Advertisement
Stepping, dal palcoscenico al cinema

La danza, l'amore e l'amicizia nel nuovo film di Sylvain White.
di Tirza Bonifazi Tognazzi

Il film

venerdì 29 giugno 2007 - News

Il film
In seguito a una rissa finita male, DJ Williams (Columbus Short) si trova costretto a lasciare Los Angeles, dove si esibisce regolarmente in gare di danza, per trasferirsi nella più tranquilla Atlanta. Alla prestigiosa Truth University, dove inizialmente si sente un pesce fuor d'acqua, viene coinvolto nella gara annuale di stepping e nella lotta al "potere" tra due confraternite rivali. Entrato a far parte della Theta Nu Theta - diretta concorrente della Mu Gamma - DJ dovrà dimostrare ai nuovi compagni il suo talento, ma dovrà anche mettere da parte l'orgoglio e imparare il significato della fratellanza. Stepping - Dalla strada al palcoscenico non è solo un film sulla danza, ma affronta anche altri temi come l'amore e l'amicizia. Il regista Sylvain White non è nuovo al mondo dello stepping, un tipo di danza che affonda le radici nella tradizione africana. "Mio padre faceva parte della squadra di stepping di una confraternita" racconta, "e se ho deciso di dirigere questo film è proprio perché si parlava di questo stile di ballo".

Lo stepping
Il coreografo Dave Scott spiega come "all'inizio lo stepping si componeva di elementi della tradizione africana - movimenti di gruppo coordinati e l'uso delle mani e del corpo come strumenti a percussione - finché le confraternite universitarie non hanno aggiunto alle coreografie passi di estrema precisione. Noi abbiamo aggiornato il tutto inserendo mosse acrobatiche e qualche accenno allo street style". In America non tutte le persone conoscono bene lo stepping. "Il film ci ha dato la possibilità di presentare un mondo così affascinante a un pubblico molto vasto", afferma il produttore Will Packer. "Noi abbiamo voluto presentare in maniera fedele non solo la spettacolarità dello stepping ma anche lo spirito di solidarietà e l'altruismo che animano le confraternite".

Il cast
Non era facile trovare degli attori che sapessero affrontare i passi dello stepping risultando credibili. "La scelta degli interpreti è fondamentale per qualunque film, ma in questo caso la questione era ancor più impegnativa. Il livello richiesto per entrare a far parte del cast era molto alto" spiega il regista. "Avevamo bisogno di attori che fossero in grado di esprimere al meglio le sfumature emotive dei diversi personaggi e allo stesso tempo fossero danzatori di livello straordinario. Non abbiamo voluto controfigure per le sequenze di stepping".

DJ Williams/Columbus Short
La scelta del regista è caduta su Columbus Short (La guerra dei mondi, Ammesso) e si è rivelata la più giusta. "Sono stato in tournée con Stomp per due anni" spiega l'attore. "Grazie a quell'esperienza sentivo di poter affrontare lo stepping anche se non l'avevo mai praticato prima". "Lavorare con lui è stato incredibile" racconta il produttore esecutivo Rob Hardy. "Arrivava sul set sempre carico di energia e con qualche nuova idea da proporre. Addirittura è arrivato a convincere i coreografi a inserire in una sequenza di ballo un salto acrobatico che il pubblico penserà sia stata fatta con l'uso delle funi. Ma vi garantisco che è tutto frutto dell'abilità di Columbus".

Gallery


Lo stepping
Il cast
DJ Williams/Columbus Short
Il trailer
news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati