Dizionari del cinema
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
luned 17 dicembre 2018

Johannes Brandrup

51 anni, 7 Gennaio 1967 (Capricorno), Francoforte sul Meno (Germania)
Biografia Filmografia Critica Premi Foto Articoli e news Trailer Dvd
Johannes Brandrup

Una storia vera che divise e commosse l'Italia.

Lo smemorato di Collegno, una storia d'amore tinta di giallo

venerd 27 marzo 2009 - Alessandra Giannelli cinemanews

Lo smemorato di Collegno, una storia d'amore tinta di giallo Miniserie televisiva in due puntate, in onda domenica 29 e luned 30 marzo su Rai Uno, Lo smemorato di Collegno liberamente ispirata all'omonimo romanzo di Lisa Roscioni (edito da Einaudi), interpretata da Gabriella Pession, nel ruolo di Giulia Canella, la moglie nobile (la Pession gi interprete di molte fiction, tra cui Capri e Orgoglio, mentre al cinema: Milano-Palermo: il ritorno e L'uomo perfetto, ha partecipato al recente festival sanremese), Johannes Brandrup, lo Smemorato (attore tedesco di cinema, tv e teatro, che ha gi lavorato con Zaccaro, ma anche con Giulio Base), Lucrezia Lante della Rovere, nel ruolo di Rosa Bruneri (attrice vincitrice dell'ultimo RomaFictionFest per Ovunque tu sia) Giuseppe Battiston, Franco Castellano (Dottor Rivano) e Gualtiero Burzi (Renzo Cannella).
Diretto da Maurizio Zaccaro (recentemente regista de O' Professore che detesta il termine "fiction"), prodotto da Rai Fiction, Susanna Bolchi e Aureliano Lalli-Persiani, sceneggiato da Andrea Purgatori e Laura Ippoliti, con le musiche di Andrea Guerra. Presenti, altres, la menzionata scrittrice, gli interpreti principali, ad eccezione di Giuseppe Battiston, la vera rivelazione della fiction a detta di Del Noce: una "scoperta" per lui, ma diremmo una consapevolezza per chi segue cinema e tv (attore apprezzato dal pubblico, anche di recente nei panni del simpaticissimo Dr Freiss in Tutti pazzi per amore).
La miniserie stata girata tra Torino e Collegno e non ha riscontrato difficolt per il fatto che fosse "in costume", ma stata resa attraverso ottime immagini (Zaccaro anche operatore!) per raccontare di quella che, all'epoca, era una vera e propria serialit, con colpi di scena, menzogne, improvvise verit. Una storia vera (anche audace per i suoi tempi), accaduta nel 1926, che commosse e, allo stesso tempo, divise l'Italia, cos come lo era lo smemorato: conteso tra due mogli. A presentarla lo stesso Fabrizio Del Noce, direttore di Rai Uno e Rai Fiction, il quale ha raccontato di aver pensato che il caso di Collegno poteva essere un'idea perfetta per una miniserie e che la proposta stata subito accolta, ha preso corpo, soprattutto quando diventato direttore del settore fiction. Una storia straordinaria che si prestava ad una riduzione cinematografica e che stata ottimamente realizzata, ha proseguito il "padrone di casa", attraverso un cast all'altezza. Una fiction in cui non ci sono parti messe o recitate per caso, dove si coglie la bravura del regista; una di quelle fiction che prende immediatamente per la drammaticit iniziale con la successiva "sdrammatizzazione" della commedia. Un piccolo caso, portato anche avanti dalla voce degli strilloni di allora, che poi divenne notizia di dominio pubblico tanto la storia divenne complicata e che stato reso perfettamente. L'Italia era spaccata in due, ha spiegato Del Noce, ovvero tra Cannella (la moglie ricca) e Bruneri (quella povera).

prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità