Grace Is Gone

Film 2007 | Drammatico, +13 85 min.

Anno2007
GenereDrammatico,
ProduzioneUSA
Durata85 minuti
Regia diJames Strouse
AttoriJohn Cusack, Shélan O'Keefe, Gracie Bednarczyk, Alessandro Nivola, Doug Dearth Doug James, Zach Gray, Dana Lynne Gilhooley.
Uscitavenerdì 1 agosto 2008
Distribuzione01 Distribution
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 3,07 su 4 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di James Strouse. Un film con John Cusack, Shélan O'Keefe, Gracie Bednarczyk, Alessandro Nivola, Doug Dearth. Cast completo Genere Drammatico, - USA, 2007, durata 85 minuti. Uscita cinema venerdì 1 agosto 2008 distribuito da 01 Distribution. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,07 su 4 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Grace Is Gone tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Dopo aver appreso la notizia della morte della moglie, arruolata con l'esercito americano in Iraq, Stanley Philipps, non sa come dirlo alle due figlie. Il film ha ottenuto 2 candidature a Golden Globes, 1 candidatura a Critics Choice Award, In Italia al Box Office Grace Is Gone ha incassato 5,6 mila euro .

Consigliato sì!
3,07/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO 2,06
CONSIGLIATO NÌ
Un grande John Cusak in un film intriso di commozione vera.
Recensione di Giancarlo Zappoli
Recensione di Giancarlo Zappoli

Stanley Phillips ha un lavoro e due figlie: Heidi di 12 anni e Dawn di 8. Stanley avrebbe voluto servire il suo Paese partendo per l'Iraq ma un difetto fisico glielo ha impedito. Così si occupa delle bambine mentre è sua moglie Grace ad essere impegnata sul fronte. Finché un giorno, mentre le figlie sono a scuola, arriva la notizia: Grace è stata uccisa. Stanley è sconvolto e inizialmente non sa come reagire. Poi decide di non sottoporre subito Heidi e Dawn allo choc. Le porterà in Florida a un grande Parco Giochi. Nel viaggio si fermeranno anche a far visita allo zio. Prima o poi la dolorosa verità dovrà essere partecipata ma ora è troppo presto. Stanley non ce la fa e si costringe a tenere il dolore dentro. Con immensa fatica.
Nel 1987 un film di un maestro del Cinema, Francis Ford Coppola, ci costrinse a guardare il Vietnam con lo sguardo di chi credeva in quella guerra e soffriva nel vedere tanti giovani mandati allo sbaraglio. Il film era Giardini di pietra. Oggi che gli Stati Uniti si sono impantanati in un Vietnam mediorientale ci porta ad osservare il mondo con gli occhi di qualcuno che vorrebbe 'essere là'. Possiamo non essere d'accordo (come il fratello liberal) ma entrare nell'animo di chi sostiene ragioni diverse dalle nostre è spesso un esercizio proficuo. Se poi a sostenere il ruolo c'è John Cusack l'esito è assicurato.
Se nel cinema bellico classico erano le mogli o le madri (perfettamente omaggiate nella breve ma ormai 'classica' sequenza di Salvate il soldato Ryan) che aprivano la porta agli ufficiali che portavano la notizia della morte del soldato, oggi la situazione può essere rovesciata. Nella sofferenza 'on the road' di un padre che non sa come dire alle proprie figlie che la madre non tornerà se non in una bara avvolta dalla bandiera (mista al senso di colpa per non essersi trovato lui al suo posto) è insita una vasta gamma di espressioni che solo un grande attore può riuscire a trovare. Cusack lo è e riesce a conferire a Stanley una grande umanità che non ne fa il fanatico guerrafondaio ma, molto più semplicemente, un uomo e un padre carico di dolore e di amore per le proprie figlie.
Grace Is Gone è un piccolo film da vedere. Senza temere la commozione.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Militare mancato, perché miope, Stanley Phillips fa il negoziante nel Midwest e vive con 2 figlie - Heidi di 12 anni e Dawn di 8 -, mentre la moglie Grace è sergente dei Marines in Iraq. Quando apprende che è stata uccisa, non riesce a dirlo alle figlie e con loro parte per la Florida. Esordio di Strouse, è un tipico film indipendente USA con attori poco noti e una star (Cusack, anche coproduttore con la sua New Crime). Grace è andata via, ma incombe come un fantasma invisibile. Basta la sequenza in cui Stanley telefona a casa per riascoltare il messaggio dall'Iraq da lei lasciato sulla segreteria. C'è la stessa atmosfera malinconica di certi film di Clint Eastwood (che di questo ha scritto le musiche). Come se, con graduale pudore, Strouse avesse aperto delle fessure per invitare lo spettatore a scendere nel dolore che impregna il film in questa alternanza di assenza e presenza sino alla scena finale del funerale: fin qui trattenuto, il dolore si esplicita e diventa una liberazione. È un road movie , ma anche un film antibellico ribaltato (il ruolo di Stanley è di solito al femminile). Il suo viaggio con le figlie è un percorso di iniziazione, ma anche una fuga dal presente. Cusack in gran forma e le due bambine dirette benissimo. 2 premi al Sundance Festival: pubblico e sceneggiatura. Distribuito da 01.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 27 marzo 2015
Onufrio

Stanley e Grace si sono conosciuti nell'esercito, i due si sono sposati e hanno avuto due splendide figlie; Stanley però per problemi di vista è costretto ad abbandonare l'esercito, la moglie invece vi rimane e decide di partire in missione in Iraq lasciando al marito la custodia delle due figlie; quando Stanley riceve la drammatica notizia della morte di Grace rimane impietrito [...] Vai alla recensione »

sabato 28 marzo 2009
Libertine

L'ho visto ed ho trovato in questo film sentimenti veri,come far parte nel destino crudel che la guerra ha procurato a questa famiglia,l'interpretazione di Cusack è stupenda,film ben girato.

mercoledì 7 ottobre 2009
DONY64

Film drammatico/commovente ben interpretato.Il film narra la storia di una soldatessa che parte per l'iraq in missione di pace ma....pultroppo viene uccisa e lascia il marito con due figlie adolescenti.Il marito appresa la notizia non riesce a dirlo alle figlie e temporeggando le porta in giro per il paese facendole prima svagare e poi......dargli la triste e striggente notizia.

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Paola Casella
Europa

Il raffronto fra Caos calmo e Grace is gone, piccolo film indipendente americano che esce oggi in Italia dopo aver ottenuto il premio del pubblico e quello per la miglior sceneggiatura al Sundance, è immediato: entrambi narrano la vicenda di un padre che perde la moglie e deve gestire la situazione con la propria prole (due figlie nel caso di Grace is gone, una nel caso di Caos calmo).

Thomas Sotinel
Le Monde

A sa sortie aux Etats-Unis, en 2007, Grace is Gone a été un échec commercial retentissant. Ce qui n'a pas empêché l'initiateur et interprète principal de ce film, John Cusack, de se lancer dans la production d'un autre film, War, Inc., qui dénonce, cette fois sur le mode satirique, la présence militaire américaine en Irak. Cet enchaînement suffira à prouver que Grace is Gone ne pêche pas par manque [...] Vai alla recensione »

Stephen Holden
The New York Times

For most of its 85 minutes “Grace Is Gone,” a small, tender film about contemporary parenthood in wartime, carries off a delicate balancing act. How do you portray the tragic effects of the Iraq war on the home front without sounding shrilly partisan or evasively neutral? How do you avoid jingoism, cynicism or mawkishness? The film, written and directed by James C.

NEWS
RUBRICHE
venerdì 1 agosto 2008
Rita Andreetti

Dai killer ai Guru per non adagiarsi troppo al sole In uscita il primo giorno del mese di fine estate, film per tutti i gusti, nel tentativo di convogliare spettatori in sala piuttosto che in gelateria.

RUBRICHE
mercoledì 16 luglio 2008
Chiara Renda

Thriller e horror Dopo Il cavaliere oscuro ma prima del Principe Caspian (con Le cronache di Narnia), i due blockbuster dell'estate, i quindici giorni di inizio agosto saranno all'insegna dell'horror, genere dominante in tutta la stagione estiva.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati