vortici luminosi che investono la macchina di Roy annunciano una forza ed una vitalità incontenibili, le stesse che avvolgono le infantili figure degli extraterrestri e che si riversano liberatoriamente dall'astronave. La luce equivale ad un annuncio, ad una promessa di pace che solo gli spiriti innocenti - simbolicamente, il bambino e l'elettrotecnico - possono intendere e che vanifica gli sforzi repressivi di un potere ottuso e diffidente. Cinematograficamente, la luce è anche il complesso degli strepitosi effetti speciali, mai estranei alla vicenda, che conferiscono al film una ammirevole compattezza ed una singolare capacità di coinvolgimento emotivo. Il film è stato preparato con cura maniacale e con particolare attenzione alle misteriose sparizioni (la nave arenata nel deserto e la famosa squadriglia di Avengers americani scomparsa nel 1945 nel triangolo delle Bermude). Riproposta nel 1980 in una seconda "edizione autentica" per rimediare alla precedente, frettolosamente distribuita a causa delle pressioni commerciali della Columbia, l'opera testimonia appieno il talento e la passione di un regista capace di conquistare, agendo all'interno dei meccanismi spettacolari dell'industria hollywoodiana, il diritto ad un sogno poetico.©

INCONTRI RAVVICINATI DEL TERZO TIPO
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD

-
-
-
-
Infinity
-
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
NOW TV
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 19 marzo 2017
laurence316

Caposaldo e pietra miliare del genere (esattamente al pari del contemporaneo Guerre stellari), l’unico film del regista di cui sia responsabile sia del soggetto che della sceneggiatura, Incontri ravvicinati del terzo tipo lo è soprattutto per la sua rivoluzionaria rappresentazione degli alieni non più come mostri guerrafondai e assettati di sangue bensì come esseri pacifici [...] Vai alla recensione »

sabato 10 luglio 2010
MARVELman

Secondo importante lavoro di successo per il grande Steven Spielberg che dà inizio alla sua parabola di successo dallo Squalo fino ad arrivare a Jurassic Park e passando per tutti i suoi, quali di più quali di meno, film. Incontri Ravvicinati del Terzo Tipo è un immortale capolvoro con soprattutto una fotografia eccelsa con una composizione di cielo stellato ed elementi "terrest [...] Vai alla recensione »

martedì 26 luglio 2016
Great Steven

INCONTRI RAVVICINATI DEL TERZO TIPO (USA, 1977) diretto da STEVEN SPIELBERG. Interpretato da RICHARD DREYFUSS, MELINDA DILLON, FRANCOIS TRUFFAUT, TERI GARR, BOB BALABAN, CARY GUFFEY, SHAWN BISHOP, WARREN J. KEMMERLING, ROBERTS BLOSSOM, PHILIP DODDS, LANCE HENRIKSEN Eventi bizzarri turbano la vita di una cittadina del Wyoming, soprattutto black-out improvvisi e terremoti spaventosi.

giovedì 18 aprile 2013
Monica Rosati

Era l'anno 1977 quando il grande Steven Spielberg, produttore e sceneggiatore, portò sul grande schermo il film "Incontri Ravvicinati Del Terzo Tipo". Stiamo parlando di tantissimi anni fa...ma di sicuro ne avrete sentito parlare spesso! Mi è capitato di vederlo per la prima volta proprio in questi giorni grazie al suggerimento di mio papà, che lo definisce "un [...] Vai alla recensione »

domenica 2 ottobre 2011
Andrea Levorato

Incontri ravvicinati del terzo tipo ****1/2 Produzione: USA 1977 Genere: Fantascienza Attori principali: Richard Dreyfuss, Francois Truffaut, Teri Garr, Melinda Dillon Regia: Steven Spielberg Trama: Le vite di persone si intrecciano nell’attesa dell’atterraggio di un UFO. Mini recensione: “Close encounters of the third kind” è il film più ambizioso di Spielberg, [...] Vai alla recensione »

sabato 29 gennaio 2011
catullo

Spielberg rivoluziona il concetto dei film di fantascienza inaugurato nel 1953 da Byron Haskin col suo capolavoro "La guerra dei mondi" secondo il quale dallo spazio non può che derivarne il male...concetto ripreso da John Carpenter col suo "La Cosa" riedizione de "La cosa da un'altro mondo" di Hawks del 51...per non parlare di Ridley Scott col suo "Alien" anche se il film si svolge nello spazio.

venerdì 8 agosto 2014
Makejrs

Basterebbe dire che ha rivoluzionato il genere di fantascienza cambiando le regole della relazione uomo-alieno, ma Incontri ravvicinati del terzo tipo è molto di più. E'  innovativo sotto l'aspetto tecnico: costato 20 milioni mantiene la sua efficacia e il suo fascino di fronte a molti colossal odierni. E' un opera che gestisce la tensione in maniera superba, alimentandola [...] Vai alla recensione »

domenica 9 giugno 2019
rmarci 05

Al suo terzo film e dopo lo straordinario successo de Lo Squalo, Steven Spielberg, il più grande intrattenitore del nostro tempo, realizza un film di cui cura anche il soggetto e la sceneggiatura: il risultato è una delle sue opere più riuscite e personali, rivoluzionaria per il genere fantascientifico in quanto viene stravolto lo stereotipo dell'alieno invasore, ipotizzando [...] Vai alla recensione »

venerdì 1 gennaio 2016
elgatoloco

Che il film sia uno dei vertici del cinema di ogni tempo è chiaro e assodato;SF assoluutamente originale , quella di Spielberg, che parte da ua stiuazione casalinga, quotidiana, per passare, attraverso l'irruzione di un elemento"nuovo"("disastro elttrico")all'elemento ignoto(UFO et collegati)attraverso una progressione intelligentissima e assoltamente creativa; [...] Vai alla recensione »

lunedì 28 dicembre 2015
andrejuve

“Incontri ravvicinati del terzo tipo” è un film del 1977 diretto da Steven Spielberg. Un gruppo di scienziati comandati da Claude Lacombe si reca presso il deserto messicano in quanto sono stati misteriosamente ritrovati degli aeroplani del 1945, considerati dispersi, incredibilmente ancora attivi e funzionanti. Sul posto inoltre trovano un contadino, dall’aria molto confusa [...] Vai alla recensione »

giovedì 23 gennaio 2014
arnaco

Forse verrò coperto di contumelie dagli estimatori di questo film, come ho visto succedere anche in questo sito, a chi osa esprimere un parere ... fuori dal coro. O molto più probabilmente verrò ignorato, ma tant'è. Preciso che non sono prevenuto nei confronti del regista o del genere fantascenza; al contrario ET per esempio mi è piaciuto.

lunedì 2 gennaio 2012
DAN69

Questo film è probabilmente la quintessenza del cinema di Spielberg e più in generale di quello Hollywoodiano: sfarzoso, spettacolare, emozionante, furbo (vedi i continui omaggi neanche troppo subliminali alle grandi multinazionali) ma a tratti anche sincero (soprattutto nel rapporto tra i due protagonisti). Che questo tipo di cinema piaccia o meno non si può fare a meno di riconoscere ed ammirare [...] Vai alla recensione »

venerdì 26 febbraio 2010
Diomede

Il film, è un'esperienza unica, girato magistralmente, forse uno tra i migliori lavori di Spielberg. Ciò che più colpisce è la bellissima raccolta di immagini e scene, davvero di ottime quelità per l'epoca, e il profondo riferimento a diversi temi importanti e profondi. Se vi chiedete cosa sia nel cinema la fantascienza, guardate questo film.

sabato 3 ottobre 2009
Thunder

Esperienza unica!

sabato 10 luglio 2010
MARVELman

Giustissimo il premio oscar alla fotografia e io gli avrei dato anche miglior film e migliore regia invece che regalarlo ad Io e Annie, se proprio l'Academy non voleva darlo a Star Wars...

sabato 31 marzo 2018
giuseppetoro

uno dei miei primi film visti sulla fantascienza...bel film

domenica 8 settembre 2019
Valerio massimo petricca

Come dal titolo immagini ed effetti bellissimi per essere il 1977,ma per come la vedo io ha delle lacune enormi,scene lente e semplici e non particolarmente curate un esempio,a inizio film le persone si ustionavano al passaggio delle navi aliene mentre alla fine niente.....una mamma che gli sparisce il figlio come se niente fosse successo,base Top secret “americana” dove si entra e esce [...] Vai alla recensione »

martedì 12 aprile 2011
piron66

per me,è il miglior film di fantascienza che sia mai stato girato

domenica 8 marzo 2015
il befe

bello

Frasi
Ronny se non faccio, è allora che avrò davvero bisogno di un dottore
Una frase di Roy Neary (Richard Dreyfuss)
dal film Incontri ravvicinati del terzo tipo
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Charles Taylor
The New York Times

“Stop and be friendly” might not seem like much of a way to sum up a great movie. But those words, on a sign held aloft by an old coot as a “Howdy!” to an armada of UFOs, is the very spirit of Steven Spielberg’s wonderful 1977 film. The news of this “30th Anniversary Ultimate Edition” is that apart from a long out-of-print Criterion laser disc, it’s the first home video release of the film’s original [...] Vai alla recensione »

winner
miglior fotografia
Premio Oscar
1978
winner
migliori eff. speciali sonori
Premio Oscar
1978
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati