Lo spaventapassere

Acquista su Ibs.it   Dvd Lo spaventapassere   Blu-Ray Lo spaventapassere  
Un film di David Gordon Green. Con Jonah Hill, Ari Graynor, Kylie Bunbury, Landry Bender, Sam Rockwell.
continua»
Titolo originale The Sitter. Commedia, - USA 2011. - 20th Century Fox uscita venerdì 10 agosto 2012. MYMONETRO Lo spaventapassere * - - - - valutazione media: 1,28 su 4 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato assolutamente no!
1,28/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Usa)
 dizionari * - - - -
 critica * 1/2 - - -
 pubblicon.d.
   
   
   
Uno studente universitario che è stato sospeso per il semestre e vive a casa con sua madre, viene convinto a fare il baby-sitter dei figli del vicino un bambino e una bambina di 8 anni.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un titolo italiano deviante per un film che spreca il talento di Jonah Hill
Giancarlo Zappoli     * - - - -

Noah Griffith non sa dire di no alla madre che gli chiede di fare il baby sitter per una sera a casa di un'amica. Lì trova tre ragazzini: Blithe, che si veste da ballerina e si trucca, Slater, che soffre di ansia e si imbottisce di farmaci e Rodrigo, salvadoregno adottato che ha come hobby il mettere esplosivi nei water. La serata non si presenta quindi facile da gestire ma peggiora quando la ragazza, che Noah spera diventi qualcosa di più di un'amica, gli chiede di andare a prenderle una dose di cocaina dallo spacciatore Karl. Lasciare i ragazzini da soli non è possibile. L'unica soluzione è portarli con sé.
Ancora una volta siamo di fronte a un titolo italiano totalmente deviante ma in questa occasione siamo all'interno della Top Ten che unisce mistificazione a cattivo gusto. Perché trasformare The Sitter in Lo spaventapassere (con una allusività che definire greve si traduce nell'usare un eufemismo) vuol dire prendere in giro lo spettatore. Il quale, dinanzi alla scena di apertura, potrà anche dirsi soddisfatto (Noah è un grande esperto in cunnilingus ma non gli è consentito procedere oltre). Peccato che poi il sesso non abbia più alcuno spazio nel film.
Perché cinque minuti dopo l'inizio ci si comincia ad occupare di tre ragazzini stereotipati e sopra le righe. In particolare il 'latino' Rodrigo che gira in pigiama e non solo è esperto in esplosivi ma orina ovunque. David Gordon Green sembra aver ormai dimenticato George Washington, il film d'esordio che gli valse ampi riconoscimenti critici in favore di un susseguirsi di gag che dovrebbero essere comiche e trasgressive (avendo al centro dei preadolescenti) ma che servono solo a sottoutilizzare il talento di Jonah Hill e a mostrare come Sam Rockwell (nei panni dello spacciatore) stia ormai sprecando le proprie doti.
La piccola Blithe poi riporta alla memoria la protagonista di Little Miss Sunshine peggiorando ulteriormente le cose. Perché se nel film di Dayton e Faris la descrizione della famiglia disfunzionale era finalizzata a un esito preciso e sotto controllo registico qui siamo distanti anni luce da quel risultato. Non resterebbe che attendersi un escalation di situazioni politically uncorrect alla Farrelly. Invece no. Ci viene anche ammannito il finalino moralistico. E' davvero troppo.

Primo Weekend Usa: $ 10.000.000
Incasso Totale* Usa: $ 29.592.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 15 gennaio 2012
Sei d'accordo con la recensione di Giancarlo Zappoli?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
75%
No
25%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * - - -

Titolo totalmente fuorviante

venerdì 4 gennaio 2013 di Cenox

Che connessione c'è tra il titolo italiano e il film? Nessuna! L'originale titolo the Sitter, non si capisce perchè..non andava a genio in Italia e si è cercato di modificarlo forse per attirare più pubblico. Comunque il film non assolutamente un granchè e assomiglia a tantissimi altri film già girati (e forse migliori) in cui il protagonista accetta un lavoro da babysitter, a cui vengono affidati bambini che chiamar complessati è dir poco!! continua »

Blithe e Noah
Blithe: "Ti odio!"
Noah: "Ti distruggo!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Noah
"Fare il babysitter fa schifo!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop
BIZ

News e anticipazioni dal mondo del cinema.

Il trailer di The Sitter

lunedì 8 agosto 2011 - Robert Bernocchi

Non c’è dubbio che in America stiano spopolando le commedie più grossolane e volgari, considerando i successi della serie Una notte da leoni, ma anche titoli come Le amiche della sposa, Bad Teacher: una prof da sballo e Come ammazzare il capo... e vivere felici. Un film che aspira a ottenere risultati simili è The Sitter, che vanta la presenza di Jonah Hill (Suxbad – tre menti sopra il pelo) ed è diretto da David Gordon Green (Strafumati), per la sceneggiatura di Brian Gatewood e Alessandro Tanaka. continua »

   

Titolo horror: «Lo spaventapassere»

di Maurizio Acerbi Il Giornale

La domanda sorge spontanea. Come diavolo si fa a titolare un film, che in originale si chiama The Sitter, traducendolo con l’orrendo Lo spaventapassere? L’intento, probabilmente, è quello di richiamare in sala pruriginosi adolescenti. I quali, usciranno dalla sala delusi perché di sfumature di grigio qui non ce n’è neanche una. Anzi, il film sembra un rifacimento del ben più riuscito ed indimenticabile Tutto quella notte, diretto da Chris Columbus. Anche qui, infatti, un baby-sitter improvvisato (il premio Oscar Jonah Hill, nella foto, ancora in carne visto che il film risale allo scorso anno), si ritrova a dover gestire tre bambini che sembrano presi da qualche catalogo di psichiatria. »

di Philip French The Observer

C’è un sottogenere nelle commedie americane in cui persone più o meno normali hanno inquietanti esperienze avventurandosi a New York durante la notte. In cima alla classifica c’è Fuori orario di Martin Scorsese. In fondo Notte folle a Manhattan, con Tina Fey e Steve Carell, e ora anche Lo spaventapassere. In questo film incredibilmente spiacevole Jonah Hill interpreta un babysitter obeso che trascina i monellacci da accudire tra Manhattan, Brooklyn e il Bronx in cerca di cocaina. La droga gli serve per ottenere un rapporto sessuale completo come premio dalla sua fidanzata. »

Noah, baby sitter un po' strafatto

di Roberto Nepoti La Repubblica

Si candida al premio per il peggiore titolo italiano della stagione (l' originale The Sitter sembrava poco invitante?) questa commedia generazionale un po' fotocopiata ma con un valore aggiunto: il corpulento Jonah Hill, attore emergente tra i più richiesti della nuova generazione. Il soggetto ne ricorda altri due o trecento. Sospeso dall' università, Noah è costretto a fare da babysitter a tre ragazzini ingestibili: il risentito Slater; Blithe, che a otto anni si trucca e si veste come una mignotta; Rodrigo, piccolo latino con la passione degli esplosivi. »

Lo spaventapassere | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | cenox
Trailer
1 | 2 | 3 | 4 |
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 10 agosto 2012
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità