Hesher Ŕ stato qui

Acquista su Ibs.it   Dvd Hesher Ŕ stato qui   Blu-Ray Hesher Ŕ stato qui  
Un film di Spencer Susser. Con Joseph Gordon-Levitt, Devin Brochu, Rainn Wilson, Natalie Portman, Piper Laurie.
continua»
Titolo originale Hesher. Drammatico, durata 100 min. - USA 2010. - Bolero Film uscita venerdý 3 febbraio 2012. MYMONETRO Hesher Ŕ stato qui * * 1/2 - - valutazione media: 2,93 su 31 recensioni di critica, pubblico e dizionari. Acquista »
   
   
   

Un Gordon-Levitt asciutto e impulsivo. Valutazione 3 stelle su cinque

di Great Steven


Feedback: 62182 | altri commenti e recensioni di Great Steven
sabato 22 giugno 2019

HESHER è STATO QUI! (USA, 2011) diretto da SPENCER SUSSER. Interpretato da JOSEPH GORDON-LEVITT, DEVIN BROCHU, RAINN WILSON, NATALIE PORTMAN, PIPER LAURIE, JOHN CARROLL LYNCH, BRENDAN HILL
L’elaborazione del lutto famigliare costituisce il tema/filo nascosto di questa bizzarra commedia. L’ha scritta (con David Michod) e diretta un regista che, fin da quando faceva i cortometraggi, amava mescolare con intenti scherzosi i generi con l’obiettivo di stuzzicare l’appetito di stravaganza del pubblico. Qui, però, fa sul serio e pone da subito un quesito non elementare da risolvere: chi è Hesher, giovane dal fascino tenebroso, spregiudicato, pervertito, che parla senza economia di scurrilità e pare sempre sicuro di quello che fa? Un giorno come un altro entra di prepotenza nella vita del piccolo T.J., ragazzino timido affranto per la morte prematura della madre, aiutando lui e il suo apatico padre a superare il dolore per la scomparsa della donna, eppure la sua vera identità non viene mai svelata. Reale o immaginario? Distruttivo o salvifico? Certamente non ha dell’innocuo: lo si vede da come commette gesti spericolati (incendiare automobili, buttare bombe e svuotare di tutti gli attrezzi un garage non suo per insozzare una piscina) con una pervadente e apparente noncuranza o anche da come osserva il nemico giurato di T.J. prendere a cazzotti il bambino senza intervenire in suo aiuto. Ciononostante la sua presenza assume una strana ma fondamentale importanza da quando, pur sempre coi suoi metodi sbrigativi e rozzi, promette alla nonna di T.J. di accompagnarla a passeggio e contribuisce alla conoscenza e all’entrata in confidenza tra T.J. e una bella cassiera (oberata di debiti e insoddisfatta della propria esistenza) del supermercato di quel quartiere. Malgrado più di una forzatura ideologica che peggiora anche il già approssimativo disegno psicologico dei personaggi, la vicenda funziona e appassiona, miscelando l’azione con i silenzi interpretativi che orchestrano la crescita interiore di colui che ha perso la moglie assieme al proprio figlio sofferente, mentre l’ambiente circostante (salvo un gruppo terapeutico di auto-aiuto per non impazzire dal dolore) rimane uguale a sé stesso e non cambia a favore di una riscossa per chi è stato colpito nella profonda intimità. Tornando a Hesher, il ragazzino – e con lui lo spettatore – lo guarda muoversi e agire con un misto di ammirazione e ripulsa. Lo scopo finale viene inaspettatamente raggiunto, dopo le tappe ineliminabili di una lite furibonda tra padre e figlio, la delusione di quest’ultimo per aver visto copulare Hesher con la cassiera e la scomparsa improvvisa dell’anziana nonna, l’unico carattere a sperare senza stanchezza nella positività vedendo rosea ogni cosa al di là di tutte le minacce insidiose. Il finale resta aperto alle più diverse interpretazioni, come testimoniano anche i simboli religiosi di moralità accavallante che accompagnano i titoli di coda. La violenza gratuita la fa da padrone per due sequenze o tre, ma nel complesso i sentimenti e la loro permeabilità ai traumi impregnano la trama e si trasformano nel suo versante narrativo maggiormente completo e definito. Quanto al cast, eccellono tutti (solo la Portman restituisce un’interpretazione un po’ opaca), e soprattutto l’Hesher di Gordon-Levitt dal capello lungo, il mento peloso e il tronco sovente nudo rappresenta uno degli intrighi personificati in carne ed ossa più interessante dell’ultima decade cinematografica straniera.

[+] lascia un commento a great steven »
Sei d'accordo con la recensione di Great Steven ?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
100%
No
0%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di Great Steven :

Vedi tutti i commenti di Great Steven »
Hesher Ŕ stato qui | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1░ | osteriacinematografo
  2░ | giacomoasaro
  3░ | big85
  4░ | sandrocattarinussi
  5░ | diego p.
  6░ | fabiodalf
  7░ | tostapane
  8░ | formas
  9░ | great steven
10░ | cinemalove
11░ | flyanto
12░ | damber
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 | 36 | 37 |
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdý 3 febbraio 2012
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità