Pipì Pupù e Rosmarina in Il Mistero delle Note Rapite

Film 2017 | Animazione Film per tutti 82 min.

Regia di Enzo D'Alò. Un film Da vedere 2017 con Giancarlo Giannini, Francesco Pannofino, Mattia Fabiano, Lucrezia Roma, Agnese Marteddu. Cast completo Genere Animazione - Italia, Francia, Lussemburgo, 2017, durata 82 minuti. Uscita cinema giovedì 16 novembre 2017 distribuito da Bolero Film. Oggi tra i film al cinema in 7 sale cinematografiche Consigli per la visione di bambini e ragazzi: Film per tutti - MYmonetro 3,00 su 4 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
Pipì Pupù e Rosmarina in Il Mistero delle Note Rapite
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Enzo D'Alò realizza un film d'animazione rivolto ai bambini tra quattro e otto anni.

Consigliato sì!
3,00/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 3,00
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
D'Alò come di consueto porta i più piccoli in un universo fantastico che non dimentica di avere solide radici culturali.
Recensione di Paola Casella
venerdì 10 novembre 2017
Recensione di Paola Casella
venerdì 10 novembre 2017

Pipì, Pupù e Rosmarina sono i tre cuccioli cercatori del Mapà, figura misteriosa un po' mamma e un po' papà, e questa volta Voce, il narratore fuori campo (che ha come sempre il timbro profondo di Giancarlo Giannini), chiede loro di porre rimedio a un grosso guaio: il Mapà ha composto le musiche di un grande concerto d'opera che la filarmonica degli animali del bosco dovrebbe eseguire a Ferragosto, ma le note della partitura sono sparite e nessuno sa dove siano finite (o chi sia stato a nasconderle). C'è un solo modo per recuperarle: poiché le note sono attratte da chi canta, i nostri tre eroi dovranno allestire un concerto. E Pipì, Pupù e Rosmarina si fanno addirittura in tre, non solo perché tre sono loro, ma anche perché mettono in scena tre celebri opere liriche impersonandone i personaggi principali, con un po' di aiuto da parte dei loro amici.

Enzo D'Alò trasforma in un lungometraggio cinematografico una serie televisiva di grande successo, scrivendo soggetto e sceneggiatura (comprese le parole di tutte le canzoni) del film e dirigendo i personaggi all'interno degli ambienti creati dall'illustratrice Annalaura Cantone.

Cantone ha inventato un mondo fatto di scampoli di stoffa e ritagli di fotografie e carte colorate abitato da personaggi dal disegno semplice, quasi naif, che ricorda quello di Peppa Pig perché il target di età è lo stesso. Ma la fantasia visiva e narrativa di Cantone e D'Alò è più ricca e complessa di quella della serie televisiva inglese, molto più colorata e determinata ad insegnare la complessità e il gusto del bello anche a bambini molto piccoli. Per questo lungo la trama sono sparse parole "difficili" come "melomane", "prosaico" e "tenzone"; per questo le musiche e le storie che i tre cuccioli mettono in scena non sono canzonette ma brani de L'italiana di Algeri, il Don Chisciotte e Lo Schiaccianoci, rielaborati e resi più accessibili dal compositore Daniele Di Gregorio.

L'eleganza compositiva, la raffinatezza, la sensibilità verso il mondo dei bambini che D'Alò ha già ampiamente dimostrato in capolavori del cinema per l'infanzia come La freccia azzurra e La gabbianella e il gatto portano i più piccoli (e i loro genitori) in un universo fantastico che non dimentica di avere solide radici culturali, radici orgogliosamente italiane. Il montaggio di Gianluca Cristofari rende agile la narrazione e i bambini sono messi in grado di seguire anche le svolte più complesse. Unico neo: la durata del film, che mette alla prova la capacità di concentrazione dei più piccoli, abituati ai tempi brevi della serie televisiva. Un'ora pulita sarebbe bastata a tenerli in sala a seguire le avventure dei loro beniamini senza spazientirsi.

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
giovedì 16 novembre 2017
Massimo Bertarelli
Il Giornale

Chi ha rubato le note della partitura del Grande Concerto di Ferragosto? Occorre indagare e l'incarico viene affidato a Pipì Pupù e Rosmarina che metteranno in scena tre grandi opere classiche (come, ad esempio, il Don Chisciotte) per risolvere il mistero. D'Alò si conferma straordinario cantore per l'infanzia, confezionando un prodotto «d'altri tempi», pensato esclusivamente per i piccoli, ma che [...] Vai alla recensione »

giovedì 16 novembre 2017
Silvio Danese
Quotidiano Nazionale

Sembra un'animazione di ritagli, pezzi di libro illustrato d'altri tempi, così intensamente piatto che rimette in gioco, anzi quasi rivendica, al tempo degli ologrammi pesanti del 3D, una purezza pittorica colta e popolare, segni espressionisti e decò (di Annalaura Cantone). La musica. È il nastro su cui viaggia la storia dei tre animaletti a caccia delle note perdute di un concerto di Ferragosto composto [...] Vai alla recensione »

giovedì 16 novembre 2017
Francesco Alò
Il Messaggero

Momento d'oro per l'animazione italiana. Dopo Gatta Cenerentola dello studio napoletano Mad in corsa per entrare in lizza per l'Oscar, ecco tornare in forma smagliante Enzo d'Alò, esperto animatore da record (il suo La gabbianella e il gatto nel 1998 fu l'incasso più alto per un cartoon nella storia d'Italia) qui alle prese con l'adattamento per il cinema della sua fortunata serie tv Rai.

NEWS
VIDEO RECENSIONE
mercoledì 22 novembre 2017
 

Pipì, Pupù e Rosmarina sono i tre cuccioli cercatori del Mapà, figura misteriosa un po' mamma e un po' papà, e questa volta Voce, il narratore fuori campo (che ha come sempre il timbro profondo di Giancarlo Giannini), chiede loro di porre rimedio a un [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati