•  
  •  
Apri le opzioni

Adriana Russo

Adriana Russo è un'attrice italiana, è nata il 4 febbraio 1954 a Roma (Italia). Adriana Russo ha oggi 68 anni ed è del segno zodiacale Acquario.

La prorompente adescatrice anni Settanta

A cura di Fabio Secchi Frau

Splendida attrice sulla cresta dell'onda negli anni Settanta, ma da sempre relegata cinematograficamente ai tipici ruoli che venivano offerti alle starlet prorompenti e ammiccanti di allora: quelli della donna sexy e, talvolta, adescatrice maliziosa. Tipica bellezza mediterranea, figlia del noto pittore Mario Russo, trova il suo debutto cinematografico nel 1976 con il giallo Un sussurro nel buio di Marcello Aliprandi dove ricopre un piccolo ruolo accanto a John Philipp Law. A questo, nello stesso anno, seguirà la cinica commedia di Ettore Scola Brutti, sporchi e cattivi, dove interpreterà Dora, uno dei tanti familiari a carico del sudicio, dispotico e tiranno patriarca Nino Manfredi. Due anni dopo, Rai Uno la inserisce nel programma televisivo di cabaret "La Sberla" dove sarà conduttrice e attrice comica al fianco di Gianfranco D'Angelo ed Enrico Beruschi. Acquisita una certa visibilità, nel 1979, Adriana è "reclutata" per piccoli ruoli in titoli come: John Travolto... da un insolito destino di Neri Parenti, La patata bollente di Steno e Amore in prima classe di Salvatore Samperi. Lenzi, Damiani, Fulci, Polizzi, Ferrara sono solo alcuni dei nomi dei registi che appaiono sulla sua filmografia e, se per molti il suo nome è legato a barzellette-movie come Pierino il Fichissimo (1981) di Alessandro Mertz e Giggi il Bullo commediola di Marino Girolami con Alvaro Vitali, pochi sanno che la Russo ha avuto una stretta collaborazione artistica con Luciano Salce in pellicole come Riavanti... Marsch! (1979) e Vieni avanti, cretino! (1982) e Pasquale Festa Campanile in Qua la mano (1980), Manolesta (1981) e Porca vacca (1982).
Una pausa di cinque anni, un flirt con Pippo Baudo e una Adriana, artisticamente più matura, torna alla carica guidata da Tonino Cervi in L'avaro (1990) dove si confronta con alcuni mostri sacri del cinema italiano ed internazionale come Alberto Sordi, Laura Antonelli, Christopher Lee, Franco Interlenghi e Lucia Bosé. Sul finire degli anni Novanta, Adriana ritrova una sua dimensione ed un suo spazio nella fiction televisiva, soprattutto in quella firmata Pierfrancesco Pingitore (con il quale aveva già lavorato in Ciao Marziano nel ruolo di una giornalista), ricoprendo le parti più svariate in "Ladri si nasce" (1998), "Tre Stelle" (1990), "La palestra" ed il recente "Imperia - La grande cortigiana" (2005). Fa sorridere il suo cianciare da moglie cafona del macellaio Maurizio Mattioli nella miniserie televisiva in 4 puntate "Anni '60", scritta e diretta dai fratelli Vanzina.
Ma Adriana, anche se non più dotata della florida bellezza giovanile, sfida il teatro con un repertorio classico, recitando "I Suoceri (HECYRA)" di Terenzio (2001) con Enzo Garinei e "Anfitrione" di Plauto con Stefano Masciarelli, passando poi alla commedia "No, grazie, preferisco ridere" scritta e diretta da Rosario Galli, in cui duetta con Armando De Razza. Recentemente le è stata consegnata la coppa "Premio Donna nell'Arte" dalla regione Lazio, in memoria di suo padre.

Ultimi film

Drammatico, (Italia - 2000), 84 min.
Commedia, (Italia - 1999), 121 min.
Commedia, (Italia - 1999), 97 min.
Drammatico, (Italia - 1997), 87 min.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati