L'armata Brancaleone

Film 1966 | Commedia +16 120 min.

Regia di Mario Monicelli. Un film Da vedere 1966 con Vittorio Gassman, Catherine Spaak, Gian Maria Volonté, Enrico Maria Salerno, Maria Grazia Buccella. Cast completo Genere Commedia - Italia, Francia, Spagna, 1966, durata 120 minuti. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +16 - MYmonetro 4,32 su 34 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi L'armata Brancaleone tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

In un'Italia medievale famelica e stracciona Brancaleone, soldato di ventura, vaga al comando di un'armata di velleitari e disperati ancor più malmessi. Ha vinto 3 Nastri d'Argento,

L'armata Brancaleone è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato assolutamente sì!
4,32/5
MYMOVIES 4,25
CRITICA N.D.
PUBBLICO 4,61
ASSOLUTAMENTE SÌ
Una rilettura della storia in chiave nazional-popolare.
Recensione di Marco Chiani
Recensione di Marco Chiani

In sella ad un ronzino giallastro, Brancaleone da Norcia, cavaliere fanfarone e dai pochi meriti, guida un'improbabile compagnia di miserabili alla conquista del feudo di Aurocastro nelle Puglie. Sulla strada vivranno mille peripezie, tra una vedova impaziente e una verginella preda dei briganti, si uniranno alla combriccola anche l'ambiguo Teofilatto e un fabbro aspirante suicida. Una volta raggiunta la meta, dopo essere stati quasi impalati dai pirati saraceni, Brancaleone e compagni si vedranno condannati al rogo come usurpatori dal vero signore del feudo, sebbene il tempestivo intervento del monaco Zenone riuscirà a salvare la situazione.
Fortunatissima immersione della commedia all'italiana in un Medioevo cencioso e irresistibile, L'armata Brancaleone vale come splendido compendio della poetica, delle tematiche e dello spirito più vero di Mario Monicelli. Insieme ai fidati Age & Scarpelli alla sceneggiatura, il regista firma il suo capolavoro, un'avventura di salda presa comica in cui l'invenzione farsesca si mescola alla citazione colta (si va da Cervantes al Pulci fino a Italo Calvino) come il personaggio memorabile alle capacità degli interpreti coinvolti. All'amalgama perfetta di questi elementi, all'omogeneità dei contenuti, corrisponde una linea di racconto volutamente tortuosa, fatta di piccoli episodi, deviazioni, disequilibri e bruschi cambiamenti, in grado di restituire l'andamento di un poema cavalleresco salvo da ogni retorica o, ancora meglio, di uno spettacolo di burattini, così com'è sottolineato dai titoli di testa e dalle animazioni di Emanuele Luzzati. Anche a livello strettamente visivo, le scenografie e i costumi di Piero Gherardi rientrano in un'organizzazione dello spazio in cui i paesaggi naturali sembrano assomigliare alle quinte di un teatrino, ad una percezione bidimensionale e stilizzata. Ugualmente irreali sono le voci di questi personaggi-pupi, mascherate, tronfie o stridule, comunque sempre falsate, veicoli di una lingua a metà tra il volgare e il latino maccheronico, in breve, diventata di culto.
Con quell'odore di morte presente in filigrana in molti lavori di Monicelli, L'armata Brancaleone ha il raro merito di essere erudito e ugualmente popolare, raffinato eppure aperto a chiunque decida di avvicinarglisi. Ad un ottimo Vittorio Gassman, truccato come il Toshiro Mifune di La sfida del samurai, si affianca una squadra di attori (Gian Maria Volonté, Enrico Maria Salerno, Catherine Spaak) che hanno ben compreso lo spirito di quest'operazione parodico-picaresca da cui scaturirà un vero e proprio sottogenere. Tra le fonti cinematografiche, a vario titolo, rientrano Francesco, giullare di Dio di Rossellini e Donne e soldati di Luigi Malerba e Antonio Marchi, un film del 1955 che il regista vide in fase di montaggio negli stabilimenti di Cinecittà.
Considerato il successo di pubblico ottenuto, il produttore Mario Cecchi Gori convinse Monicelli a girare il seguito Brancaleone alle crociate (1970), non all'altezza dell'originale, ma riuscito più di quanto generalmente si creda.

Sei d'accordo con Marco Chiani?
Un'irriverente rilettura della storia in chiave nazional-popolare.

In un'Italia medievale famelica e stracciona Brancaleone, soldato di ventura, vaga al comando di un'armata di velleitari e disperati ancor più malmessa di lui. Salva fanciulle ma non ne approfitta (lo fanno gli altri), difende le città della costa dall'attacco dei musulmani, ma per poco non viene impalato. Sul punto di essere messo a morte dai turchi verrà salvato da un monaco che lo condurrà a una crociata in Terrasanta.
Sbrigliata stravaganza in costume godibilissima per chi ha fatto il liceo e ha quelle memorie linguistiche: il cavallo è "lo malo caballo", i turchi sono "lo nero periglio". Grande trovata cinematografica di Monicelli (intervenuto anche nella sceneggiatura e persino nella famosa, orecchiabile canzone), capace di fare cinema autentico, nei segni dello spettacolo, dell'intelligenza e dell'umorismo. Alcune scene fanno parte della mitologia, riportata in molti film successivi, come la scena del duello fra Gassman e Volonté nel campo di grano che viene letteralmente mietuto dalle grandi spade. Memorabile la prova di Gassman acconciato (straordinaria la ricostruzione della corte bizantina). Una composta da Rustichelli. Cinque anni dopo il seguito: Brancaleone alle Crociate.

L'ARMATA BRANCALEONE
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
-
-
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 4 febbraio 2011
irontato

Grazie a Monicelli a Gassman a Volontè e a tutti gli altri che hanno contribuito alla realizzazione di questa commedia originale e sgangherata.Vedendo ciò che circola oggi non si può che pensare:così non li fan più.

venerdì 30 marzo 2012
brando fioravanti

Il film è un lungo viaggio nell'Italia medievale, dove un gruppo di fannulloni con ha capo uno squinternato cavaliere partono alla conquista di un feudo con un documento rubato . Non ne andrà dritta una e alla fine solo grazie ad un santone scamperanno alla morte.Un gruppo di miserabili sono protagonisti di questa storia che va alla scoperta della nostra cultura [...] Vai alla recensione »

mercoledì 5 dicembre 2012
Filippo Catani

Italia nel Medioevo. Il cavaliere Brancaleone da Norcia accetta l'offerta di un gruppo di sgangherati briganti di prendere possesso di un feudo in Puglia. A capo di questa fantomatica truppa e con l'aggiunta di uno scapestrato nobile bizantino, Brancaleone partirà alla volta del feudo e si troverà ad affrontare innumerevoli traversie.

venerdì 15 maggio 2015
Great Steven

L'ARMATA BRANCALEONE (IT, 1966) diretto da MARIO MONICELLI. Interpretato da VITTORIO GASSMAN, GIAN MARIA VOLONTé, ENRICO MARIA SALERNO, CARLO PISACANE, GIANLUIGI CRESCENZI, UGO FANGAREGGI, CATHERINE SPAAK, FOLCO LULLI, BARBARA STEELE, LUIGI SANGIORGI, MARIA GRAZIA BUCCELLA, PIPPO STARNAZZA, FULVIA FRANCO, JOAQUIN DIAZ Dopo aver perso miseramente un torneo cavalleresco, il bizzarro, volenteros [...] Vai alla recensione »

sabato 12 maggio 2012
Dario85

Grandioso

venerdì 25 gennaio 2013
Aldeb4ran

...per la cura dei personaggi, la ricostruzione della lingua e l'interpretazione degli attori. Da vedere assolutamente

sabato 9 giugno 2012
Nico G.

  Al bellissimo film va aggiunta la preziosità dei disegni animati dei titoli di testa, ad opera di Emanuele Luzzati, lo stesso dei titoli di testa di "Brancaleone alle crociate".

giovedì 1 marzo 2012
Fobbo

Che dire, un'opera cinematografica destinata a essere ricordata nel tempo.. Un grazie spetta al maestro Monicelli, che ci regalò la sua più brillante commedia, seconda solo a mio parere, ai soliti ignoti. Un grazie spetta alle magistrali interpretazioni di Alessandro Gassman e Gian Maria Volontè, i quali dimostrano come anche in una commedia siano dovute ottime capicità [...] Vai alla recensione »

sabato 12 dicembre 2009
chris

storicita' ilariosa, divertente a tratti esplodente nellu parlar del grande gasman. Urge un bis con il figlio.

giovedì 5 maggio 2011
il cinefilo

L'ARMATA BRANCALEONE è un altra di quelle pellicole che hanno segnato la storia del nostro cinema ma che comunque sarebbe deviante bollare come un esempio di"commedia all'italiana"in quanto ciò che interessa a Monicelli e a Age e Scarpelli(tutti e due autori sia della sceneggiatura che del soggetto)è un azzardata eppure riuscita e giocherellona"reinvenzione"d [...] Vai alla recensione »

giovedì 9 settembre 2010
LorenzoMnt

Me lo fece vedere la prima volta il mio professore di storia e geografia in prima media insieme a Bertoldo bertoldino e fra cipolla(quest'ultimo si ispira a L'armata Brancaleone ma non ne uguaglia la pomposità),e subito mi incuriosì per la sua buffoneria mai vista prima di allora in altri film:dai titoli di testa ai costumi,dalla storia ai personaggi,non c'era niente nell'ordin [...] Vai alla recensione »

domenica 18 luglio 2010
luigighirri

martedì 8 dicembre 2009
piolo

magignifico BRANCA BRANCA BRANCA

martedì 1 dicembre 2015
Barolo

Monicelli all'epoca sorprese un pò tutti,confezionando un prodotto di grandissima originalità.Avvalendosi di uno strepitoso cast, girò una commedia-farsa ambientata  in un medioevo improbabile,con un dialetto inventato all'uopo,che avrebbe dovuto richiamare la vulgata dell'epoca. Il risultato fu un film esilarante, quanto bizzarro, che ancora [...] Vai alla recensione »

Frasi
Brancaleone: Quella pallida ma appetibile chi è?
Teofilatto: Mia sorella.
Brancaleone: No, intendo quella a latere con la faccia di baldracca.
Teofilatto: Mia matre.
Abacuc: Ah!
Dialogo tra Teofilatto dei Leonzi (Gian Maria Volonté) - Brancaleone da Norcia (Vittorio Gassman)
dal film L'armata Brancaleone
NEWS
CELEBRITIES
martedì 29 giugno 2010
Tirza Bonifazi Tognazzi

Accadeva dieci anni fa ROMA - È morto a 78 anni Vittorio Gassman, stamattina, nella sua casa di Roma. Il suo cuore non ha retto. Sono passati dieci anni da quando si leggeva su tutti i quotidiani della morte del mattatore.

winner
miglior fotografia a colori
Nastri d'Argento
1967
winner
migliori costumi
Nastri d'Argento
1967
winner
miglior musica
Nastri d'Argento
1967
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati