Tre tocchi

Acquista su Ibs.it   Dvd Tre tocchi   Blu-Ray Tre tocchi  
Un film di Marco Risi. Con Massimiliano Benvenuto, Leandro Amato, Emiliano Ragno, Vincenzo De Michele, Antonio Folletto.
continua»
Drammatico, - Italia 2014. - Ambi Pictures uscita giovedì 13 novembre 2014. MYMONETRO Tre tocchi * * * - - valutazione media: 3,06 su 18 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,06/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * 1/2 - - -
 critica * * - - -
 pubblico * * * * 1/2
La storia della squadra di calcio formata da attori/registi (tra cui lo stesso Risi) e fondata negli anni Settanta da Pier Paolo Pasolini.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Ispirato da un'esperienza personale e dall'impegno sportivo di Pier Paolo Pasolini
Marzia Gandolfi     * 1/2 - - -
Questo film è disponibile in versione digitale, scopri il miglior prezzo:
TROVASTREAMING

Max ha quarant'anni e aspetta da sempre il ruolo della vita, Leandro interpreta un trans e drammatizza il suo passato politico in un teatro di Napoli, Emiliano è un doppiatore che sogna il cinema e un flirt con Valentina Lodovini, Vincenzo è un miserabile che 'prega' Dio per un provino e poi abusa delle donne, Gilles è un attore di fotoromanzi che vive la vita come in un fotoromanzo, Antonio è un giovane attore teatrale che spende la sua giovinezza con una vecchia attrice dimessa dal palcoscenico e dalla vita. Rivali nella professione ma compagni in campo, i sei aspiranti attori resteranno una promessa non mantenuta.
Qualcosa di importante non funziona nei Tre tocchi di Marco Risi, qualcosa che respinge per tutta la durata del film e che poi improvvisamente una canzone di Francesco De Gregori emerge e chiarisce. Perché "La valigia dell'attore" interrompe lo smarrimento e 'costruisce' un senso sulle rovine di un film e di una città abitata un tempo dalle storie del cinema. Ambientato quasi interamente a Roma e attraversato da un rigor mortis, Tre tocchi fallisce dove riesce De Gregori, cantando il mestiere dell'attore, arrivando a parteciparlo e a comunicarlo "oltre il buio che c'è". Abbozzati, imprecisi, incolori e qualche volta deprecabili (Vincenzo), i personaggi e le situazioni narrative annullano le consuete dinamiche empatiche, privando lo spettatore del tempo e del modo di entrare in ognuno dei micro racconti che abitano. Lo sforzo interpretativo dei protagonisti, tutti ugualmente enfatici, collassa a contatto con un oggetto narrativo difficilmente identificabile e sospeso tra una vita di imprecazioni e un campo di calcio. Ispirato da un'esperienza personale e dall'impegno sportivo di Pier Paolo Pasolini, in quelle occasioni offerte dalle borgate e da un pallone che si faceva volare e correre, senza contrasti e magari senza mai segnare un goal, Tre tocchi è privo degli argomenti (e dall'argomentazione) che si chiama a rappresentare. Manca il calcio che richiama fin dal titolo ma di cui non coglie i rimbalzi, la performance, il territorio, il linguaggio sacro e poetico. Manca ancora la grazia che Risi cerca 'grevemente' senza trovarla come il suo il pusher ballerino, a cui toccano battute discriminanti che sposano il luogo comune che i danseur siano (in)discutibilmente gay. A Vincenzo De Michele e Gilles Rocca spetta invece 'marcare' il ruolo della donna come oggetto sessuale, ignorando qualsiasi capacità intellettuale e riducendola a puro strumento di diletto sessuale. Ida Di Benedetto, Valentina Lodovini, Francesca Inaudi, Alessia Alciati, Martina Codecasa realizzano loro malgrado nei sogni o nell'intimità del quotidiano, le chiacchiere da spogliatoio di un gruppo di camerati disgraziati in cerca di autore. Un autore di forte impegno civile (Fortapàsc), capace di generare scandalo invece che consolazione, e che adesso preclude allo spettatore qualunque immedesimazione, qualsiasi congiunzione emotiva o logica. Quello che resta dopo la visione di Tre tocchi è uno sguardo attonito e carico dell'impossibilità di toccare altro che non sia la superficie delle figure che abbiamo osservato agitarsi sullo schermo. Tre tocchi perde il contatto con l'essenza, non è e con lui finiscono per non essere tutti i personaggi, che girano a vuoto e si affidano alla rappresentazione: una fila di cliché e situazioni standard. A restare è solo la bella canzone di De Gregori, che cattura la bellezza del gesto e l'effimero senso dell'interpretare una possibile alterità "nel camerino già vecchio tra un manifesto e lo specchio".

Stampa in PDF

TROVASTREAMING
TRE TOCCHI
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
iTunes
-
-
-
-
-
-
Google Play
* * * * -

Cosa vuol dire sentirsi attori

sabato 15 novembre 2014 di luigibracciale

ecco un film che non si può ingabbiare in alcun genere e che "genere" lo fa per conto suo. Se volete una trama classica, al sicuro nelle vostre certezze, NON vedete questo film. Era Grace Paley che diceva: “La trama, la linea assoluta tra due punti, roba che ho sempre disprezzato. Non per ragioni letterarie, ma perché non lascia speranze. Chiunque di noi merita un destino aperto nella vita A tutti quelli che hanno il coraggio di guardare dentro il buco nero di chi "nasce di traverso", come direbbe continua »

* * * * -

La realtà tra un manifesto ed uno specchio

lunedì 1 dicembre 2014 di Antonietta DAmbrosio

 I tre tocchi - recensione   Un film dove la settima arte si sprigiona in tutta la sua essenza, è lo sguardo di Marco Risi che penetra il Cinema attraverso il Cinema, sfondando le barriere di schemi e logiche che rispondono solo ad un mero e discutibile gioco di un miope mercato. Come Pirandello porta in scena Sei personaggi in cerca di autore, facendo teatro nel teatro, Risi porta la faccia di sei uomini nei nostri occhi per vedere l'effetto che fa, e se un provino continua »

* * * * -

Importante

sabato 25 giugno 2016 di DAVIDE MORBIDELLI

Tre Tocchi regala emozioni e offre al pubblico qualcosa di assolutamente prezioso ed unico: lo sguardo di un grande regista sul mondo cinematografico dei nostri giorni Ciò si traduce in in un'opera tutt'altro che banale e inevitabilmente intrisa di passione. La qualità della colonna sonora, della regia, della sceneggiatura, offrono al pubblico divertimento e interesse, tenendolo sospeso fra realismo e commedia. continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Tre tocchi adesso. »
Shop

DVD | Tre tocchi

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 22 aprile 2015

Cover Dvd Tre tocchi A partire da mercoledì 22 aprile 2015 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Tre tocchi di Marco Risi con Massimiliano Benvenuto, Leandro Amato, Emiliano Ragno, Vincenzo De Michele. Distribuito da Eagle Pictures. Su internet Tre tocchi (DVD) è acquistabile direttamente on-line su IBS.

Prezzo: 9,99 €
Aquista on line il dvd del film Tre tocchi

Gruppo di amici fragili e insicuri tra il campetto e la recitazione

di Paolo D'Agostini La Repubblica

Risulta evidente che Marco Risi, sempre sorprendente nel suo eclettismo e nella sua curiosità, volesse realizzare un film se non proprio di sperimentazione, libero e agile. A partire dagli appuntamenti in campo con la squadra di calcio degli attori, a un certo punto il regista ha selezionato alcune storie. Ne ha messe in scena sei con uno stile nervoso e frammentato, alternando l'impegno sportivo, goliardico e vitalistico, ai rispettivi percorsi di vita, più o meno fortunati. Ciascuno insegue la compatibilità tra passione per la recitazione, con il riconoscimento e con la soddisfazione materiale. »

Com'è dura fare l'attore se stai sempre in panchina

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

Vita da attore di seconda fila. Provini umilianti. Attese sfibranti. Lavoretti tanto per campare. Amanti sempre sbagliate, troppo anziane, troppo possessive, troppo succubi, troppo superiori. E quando un regista finalmente ti convoca, magari ha altri fini. Per fortuna c'è la passione. I brani celebri recitati a memoria. I sogni di gloria. E poi i colleghi, tutti più o meno sfortunati, con cui ritrovarsi per giocare a calcio o lasciarsi andare a fantasie goliardiche negli spogliatoi. Strano film, Tre tocchi. »

di Anna Maria Pasetti Il Fatto Quotidiano

Sei personaggi in cerca d'autore, o meglio, 6 attori sconosciuti in cerca di registi, che almeno uno ne hanno trovato. Alle loro (talvolta strazianti) storie ed esistenze si è infatti appassionato Marco Risi, che tali interpreti alla periferia di notorietà ha incontrato su un campo di calcio, hobby che li accomuna in una squadra dilettantistica. Ne ha ascoltato le vicende, le speranze e le delusioni, le risate e le lacrime e ne ha estratto il suo nuovo film, appunto Tre tocchi come il gergo calcistico insegna. »

Tre tocchi | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Pubblico (per gradimento)
  1° | luigibracciale
  2° | antonietta dambrosio
  3° | davide morbidelli
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 |
Link esterni
Facebook
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 13 novembre 2014
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità