Mammuth

Acquista su Ibs.it   Dvd Mammuth   Blu-Ray Mammuth  
Consigliato sì!
2,83/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * 1/2 - -
 critica * * * - -
 pubblico * * 1/2 - -
Gérard Depardieu è Mammuth, un sessantenne che - in sella alla sua moto - parte alla riscoperta delle strade della sua gioventù.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Denuncia comica e surreale dell'alienazione dell'operaio dal tessuto sociale
Giancarlo Zappoli     * * 1/2 - -
Questo film è disponibile in versione digitale, scopri il miglior prezzo:
TROVASTREAMING

Mammuth, così soprannominato dal nome della moto degli anni '70 che non usa più da tempo, va in pensione a 60 anni. Ha lavorato da quando ne aveva 16 e l'ultimo datore di lavoro (in un mattatoio) gli riconosce di non aver mai fatto un giorno di assenza. Ora Mammuth non sa come trascorrere le giornate ma una soluzione gli arriva dalla ricostruzione dei contributi pensionistici. Nel passato l'uomo ha lavorato in diversi luoghi e molti si sono 'dimenticati' di versare il dovuto. Mammuth sale allora sulla moto e parte alla ricerca di documenti ripercorrendo cosi le strade della sua gioventù. Accompagnato però da un fantasma. Si tratta di Yasmine, il suo primo amore morta in un incidente di moto.
Depardieu si mette totalmente nelle mani di Delépine e Kervern per questo film che si chiude con una dedica al figlio Guillaume recentemente scomparso e amico dei due registi. La sua mole ormai spropositata invade il film ma, al contempo, se ne lascia trasportare come sulla moto da cui prende il nome. I due registi fanno cinema d'arte allo stato puro a partire dal tipo di supporto visivo estremamente sgranato che utilizzano per le riprese. Loro obiettivo è mostrare l'assurdità di una società che rinserra un uomo in un posto di lavoro alienandolo così da un tessuto sociale che si è trasformato e ha fatto proprio dello sfruttamento dell'opera altrui uno dei cardini della sua sopravvivenza.
Delépine e Kervern sono molto abili, nella prima parte del film, a sottolineare, con efficaci tratti di comicità surreale, il disagio che pervade un protagonista costretto a rientrare in un quotidiano che aveva rimosso dalla sua vita. Così come sanno accompagnarlo nelle prime tappe del viaggio in cui entra in contatto con un'umanità varia nei confronti della quale non sa bene come reagire.
Il film però finisce con il perdere di vigore nell'ultimo terzo quando si vuole forzare sul registro dell'astrazione finendo con il dare l'impressione di un'improvvisazione un po' fine a se stessa. Mammuth parte su una moto rombante e torna alla fine del viaggio in motorino. È un po' quello che succede alla sceneggiatura.

Stampa in PDF

TROVASTREAMING
MAMMUTH
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
CHILI
-
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
Google Play
Premi e nomination Mammuth

premi
nomination
Cesar
0
3
* * - - -

Il grande lebowski non colpisce due volte

domenica 31 ottobre 2010 di francesca meneghetti

Grande, per essere grande, in tutti i sensi, Depardieu, lo è. E il soprannome di Mammuth gli si addice – ahimè, per chi ricorda la sua sfolgorante bellezza, nel volto e nel corpo, in Novecento di Bertolucci. Ma non bastano i capelli lunghi e biondi, molto più di quelli di Lebosky, e la moto per fare di lui un indomito nostalgico hippy sessantenne, che, sul punto di varcare la soglia della pensione, intraprende un viaggio avventuroso, nello spazio e nel tempo (a ritroso). Non bastano neanche continua »

* * * - -

Corri mammuth, corri lontano

mercoledì 4 gennaio 2012 di osteriacinematografo

E’ la storia di Serge, un sessantenne che decide di andare in pensione dopo una vita dedicata interamente al lavoro. L’uomo deve percorrere a ritroso il proprio iter lavorativo alla ricerca dei vari datori di lavoro e degli improbabili contributi versati a suo pro. Scopriamo presto un uomo totalmente estraneo alla società in cui sembra non essersi mai calato, scopriamo la vera essenza di Serge, soprannominato Mammuth, come la vecchia moto che lo condurrà per campagne francesi fra giostrai, continua »

* * * * -

In sella con depardieu verso la vita

domenica 7 novembre 2010 di Claudia

Il lavoro è il vero protagonista di Mammuth. Il lavoro che di volta in vola è alienante, amato, mancato, odiato. Serge, il protagonista, lo ama troppo, al punto da vedere la sua vita vuota nel momento in cui raggiunge l'età della pensione. Scopre però che alcuni suoi datori di lavoro non gli hanno versato i contributi, quindi parte in sella alla sua vecchia moto per far valere i suoi diritti. Il viaggio attraverso la Francia e a ritroso nel suo passato gli fa vivere continua »

* * * * -

Scoprire tardi le cose che contano nella vita

venerdì 12 novembre 2010 di Luca Scialò

Serge, per tutti Mammuth per la stazza fisica e per il nome della moto degli anni '70 che ha ma che ormai non usa più, va in pensione. Nella sua vita ha svolto tantissimi lavori manuali, avendo cominciato a 16 anni, ma molti dei suoi ex capi non gli hanno versato i contributi utili per avere la pensione. Dunque riprende la sua vecchia motocicletta, anche dietro consiglio della moglie Catherine, e decide di recarsi presso i vari datori di lavoro, che ormai non vede più dagli anni continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Mammuth adesso. »
Shop

DVD | Mammuth

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 19 aprile 2011

Cover Dvd Mammuth A partire da martedì 19 aprile 2011 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Mammuth di Benoît Delépine, Gustave de Kervern con Gérard Depardieu, Yolande Moreau, Isabelle Adjani, Benoît Poelvoorde. Distribuito da Cecchi Gori Home Video. Su internet Mammuth è acquistabile direttamente on-line su IBS.

Prezzo: 9,99 €
Aquista on line il dvd del film Mammuth

INCONTRI | Incontro con Gustave Kervern, regista di Mammuth.

In sella con Gérard Depardieu

venerdì 22 ottobre 2010 - Luca Volpe

In sella con Gérard Depardieu Gustave Kervern si definisce un tipo forse un po' pazzo, certamente sopra le righe, ed il suo aspetto del resto sembra non contraddirlo. Capelli scompigliati, barba lunga e look da turista in vacanza, il regista francese incontra la stampa a margine della proiezione di presentazione (la prima in Italia) del suo ultimo lavoro cinematografico, Mammuth, con Gérard Depardieu e Yolande Moreau. L'occasione è offerta dalla seconda edizione del France Odeon di Firenze, Festival del Cinema Francese che – riprendendo la lunga tradizione di France Cinéma – intende diventare una sorta di trampolino di lancio per le pellicole d'oltralpe ancora inedite nel nostro paese.

   

Quel "Mammuth" in un mondo di volpi

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

Attenzione: film-Ufo. Chi ha visto Louise-Michel conosce il mix di beffarda ferocia e furiosa malinconia dei due guastatori Kervern e Delépine, ma Mammuth va oltre. Calando il divo Depardieu nel ruolo di un enorme e laconico operaio del mattatoio in età da pensione che inforca la sua maximoto anni 70, una rarissima Mammuth, appunto, e parte alla ricerca dei fogli paga della sua gioventù, ovvero del suo personalissimo tempo perduto. Immagini sgranate (il film è girato in super 16, una pellicola estinta!), incontri bizzarri (il vecchio cugino Paul anima la scena più sconcia, triste e esilarante del decennio), un'estetica che sposa l'humour noir e il fumetto acido (fra i comprimari appare il vignettista Siné) a una tradizione poetica e libertaria molto francese (linea Brassens - Vian - Harakiri), con emozione e divertimento rari. »

Il tenero Mammuth in giro per la Francia

di Alberto Crespi L'Unità

Oggetto da maneggiare con cura. Sarebbe facile dirvi: andate a vedere Mammuth, è un bel film con Un Depardieu monumentale. Voi, magari, ci andate. E se non siete stati avvertiti, passate metà del film a gridare «fuoco!», a litigare con la maschera, a maledire il proiezionista e tutti i suoi avi. Poi, se al cinema lo sanno (non è detto!), vi dicono che il film è proprio così, che non c'è alcun inconveniente tecnico e che la mamma del proiezionista è una santa donna. Al che, tornati a casa, scrivete una furibonda lettera all'Unità chiedendo perché mai quell'idiota del critico cinematografico vi ha spediti a vedere un film girato con il telefonino. »

Grande Depardieu Cyrano proletario

di Curzio Maltese

I mammuth, come sanno anche i bambini, sono i giganteschi nonni degli elefanti, estinti alla fine dell' ultima era glaciale, probabilmente per la caccia da parte dell' uomo. I mammuth di questo film sono altre specie in via di estinzione. Una moto tedesca uscita di produzione e un operaio di 60 anni avviato alla pensione, entrambi vittime della caccia da parte dell' uomo. Sconfitta dalla società, la coppia si prende una rivincita diventando protagonista di una delle più originali, malinconiche ed esilaranti avventure on the road di questi anni. »

"Mammuth" : né pour être sauvage, sur les routes des Charentes

di Jacques Mandelbaum Le Monde

D'une certaine manière, tout le monde a eu vingt ans en 1969. Tout le monde a adoré Easy Rider, de Dennis Hopper, ce bras d'honneur à la société bien pensante devenu le film phare de la contre-culture américaine, et plus généralement de l'aspiration à la liberté. Tout le monde pensera toujours, pour le dire autrement, n'avoir pas démérité de sa jeunesse. Pour ces raisons, Mammuth est le film à éviter de toute urgence cette semaine, parce qu'il montre sans fard ce que sont devenus les hommes de cette génération, en quoi s'est transformé le monde depuis lors, et d'une manière générique ce qu'il advient des idéaux de la jeunesse. »

Mammuth | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Cesar (3)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 |
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 29 ottobre 2010
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità