Hesher è stato qui

Acquista su Ibs.it   Dvd Hesher è stato qui   Blu-Ray Hesher è stato qui  
Un film di Spencer Susser. Con Joseph Gordon-Levitt, Devin Brochu, Rainn Wilson, Natalie Portman, Piper Laurie.
continua»
Titolo originale Hesher. Drammatico, durata 100 min. - USA 2010. - Bolero uscita venerdì 3 febbraio 2012. MYMONETRO Hesher è stato qui * * * - - valutazione media: 3,09 su 28 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,09/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * - -
 critica * * 1/2 - -
 pubblico * * * - -
   
   
   
Hesher è la storia di una famiglia che cerca di affrontare una perdita e di un anarchico che li aiuta a farlo.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Gordon-Levitt interpreta con maestria un personaggio anomalo e disturbante
Giancarlo Zappoli     * * * - -

T.J. è un ragazzino a cui è morta da due mesi la madre in un incidente stradale. La vita familiare è stata sconvolta dal decesso: il padre Paul vegeta in depressione in casa e la nonna cerca in qualche modo di accudire i due sopravvissuti. Un giorno però nella vita della famiglia entra Hesher. Capelli lunghi, tatuaggi artigianali sul petto e sulla schiena, volgarità all'ennesima potenza il giovane si installa in casa manifestando un comportamento dagli eccessi del tutto imprevedibili. T.J. intanto prova un primo sentimento per una cassiera dal lavoro precario ed è in costante ricerca di riscattare l'auto sulla quale è morta la mamma. Deve anche difendersi da un adolescente violento che lavora presso l'autorimessa in cui è temporaneamente custodito il veicolo.
È almeno dai tempi di Boudou salvato dalle acque di Jean Renoir che il cinema è interessato a raccontarci storie in cui l'inserimento di un personaggio anomalo all'interno di un contesto familiare ne mette a nudo pulsioni e compromessi. C'è chi ha saputo elaborare il tema ad altissimo livello come Pier Paolo Pasolini in Teorema e chi (come Spencer Susser che scrive a quattro mani con David Michôd, regista di Animal Kingdom), gioca le proprie carte sul disorientamento dello spettatore che non riesce però poi a finalizzare.
Perché Hesher è disturbante sin dal suo primo apparire in scena (grazie all'eccellente performance di Joseph Gordon-Levitt che va rivisto almeno in (500) Giorni insieme per rendersi conto di cosa voglia dire essere un attore capace di non ripetere se stesso). Ogni sua azione e quasi ogni sua frase è un colpo assestato a coloro che gli stanno intorno e al pubblico più sensibile. Anche perché tutto quanto viene costantemente filtrato dallo sguardo di un preadolescente in crisi e bisognoso di elaborare il pesante lutto che lo ha colpito incanalando la propria tensione nel tentativo di recupero dell'auto in cui anch'egli si trovava al momento dell'impatto.
Il problema della sceneggiatura è che affida alla regia il compito di dirigere attori da cui l'esordiente Susser sa trarre tutto il meglio (dalla veterana Piper Laurie nei panni della sempre più provata nonna al giovanissimo Devin Brochu) ma poi lo priva di una coerenza interna accettabile. Perché una storia come questa non può risolversi con un 'buon' maudit che alla fine dovrebbe anche commuoverci. Il ruolo di Hesher non può trasformarsi da ordigno in perenne e molteplice deflagrazione in amorevole nume tutelare di un ritorno alla vita grazie a un predicozzo e a un 'dono' speciale.
Detto ciò non va dimenticata Natalie Portman che ha coprodotto e si è riservata il ruolo di un'esteticamente insignificante cassiera (considerata la sua bellezza non dev'essere stata impresa facile) incapace di reagire alle avversità. Il suo sguardo sperduto dietro grandi occhiali è di quelli che si fanno ricordare.

Incassi Hesher è stato qui
Sei d'accordo con la recensione di Giancarlo Zappoli?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
70%
No
30%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * * - -

Un nuovo piccolo lebowski

venerdì 17 febbraio 2012 di osteriacinematografo

 Sulla scia di altre opere che esplorano in modo genuino la provincia americana, quali “Sunshine”, “Win win” e “American life”, Spencer Susser (all’esordio nei lungometraggi) realizza un buon film, interpretando con stile e personalità un modello narrativo già sperimentato. E’ la storia di TJ, un ragazzino che ha perso la madre in un terribile incidente d’auto, e della sua nuova vita a casa della nonna, tra i logici continua »

* * * * -

Hesher resterà qui (per sempre)

lunedì 5 marzo 2012 di GiacomoAsaro

Questa opera pregiata è stata proiettata al Sundance Film Festival il 22 gennaio 2010! Ignorata da (quasi) tutto il pubblico mondiale la pellicola è diventata un cult e il personaggio di Hesher un mito, dando inizio a una vera e propria Hesher-mania. Ma chi è Hesher? Rappresenta il bene o rappresenta il male, è il diavolo? Non si capisce bene ma è proprio questo che rende il film unico. Affascinante. Io vi parlo con le lacrime agli occhi. Un film molto toccante. "La vita è come una passeggiata continua »

* * - - -

Deludente opera prima

giovedì 9 febbraio 2012 di damber

Deludente opera prima di Spencer Susser.   La vicenda narra del dodicenne T.J.   che cerca di riprendere il filo della propria esistenza sconvolta dalla morte della madre in un incidente d’auto.  Accanto a lui vi sono un padre distrutto dal dolore e la nonna che vive in un mondo a parte. Quando Hesher  entra prepotentemente nelle loro vite, tutto lascia presagire una svolta. Invece lo ieratico Hesher  altro non è che un tipo  squinternato.  continua »

* * * * -

Don't stop for nothing, full speed or nothing!

martedì 14 febbraio 2012 di Big85

Così cantavano i Metallica all'apice della loro giovinezza violenta ed esagerata; e così è Hesher. Un ragazzo dall'età indefinita che incarna i (dis)valori di una generazione di cui i Metallica, i Motorhead erano i portavoce (ormai però quasi 30 anni fa): violenti, eccessivi, rabbiosi, aggressivi, a loro modo ingenui e sensibili; insomma degli adolescenti anni '80. Il personaggio di Gordon-Levitt si presenta come il guru di uno stile di vita al di continua »

Joseph Gordon-Levitt
Nonna: "Ciao giovanotto! Come va?"
Hesher: "Ciao vecchia."
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
hesher:la vita è come cammire sotto la pioggia,ho ti nascondi e trovi riparo ho ti bagni...............
la vita è come camminare sotto la pioggia,oh t nascondi e trovi riparo oh t bagni
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | Hesher è stato qui

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 26 giugno 2012

Cover Dvd Hesher è stato qui A partire da martedì 26 giugno 2012 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Hesher è stato qui di Spencer Susser con Natalie Portman, Joseph Gordon-Levitt, Rainn Wilson, Piper Laurie. Distribuito da Cecchi Gori Home Video. Su internet Hesher è stato qui (DVD) è acquistabile direttamente on-line su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 9,99 €
Aquista on line il dvd del film Hesher è stato qui

GALLERY | Gordon-Levitt nel ruolo di un 'soccorritore' dark e un po' brutale.

È l'inferno o il paradiso?

giovedì 5 gennaio 2012 - a cura della redazione

Hesher è stato qui, è l'inferno o il paradiso? Hesher è stato qui racconta la storia di un giovane metallaro, capellone e tatuato che un giorno, inaspettatamente, entra nella vita di una famiglia che ha subito un lutto. Hesher (Joseph Gordon-Levitt) sembrerebbe la persona meno adatta per aiutare il tredicenne TJ (Devin Brochu) ad affrontare la morte della madre, eppure dimostra di essere l'unico a liberare veramente TJ dalla sua profonda tristezza. Con i suoi eccentrici stratagemmi che si addicono più a un detenuto che a un 'soccorritore', Hesher accoglie TJ sotto la sua ala protettrice e offre sia al ragazzino, che a suo padre (Rainn Wilson) la possibilità di essere di nuovo una famiglia.

GALLERY | Il film indipendente diretto da Spencer Susser.

Le foto dal set di natalie portman e joseph gordon-levitt

lunedì 25 maggio 2009 - Marlen Vazzoler

Hesher: le foto dal set di Natalie Portman e Joseph Gordon-Levitt Sono uscite le prime immagini del film Hesher, un film indipendente diretto da Spencer Susser, con Natalie Portman e Joseph Gordon-Levitt. La storia racconta di un perdente (Gordon-Levitt) che invade la vita di un ragazzino di tredici anni, T.J., che vive col padre e la nonna. Rainn Wilson interpreta il padre che cerca di mantenere la famiglia unita dopo la morte della moglie mentre la Portman che produce il film con Lucy Cooper, interpreta Nicole, un'addetta all'ortofrutta di un supermercato di cui T.

VIDEO | In esclusiva su MYmovies il teaser e una clip del film con Gordon-Levitt.

La ballata dell'anarchico

giovedì 5 gennaio 2012 - Nicoletta Dose

Hesher è stato qui, la ballata dell'anarchico Natalie Portman è una bruttina che lavora in supermercato. Joseph Gordon-Levitt è un anarchico che ama il fuoco e odia il mondo. I due solitari si incontrano dopo aver preso le difese di T.J. (interpretato da Devin Brochu, già visto in Nella valle di Elah), un ragazzino di tredici anni, rimasto da poco senza madre e in lotta perenne contro il padre depresso e la nonna acciaccata dalla vecchiaia. Nel film Hesher è stato qui dell'esordiente Spencer Susser, un lutto diventa l'occasione per crescere e diventare grandi: in questo caso i tre protagonisti, di diversa età e provenienza, sono tutti ad un punto di svolta e, dopo aver vissuto nell'ombra, trovano l'energia per affrontare gli ostacoli che un'esistenza border-line impone.

Il giovanotto Hersher è un buon diavolo malgrado il rallenty

di Roberto Nepoti La Repubblica

Hersher è un giovanotto fuori del comune: ha il look di Gesù ma si comporta come un eroe del West, però lascia una traccia forte nella vita delle persone. Con i suoi modi bruschi e un po' delinquenziali, entra nella disastrata famiglia di T.J., in lutto per la perdita della madre in un incidente, diventando il mentore del ragazzino. Ancora meno convenzionali del suo aspetto sono i metodi terapeutici di Hersher, spinellato, soggetto a crisi di rabbia, incline a mettere un "fuck" ogni tre parole. Altri personaggi importanti, una giovane cassiera di supermercato in perenne crisi economica, e una nonnina anticonformista (la grande Piper Laurie). »

L'angelo custode non è come sembra

di Michele Anselmi Il Riformista

C'è del vero nella massima che risuona sullo schermo «La vita è camminare sotto la pioggia e ogni tanto ti puoi riparare». Piccolo film americano del 2010 che esce ora targato Bolero, “Hesher è stato qui” risulta spiazzante, pure disturbante, ma in fondo racconta la più classica delle storie: l’elaborazione di un lutto con l’aiuto di un eccentrico siraniero. Appunto Hesher, un chitarrista rock ritagliato sul modello fisico dello scomparso bassista dei Metallica, un tipaccio dai capelli lunghi pieno di tatuaggi artigianali che rutta, scoreggia, dice parolacce, fuma erba e blatera di sesso. »

di Joe Morgenstern Wall Street Journal

Nel film di debutto di Spencer Susser, Joseph Gordon-Levitt interpreta Hesher, una sorta di “diavolo custode” di un tredicenne che ha perso da poco la madre. Gordon-Levitt è un giovane attore di talento e affascinante. Nel film è veramente difficile distogliere lo sguardo da lui. Ma nonostante tutte le stravaganze di Hesher (il turpiloquio, i capelli lunghi, una libido fuori controllo, la passione per l’heavy metal e gli incendi dolosi) nessuna cosa che fa è veramente interessante. Ma non è colpa dell’interprete, il problema è nel ruolo. »

Portman sperduta con il piccolo TJ

di Alessandra Levantesi La Stampa

È un film intimista in una cornice di triste realtà: dove nessuno sembra preoccuparsi di un bambino minacciato da un bulletto, anche se il tutto avviene magari nel corridoio della scuola. E comunque il problema di TJ è altro: due mesi prima sua madre è morta in un incidente d’auto, e nè lui nè il padre sanno come far fronte al lutto. A condurli fuori dal tunnel provvederà il disturbato e disturbante Hesher, sorta di hippy che si è piazzato di prepotenza in casa loro. Il racconto convince poco e il finale assolutorio ancor meno, però l’esordiente Spencer Susser dimostra sensibilità e mano felice con gli attori: da Joseph Gordon-Levitt (Hesher) a Devin Brochu (TJ), dalla intensa nonna Piper Laurie (la migliore) a Natalie Portman, anche produttrice, cassiera sperduta di fronte alle difficoltà della vita. »

Hesher è stato qui | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | osteriacinematografo
  2° | giacomoasaro
  3° | big85
  4° | tostapane
  5° | sandrocattarinussi
  6° | diego p.
  7° | fabiodalf
  8° | formas
  9° | flyanto
10° | damber
Trailer
1 | 2 | 3 |
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 | 36 | 37 |
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 3 febbraio 2012
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità