Al di lÓ delle montagne

Acquista su Ibs.it   Dvd Al di lÓ delle montagne   Blu-Ray Al di lÓ delle montagne  
Un film di Jia Zhang-Ke. Con Zhao Tao, Yi Zhang, Jing Dong Liang, Zijian Dong, Sylvia Chang.
continua»
Titolo originale Shan He Gu Ren. Drammatico, durata 131 min. - Cina, Francia, Giappone 2015. - Cinema uscita giovedý 5 maggio 2016. MYMONETRO Al di lÓ delle montagne * * * 1/2 - valutazione media: 3,85 su 22 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato assolutamente sì!
3,85/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * * * -
 critica * * * * -
 pubblico * * * - -
Le vite, gli amori, le speranze e le disillusioni attraverso due generazioni di una famiglia immersa in un contesto sociale in rapido cambiamento.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un film che porta a compimento la minaccia dell'assorbimento dell'individuo nelle metamorfosi capitaliste, spiegandola lungo un'asse temporale che contempla presente, passato e futuro
Marzia Gandolfi     * * * * -
Questo film è disponibile in versione digitale, scopri il miglior prezzo:
TROVASTREAMING

Fenyang, 1999. La Cina Ŕ a un passo dal nuovo secolo e da Macao, ultima colonia portoghese in Asia. Mentre il Paese si appresta a ristabilire la propria sovranitÓ, Tao, una giovane donna di Fenyang, non sa decidere a chi appartenere. Corteggiata da Zhang, proprietario di una stazione di servizio che si sogna capitalista, e Lianzi, minatore umile che estrae speranze e carbone, Tao prova a fare chiarezza nel cuore. Tra una corsa in macchina e un piatto di ravioli al vapore, sceglie Zhang e getta nella disperazione Lianzi, che abbandona casa e cittÓ. Quindici anni, un matrimonio e un figlio dopo, Tao Ŕ separata e sola, Lianzi ha un cancro e Zhang vive a Pechino con un'altra donna. Cinico e ricco ha ottenuto l'affidamento del figlio, che ha chiamato come la valuta americana (Dollar) e ha deciso di far crescere in Australia. Terra promessa dall'altra parte del Mondo, l'Australia diventa la patria di Dollar che maggiorenne e inquieto ha deciso di ritrovare sua madre e la Cina. A ostacolarlo c'Ŕ Zhang, che non ha mai imparato l'inglese e non ha parole per raggiungere il suo ragazzo. A casa e sotto la neve, attende da sempre Tao.
La mutazione accelerata del (suo) mondo Ŕ l'oggetto ideale del cinema di Jia Zhangke. Registrare una realtÓ che evolve sotto gli occhi con tale velocitÓ e tali proporzioni Ŕ la sua vocazione e in un certo senso quella del cinema (delle origini). Dopo il gigantismo del cantiere di Still Life, che conduceva a conseguenze gigantesche, Jia Zhangke svolge una relazione d'amore attraverso gli anni e le trasformazioni economiche del suo Paese. Cuore centrale della storia Ŕ ancora una volta Fenyang, cittÓ natale dell'autore e punto di ancoraggio estetico e sociale del suo cinema. La sua produzione artistica, avviata nel 1995 e rimasta a lungo clandestina in Cina, testimonia da sempre la fragilitÓ dell'uomo sottomesso a volontÓ che lo doppiano. Funambolo su un filo teso tra fiction e documentario, l'autore Ŕ ritrattista e paesaggista insieme di sentimenti forti emersi da una societÓ in crisi. Vedere i suoi film Ŕ come accedere a un laboratorio estetico, un diapason che produce un suono puro, frequenze armoniche che accordano tecnica digitale e finzione, documentario e lirismo elettrico, (iper)sensibilitÓ poetica e interazione tra uomini e ambiente.
Se il suo cinema precedente minacciava l'assorbimento dell'individuo nelle metamorfosi capitaliste, Al di lÓ delle montagne realizza la minaccia e la spiega lungo un'asse temporale che contempla presente, passato e futuro. Sospeso tra la certezza di quello che Ŕ stato, il film apre sul Capodanno del 1999, e l'ipotesi di quello che potrÓ essere, il film chiude sull'inverno del 2025, Al di lÓ delle montagne materializza l'ambizione cinese nella figura di Zhang. Indietro restano Lianzi, senza lavoro e in compagnia del suo cancro, Tao, corpo nazione indecisa sulla strada da prendere al debutto e poi votata al consumo, e Dollar, il prezzo pagato alla conversione economica. Dopo aver reso conto di milioni di persone povere e profughe e aver registrato centinaia di cittÓ e siti archeologici sommersi, il regista affronta i flussi migratori e disloca per la prima volta i suoi personaggi al di lÓ dei confini cinesi. L'Australia diventa la terra promessa di Zhang e la terra straniera di Dollar, dentro un melodramma superbo su due generazioni che non riusciranno pi¨ a comunicare. In fondo al loro silenzio, che ormai parla soltanto la lingua inglese, resiste la tradizione incarnata da Tao, punto fermo del film che prepara ravioli e 'riconosce' la voce cara. Dentro un contesto (sur)reale, dentro cittÓ simbolo della cultura classica cinese ridotte a cantieri, Zhangke accomoda tre personaggi in cerca di qualcosa, forse l'amore, forse una famiglia, forse il successo, forse la propria identitÓ, forse una finestra verso il mondo esterno, che ha smesso di essere clandestino e contempla adesso l'occidentalitÓ pop dei Pet Shop Boys.
Come nella canzone "Go West" i personaggi cercano una nuova frontiera e di questa ricerca il regista fa un gioco plastico e narrativo, che produce uno smarrimento emozionale attraverso uno sguardo critico. Come in Still Life osserviamo volti rivelati in piani densi e corpi in bilico sul vuoto. Se ieri era un vuoto reale provocato da una diga, oggi Ŕ quello ideale prodotto dall'esodo. Come il fiume Yangtze la Tradizione Ŕ interrotta e la geografia (umana) alterata. I tempi cambiano, gli uomini passano ma resta il cinema a mostrarceli.

Stampa in PDF

TROVASTREAMING
AL DI L└ DELLE MONTAGNE
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
CHILI
Wuaki.tv
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
Google Play
Premi e nomination Al di lÓ delle montagne

premi
nomination
Asian Film Awards
1
4
* - - - -

Perplesso

lunedý 16 maggio 2016 di Jack Beauregard

Leggo recensioni entusiastiche di questo film, a destra e manca, con riferimenti alle opere precedenti del regista, che purtroppo (o per fortuna) non ho avuto l'occasione di vedere. Premesso questo, devo dire che il film mi ha lasciato abbastanza sconcertato. Innanzitutto ho trovato assolutamente incomprensibile il cambio di formato cinematografico tra epoche, tutto sommato, abbastanza vicine tra loro 1999, 2014 e un ipotetico 2025. I tre periodi non sono oltretutto particolarmente caratterizzati continua »

* * * * *

Pure le rose pi¨ delicate, graffiano in profonditÓ

mercoledý 11 maggio 2016 di no_data

Al di là delle montagne è un film coinvolgente. 130 minuti di poesia che volano via in un momento pieno di spunti di riflessione, pur essendo impregnato di cultura orientale, che hanno valore anche per un pubblico occidentale. Esiste una poesia che permea tutti i fotogrammi di questo film di cui Jia Zhang-Ke ha studiato ogni minimo particolare. Dalla tipologia dei mezzi di ripresa usata che contribuiscono a scandire il tempo che passa alla quantità di frasi su cui ci si continua »

* * * * -

Sensazione di ...

venerdý 6 maggio 2016 di dinoroar

Inutile dilungarsi sulla storia, anzi, sulle storie che si intrecciano, si lasciano per poi reincontrarsi e perdersi per sempre in questo tempo di immensi cambiamenti. Chi Ŕ stato in Cina si ritroverÓ nel racconto delle pesanti contraddizioni di questo Paese sconfinato in bilico, mai come adesso, tra la modernizzazione a tutti i costi e conservazione di preziose tradizioni culturali. La cronologia Ŕ scandita in modo magistrale e alla fine del film rimane una sensazione di stanchezza, come se avessimo continua »

* * * * -

Al di la delle montagne

giovedý 12 maggio 2016 di maumauroma

Protagonista assoluta di questa magnifica opera e' la nazione cinese con le sue tradizioni millenarie, con gli sconvolgimenti socio economici degli ultimi decenni, con il boom capitalistico che ha accentuato drammaticamente il solco tra nuovi ricchi delle grandi citta' e la povera vita delle province contadine. IL film si struttura o meglio si destruttura in tre spazi temporali tra recente passato, presente, e prossimo futuro. La giovane e bella Thao, il rampante e ambizioso Zhang, l'umile operaio continua »

Tao
"Non si pu˛ che fare un tratto del cammino insieme. Prima o poi ci si deve separare"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Zhang
"La libertÓ Ŕ relativa. In Cina non si possono avere armi, qui posso avere armi ma non ho nessuno cui sparare"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Mia
"La parte pi¨ difficile dell'amore Ŕ l'inquietudine"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Shop

DVD | Al di lÓ delle montagne

Uscita in DVD

Disponibile on line da giovedì 20 ottobre 2016

Cover Dvd Al di lÓ delle montagne A partire da giovedì 20 ottobre 2016 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Al di lÓ delle montagne di Jia Zhang-Ke con Zhao Tao, Yi Zhang, Jing Dong Liang, Zijian Dong. Distribuito da Rai Cinema - 01 Distribution. Su internet Al di là delle montagne (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 9,29 €
Prezzo di listino: 9,99 €
Risparmio: 0,70 €
Aquista on line il dvd del film Al di lÓ delle montagne

Dentro la Cina come un saggio

di Alessandra Levantesi La Stampa

Affermatosi nel 2006 con il Leone d'oro a Still Life, Jia Zhang-ke Ŕ un regista che merita attenzione: fosse solo che il suo cinema fa capire meglio di tanti saggi il modo devastante in cui modernizzazione e crescita economica stanno distruggendo l'identitÓ della Cina. Diviso in tre parti, Al di lÓ delle montagne inizia nel 1999 con un triangolo amoroso in un contesto rurale giÓ infiltrato di motivi occidentali: corteggiata da un źnuovo ricco╗ e da un impiegato di miniera, Tao sceglie di sposare il primo. »

La Cina e il diritto alla felicitÓ

di Valerio Caprara Il Mattino

Nei suoi complessi dietrofront, il cinema cinese di oggi non sempre riesce a recuperare gli splendori del recente passato ed era lecito sospettare di Jia Zhang-ke, un regista sin troppo incalzato dalla censura del regime. La bella sorpresa Ŕ che źAl di lÓ delle montagne╗ si rivela, invece, un buon film diviso in tre capitoli (ripresi in altrettanti formati fotografici diversi) sulla deriva traumatica, forse inevitabile, dei sogni generazionali innescati dall'ibridazione del comunismo nel capitalismo dirigista. »

Com'Ŕ vicina questa Cina pronta a tutto per far soldi fino a perdere l'anima

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

Dovessimo indicare dieci grandi cineasti capaci di raccontare i mutamenti del presente, il cinese Jia Zhang-ke sarebbe sicuramente nel gruppo. Eppure ogni volta che esce un suo film bisogna ripartire da zero. Per un regista abbonato a Cannes e Venezia (dove nel 2006 vinse il leone d'oro con lo struggente Stil Life) Ŕ un bel paradosso. Il provincialismo del nostro mercato e la dittatura del doppiaggio certo non aiutano. Ma Ŕ un peccato anche perchÚ Jia, come ogni grande narratore, sa illuminare il suo angolino di mondo come se fosse nostro, cancellando d'un colpo abissali differenze di lingua e cultura. »

Una ragazza due corteggiatori pensando a "Jules et Jim"

di Paolo D'Agostini La Repubblica

Due ragazzi, una ragazza. ChissÓ se c'entra l'eterno modello truffautiano di Jules et Jim. ChissÓ, perchÚ siamo in Cina e come al solito non Ŕ proprio facile comprendere modelli e riferimenti. Malgrado il regista, Jia Zhangke (classe 1970, esponente della "sesta generazione" succeduta a quella di Zhang Yimou), non sia di certo uno sprovveduto quanto a conoscenza del cinema. Una ragazza - che Ŕ la ricorrente interprete dei film di Jia, Zhao Tao, oltre che sua moglie nella vita - e due ragazzi, con il loro legame e i loro ambigui e divisivi sentimenti, sullo sfondo delle colossali trasformazioni vissute dal grande paese; attraversate dal racconto, e anche questo Ŕ un elemento ricorrente nei film del regista Leone d'oro di Venezia (con Still Life nel 2006), con una carrellata di lungo respiro. »

Al di lÓ delle montagne | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Pubblico (per gradimento)
  1░ | jack beauregard
  2░ | enrico danelli
  3░ | dinoroar
  4░ | raffele
  5░ | vanessa zarastro
  6░ | jack beauregard
  7░ | giuliog02
  8░ | angelo umana
  9░ | flyanto
10░ | robert eroica
11░ | maumauroma
12░ | no_data
Rassegna stampa
Claudio Trionfera
Asian Film Awards (5)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedý 5 maggio 2016
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità