Il patto dei lupi

Film 2001 | Horror, 142 min.

Regia di Christophe Gans. Un film con Samuel Le Bihan, Monica Bellucci, Vincent Cassel, Émilie Dequenne, Jérémie Renier. Cast completo Titolo originale: Le pacte des loups. Genere Horror, - Francia, 2001, durata 142 minuti. Uscita cinema venerdì 23 novembre 2001 distribuito da 01 Distribution. - MYmonetro 2,85 su 3 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Il patto dei lupi tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Trattasi infatti di vicenda vera, seppur rilanciata nei secoli dal mito e dalla leggenda popolare. Riappare un nome che ci riporta a scuola, Luigi XV, padre del ghigliottinato Luigi XVI e figlio del Re Sole Al Box Office Usa Il patto dei lupi ha incassato 10,9 milioni di dollari .

Consigliato sì!
2,85/5
MYMOVIES 2,75
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,02
CONSIGLIATO SÌ
Un mix di thriller-gotico-fantasy-action incalzante e coinvolgente.
Recensione di Daniela Azzola
Recensione di Daniela Azzola

Verso la fine del 1700 nella zona meridionale della Francia accadde un fatto che fece epoca, tramandato poi nei decenni con le dovute licenze di fantasia e di leggenda. Fu lo stesso re Luigi XV a dare ordine che il mistero venisse risolto. Circa centotrenta persone erano state trovate uccise e massacrate. Presto si capì che l'assassino non era un umano ma un animale, chiamato appunto "la bestia di Gévaudon". Per la caccia al mostro non basta l'esercito, ci vogliono degli specialisti, ed eccoli: Grégoire de Fronsac (Le Bhin), una sorta di Indiana Jones d'epoca, e Mani (Dacascos) un indiano mistico e ottimo combattente. In un insieme di thriller-gotico-fantasy-action, la storia fila arrembante fino alla conclusione. Notati gli "sposi" Vincent-Monica (dove c'è l'uno c'è l'altro) e la brava Dequenne, l'infelicissima Rosetta (già premiata come migliore attrice a Cannes '99). Il budget è stato di sessanta miliardi, quasi un record per una produzione non hollywoodiana

Sei d'accordo con Daniela Azzola?
Giancarlo Zappoli

Quando la Francia cerca di imitare Hollywood. Infatti un investimento di sessanta miliardi di lire può essere una cosa (quasi) normale per un «avventuroso» americano, ma sono un fatto eccezionale per una produzione europea. Mettiamoci il valore aggiunto della cosiddetta «qualità all'europea». Quindi, non un impatto da sessanta miliardi, ma da cento. I francesi, maestri tradizionali di un certo cinema di qualità, quando si trattava di fare prodotti spettacolari e aggressivi, mancavano il bersaglio, magari di poco ma lo mancavano regolarmente. Qui invece tutto fila perfettamente. Avventura, la giusta dose di violenza, il mistero, la fantasy, tutto ben mescolato. Con in più la storia. Trattasi infatti di vicenda vera, seppur rilanciata nei secoli dal mito e dalla leggenda popolare. Riappare un nome che ci riporta a scuola, Luigi XV, padre del ghigliottinato Luigi XVI e figlio del Re Sole, quello che disse le famose frasi «Dopo di me il diluvio», «La Francia sono io». Siamo in una zona della Francia del sud. vengono trovati corpi maciullati, più di cento. L'assassino non è un essere umano, ma una animale chiamato «la bestia di Gavaudan». Il re ne ordina la cattura: i soldati non bastano, ci vogliono i corpi speciali. Ed eccoli arrivare, sono un Indiana Jones ante litteram, tale Grégoire de Fondac (Samuel le Bihan) e un indiano di nome Mani. C'è anche Vincent Cassel, dunque non può mancare la di lui moglie, la fascinosa Monica Bellucci. Grande azione e, come si diceva una volta «buono per grandi e piccini».

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Nel triennio 1764-66 una fantomatica bestia fa strage di donne e bambini nella montagnosa regione del Gévaudan (Massiccio Centrale), popolata da lupi. Da Parigi re Luigi XV manda un biologo illuminista, scortato da un atletico pellerossa, per far luce sugli efferati omicidi e sulla vera natura di chi li commette. In bilico sulla leggenda, è una vicenda storica il cui mistero non fu mai risolto. Al costo di 60 miliardi di lire - e 6 mesi di tribolate riprese - Gans, anche sceneggiatore con Stéphane Cabel, ne ha tratto un megaprodotto postmoderno, una magniloquente accozzaglia di fantastoria, cappa e spada, horror, kung-fu, manga giapponesi, citazioni cinefile (da Freda e Bava a Tsui Hark), Disney per adulti e Playstation cui hanno contribuito il coreografo-cascatore Philip Kwok e il montatore David Wu, collaboratori di John Woo, ed effetti speciali digitali e animatronic curati in parte dal Jim Henson Creature Shop. Nerbo e ritmo nelle scene di azione, ma il racconto perde di tensione nella 2ª parte con l'apparizione della Bestia. Edizione italiana scorciata di 15 minuti.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO

IL PATTO DEI LUPI disponibile in DVD o BluRay su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
sabato 14 aprile 2012
tecmec

Un film che parte con buoni presupposti per poi scadere rapidamente nella buffonata più grottesca e involontaria... e pretende pure di esser preso sul serio! Offensivo e immorale. Un cacciatore normanno che sembra "master and commander", un pellerossa che non si sa come è maestro di kung fu e che tra l'altro non serve a niente, una ridda di personaggi caricatuali e bozzettistic [...] Vai alla recensione »

venerdì 13 gennaio 2012
cepastarbat

Film insolito per una produzione francese. Molto ben fatto e con una buona tensione che però resiste solo fino la seconda metà. Infatti svelato il primo tassello della trama è facile immaginare tutto il resto che in questo modo diventa scontato e banale fino quasi alla noia (il film dura due ore, troppe per un film del genere). Mentre la prima parte ha i tratti di un film in costume, [...] Vai alla recensione »

venerdì 20 agosto 2010
LorenzoMnt

Uno dei migliori film del cinema francese.Alcune trovate forse sono un pò bizzarre(come ad esempio il pellerossa che pratica il kung fu),ma viste una seconda volta sembrano più normali.é un pò prolisso,però non guasta più di tanto.A chi piacciono le leggende del passato è consigliabile.

mercoledì 3 giugno 2009
Fluturnenia

Horror qui nemmeno l'ombra. Molta azione si ma anche tanta insulsaggine nella trama, nei personaggi etc etc... Nn l'ho apprezzato e mi viene da piangere quando sento recitare la Bellucci. Possibile che le nostre soubrette trasformate in attrici per chissà quali strani motivi, nn poi tanto misteriosi a dire il vero, nn possano essere doppiate da professionisti seri?

giovedì 16 luglio 2009
paride86

E' inutile negarlo: i francesi e i film d'azione sono proprio due cose diverse. Ne "Il Patto dei Lupi" Gans fa spesa al discount della cinematografia americana e mixa tutto il mescolabile non curandosi delle incoerenze che fanno precipitare il film al limite della buffonata. Troviamo così indiani esperti di arti marziali, filosofia illuminista, arti magiche, sette segrete, bestie corazzate e combattimenti [...] Vai alla recensione »

sabato 31 ottobre 2009
MadKiko

Ci si accorge subito che è un film pensato per essere un block-buster e la collocazione storica potrebbe essere tranquillamente ignorata: il film strizza l'occhio a ben altro,ti aspetti che arrivino i soliti vampiri o il cavaliere senza testa,ma stavolta è un grosso e famelico varano che saltella goffamente;le inquadrature sono strette e velocissime da telefilm,trovatene una che duri venti secondi,la [...] Vai alla recensione »

mercoledì 27 ottobre 2010
BABBO89

OK ci sono alcune cose un pò strane in questo film , ma se mi è concesso CHISSENEFREGA ! Film bellissimo, ti tiene incollato allo schermo per tutti e 140 i minuti , bella storia, bella la trama , belli i paesaggi tetri e gotic, bella la bellucci e bella la musica , tutti elementi che rendono questo film veramente ma veramente bello . DA GUARDARE

venerdì 20 agosto 2010
Boh...

iè na vera skifezza. da voltastomaco

domenica 23 gennaio 2011
ewagalli

Ho visto ieri il film e sono rimasta impressionata, non mi aspettavo un capolavoro cosi! Piu di due ore sono passate in un attimo.Bellissima scenografia, cupi boschi pieni di neve mi ricordavano vagamente un altro bellissimo film "In compagna dei lupi", Bellissimi castelli, costumi d'epoca, attori bravissimi. La nostra Monica Bellucci come sempre la piu' bella di tutte! Le scene nel elegante bordello, [...] Vai alla recensione »

giovedì 28 maggio 2009
Frankie86

Un mix di generi che riesce in parte a mantenere quello che promette; mistero e combattimenti in un contesto fantasy...è soprattutto l'ambientazione affascinante e suggestiva a rendere questo film interessante..anche gli interpreti sono convincenti, Cassel in particolare..persino la Bellucci è tollerabile e in più ci regala (come da tradizione ormai) una scena di nudo.

Frasi
La menzogna rischia di passare per verità quando si serve del latino.
Gregoire De Fronsac (Samuel Le Bihan)
dal film Il patto dei lupi
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Lietta Tornabuoni
La Stampa

Il patto dei lupi è un film in costume avventuroso, horror, misterioso, politico, che ha avuto in Francia un successo grande e meritato: è divertente, emozionante, produttivamente impeccabile, ben recitato. Negli anni 1765-1768, la zona di Gévaudan nel Sud della Francia viene terrorizzata da un mostro che ha ucciso 123 persone: temendo l'irrazionalità della paura, il re Luigi XV manda alla ricerca [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati