King Kong

Acquista su Ibs.it   Dvd King Kong   Blu-Ray King Kong  
Un film di Ernest Beaumont Schoedsack, Merian C. Cooper. Con Robert Armstrong, Bruce Cabot, Fay Wray, Frank Reicher, Sam Hardy.
continua»
Fantastico, b/n durata 100 min. - USA 1933. MYMONETRO King Kong * * * * - valutazione media: 4,05 su 11 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato assolutamente sì!
4,05/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * * -
 critican.d.
 pubblico * * * * -
Robert Armstrong
Robert Armstrong 20 Novembre 1890 Interpreta Carl Denham
Bruce Cabot
Bruce Cabot 20 Aprile 1904 Interpreta Jack Driscoll
Fay Wray
Fay Wray 15 Settembre 1907 Interpreta Ann Darrow
Frank Reicher
Frank Reicher 2 Dicembre 1875 Interpreta Il capitano Englehorn
Sam Hardy
Sam Hardy   Interpreta Charles Weston
Noble Johnson
Noble Johnson   Interpreta Il capo indigeno
Un film che ebbe uno strepitoso successo. La storia è tratta da un romanzo di Edgard Wallace, più noto come giallista. Una spedizione di zoologi scopr...
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
    * * * * -
Fantafilm
cento anni di cinema di fantascienza

Carl Denham, regista di documentari, parte alla volta dell'isola del Teschio (il nome è tutto un programma!) per girare un film. Come attrice ha scelto Ann Darrow, una ragazza povera che ha sorpreso a rubare, affamata, in un mercato. Durante il viaggio, la giovane assapora la gioia del benessere e scopre l'amore accettando il corteggiamento di Driscoll, un aitante marinaio; ma quando la nave getta l'ancora in prossimità della costa misteriosa, un gruppo di indigeni la rapisce con l'intenzione di offrirla in sacrificio al dio Kong che essi adorano e temono, un enorme scimmione che vive nell'interno dell'isola, al di là di una enorme palizzata. Denham, Driscoll ed altri marinai si mettono sulle tracce di Ann e del mostro che l'ha presa con sé e si inoltrano attraverso un paesaggio meraviglioso popolato da spaventose creature preistoriche. King Kong difende la sua preda dai mostri e dagli uomini, ma alla fine, viene circondato e stordito con il gas soporifero. Denham lo trasporta a New York, progettando di esibirlo al pubblico come "l'ottava meraviglia del mondo". Ma King Kong riprende ben presto le forze e la sera dell'inaugurazione dello spettacolo, riconosciuta la "sua" ragazza, spezza le catene che lo tengono prigioniero, devasta il locale e scatena il panico nel pubblico. Il gigantesco animale fugge per le strade di New York a caccia di Ann e quando la raggiunge, la trasporta sulla cima dell'Empire State Building. Si tratta, ormai, dell'ultima fuga. Dall'alto della giungla degli edifici della città, King Kong è in balìa degli aeroplani che gli ronzano intorno: dopo averne abbattuti alcuni a forza di zampate, la creatura lascia che la ragazza si metta in salvo e, quasi rassegnato, attende l'inevitabile fine. "Quando Merian C. Cooper - raccontò Fay Wray - mi disse che come protagonista maschile del film avrei avrei avuto l'attore più alto e più scuro che ci fosse mai stato ad Hollywood, pensai che si riferisse a Cary Grant... Ma poi cominciò ad illustrarmi l'idea di King Kong..." King Kong è una delle poche produzioni che possano vantare come protagonista assoluto uno scimmione meccanico. O'Brien, insieme con i fratelli Delgado, lo costruì utilizzando un modello di 45 centimetri di altezza dotato di scheletro snodabile di acciaio e ricoperto di lattice e pelle di coniglio. Per le riprese in primo piano costruì anche una mano, un piede ed una testa del mostro in grandezza naturale ricoperta da 40 pelli d'orso e manovrata da quattro (ma altre fonti dicono sei) uomini all'interno, due busti di mezzo metro ciascuno ed uno anch'esso di grandezza naturale. Per ottenere il ruggito del mostro si registrò quello di un leone abbassandolo poi di un'ottava. La tecnica della sovraimpressione, l'uso del "trasparente" e l'"effetto Dunning" (sovraimpressione tra positivo e negativo) resero molto realistiche le scene di interazione tra attori e modellini. Alla sceneggiatura parteciparono il romanziere Edgard Wallace, che morì durante la lavorazione (da qui la polemica sull'effettivo suo contributo), James Creelman e Ruth Rose, moglie di Schoedsack. Shoedsack stesso e il produttore Merian C. Cooper si ritagliarono una partecipazione nel film impersonando, rispettivamente, il mitragliere e il pilota dell'aereo che abbatte King Kong. La suggestiva scenografia che sembra spesso ispirarsi alle fantastiche tavole di Doré è opera di Carrol Clark, Alfred Herman, Marco Larringa e Byron L. Crabbe. La palizzata che separa il villaggio indigeno dal regno preistorico di King Kong venne data alle fiamme durante la lavorazione di Via col Vento, per simulare il colossale incendio di Atlanta (... e, restando in tema di Via col Vento, l'attrice di colore Hattie McDaniels interprete di Mamie, governante di Rossella O'Hara, in King Kong fa una breve comparsata). Jean Bouellet non ha esitato a considerare King Kong il più grande film della storia del cinema mondiale, ed anche se il giudizio dello studioso francese può apparire azzardato o animato da intenti provocatori, bisogna riconoscere che King Kong è senza dubbio uno di quei film che hanno fatto storia. A riguardarlo, ancora oggi si resta favorevolmente colpiti dalla qualità del montaggio, della scenografia, degli effetti speciali, e dalle possibili letture che suggerisce. King Kong è un emozionante film di avventure; ma anche un film su un amore impossibile (buon esempio di trasposizione cinematografica della favola della bella e della bestia); una lezione di erotismo (indimenticabili le scene in cui il gigante strapazza con l'unghia il vestito della bella biondina e quella in cui la osserva fuori da una finestra); ed un film "politico", per la tematica del "diverso" e per la denuncia (probabilmente inconsapevole da parte degli sceneggiatori) del sistema capitalistico americano che tutto spettacolarizza e consuma... Quando, verso la fine degli anni '60, King Kong tornò a circolare sugli schermi dei cinema d'essay di Roma, spesso, in platea, si assisteva ad uno strano fenomeno di coinvolgimento: ogni volta che il povero scimmione abbatteva un aereo con una zampata, i giovani spettatori (contestatori come lo si era in quegli anni) prorompevano in applausi fragorosi... Il soggetto ha ispirato il remake King Kong del 1976, seguito, a sua volta, da King Kong 2 del 1986.

Stampa in PDF

Premi e nomination King Kong Fantafilm cento anni di cinema di fantascienza
King Kong recensione dal dizionario Farinotti
* * * * -

King kong

sabato 24 giugno 2006 di Paolo Massa

Nel corso degli anni il cinema ha avuto modo di perfezionare sempre più i suoi roboanti effetti speciali, attrazione imprescindibile per tutti quegli spettatori disimpegnati, pronti a lasciarsi ammaliare dalla semplice forza spettacolare della Settima Arte. Basti pensare a pellicole del calibro di Guerre Stellari, Alien, Lo Squalo, Blade Runner, e il gioco è fatto. Il cinema di finzione, infatti, non può esimersi dall’inventare nuovi mondi prima sconosciuti ai nostri occhi, troppo spesso pigri di continua »

* * * * *

King ape; the eight wonder of the world; kong

giovedì 4 luglio 2013 di Zelig46

Questo era il titolo provvisorio durante la sofferta lavorazione. La Trama: In piena depressione (1933) un bislacco produttore e regista cinematografico (Carl Denham) dopo aver scovato un'atricetta da 4 soldi intenta a  rubare, la costringe a salpare con lui su una nave piena di armi e attrezzature cinematografiche,destinazione: The Skull Island (L'Isola del Teschio), dove alcune leggende dicono ci sia un potentissimo Dio soprannominato Kong. Arrivati sul posto, invece, trovano continua »

Il regista-produttore Robert Armstrong a Som Hardy, Frank Reicher e Bruce Cabot all'inizio
Sentite, sto per girare il più gran film del mondo, qualcosa di mai visto o sentito: dovranno inventare dei nuovi aggettivi quando tornerò.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Il regista-produttore Robert Armstrong a Som Hardy, Frank Reicher e Bruce Cabot all'inizio
Sentite, sto per girare il più gran film del mondo, qualcosa di mai visto o sentito: dovranno inventare dei nuovi aggettivi quando tornerò.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Il regista-produttore Robert Armstrong a Som Hardy, Frank Reicher e Bruce Cabot all'inizio
Sentite, sto per girare il più gran film del mondo, qualcosa di mai visto o sentito: dovranno inventare dei nuovi aggettivi quando tornerò.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Altre frasi celebri del film King Kong oppure Aggiungi una frase
Shop

DVD | King Kong

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 26 novembre 2014

Cover Dvd King Kong A partire da mercoledì 26 novembre 2014 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd King Kong di Ernest Beaumont Schoedsack, Merian C. Cooper con Robert Armstrong, Bruce Cabot, Fay Wray, Frank Reicher. Distribuito da Dynit RKO. Su internet King Kong (DVD) è acquistabile direttamente on-line su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 12,99 €
Aquista on line il dvd del film King Kong

di Gian Piero dell'Acqua

In Malesia, due esploratoni riescono a catturare un gorilla di proporzioni favolose. Lo portano in America, esibendolo al pubblico in un teatro di New York. Ma il gorilla, che s’era lasciato catturare alla vista di una bella donna bionda, compagna dei due nella spedizione, fugge, e rapisce la ragazza. Naturalmente, King Kong semina il terrore nella città. In fine viene ucciso a mitragliate dagli aerei da caccia: ma prima depone, sana e salva, la bella sul tetto di un grattacielo. Testimonianza fra le più attraenti di una ‘prima fase’ del cinema psicofantastico (cui sarebbe succeduta, vent’anni dopo, la seconda, nettamente fantascientifica-avvenirista), la commovente storia di King Kong e del suo disperato amore non mancò di trarre qualche intellettuale in abbaglio. »

di Mario Gromo La Stampa

Conoscevamo parecchi «generi» di film, dalla preistorica «comica finale» al non meno preistorico «superdramma a lungo metraggio», dal film musicale a quello pubblicitario, da quelli proibiti ai minori degli anni sedici a quegli altri che proibiti non sono. Oggi si potrebbero inaugurare altre due categorie, film per miopi e film per non miopi; poiché King Kong è fatto per un pubblico affetto da almeno una mezza dozzina di diottrie. Attraverso le spesse lenti, che ogni tanto si annebbiano, quali magici effetti devono raggiungere i trucchi dei quali questo film è pieno. »

di Georges Sadoul

Un regista cinematografico (Robert Armstrong) e un esploratore (Bruce Cabot) assumono una ragazza disoccupata (Fay Wray) per andare a girare un film in Malesia, dove catturano, grazie alla fanciulla, un gorilla gigante, King Kong, cui gli indigeni offrono sacrifici. Lo trasportano a New York per mostrarlo pubblicamente, ma il mostro evade e rapisce la fanciulla. Viene infine abbattuto dall'aviazione sulla cima dell'Empire State Building. "Per l'assurdità dell'affabulazione (sceneggiatura fiacca dai molteplici particolari incoerenti), la possente violenza onirica (rappresentazione paurosamente realistica d'un sogno frequente), l'erotismo mostruoso (amore smisurato del mostro per la ragazza, cannibalismo, sacrificio umano), l'irrealtà di certe scenografie (aggiungeremmo: anche il loro "tono" rousseauiano) (. »

di Claude Beylie

Una troupe cinematografica si reca in Malesia per girare un documentario sui riti locali: si parla di un gigantesco scimmione adorato come un dio dagli indigeni e chiamato «King» Kong, re Kong. Per il film è stata Scritturata anche una ragazza disoccupata, Ann Darrow, molto fotogenica quando recita la paura. L’isola in cui la troupe giunge è una specie di riserva di animali preistorici, e gli abitanti dei selvaggi che rapiscono la bionda attrice per farne la «fidanzata» di Kong, niente affatto preoccupati della differenza di taglia. »

King Kong | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Pubblico (per gradimento)
  1° | zelig46
  2° | paolo massa
Rassegna stampa
Mario Gromo
Shop
DVD
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità