Il sogno di Francesco

Film 2016 | Biografico +13 90 min.

Titolo originaleL'ami (François d'Assise et ses frères)
Anno2016
GenereBiografico
ProduzioneFrancia, Belgio, Italia
Durata90 minuti
Regia diRenaud Fely, Arnaud Louvet
AttoriElio Germano, Jérémie Renier, Yannick Renier, Eric Caravaca, Marcello Mazzarella Stefano Cassetti, Thomas Doret, Alba Rohrwacher, Olivier Gourmet.
Uscitagiovedì 6 ottobre 2016
TagDa vedere 2016
DistribuzioneParthénos
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 2,90 su 9 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Renaud Fely, Arnaud Louvet. Un film Da vedere 2016 con Elio Germano, Jérémie Renier, Yannick Renier, Eric Caravaca, Marcello Mazzarella. Cast completo Titolo originale: L'ami (François d'Assise et ses frères). Genere Biografico - Francia, Belgio, Italia, 2016, durata 90 minuti. Uscita cinema giovedì 6 ottobre 2016 distribuito da Parthénos. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,90 su 9 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Il sogno di Francesco tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Il film segue dal 1209 al 1226 Elia da Cortona, uno dei più fedeli compagni di Francesco d'Assisi. In Italia al Box Office Il sogno di Francesco ha incassato 90,3 mila euro .

Il sogno di Francesco è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
2,90/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 2,80
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
Con uno stile che si potrebbe definire quasi bressoniano il film segue le vicende di frate Elia, uno dei più fedeli compagni di Francesco d'Assisi.
Recensione di Giancarlo Zappoli
martedì 4 ottobre 2016
Recensione di Giancarlo Zappoli
martedì 4 ottobre 2016

Assisi 1209. Francesco ha appena subito il rifiuto da parte di Innocenzo III di approvare la prima versione della Regola, che metterebbe i fratelli al riparo dalle minacce che gravano su di essi. Intorno a lui, tra i compagni della prima ora, l'amico fraterno Elia da Cortona guida il difficile dialogo tra la confraternita e il Papato: per ottenere il riconoscimento dell'Ordine, Elia cerca di convincere Francesco della necessità di abbandonare l'intransigenza dimostrata finora, accettando di redigere una nuova Regola. Ma che cosa resterebbe del sogno di Francesco?
Nel libro "I Papi. Storia e segreti" di Claudio Rendina a proposito di Innocenzo III si legge: "Poco poteva essere lo spazio lasciato a certi movimenti pauperistici; si salvarono soltanto quelli che seppero mantenersi nei limiti dell'idealizzazione di una virtuosa vita cristiana, senza atteggiarsi troppo a condannare chi stava in alto, finendo per concordare una Regola e il riconoscimento del loro movimento come vero e proprio ordine religioso in seno alla Chiesa". La sequenza di apertura, con il pontefice che ritiene utile per i porci la prima stesura della Regola francescana, chiarisce in modo efficace quanto sopra descritto.
Fely e Louvet sono assolutamente consapevoli di essere stati preceduti nel raccontare la figura del poverello di Assisi da nomi come Rossellini, Cavani, Zeffirelli e forse proprio per questo focalizzano la loro attenzione sul rapporto con frate Elia in cui si sviluppa il processo di trasformazione dello spirito originario del francescanesimo. Con uno stile che si potrebbe definire quasi bressoniano (se non fosse presente un eccesso di colonna sonora) ci viene proposta la vicenda dal punto di vista dello stesso Elia del quale si mostra l'adesione allo spirito del fondatore nonché un'amicizia sincera che entrano in conflitto con l'esigenza 'politica' di ottenere un riconoscimento ufficiale. Il quale può essere ottenuto solo attenuando la radicalità evangelica ed accettando compromessi che Francesco non può fare propri.
La sceneggiatura, suddividendo la narrazione in capitoli dedicati a personaggi diversi della prima comunità francescana e grazie a una sentita adesione di Elio Germano e di Jeremie Renier ai reciproci personaggi, ci pone di fronte ad un dilemma che attraversa i secoli e si ripropone costantemente sia in movimenti religiosi che laici. Quanto la spinta iniziale può stemperarsi nel corso del tempo con la convinzione che il fine resti immutato ma che i mezzi per raggiungerlo debbano adattarsi alle contingenze?
Non è poi affatto casuale che un film come questo, che riflette sullo spirito evangelico, veda la luce degli schermi nel momento in cui a Roma siede il primo pontefice che abbia assunto il nome del santo di Assisi mandando un segnale preciso alla Chiesa universale.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
IL SOGNO DI FRANCESCO
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 23 ottobre 2016
tumau

Davvero incredibile, una storia così interessante, quella affrontata nel film, che avrebbe avuto certo miglior qualità se fosse stata diretta da altri registi tanto è stata così mal diretta. Il contesto è quell'insieme di dubbi tra la purezza, l'ortodossia del sentire religioso di Francesco d'Assisi e la gerarchia religiosa con le sue regole.

mercoledì 5 ottobre 2016
139PP

Dopo i già numerosi film su S. Francesco, eccone un altro. Il soggetto è indubbiamente fonte molteplice di ispirazione. Se il regista non pretende di essere ritenuto rigoroso nella ricosruzione storica delle vicende del protagonista e degli altri personaggi (ho riscontrato numerosi svarioni storici), allora posso anche dire che il film non è male. Specie nell'originalità del rapporto tra Francesco [...] Vai alla recensione »

sabato 8 ottobre 2016
kristiana

Come si fa a banalizzare così un santo come San Francesco? Persino gli uccelli sono banali e troppo colorati; non un pensiero oltre a "dobbiamo amare i poveri" ripetuto per tutta la durata del film da una sceneggiatura estremamente improbabile. Meglio Zeffirelli, per non parlare poi del capolavoro della Cavani.

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Maurizio Acerbi
Il Giornale

Un film piatto, che più piatto non si può. Non è una biografia, ma il racconto di una contrapposizione: quella tra l'ideale di fratellanza e povertà di Francesco e l'ottusità della Chiesa nell'accettare la Regola francescana. I due registi (quattro mani e neanche mezza idea) puntano anche sull'insolito ritratto di un Francesco incapace di accettare una opinione differente dalla propria.

Paolo D'Agostini
La Repubblica

Le attenzioni del cinema per il Poverello di Assisi sono state tante: da Rossellini a Zeffirelli alle tre rivisitazioni compiute da Liliana Cavani. Questo nuovo film francese, recitato in francese anche dagli italiani del cast a partire da Elio Germano, concentra il suo misuratissimo svolgimento su un dilemma di natura politica. Tra le obiezioni di papa Innocenzo III e l'approvazione del suo successore [...] Vai alla recensione »

Alessandra Levantesi
La Stampa

San Paolo è la Dottrina, Sant'Agostino il Pensiero, ma San Francesco è qualcosa di più: un'Utopia incarnata la cui forza ha attraversato i secoli concretizzandosi ora nel mandato di Papa Bergoglio, che simbolicamente ne ha assunto il nome. Parte da quest'assunto il film dei francesi Renaud Fely e Arnaud Louvet che racconta del critico passaggio all'interno della Chiesa della comunità del Santo di Assisi. [...] Vai alla recensione »

Valerio Caprara
Il Mattino

Non è chiaro perché si torni all'uso e abuso cinematografico del personaggio di San Francesco. «Il sogno di Francesco» del duo Fély-Louvet insiste, con scarsa originalità, sul valore antagonistico della contrapposizione tra le idee di pace, amore e fraternità predicate dal poverello d'Assisi e la vocazione conservatrice, se non reazionaria della Chiesa.

Anna Maria Pasetti
Il Fatto Quotidiano

La conosci la gioia di cui Francesco parla?", chiese la volpe a Elia. Dietro alla domanda, posta dallo stesso santo al confratello, si celava il senso profondo dell'ideale francescano, dell'immenso Sogno che quel nobile umbro spogliato di ogni avere andava predicando e praticando senza sosta. Nutriti di bacche, vestiti di stracci e proprietari di niente se non della fede in Dio, Francesco e seguaci [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati