Fuga per la libertÓ

Un film di Carlo Carlei. Con Sergio Castellitto, Anna Valle, Marco Giallini, Christo Jivkov, Matt Patresi.
continua»
Formato Film TV, Drammatico, - Italia 2007. MYMONETRO Fuga per la libertÓ * 1/2 - - - valutazione media: 1,88 su 6 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato no!
1,88/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * - - -
 critican.d.
 pubblico * 1/2 - - -
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi
Marianna Cappi     * * - - -

A Genova, tra il 1943 e il 1944, un uomo di nome Massimo Teglio s'impegna, con l'aiuto del prete cattolico Don Repetto e di un'amica, a sottrarre quanti pi¨ ebrei possibile al tragico destino che li attende.
Ebreo a sua volta, ricco e inserito nella buona societÓ dell'epoca, Teglio Ŕ un aviatore, amico di Balbo, e padre della piccola Nicoletta. Nulla fa di lui un martire in partenza, ma il coraggio con cui rifiuta il ruolo di vittima predestinata, per sÚ e per gli altri, ne fa un eroe.
Per omaggiare la Giornata della Memoria, Mediaset manda in onda il film per la tv Fuga per la libertÓ, prodotto da Angelo Rizzoli e tratto dal libro del giornalista Alexander Stille "Benevolence and Betrayal: five italian Jewish families under fascism".
Sergio Castellitto Ŕ "il signor Massimo", Anna Valle la catechista che lo esorta e aiuta, mentre Marco Giallini Ŕ Osvaldo Farina, amico che diviene persecutore, quando i tedeschi mettono una taglia da un milione di lire sulla testa di Teglio, la "primula rossa".
La regia di Carlo Carlei evita i toni pi¨ apertamente drammatici, al punto che spesso affida alla musica l'espressione non solo di un sottotesto ma anche di una riflessione di contenuto, che si sceglie di non portare mai in superficie, anche grazie al ricorso massiccio all'ellissi, in sede di narrazione.
Alla ricerca di un'atmosfera da noir anni Quaranta, venata dal thriller ogniqualvolta appare in scena il gendarme nazista Feuerbach, Fuga per la libertÓ si colora di immagini pi¨ oggettivamente belle che realistiche, esaltate dalla fotografia cinematografica di Alessandro Pesci.
Tutto ruota attorno a pochi personaggi, che divengono degli emblemi e, forzatamente, dei tipi; ma la recitazione Ŕ buona e il coro dei personaggi Ŕ allineato (i tedeschi sfuggono alla macchietta, ed Ŕ giÓ molto). Da buon aviatore, per˛, la figura di Castellitto sembra sorvolare la vicenda di cui Ŕ protagonista, viverla quasi al di sopra del coinvolgimento, sebbene ne vada della sua vita stessa.
Il film resta importante parabola di altruismo e speranza, racconto poco noto dell'impresa di un uomo comune che Ŕ riuscito a fare molto per il suo popolo, nel bel mezzo della tragedia immane dell'Olocausto. Per questo, per˛, il sentimento di malinconia che si sprigiona dalle vedute invecchiate di Genova, dai riflessi sull'acqua, dall'aplomb riflessivo del protagonista e da ogni fotogramma del film, appare un garbo fuori luogo; il tocco Ŕ troppo lieve per rendere giustizia della ferocia della Storia.

Stampa in PDF

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Fuga per la libertÓ adesso. »
Fuga per la libertÓ | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marianna Cappi
Scheda | Cast | News | Foto | Frasi | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità