Comedians

Film 2021 | Commedia, +13 96 min.

Anno2021
GenereCommedia,
ProduzioneItalia
Durata96 minuti
Al cinema175 sale cinematografiche
Regia diGabriele Salvatores
AttoriAlessandro Besentini, Francesco Villa, Natalino Balasso, Marco Bonadei, Walter Leonardi, Giulio Pranno Vincenzo Zampa, Christian De Sica, Demetra Bellina.
Uscitagiovedì 10 giugno 2021
Distribuzione01 Distribution
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 2,82 su 13 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Gabriele Salvatores. Un film con Alessandro Besentini, Francesco Villa, Natalino Balasso, Marco Bonadei, Walter Leonardi, Giulio Pranno. Cast completo Genere Commedia, - Italia, 2021, durata 96 minuti. Uscita cinema giovedì 10 giugno 2021 distribuito da 01 Distribution. Oggi tra i film al cinema in 175 sale cinematografiche Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,82 su 13 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Comedians tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Trasposizione cinematografica dell'omonima commedia di Trevor Griffiths, testo teatrale scritto alla fine degli anni '70 giudicato dalla critica come una delle più riuscite pièce teatrali del teatro inglese contemporaneo. Comedians è 8° in classifica al Box Office, ieri ha incassato € 9.422,00 e registrato 1.532 presenze.

Consigliato sì!
2,82/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 2,63
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
Una riflessione intelligente sul ruolo della stand-up comedy e una bella prova attoriale corale.
Recensione di Paola Casella
lunedì 7 giugno 2021
Recensione di Paola Casella
lunedì 7 giugno 2021

Il proprietario di un club di periferia, un agente immobiliare e suo fratello, un muratore e un impiegato delle ferrovie si incontrano al corso serale di stand-up comedy di Eddie Barni per prepararsi ad un'entrata in scena da tempo attesa. Verrà ad assistere allo spettacolo Bernardo Celli, il talent scout che offrirà ad uno di loro un ingaggio nella sua agenzia Artisti e manager e un contratto per il suo programma comico in prima serata televisiva. Quei 58 minuti prima del debutto saranno l'occasione per confrontarsi sulla reciproca idea di ciò che fa ridere e ciò per cui vale la pena intraprendere il mestiere di comico.

Basato sull'opera teatrale omonima di Trevor Griffiths adattata da Gabriele Salvatores, che l'aveva già portata in scena anni fa al Teatro dell'Elfo di Milano, Comedians è una riflessione caleidoscopica sul valore della comicità, che può essere provocazione o semplice intrattenimento, medicina o solletico, coraggio o compiacenza.

Barni e Celli rappresentano i due estremi dello spettro, e in qualche modo hanno entrambi una certa misura di ragione, innestandosi in un dibattito molto attuale che evoca la querelle sulla comicità di Pio e Amedeo, la political correctness e il significato contemporano della trasgressione.

Il comico, secondo Barni, è "uno che osa" e va a stanare le paure e i pregiudizi del pubblico, senza sfruttarli né "lasciarli lì", e sempre cercando di cambiare la situazione, perché "i migliori illuminano". Per Celli invece la comicità è soprattutto intrattenimento ed evasione, non cerca di essere profonda o filosofica, ma semplice e accessibile. Che a intrepretare Celli sia Christian De Sica, che colora i suoi monologhi tanto di precisione comica quanto di malinconia esistenziale, diventa metacinema, e pone l'accento sull'altro tema del film: il valore delle scelte e il rispetto della propria vocazione. Barni è invece interpretato con grande spessore da Natalino Balasso, anche qui in un cortocircuito metacinematografico dovuto alla sua immagine pubblica di cabarettista più che di attore drammatico. Le canzoni di Tom Waits e la chitarra pirotecnica di Peppe Cairone fanno da adeguato commento sonoro all'ironia malincomica della storia.

Anche il resto del cast è eccellente, a cominciare dal duo Ale e Franz passando per la fisicità alla Dan Aykroyd di Marco Bonadei per planare sul talento puro di Giulio Pranno, magnificamente valorizzato da Salvatores (a differenza di quanto appena accaduto con Peter Chelsom in Security) prima in Tutto il mio folle amore e qui nel ruolo del clown triste e lunare che si rivela incendiario. Pranno è un elfo postmoderno che racchiude in sé la rabbia di una generazione e la grazia panica del Puck shakespeariano.

La messinscena è elegante e raffinata, la fotografia di Italo Petriccione è nitida e in qualche modo spietata come la buona stand-up comedy, il montaggio di Chiara Griziotti è preciso ed energico. Tuttavia l'impianto resta fortemente teatrale e le battute hanno un valore più letterario che comico, perdendo l'occasione di far aderire completamente la forma al contenuto. Comedians è una riflessione intelligente e una bella prova attoriale, ma avrebbe potuto sfruttare meglio il talento comico naturale dei suoi interpreti, mostrando in tempo reale di che cosa sia fatta la stoffa della risata.

Sei d'accordo con Paola Casella?
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
mercoledì 16 giugno 2021
MAURIDAL

 Il film scritto e diretto da Salvatores   ,è la trasposizione a cinema di un pezzo teatrale inglese del drammaturgo Trevor Griffiths, che non parla di comicità ,anzi è la storia di  sei persone che da dilettanti vorrebbero diventare attori comici seguendo un corso serale di un vecchio attore in pensione. Il tutto per cambiare mestiere poiché i sei personaggi [...] Vai alla recensione »

giovedì 17 giugno 2021
Maramaldo

Ne tenga conto l'aspirante buffone. Niente di più debilitante della vis comica che il ripiegarsi su su stessi, prendersi sul serio o, peggio, pensare che si abbia qualcosa da dire. Salvatores su questi drammi deve aver riflettuto a lungo, forse prima di scoprire Trevor Griffiths. Nel piccolo deserto dell'ispirazione, profittando dell'economicità indotta dal riposo delle maestranze [...] Vai alla recensione »

giovedì 17 giugno 2021
neverhood

Purtroppo non riesco a salvare nulla di questa pellicola, che fa acqua da tutti parti. Un interminabile vagare non si capisce per dove, a quale scopo, con quale fine, che provoca solo una sensazione di noia mista in certi momenti a irritazione. Attori tutti da dimenticare, partendo da Balasso che pare spento, innaturale, imbrigliato, e finendo con Giulio Pranno, veramente imbarazzante (il monologo [...] Vai alla recensione »

lunedì 14 giugno 2021
Cira

Il film non riesce a essere credibile, purtroppo. I personaggi e i loro drammi non sono credibili. L'impianto teatrale - che non è un difetto di per sé - qui però imbriglia in un procedere lento e posticcio tutto il film. Gli attori eccessivamente impostati, soprattutto il giovane clown punk. Le due comicità messe a confronto non fanno ridere e soprattutto sono datate.

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
martedì 15 giugno 2021
Valerio Caprara
Il Mattino

Per il suo nuovo film, «Comedians», Salvatores ha già ricevuto encomi meritati. Un progetto rapido e fattibile per rompere il blocco della pandemia, un classico teatrale tanto congeniale da averne tratto a inizio di carriera una versione per il palcoscenico e una per lo schermo («Kamikazen»), un cast misto di emergenti e sperimentati, la coraggiosa decisione di uscire in sala come segno di fiducia [...] Vai alla recensione »

sabato 12 giugno 2021
Maria Lucia Tangorra
Cineclandestino

Dopo Tutto il mio folle amore (presentato nel 2019 a Venezia), in cui aveva ritrovato alcune delle sue corde più empatiche - servite sul piatto d'argento dalla storia di partenza (nasce dal romanzo "Se ti abbraccio non aver paura" di Fulvio Ervas) ma ben suonate, merito anche degli attori tra cui Giulio Pranno presente anche in questo ultimo lavoro -, Gabriele Salvatores sceglie di fare i conti, oggi [...] Vai alla recensione »

sabato 12 giugno 2021
Mariarosa Mancuso
Il Foglio

Era un testo teatrale del 1977 (scritto dal britannico Trevor Griffiths, in materia di comicità fa la differenza). Gabriele Salvatores lo mise in scena nel 1985 a Teatro dell' elfo di Milano, lanciando le carriere di Claudio Bisio, Paolo Rossi, Silvio Orlando. Riproporlo al cinema nel 2021 non è un' operazione senza rischi. A cominciare dai personaggi che arrivano nell' aula scolastica dove si tiene [...] Vai alla recensione »

sabato 12 giugno 2021
Claudio Fraccari
La Voce di Mantova

Sei aspiranti comici da cabaret, dopo un corso serale condotto da Eddie Barni, si preparano alla prova finale, davanti al pubblico e al talent scout Bernardo Celli. In palio c'è il contratto per un programma televisivo. Prima e dopo le performances, ad andare davvero in scena è la resa dei conti fra due idee contrapposte di umorismo, incarnate appunto da Barni e da Celli.

venerdì 11 giugno 2021
Adriano De Grandis
Il Gazzettino

Chiudendosi dentro uno stanzone, un'aula scolastica con tanto di banchi, cattedra e lavagna, Gabriele Salvatores ha meno possibilità di divagarsi, distrarsi, cercare percorsi alternativi, che hanno fatto di lui un regista sempre pronto a rischiare, senza riuscire spesso a dar valore alle proprie scommesse, come se le intenzioni non tenessero il passo dei risultati.

venerdì 11 giugno 2021
Federico Pontiggia
Il Fatto Quotidiano

Comedians, la pièce del drammaturgo britannico Trevor Griffiths, è una profonda affezione per Gabriele Salvatores. Il regista premio Oscar per Mediterraneo la mise in scena all'Elfo di Milano nel 1985, con Claudio Bisio e Silvio Orlando nel cast, e due anni dopo ne trasse ispirazione il lungometraggio Kamikazen. Ma non bastava, trentacinque anni più tardi ci è voluto tornare, ottenendo da Griffiths [...] Vai alla recensione »

giovedì 10 giugno 2021
Alessandra De Luca
Avvenire

La comicità è una cosa seria. Ce lo ricorda con precisione ed eleganza Gabriele Salvatores nel suo nuovo film, Comedians, sugli aspiranti comici nati dalla penna di Trevor Griffiths alla fine degli anni Settanta. Stanchi della mediocrità delle loro vite, al termine di un corso serale di stand-up, sei personaggi in cerca di successo - interpretati da Ale e Franz, Marco Bonadei, Walter Leonardi, Giulio [...] Vai alla recensione »

giovedì 10 giugno 2021
Maurizio Acerbi
Il Giornale

Sembra l' incipit di una barzelletta. Ci sono un proprietario di un club situato in periferia, un agente immobiliare che sta fallendo e suo fratello, un muratore, un impiegato delle ferrovie e un autista. Sono i protagonisti di Comedians, il nuovo film di Gabriele Salvatores, girato a misura di Covid. Impossibile dirigere, nel 2020, quello in costume e in calendario.

giovedì 10 giugno 2021
Francesco Alò
Il Messaggero

Salvatores in Comedians torna al commediografo Griffiths, già ispirazione per Kamikazen Una notte a Milano (1988) e gira un film sui comici che forse è il suo dramma più bello. Sei aspiranti monologhisti all' ultima lezione serale dell' arte della commedia prima che un impresario ne scelga uno. Nell' ordine: operaio riottoso ma supino al potere (Walter Leonardi), meridionale vittimista (Vincenzo Zampa), [...] Vai alla recensione »

giovedì 10 giugno 2021
Roberto Nepoti
La Repubblica

Non c' è attore più solo dello stand-up comedian, quel comico che, in piedi di fronte al pubblico, deve farlo ridere armato solo di microfono e parole. Trentacinque anni fa Gabriele Salvatores gli aveva dedicato uno spettacolo teatrale (dalla pièce dell' inglese Trevor Griffiths); e oggi lo riadatta per lo schermo. Al termine di un corso tenuto da Eddie Barni, sei aspirati comici devono esibirsi in [...] Vai alla recensione »

giovedì 10 giugno 2021
Mario Turco
Sentieri Selvaggi

Innamorarsi del testo di partenza alla maniera di Gabriele Salvatores giunge al paradosso che, per dirla con una battuta di Comedians, arriva a far dire: "Trasgredire per trasgredire trasforma il trasgressore in traditore". Che non vuol dire mancare d'aderenza all'omonima pièce teatrale di Trevor Griffiths su cui è basato il film, portata già anni fa con successo al Teatro dell'Elfo di Milano e successivame [...] Vai alla recensione »

martedì 8 giugno 2021
Giulio Sangiorgio
Film TV

Ascanio Malgarini e Christian Bisceglia, dopo Fairytale, con Cruel Peter (tra le esclusive di RaiPlay) aspirerebbero a imporsi come eredi del gotico italiano, attenti tanto alla lezione dei maestri del rinnovamento del "neo-irrealismo" (Freda, Bava, Margheriti), quanto alla "rivoluzione" avatiana che ha liberato il genere da quel non-luogo/non-tempo in cui era confinato per condurlo in contesti storico-soci [...] Vai alla recensione »

NEWS
TRAILER
giovedì 27 maggio 2021
 

Regia di Gabriele Salvatores. Un film con Alessandro Besentini, Francesco Villa, Natalino Balasso, Marco Bonadei, Walter Leonardi. Da giovedì 10 giugno al cinema. Guarda il trailer »

POSTER
giovedì 20 maggio 2021
 

Sei aspiranti comici stanchi della mediocrità delle loro vite, al termine di un corso serale di stand-up si preparano ad affrontare la prima esibizione in un club. Tra il pubblico c'è anche un esaminatore, che sceglierà uno di loro per un programma televisivo. [...]

NEWS
mercoledì 5 maggio 2021
 

Una riflessione sul senso stesso della comicità nel nostro tempo. Trasposizione cinematografica della pluripremiata commedia di Trevor Griffiths. Vai all'articolo »

NEWS
lunedì 31 agosto 2020
 

"Comedians" di Trevor Griffiths è un testo teatrale scritto alla fine degli anni '70 ed è stato giudicato dalla critica come una delle più riuscite pièce teatrali del teatro inglese contemporaneo. La pièce è stata rappresentata in tutto il mondo, [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati