Bed Time

Acquista su Ibs.it   Dvd Bed Time   Blu-Ray Bed Time  
Un film di Jaume Balagueró. Con Luis Tosar, Marta Etura, Petra Martínez, Carlos Lasarte, Alberto San Juan.
continua»
Titolo originale Mientras duermes. Thriller, durata 102 min. - Spagna 2011. - Lucky Red uscita venerdì 27 luglio 2012. MYMONETRO Bed Time * * 1/2 - - valutazione media: 2,83 su 59 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
2,83/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * * - -
 critica * * * - -
 pubblico * * 1/2 - -
   
   
   
Un'esistenza infelice per un portiere di Barcellona, dove lui sa tutto di tutti, ma gli altri non sanno niente di lui.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un thriller d'autore imperniato su importanti quesiti morali con un cattivo da manuale
Marco Chiani     * * * - -

Senza nessuno scopo nella vita e geneticamente incapace di essere felice, César prova piacere a far soffrire le persone che lo circondano. Nel palazzo di Barcellona in cui lavora come portiere appronta un gioco al massacro psicologico che ha come oggetto principale Clara, una giovane il cui atteggiamento gioioso verso la vita lo inorridisce, e come obiettivo quello di cancellarle per sempre il sorriso dalla faccia. Ogni sera, penetra nell'appartamento della donna e, dopo essersi assicurato una maggiore profondità del suo sonno col cloroformio, mette in atto il più spietato dei piani.
Il titolo originale, Mientras Duermes, è lo stesso del programma televisivo con cui finiva col coincidere [Rec] e come in quell'horror rivelazione, cui ha fatto seguito un secondo capitolo per molti versi superiore, anche qui lo sguardo è stipato in un condominio-microscosmo quasi a tenuta stagna. Con poche eccezioni, le strazianti visite alla madre ricoverata e il finale, la macchina da presa rimane, infatti, tra le mura dello stabile addosso ad una figura dapprima indecifrabile e non meno letale degli infetti del celebre film girato in prima persona. Dopo una prima sequenza poi ribaltata da una messa in scena sapiente, Balagueró racconta con inedita sobrietà una storia che oltre ad avere un continuità con il meglio della sua produzione ne inaugura anche un nuovo e più sottile corso.
Al racconto dell'orrore che il regista catalano frequenta sin da Nameless-Entità nascosta subentrano i tremiti di un thriller d'autore imperniato su importanti quesiti morali che riguardano la possibilità umana di scegliere tra bene e male, la fallibilità della giustizia e quell'impossibilità alla felicità di cui César diventa l'osceno campione. Soprattutto dalla descrizione di quest'uomo a prima vista mite, ma dentro al quale ribolle una rabbia distruttiva, si sentono i pregi di una sceneggiatura notevole per costruzione e misura scritta da Alberto Mariani - collaboratore assiduo del cineasta - che avrebbe dovuto anche dirigerla.
Più inquietante che spaventoso, Bed Time parte da una paura largamente condivisa che riguarda l'invasione della sfera privata di ognuno durante l'oblio del sonno ("Ho sempre avuto paura di quello che può succedere attorno a me mentre dormo" ha dichiarato Balagueró) per costruire poi una tela di spietata precisione drammaturgica dominata dalla credibile interpretazione di Luis Tosar, valido sia nel mostrare l'abiezione che la disperazione del suo personaggio. Qualche ridondanza e un aspetto sonoro poco curato non inficiano la riuscita di una pellicola coraggiosa nel procedere dritta per la strada prefissata.

Stampa in PDF

Incassi Bed Time
Primo Weekend Italia: € 177.000
Incasso Totale* Italia: € 771.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 2 settembre 2012
Sei d'accordo con la recensione di Marco Chiani?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
75%
No
25%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * - - -

La malintesa banalità del male

giovedì 13 settembre 2012 di gianleo67

Grigio e ombroso portiere di uno stabile si occulta nottetempo sotto il letto di una giovane e bella inquilina, che provvede a narcotizzare, con lo scopo di sconvolgerne metodicamente la gaia e solare esistenza,insinuando in lei il seme oscuro e invisibile dell'infelicità. La improvvisa ed inaspettata visita del fidanzato di lei sconvolgono ed accelerano i suoi malsani propositi. Thriller psicologico in precario equilibrio tra i pungoli smussati di una artificiosa critica sociale e continua »

* * - - -

Triste storia di un essere malato e perverso

venerdì 10 agosto 2012 di Mr.Duff

Se non fosse stato per il finale, questo film sarebbe stato davvero un fiasco. Non considerando il fatto che è qualcosa di gia visto e rivisto (mi viene in mente The Resident con Hilary Swank) il film parte lento, fa rimanere un po confusi sulla dinamica degli evanti (che poi verranno presto spiegati) ma il protagonista non convince. Le caratteristiche spagnole si vedono e si apprezzano, ma il trailer e la locandina illudono. Ci aspetta un film di suspance e da "salti dalla poltrona" continua »

* * * * -

Ciao clara

venerdì 3 agosto 2012 di Regi1991

Innovativa pellicola di Jaume Balaguerò, un thriller che si sviluppa con una storia mai raccontata prima, solo per questo già sarebbe un film da guardare. Il cattivo portiere César è un personaggio sviluppato in un modo grandioso, un uomo malato di mente che non è mai stato felice, e ricerca questa felicità togliendola alle persone che ne godono. Clara è un'inquilina del condominio dove César lavora, una donna bella raggiante e sempre felice, continua »

* * * * -

Il quotidiano che fa paura

martedì 7 agosto 2012 di arminiolorenza

Tutto sembra così quotidiano: l'alba, la sveglia, la foto sul comodino di una coppia sorridente, una doccia e il recarsi al lavoro. Tutto è così quotidiano, così reale. E diventa piano piano, per lo spettatore, spaventoso che così quotidiano sia: che il male, l'abiezione, abbia strada così facile nell'esecuzione di un piano, di una missione personale del custode di questo condominio che consiste nel rendere infelici le persone che lo circondano continua »

ciao clara..fa davvero paura il modo in cui lo dice:)
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Cesar
"Lei è buona signora Veronica, non capisco perchè sia ancora da sola, sì, senza figli, nè nessuno accanto, sarà sempre più difficile. Lei è anziana, e lo sarà sempre di più ed è un peccato che debba consumarsi da sola in questo appartamento, perchè i cani la aiutano, certo, ma non sono figli. Sono solo dei bastardi, non prendiamoci in giro. Perchè io lo vedo, passo molte ore qui con gli inquilini e li sento parlare... e mi rendo conto. Sì, fanno vedere che la ascoltano, ma perchè gli fa pena. In fondo di lei, non gliene frega un cazzo. Perciò non si fidi, dia retta a me, signora, lei è vecchia e terribilmente sola e, mi creda, la compatisco, perchè a questo non c'è rimedio. Grazie mille per lo stufato..."
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Cesar
"L'unica cosa che mi dà sollievo è sapere che anche gli altri sono infelici e vi assicuro che ci metto tutto il mio impegno perchè lo siano..."
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Altre frasi celebri del film Bed Time oppure Aggiungi una frase
Shop

DVD | Bed Time

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 4 dicembre 2012

Cover Dvd Bed Time A partire da martedì 4 dicembre 2012 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Bed Time di Jaume Balagueró con Luis Tosar, Marta Etura, Alberto San Juan, Pep Tosar. Distribuito da Warner Home Video, il dvd è in lingue e audio italiano, DTS 5.1 HD - spagnolo, DTS 5.1 HD. Su internet Bed Time (Blu-ray) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 9,74 €
Prezzo di listino: 12,99 €
Risparmio: 3,25 €
Aquista on line il dvd del film Bed Time

INTERVISTE | Intervista al regista di Bed Time.

L'anima dell'horror spagnolo

venerdì 29 giugno 2012 - Giustino Finizio

Jaume Balagueró, l'anima dell'horror spagnolo Assieme a Juan Carlos Fresnadillo, Alejandro Amenábar e il suo 'compagno di horror' Paco Plaza, Jaume Balagueró è tra i più celebri confezionatori di storie del terrore della Spagna, paese che negli ultimi anni vanta una ricca e apprezzata produzione di questo genere cinematografico. Dopo Nameless, Darkness e Fragile, ha ottenuto il successo internazionale grazie a [REC], interessante variante del genere mockumentary e found footage che vanta ben quattro capitoli e un remake a stelle e strisce dal titolo Quarantena.

   

VIDEO | Una clip esclusiva del thriller di Jaume Balaguerò.

Io non posso essere felice

martedì 10 luglio 2012 - Nicoletta Dose

Bed Time, io non posso essere felice Il suo obiettivo è quello di cancellare il sorriso delle persone che lo circondano. E soprattutto quello di Clara, la sua vicina di casa gioiosa e piena di vita. César, il protagonista di Bed Time è un uomo solitario, incline alla depressione e al suicidio, nel sogno e nella realtà. Il suo atteggiamento nei confronti della vita lo porta a odiare qualsiasi manifestazione di gaiezza che lo circonda. E così, piano piano, innesca un sistema che va a colpire tutti i 'felici del mondo'. Ma quanto può essere diabolico il suo piano? Jaume Balaguerò, il regista di [Rec] racconta con sobrietà una storia di tensione che si lega con continuità al meglio della sua produzione passata e, allo stesso tempo, ne inaugura un nuovo corso.

   

Male assoluto

di Roberto Escobar L'Espresso

Non ha motivi, e non ne sente il bisogno, la volontà di male del protagonista di “Bed Time” (“Mientras duermes”, Spagna, 2011, 102'). Dietro il banco della sua portineria, a Barcellona, César (Luis Tosar) lo vede nei visi cupi degli uomini e delle donne, quel male, e lo sente nelle loro parole gravide d’odio. Questo desidera: che attorno a lui tutti vivano vite guastate da una cattiveria normale, quotidiana. La loro miseria racconta poi alla madre (Margarita Roset), muta e immobilizzata in un letto d’ospedale. »

Un thriller d'autore sugli interrogativi morali

di Gian Luigi Rondi Il Tempo

Un film spagnolo. Il titolo originale era “Mientras duermes” (Mentre dormi). Quello della versione destinata al mercato italiano lo reinterpreta, ma in inglese, con “Bed time” (L’ora del letto”) probabilmente pensando che il nostro pubblico ne sia maggiormente attratto... “Bed Time”, allora. Prima però di avvicinarsi a quel letto, il regista Jaume Balaguerò, attento fin dai suoi esordi ad inserirsi, sia pure in modo non sempre originale nel filone spagnolo dell’orrore, ci intrattiene a lungo sul suo protagonista, portiere in uno stabile alla periferia di Barcellona. »

«Bed Time», l'ossessione di essere spiati

di Alberto Crespi L'Unità

Altro weekend super-estivo, con uscite cinematografiche non appassionanti, ma con un’eccezione… e una curiosità: doveva proprio arrivare agosto per assistere a una presenza massiccia di cinema spagnolo sui nostri schermi. In realtà la Spagna, negli ultimi anni, ha prodotto più film dell’Italia, ma pochi arrivano sui nostri schermi (e molti non escono nemmeno in Spagna, essendo destinati all’America Latina: è uno dei vantaggi di parlare una lingua diffusa in mezzo mondo). Oggi escono un curioso fantasy che ammettiamo di non conoscere, Il cavaliere del Santo Graal di Antonio Hernandez, e il notevole Bed Time di Jaume Balaguero. »

di Mariarosa Mancuso Il Foglio

Quando Christopher Nolan era soltanto un giovanotto inglese voglioso di far cinema (si era allenato tanto da solo con una cinepresa Super 8) girò un film intitolato “Following”: la storia di un ragazzo che segue per strada gli sconosciuti e finirà per entrare nelle loro case. Lo aiuta un ladro professionista, ma il nostro non ha scopo di lucro: curiosa nella scatola di latta dove ognuno tiene le cianfrusaglie più care. In “Ferro 3 — La casa vuota” di Kim Kiduk il protagonista entra in appartamenti non suoi per dormire sul divano, farsi una doccia, magari anche un solitario a golf (in cambio aggiusta gli oggetti che non funzionano). »

Bed Time | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marco Chiani
Pubblico (per gradimento)
  1° | gianleo67
  2° | mr.duff
  3° | arminiolorenza
  4° | ultimoboyscout
  5° | alessandro di fiore
  6° | purplerain
  7° | queenbeelw
  8° | alexambro
  9° | donni romani
10° | enigammi
11° | diomede917
12° | tiamaster
13° | roga.g
14° | renato volpone
15° | regi1991
16° | critico italiano
Rassegna stampa
Roberto Escobar
Trailer
1 | 2 |
Video
1|
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 27 luglio 2012
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità