Advertisement
River to River 2022, il cinema indiano torna in streaming su MYmovies

Una selezione di opere - tra corti, lungometraggi e serie TV - dal festival fiorentino arriva online dal 6 aal 14 dicembre, inclusa anche nell’abbonamento MYmovies ONE. SCOPRI I FILM I ENTRA CON MYMOVIES ONE
di Veronica Ranocchi

giovedì 1 dicembre 2022 - mymoviesone

Sono 16 i film disponibili in streaming su MYmovies, inclusi anche con l’abbonamento MYmovies ONE, on demand per 48 ore, che vanno a comporre il catalogo della ventiduesima edizione del River to River - Florence Indian Film Festival che avrà luogo dal 6 all’11 dicembre 2022, anche in presenza al cinema La Compagnia di Firenze.

Fondato nel 2001 a Firenze come il primo festival – fuori dall’India – totalmente dedicato al cinema indiano, con il Patrocinio dell’Ambasciata dell’India, il River to River unisce la passione per l’India e per il cinema e deve il suo nome all’unione di diverse culture e idee che vanno da un fiume all’altro. Nello specifico dal Gange all’Arno, quindi River to River, appunto.

SCOPRI IL PROGRAMMA COMPLETO »


Il festival in streaming si apre il 6 dicembre con la proiezione del lungometraggio Godavari di Nikhil Mahajan, la storia corale di una famiglia la cui vita si svolge sulle rive del fiume che dà il nome al film. Accompagnato da una particolare colonna sonora, il protagonista della vicenda, Nishikant, ci renderà partecipi delle sue avventure.

Si prosegue, poi, il 7 dicembre con un programma più variegato che vede la presenza di un documentario e un lungometraggio, rispettivamente in apertura e chiusura di giornata, e di quattro cortometraggi. Il documentario è Neither a Girl Nor a Woman di Anjali Patil, che parte da una domanda rivolta non soltanto all’India: “Sono una ragazza o una donna?”.

I quattro cortometraggi, invece, sono Bena di Vrushali Telang, su una donna ingiustamente accusata di furto di gioielli e per questo licenziata, Ancora non lo so di Maaria Sayed, su una ragazza indiana in Italia combattuta tra il proprio mondo tradizionale dentro casa e la vita fuori con i suoi coetanei italiani, Those Seven Steps di Pavitra Verma che ruota intorno a Meghna, obbligata a sottostare a un matrimonio combinato e Kiss di Varun Grover, su un regista che attende fuori da una sala cinematografica il verdetto della commissione di censura, che rimarrà, però, interdetta da uno specifico accadimento.

A conclusione il lungometraggio Powai di Kuldip Patel incentrato su tre storie femminili che si intersecano nel quartiere di Powai nella megalopoli indiana. Un film che immerge lo spettatore in una Mumbai a 360 gradi.

La giornata dell’8 dicembre propone, a differenza dei giorni precedenti e di quelli successivi, oltre a un documentario e un lungometraggio, anche una serie web dal titolo Modern Love Mumbai di Shonali Bose, composta da 6 episodi. Il documentario, invece, è Let’s talk about Dharavi di Sanjay Ranade incentrato su cosa significa vivere in una delle più grandi baraccopoli del mondo in India attraverso il racconto dei suoi abitanti; mentre il lungometraggio è #Homecoming di Soumyajit Majumdar sui componenti di un gruppo teatrale che si ritrovano dopo sette anni in quello che era il loro spazio per le prove. Un film che si svolge in una sola notte, tra ricordi del passato, vite attuali e nuovi amori. 

Il 9 dicembre sarà possibile vedere il documentario The Dying Ghats of Calcutta di Poulomee Auddy e Atreyee Basak che è uno sguardo sui ghat di Calcutta, le tipiche logge e scalinate costruite lungo il fiume Gange, tra storie, vite e tradizioni.

Una giornata dedicata ai cortometraggi è, poi, quella del 10 dicembre con 4 titoli. Il primo Adventures of Faisal Rehman di Mir Ijlal Shaani, ispirato a "Gli amori difficili" di Italo Calvino, racconta il momento dopo una notte di festa e amore con la protagonista Faisal che non riesce a dimenticare cosa è successo. Il secondo The Astronaut and His Parrot di Arati Kadav è incentrato su un astronauta bloccato sulla luna che riesce a comunicare con la figlia in un modo unico. Il terzo Mein, Mehmood di Prataya Saha racconta la vita dura di Mehmood, agente di viaggio emigrato che tenta di sopravvivere in un mondo di concorrenza e difficoltà. Infine Line of Duty di Mayank Malhotra è il quarto e ha al centro una giovane recluta al confine con il Pakistan che si trova in una situazione anomala in cui scegliere se comportarsi da soldato o da essere umano.

Il River to River si conclude l’11 dicembre con il documentario Life in a Bowl – Bangalore di Purandar Chaudhuri con il quale il regista ci porta tra i profumi, i sapori, gli scorci e i segreti di Bangalore: una full immersion dei sensi nella capitale dello stato indiano del Karnataka.


SCOPRI I FILM I ENTRA CON MYMOVIES ONE

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2023 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati