La città verrà distrutta all'alba

Acquista su Ibs.it   Dvd La città verrà distrutta all'alba   Blu-Ray La città verrà distrutta all'alba  
Un film di Breck Eisner. Con Timothy Olyphant, Radha Mitchell, Joe Anderson, Danielle Panabaker, Christie Lynn Smith.
continua»
Titolo originale The Crazies. Horror, durata 101 min. - USA, Emirati Arabi Uniti 2010. - Medusa uscita venerdì 23 aprile 2010. - VM 14 - MYMONETRO La città verrà distrutta all'alba * * 1/2 - - valutazione media: 2,74 su 63 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
2,74/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * - -
 critica * * - - -
 pubblico * * 1/2 - -
   
   
   
David Dutton, sceriffo di una piccola città del Kansas, cerca di proteggere con tutte le sue forze sua moglie Judy, dopo aver scoperto che qualcosa in città sta facendo impazzire le persone.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Valido remake del film di Romero del 1973
Rudy Salvagnini     * * * - -

L'originale La città verrà distrutta all'alba rappresentò nel 1973 il ritorno di George A. Romero a un cinema dinamico e apocalittico, dopo il fondamentale La notte dei morti viventi. Agli zombie si sostituivano persone normali rese pazze da un virus colpevolmente propalato da fonti governative: il formato narrativo rimaneva lo stesso, ma lo spunto scientifico-tecnologico costituiva una variante significativa che avrebbe preso piede dando a Romero un altro primato nell'innovazione e togliendo al cinema "virologico" quell'aura asettica che sin lì l'aveva contraddistinto (Andromeda è un esempio tipico). Con tutto ciò, diversamente da La notte dei morti viventi, La città verrà distrutta all'alba di Romero non è un film perfetto. Perciò, un remake - in quest'epoca in cui tutto viene rifatto - trova già a priori meno obiezioni del solito. All'opera si è dedicato Breck Eisner, giovane regista californiano dal curriculum non trascendentale, sulla base di una sceneggiatura che rielabora ampiamente la storia originale.
Nella pacifica cittadina di Ogden Marsh, la gente comincia a comportarsi stranamente. Un tizio armato di fucile irrompe nel campo di baseball dove si sta giocando una partita. Lo sceriffo David Dutten lo conosce, come conosce tutti in città: pensa che sia semplicemente ubriaco e cerca di convincerlo ad abbassare il fucile, ma, quando il tizio gli punta contro il fucile, è costretto a ucciderlo. La dottoressa Judy Dutten, moglie dello sceriffo, cerca di alleviare il senso di colpa del marito per un omicidio così incongruo, ma le cose sono destinate a peggiorare. Di fronte a una situazione totalmente inaspettata per uno sceriffo di provincia, David non si perde comunque d'animo e indaga assieme al suo aiutante Russell. I due trovano un aereo precipitato nella palude vicina alla cittadina. Il micidiale carico dell'aereo ha contaminato l'acqua di Ogden Marsh liberando un virus che rende pazzi. Andando contro l'opinione dell'autorità cittadina che teme per i raccolti, David chiude l'acqua, ma è troppo tardi. I militari circondano l'area per evitare che il virus si diffonda e il caos domina sovrano.
I segni dei comportamenti instabili che screziano la perfetta armonia della tipica cittadina di provincia americana sono introdotti con gradualità e sapienza, attraverso un meccanismo narrativo fluido e oliato. La suspense è creata con cura e abilità, partendo dal rovesciamento inspiegabile della normalità e arrivando a un ossessivo scatenamento di una violenza sempre più selvaggia. La disumanità dell'intervento militare aggiunge ulteriori cupi dettagli a un quadro senza speranza nel quale le persone perdono ogni connotazione umana o se la vedono negare da quelli che dovrebbero portare loro salvezza. Rispetto al film di Romero (che qui figura come produttore esecutivo), questo ha le qualità che a quello in parte difettavano (coesione narrativa, costruzione della suspense, recitazione professionale, effetti speciali adeguati) e manca delle caratteristiche che rendevano l'originale un film particolare (forte connotazione politica e anti-istituzionale, cattiveria e anticonvenzionalità).
Due film diversi, quindi, ma ugualmente validi e di solido intrattenimento. Un problema per lo spettatore odierno può essere la mancanza di novità: il film di Romero era un precursore, questo segue una lunga serie di film nei quali il contagio virale rende pazzi scatenati o zombie. Non si può farne una colpa a Breck Eisner che ha diretto con efficienza e sensibilità il materiale narrativo che aveva tra le mani, riuscendo a realizzare efficaci momenti di tensione e a dipingere con tocchi di verità un incubo moderno e realistico.
Complessivamente buona la resa degli interpreti, con una particolare menzione per l'incisivo Joe Anderson, visto recentemente in Rovine, un altro horror interessante. Gli appassionati saranno contenti di vedere il fulmineo cameo di Lynn Lowry, che era tra i protagonisti del film originale.

Stampa in PDF

Premi e nomination La città verrà distrutta all'alba MYmovies
il MORANDINI
Incassi La città verrà distrutta all'alba
Primo Weekend Italia: € 526.000
Incasso Totale* Italia: € 1.096.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 9 maggio 2010
Primo Weekend Usa: $ 16.521.000
Incasso Totale* Usa: $ 39.012.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 9 maggio 2010
Sei d'accordo con la recensione di Rudy Salvagnini?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
72%
No
28%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * - - -

Alternativa b-movie al già visto

domenica 25 aprile 2010 di JOKER79

Alterantiva b-movie sulla falsa riga di film come "28 giorni dopo" e "Io sono leggenda". Il remake dell'originale di Romero appare come uno stato d'animo manierista e citazionista. La storia prende il via da un incidente (volutamente taciuto dal governo)accaduto in una remota cittadina dell'Iowa. Un aereo militare precipita liberando nelle acque potabili un virus che rende la gente insana e sanguinaria. A questo punto prende il via il rodeo del già visto...Il governo americano e lo stato maggiore continua »

* * * * -

Veramente un bel film!

domenica 19 settembre 2010 di LUCIDO71

Sicuramente CONSIGLIATO! Se cercate una gran bella tensione, se amate il genere, se accettate una trama sempre attuale (anche se trattasi di un remake), dialoghi intelligenti, una pellicola che non sconfina mai in "certe banalità" da horror.. allora vedete questo film! In +, suggerisco: L'ALBA DEI MORTI VIVENTI, INVASION, LA MASCHERA DI CERA, RIFLESSI DI PAURA.. Del regista (anche se tutt'altro genere) consiglio anche SAHARA. continua »

* - - - -

Scialbo remake senza arte ne parte

venerdì 13 agosto 2010 di cianoz

E' ovvio che fare un remake su di un film come questo spiana la strada a facile critiche. La storia, dopo che Romero l'ha "inventata" per primo molti anni fa, rischia di diventare banale. E infatti è così. Ma pazienza per l'assenza di novità, cosa comprensibile, ma qui il remake è proprio brutto. Ma più che brutto è paurosamente soporifero, piatto, noioso. La prima volta di Romero era qualcosa di nuovo unito al ben fatto, qui invece non c'è' proprio nulla, cosa ancor più grave, visto che già si continua »

* - - - -

Un remake non riuscito.

martedì 1 marzo 2011 di geppi

L'idea di base del film (che è quella dell'originale di Romero) è interessante, e il film tiene per la prima mezz'ora. Poi, dall'arrivo dell'esercito in poi, la trama diventa incoerente, improbabile, sconnessa. Gli attori sembrano smarriti e il film sembra non avere più un regista, semmai un assistente alla regia nemmeno troppo abile, che ricicla gli stereotipi dei film horror senza poi spaventare troppo. Un remake non riuscito. continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film La città verrà distrutta all'alba adesso. »
Shop

APPROFONDIMENTI | Da Romero a Eisner, film diversi per tempi diversi.

Ieri e oggi

mercoledì 14 aprile 2010 - Rudy Salvagnini

La città verrà distrutta all’alba, ieri e oggi Quella del remake hollywoodiano è diventata un’industria nell’industria, prolifica e a sé stante, riciclatrice di idee più o meno buone. Da un lato ci sono i remake di film stranieri per americanizzare storie già rese solitamente molto bene nei paesi di origine, dall’altro c’è la cannibalizzazione delle opere americane del passato. Si è cominciato rifacendo successi commerciali o capolavori indiscussi, si è arrivati a rifare anche film oscuri, almeno quanto a visibilità da parte del pubblico. E si tratta forse dei remake più interessanti, perché danno una seconda possibilità commerciale a idee passate inosservate in prima battuta.

NEWS | Foto e video dell'insana premiere di Los Angeles.

Assetto antivirus anche a roma

venerdì 23 aprile 2010 - Marlen Vazzoler

La città verrà distrutta all'alba: assetto antivirus anche a Roma Esce oggi nelle sale La città verrà distrutta all'alba, il remake del film omonimo di Romero diretto da Breck Eisner. Per l'occasione a Roma venerdì scorso si è svolta una piccola campagna virale del film tra la stazione Termini, piazza Trilussa, piazza Esedra, la basilica di Santa Maria degli Angeli, il Colosseo e la Piramide, che è consistita nella proiezione di scritte allarmanti sugli edifici più importanti della città “La città verrà distrutta all'alba del 23 aprile", " Rischio contaminazione, il virus dilaga", "La città verrà distrutta all'alba, rischio contaminazione", "La pazzia è contagiosa", come si può vedere nella clip girata a Roma davanti al Colosseo.

NEWS | Uscito il poster finale del remake di Eisner.

Nuove immagini e secondo trailer

martedì 22 dicembre 2009 - Marlen Vazzoler

The Crazies: nuove immagini e secondo trailer La Overture Films ha fatto uscire il secondo trailer del film diretto da Breck Eisner, The Crazies, interpretato da Timothy Olyphant, Radha Mitchell, Joe Anderson, Danielle Panabaker e da una città completamente impazzita. Inoltre sono uscite delle nuove immagini del film e l'ultimo poster del remake di La città verrà distrutta all'alba, che non mostra il volto di alcun attore come nelle precedenti locandine, ma solo una forca che viene trascinata a terra, lasciando delle tracce di sangue tinto di nero invece di rosso per evitare di avere dei problemi.

NEWS | Il remake tratto dal film omonimo di George A. Romero.

Nuovo teaser poster

martedì 29 settembre 2009 - Marlen Vazzoler

The Crazies: nuovo teaser poster La Overture ha fatto uscire il secondo teaser poster del remake The Crazies diretto da Breck Eisner ed interpretato da Timothy Olyphant, Radha Mitchell, Danielle Panabaker, Joe Anderson e Joe Reegan. La pellicola racconta di un gruppo di abitanti di una piccola cittadina dello Iowa che vengono all'improvviso circondati da morte ed insanità dopo lo schianto di un aereo che trasportava un'arma biologica misteriosa e segreta che ha contaminato le riserve d'acqua ed ha fatto impazzire tutti gli abitanti.

   

NEWS | Il nuovo film del regista Breck Eisner.

Prima immagine

mercoledì 15 aprile 2009 - Marlen Vazzoler

The Crazies: prima immagine Il nuovo film diretto da Breck Eisner, The Crazies, è un remake dell'omonimo film diretto da George A. Romero, La città verrà distrutta all'alba. La pellicola racconta la storia degli abitanti di una piccola cittadina del Kansas che si trovano circondati da morte e pazzia dopo un'incidente aereo che ha provocato la fuoriuscita di un arma biologica segreta nelle condotte dell'acqua. Il film, tratto dalla sceneggiatura di Ray Wright e Scott Kosar, è prodotto da Michael Aguilar, Dean Gorgaris e da Romero che sarà il produttore esecutivo, mentre la Overture Films si occuperà della produzione e della distribuzione.

   

Si fa presto a dire "zombi"

di Francesco Alò Il Messaggero

Sono zombi? No! Umberto Lenzi, identificato da Quentin Tarantino come colui che inventò lo zombi veloce (purtroppo oggi di moda) corresse il cineasta americano affermando perentoriamente: "Ma quali zombi, sono persone infette!". Si riferiva al suo interessante Incubo sulla città contaminata (1980). Quindi, non sono zombi neanche i poveri abitanti di una cittadina del Midwest che, per via di un virus caduto dal cielo per colpa del governo, barcollano, perdono la ragione, hanno raptus omicidi e non si curano del sangue che cola loro dal naso. »

Ancora terrore e morte…

di Alberto Crespi L'Unità

No! Non è il nuovo film di George Romero! Quello - visto a Venezia 2009 – si chiama Survival of the Dead ed è, per altro, bruttino assai. Questo è invece un remake del film omonimo del 1973 (in originale si intitolano entrambi The Crazies, «i pazzi»).Ora, la domanda è: se ne sentiva la mancanza? Probabilmente no, ma è la conferma che l'immaginario romeriano è infinitamente riciclabile, che si tratti o no di zombi. Si racconta, anche qui, di una cittadina dell'Iowa colpita da una tossina che contamina l'acqua provocando terrore e morte. »

Rifacendo Romero tra follie contagiose

di Lietta Tornabuoni La Stampa

Rifacimento del film 1973 dallo stesso titolo di George A. Romero. Il maestro dell'horror ne è produttore esecutivo (tranne che non si tratti di un incarico onorifico per dargli un po' di soldi). In una piccola città del Midwest le persone cominciano a morire misteriosamente, con una X sulle palpebre chiuse, con le labbra cucite o infilzate da un rastrello: e il contagio d'un virus sconosciuto trasforma gli abitanti in belve assetate di sangue. L'esercito occupa la città, imprigiona i contagiati in un lager, brucia cadaveri con i lanciafiamme ma non risolve alcunché, mentre lo sceriffo locale scappa con moglie e amici. »

di Alessio Guzzano City

Il titolo esagera: si tratta di un paesello di 1260 anime, la cui quiete si spezza sul campo da baseball quando l'ubriacone del villaggio dei futuri dannati avanza con brutte intenzioni. Ma non beve da tempo e la causa delle orribili mutazioni in agguato tra i contadini è da ricondurre a una cineidea ormai più che datata: l'arma batteriologica custodita male dall'esercito che poi tenta di rimediare peggio. Infatti è il remake di un film del 1973 (titolo originale: "The Crazies"), diretto dal babbo degli zombie: George A. »

La città verrà distrutta all'alba | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Trailer
1 | 2 | 3 |
Video
1| 2| 3| 4|
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 | 36 | 37 | 38 | 39 | 40 | 41 | 42 | 43 | 44 | 45 | 46 | 47 | 48 | 49 | 50 | 51 |
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 23 aprile 2010
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità