•  
  •  
Apri le opzioni

Philippe Nahon

Philippe Nahon è un attore francese, è nato il 24 dicembre 1938 a Parigi (Francia) ed è morto il 19 aprile 2020 all'età di 81 anni a Parigi (Francia).

L'assassino dei polar

A cura di Matteo Treleani

Caratterista francese di lunga data, Philippe Nahon appare con estrema frequenza in polar, thriller e film d'orrore. Il primo ruolo sul grande schermo arriva nel 1962 per Lo spione di Jean-Pierre Melville. Nel corso degli anni '70 apparirà invece in pellicole impegnate come Les Camisards (1972) o Le Pull-Over Rouge (1979). Se attualmente Nahon è noto al pubblico francese come una sorta d'icona del maniaco o dell'assassino, al punto che un colpevole senza il volto di Nahon sembra strano, inizialmente aveva interpretato ruoli d'estrazione proletaria, ben supportati dalla corporatura e lo sguardo vissuto. Nel 1988 appare nei panni di un poliziotto nel polar Ne reveillez pas un flic qui dort mentre nel 1991 è in Carne di Gaspar Noé, medio metraggio in cui interpreta un macellaio razzista, ruolo che Noé gli riproporrà per Seul Contre Tous (1997). Nel 1995 sarà il tassista in Soldi Proibiti (1995), per poi apparire ne I Visitatori 2(1998) e in La Poulpe (1998).

Un caratterista d'azione
Gli anni '90 vedono dunque Nahon impegnato nei film della nuova generazione di registi francesi. Significativo, per esempio, la sua interpretazione del capo poliziotto ne L'odio (1995) di Matthieu Kassovitz, per cui reciterà anche nel successivo I fiumi di porpora (2000). Nel '96 lavora invece per Jacques Audiard in Un héros très discret per poi apparire in Seule (1997), interpretare il barbone di Rencontres (1997) e il padre di Anne in Una vita alla rovescia (1998).

La nuova generazione del cinema francese
Nahon ormai è pienamente integrato nella nuova generazione del cinema francese. Reciterà per Christopher Gans nel successo planetario Il patto dei lupi (2001), thriller in costume di alta qualità, ma sarà anche ne Il maggiordomo del castello (2001) e Une affaire privée (2002). Gaspar Noé nel 2002 lo cerca per il suo film scandalo: Irréversible, raccontato nel senso cronologico inverso come Memento, il film di Noé riguarda uno stupro (la stuprata e Monica Bellucci) in un'atmosfera sordida e violenta. "Il tempo distrugge ogni cosa" recita Philippe il personaggio interpretato da Nahon. Nel 2003 è il maniaco di Alta Tensione, magnifico horror di Alexandre Aja, capace di dare una ventata d'aria fresca a tutto il genere con un ritmo sostenuto e una messa in scena precisissima. Nahon interpreta un maniaco stereotipato e privo di motivazioni, come a voler mettere in questione la stessa logica di genere. Nel 2004 appare invece in Calvaire altro horror da incubo mentre nel 2007 è il commissario Fardiano ne Le deuxième souffle, riuscito remake di Alain Corneau del classico di Melville. Se il regista ex poliziotto Oliver Marchal lo cerca nel 2007, come interprete dell'assassino nel tragico e cupo L'ultima missione, con un Daniel Auteuil sempre in piena forma, nel 2008 Nahon appare nel road-movie belga, malinconico e bizzarro, Eldorado Road. Le sue ultime due pellicole sono Mammuth, al fianco di un Depardieu pensionato che in sella alla sua moto riscopre le gioie della gioventù, e Adèle e l'enigma del faraone per la regia di Luc Besson.

Ultimi film

Commedia, (Francia - 2010), 92 min.
Commedia, (Belgio, Francia - 2010), 95 min.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati