Socrate

Film 1970 | Biografico, Storico 114 min.

Anno1970
GenereBiografico, Storico
ProduzioneItalia
Durata114 minuti
Regia diRoberto Rossellini
AttoriJean Sylvère, Anne Caprile, Ricardo Palacios, Beppe Mannaiuolo .
MYmonetro Valutazione: 3,00 Stelle, sulla base di 1 recensione.

Regia di Roberto Rossellini. Un film con Jean Sylvère, Anne Caprile, Ricardo Palacios, Beppe Mannaiuolo. Genere Biografico, Storico - Italia, 1970, durata 114 minuti. Valutazione: 3,00 Stelle, sulla base di 1 recensione.

Condividi

Aggiungi Socrate tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Un film sulla vita e sulle opere del filosofo greco Socrate.

Socrate è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 3,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
Scheda Home
News
Critica
Premi
Cinema
Trailer
La fusione di Intrattenimento colto e didattica consente alle parole di acquisire una forza di penetrazione ancora maggiore in quanto non 'recitate' ma 'dette'.
Recensione di Giancarlo Zappoli
Recensione di Giancarlo Zappoli

Lisandro, spartano, entra con i suoi uomini in Atene dopo averne abbattuto le mura. Alla città viene imposto il governo dei trenta tiranni. Tra costoro c'è Crizia, che è stato allievo di Socrate il quale non approva il comportamento dei nuovi dirigenti filo spartani. Crizia impone a lui e ad altri quattro l'esecuzione di Cleone per misurarne l'obbedienza. Socrate non ha alcuna intenzione di sottostare all'ordine ma la riconquista della città da parte degli ateniesi gli evita lo scontro. Non passerà molto tempo prima che il filosofo venga portato in giudizio da alcuni suoi concittadini con l'accusa di non credere agli dei e di corrompere i giovani. Nonostante una dialetticamente straordinaria autodifesa Socrate viene condannato a morte e decide di non sottrarsi alla sentenza.
Trasmesso dalla Rai in due parti (con una sintesi della precedente a premessa della seconda) il Socrate di Rossellini finisce con il rappresentare uno degli esempi di più alta adesione tra un autore e un personaggio. Scherzando Rossellini affermava che "fare soltanto quello che ti interessa, che ti diverte e che giudichi utile (come faceva Socrate e come tento di fare anch'io) è un lusso molto costoso: i problemi pratici della vita non li risolvi proprio mai". Molto più seriamente, presentando questo suo film per la tv, aggiungeva: "Socrate non ha lasciato neppure una parola scritta: è un'altra delle caratteristiche che ne fanno un uomo assolutamente moderno. Perché in lui non fu un caso o una pigrizia, ma una scelta. Socrate era contrario alla scrittura, e mi sembra che il suo atteggiamento fornisca un elemento di riflessione assai contemporaneo."
Il pensiero va al Rossellini che non amava le sceneggiature e torna subito a questo film in cui il cinema cede alla parola detta. Perché se lo si guarda con l'occhio della frenesia mediatica contemporanea questa è un'opera per cui è calzante la definizione di 'lenta' sin dal suo inizio. Ma la lentezza è al servizio di quanto viene detto da Socrate, dai suoi discepoli e dai suoi detrattori. Persino Santippe, facilmente rappresentabile come una moglie petulante e oppressiva, viene rappresentata con i tratti di una donna che si preoccupa della concretezza del quotidiano ma che ama profondamente colui con cui ha messo al mondo tre figli. Rossellini anche questa volta si impegna a fondere intrattenimento colto e didattica. Le modalità di vita e di governo ateniesi vengono mostrate anche nei dettagli in modo che, anche il meno colto degli spettatori, possa comprenderne le dinamiche. Il regista è poi anche consapevole di un illustre predecessore sul grande schermo. Se dal punto di vista cinematografico Processo e morte di Socrate non era stato certo un capolavoro aveva però visto vestire la tunica del filosofo da uno dei mattatori della scena del tempo: Ermete Zacconi. Rossellini sceglie un protagonista la cui recitazione è distante anni luce da quella roboante e 'teatrale' dell'attore di un tempo che fu con lo scopo di puntare a una semplicità molto diretta che consente alle parole di acquisire una forza di penetrazione ancora maggiore in quanto non 'recitate' ma 'dette'.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
SOCRATE
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
CHILI
-
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati