Heart of the Sea - Le origini di Moby Dick

Film 2015 | Azione +13 121 min.

Titolo originaleIn the Heart of the Sea
Anno2015
GenereAzione
ProduzioneUSA
Durata121 minuti
Regia diRon Howard
AttoriChris Hemsworth, Benjamin Walker, Cillian Murphy, Tom Holland, Ben Whishaw Brendan Gleeson, Michelle Fairley, Paul Anderson, Charlotte Riley, Jordi Mollà, Joseph Mawle, Jamie Sives, Donald Sumpter, Frank Dillane, Sam Keeley.
Uscitagiovedì 3 dicembre 2015
TagDa vedere 2015
DistribuzioneWarner Bros Italia
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 3,36 su 61 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Ron Howard. Un film Da vedere 2015 con Chris Hemsworth, Benjamin Walker, Cillian Murphy, Tom Holland, Ben Whishaw. Cast completo Titolo originale: In the Heart of the Sea. Genere Azione - USA, 2015, durata 121 minuti. Uscita cinema giovedì 3 dicembre 2015 distribuito da Warner Bros Italia. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,36 su 61 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Heart of the Sea - Le origini di Moby Dick tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

L'adattamento cinematografico del romanzo best-seller di Nathaniel Philbrick, ispirato alla vera storia del viaggio drammatico della baleniera Essex. In Italia al Box Office Heart of the Sea - Le origini di Moby Dick ha incassato nelle prime 4 settimane di programmazione 4,4 milioni di euro e 1,6 milioni di euro nel primo weekend.

Heart of the Sea - Le origini di Moby Dick è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,36/5
MYMOVIES 3,50
CRITICA 3,25
PUBBLICO 3,34
CONSIGLIATO SÌ
Grazie a una struttura narrativa solida e quasi epica, Ron Howard indaga l'oceano di sentimenti che risiede nell'animo umano.
Recensione di Giancarlo Zappoli
giovedì 3 dicembre 2015
Recensione di Giancarlo Zappoli
giovedì 3 dicembre 2015

Nell'inverno del 1820 la baleniera del New England "Essex", comandata dal capitano Polard spesso in contrasto con il primo ufficiale Chase, viene attaccata da una balena dalle dimensioni enormi. Pochi marinai si salvano e tra di loro Thomas Nickerson, che all'epoca era poco più di un bambino. Costui trent'anni dopo e con un'iniziale riluttanza accetta di raccontare l'esperienza vissuta allo scrittore Herman Melville. Sta per nascere uno dei capolavori della letteratura di tutti i tempi: "Moby Dick".
Ron Howard, come la stragrande maggioranza dei lettori del romanzo, non sapeva che alla base del lavoro di Melville ci fosse una storia realmente accaduta che lo scrittore Nathaniel Philbrick ha indagato nel libro "Il cuore dell'Oceano - Il naufragio della baleniera Essex", vincitore del National Book Award per la Saggistica. La possibilità di confrontarsi con una produzione tra le più complesse da lui mai affrontate si è coniugata con un tema che è centrale nella sua filmografia: la ricerca di se stessi attraverso le difficoltà da superare e lo scontro con qualcuno che rappresenta un ostacolo.
Da Cinderella Man a Rush, passando per Frost/Nixon, Howard si è spesso sintonizzato su questa lunghezza d'onda ma Heart of the Sea gli ha offerto un'ulteriore possibilità. Il suo ruolo di narratore per il grande pubblico, senza però mai dimenticare la necessità del rispetto nei suoi confronti, trova nel personaggio di Melville il proprio doppio ideale. Herman come Ron si fa raccontare (a pagamento) una storia vera per poi intervenire sul suo intreccio con la propria creatività. Howard lo ha fatto molte volte nel corso della sua carriera (pensiamo ad esempio ad Apollo 13) quasi volesse alternare la fiction di pura invenzione con degli ancoraggi alla realtà.
C'è il respiro della classicità cinematografica nel modo in cui riprende l'avventura che vede protagonisti degli esseri umani e un cetaceo che, come lui stesso afferma, non ha nulla de Lo squalo perché preferisce accostarlo a King Kong leggendo in esso il simbolo di una Natura primordiale risvegliata dall'essere umano. Non si dimentica però anche di sottolineare come la balena bianca, divenuta grazie a Melville un soggetto a cui attribuire innumerevoli interpretazioni simboliche, fosse, al pari dei suoi simili, oggetto di un preciso sfruttamento economico perché l'olio di balena è stato l'antesignano del petrolio.
Se nel '700 si stimava la presenza negli oceani di cetacei attorno al milione di unità alla fine del secolo successivo esse erano ridotte a circa un terzo. Howard però non è interessato a realizzare un film 'ecologista' quanto piuttosto ad indagare, grazie a una struttura narrativa solida e quasi epica, l'oceano di sentimenti che risiede nell'animo umano e che l'immensa coda della balena sembra voler scuotere per metterne a nudo i moti e solcarne gli abissi.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
HEART OF THE SEA - LE ORIGINI DI MOBY DICK
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
-
TIMVISION
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Infinity
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
giovedì 3 dicembre 2015
Alex2044

Un film con uno spirito antico fatto con le tecnologie moderne . Un film che ti prende e ti fa ritornare ragazzo . Poi i ricordi che ti suscita : Gregory Peck e Moby Dick , un'immagine ancora scolpita nella  memoria . Bravo Ron Howard , ha fatto un film grandioso e spettacolare ma   a suo modo tenero e un po' sentimentale pur non rinunciando a mostrarci le situazioni più drammatiche [...] Vai alla recensione »

lunedì 14 dicembre 2015
J Kudo

Un gran bel film che racconta del primo avvistamento e scontro con Moby Dick , ma che in realtà si  focalizza soprattutto sul rapporto di rivalità tra il nobile comandante della nave Essex e il primo sottufficiale.  Essendo una storia di mare, che si fonda sulla caccia alle balene per il reperimento del loro prezioso olio, il ritmo del film vive di scossoni improvvisi.

sabato 2 gennaio 2016
Ashtray_Bliss

Heart of The Sea prometteva a tutti di essere il 'next big thing', un film che avrebbe fatto parlare a lungo di se (nel migliore dei modi) spalleggiato da una produzione stellare, firmato da un regista affermato e navigato (anche se non sempre apprezzato come Ron Howard) e condito da effetti speciali favolosi e coinvolgenti. Il tutto a servizio di una storia epica che tuttora esercita un fascino [...] Vai alla recensione »

sabato 5 dicembre 2015
Mario Nitti

Non sarà un caso se l’ultimo film di Ron Howard è uscito durante il summit di Parigi sul clima. La storia è ambientata in un’epoca solo apparentemente lontana, due secoli fa, un tempo in cui l’uomo aveva bisogno di grandi quantitativi di olio di balena per illuminare le sue città: per questo sfidava la natura e uomini orgogliosi , come il capitano Polard [...] Vai alla recensione »

martedì 23 febbraio 2016
Kyashan

Non c'è davvero nulla da aggiungere a quanto detto negli anni circa il capolavoro indiscusso della letteratura americana, il romanzo "Moby Dick" di Herman Melville, ovvero la suprema parabola dell'eterna lotta tra uomo e natura, fortunatamente però oggetto della seguente recensione non è la letteratura, bensì la cinematografia, nello specifico l'ultima [...] Vai alla recensione »

domenica 27 dicembre 2015
Neger

Il film è carino, peccato che venga sporcato e perda la quarta stella per un finale banale alla "volemose bene!" La storia mi sembra avvincente, chiara, semplice e senza troppi fronzoli. Chi cerca un film con sorprese, capovolgimenti di fronte e colpi di scena cambi sala... Questo è un film semplice, con un buon cast ed una bella storia di fantasia narrata con sufficiente [...] Vai alla recensione »

lunedì 21 dicembre 2015
parieaa

Il nuovo film di Ron Howard è allo stesso tempo un tributo al cinema che fu, ma anche un buon esempio di come gli effetti computerizzati possano (ed anzi dovrebbero sempre) fornire qualcosa in più ed arricchire la storia stessa piuttosto che fungere da più o meno inutili fronzoli (e spesso pure dannosi). In "In The Heart Of The Sea" si vede un film molto solido, che racconta [...] Vai alla recensione »

domenica 13 dicembre 2015
Sim One

Sebbene un film curato e interessante, ricco di suspence e di un vocabolario ricco, non nascondo la delusione per il poco tempo dedicato alla balena che ha ispirato questa storia. E' stata approfondita invece la parte più macabra, ma purtroppo più reale, e che la gente preferibbe ignorare. Avrei preferito che allungassero lo scontro, dove il capodoglio vestiva i panni del protettore, [...] Vai alla recensione »

mercoledì 14 febbraio 2018
Dandy

Dal libro di Nathaniel Philbrick "Nel cuore dell'oceano-Il naufragio della baleniera Essex",non un rifacimento del film di Huston,nè un riadattamento dell'opera di Melville,ma il resoconto della storia che ispirò quest'ultimo per la stesura del suo romanzo più popolare.Un blockbuster strabiliante dal punto di vista visivo(oltre agli effetti digitali,le innumerevoli [...] Vai alla recensione »

sabato 16 luglio 2016
raysugarK

Moby Dick di Herman Melville, un grande capolavoro sull'uomo che cerca di sfidare l'imponente oceano per trovare la balena bianca chiamata Moby Dick. Herman Melville è riuscito a scrivere il suo grande capolavoro, attraverso l'esperienza di aver viaggiato in una baleniera. Ma per completare Moby Dick Melville si è fatto raccontare da Thomas Nickerson, su cos'è accaduto all'Essex e ai protagonisti Owen [...] Vai alla recensione »

venerdì 29 aprile 2016
nerazzurro

Ron Howard non ha realizzato un film da oscar ma questo non vuol dire questo lavoro non sia all'altezza,anzi, è un gran film. Il messaggio finale, specie l'ultimo faccia a faccia con la balena e qualcosa di grandioso. Il cast e davvero ottimo. Gli attori sono tutti mostruosamente bravi nell'interpretare situazioni estreme. Vorrei peró permettermi di aggiungere un giudizio [...] Vai alla recensione »

sabato 12 dicembre 2015
tmpsvita

E finalmente , dopo vari problemi di produzione e slittamenti per l'uscita, è arrivato il film sull'epica leggenda di Moby Dick raccontata da un regista, Ron Howard,che negli anni si è fatto conoscere e amare grazie a classici come Il Grinch e a film di forte impatto visivo ed emotivo come Rush. E molto di quest'ultimo si rivede in questo grande film, non lo dico solo per [...] Vai alla recensione »

venerdì 20 maggio 2016
gianleo67

Lo scrittore Herman Melville si reca nella locanda dell'anziano e reticente Thomas Nickerson per ascoltare da lui l'incredibile storia del naufragio della baleniera Essex, affondata insieme al suo prezioso carico e su cui lo stesso si era imbarcato come giovane ed inesperto mozzo molti anni prima. Le vicende dei temerari ufficiali che guidarono l'impresa e della strenua lotta che ingaggiarono [...] Vai alla recensione »

sabato 12 dicembre 2015
Giampituo

Moby Dick 2015.Per due ore sono tornato ragazzo. Solo sentimenti buoni. Onestà. Amicizia. Rispetto. Rigore. Sacrificio. Impegno. Fratellanza. Ma anche natura incontaminata e ribelle. Lotta dell'uomo per uccidere la balena e procurarsi l'oro giallo del suo olio. Battaglie epiche in mare dopo migliaia di miglia dall'Atlantico al Pacifico. Mesi in mare.

martedì 8 dicembre 2015
Nino Pell.

Ottima pellicola girata dal regista Ron Howard. Due ore che scorrono in maniera intensa e magistralmente diretta. Un film dallo stile propriamente classico supportato dalle moderne tecnologie cinematografiche in maniera perfetta e mai banalmente fumettistica. Il viaggio della baleniera Essex nel secolo ottocento alla caccia della famosa balena bianca rivive in questo film spettacolare, avvincente e [...] Vai alla recensione »

martedì 8 dicembre 2015
enzo70

  Non è la storia della balena bianca e del capitano Achab narrata da Melville, che tutti conosciamo. Ma la storia di Melville e la balena bianca raccontata da un uomo che l’ha incontrata, Thomas Nickerson; ma andiamo in ordine, Melville è uno scrittore conosciuto per i racconti di marineria e cerca un nuovo soggetto. Il naufragio della Essex è di dominio comune, [...] Vai alla recensione »

domenica 20 dicembre 2015
DHANY CORAUCCI

Più della balena bianca o della baleniera contro la quale si accanisce, protagonista di questo film è il mare. Dagli abissi più profondi che vediamo in apertura, alle tempeste, alla sua immensità. Ron Howard ci racconta il cuore del mare, non alla maniera di Melville, con quel respiro interiore, esistenzialista perché in fondo il film è tratto da una storia [...] Vai alla recensione »

mercoledì 16 dicembre 2015
catcarlo

I film di mare esercitano sempre un loro fascino: aggiungendo la salda mano artigiana di Ron Howard e la fascinazione per il monumento letterario di Melville si hanno come risultato queste due ore di solido spettacolo che va ben al dilà delle scene d’azione supportate da ottimi effetti speciali. In verità, la parte che occhieggia alla creazione di Moby Dick è la meno apprezzabile: [...] Vai alla recensione »

domenica 13 dicembre 2015
Domenico Maria

Al momento credo di essere l'unico che ha il coraggio(forse per alcuni l'incoscienza) di tributare a questa pellicola il massimo punteggio. Noto, dopo una panoramica complessiva, che molto spesso,troppo spesso, a fronte di valutazioni positive se non ottime, abbondano le fasce rosse di disappunto spesso addirittura al 100%(che dovrebbe voler dire, se ho decodificato la logica bene 1 solo, o pochissimi [...] Vai alla recensione »

martedì 8 dicembre 2015
Fabal

Un giovane Herman Melville si reca dall'unico superstite della baleniera Essex, per farsi raccontare l'intera la storia di un naufragio poco chiaro. Nickerson era allora poco più che un bambino: inizialmente riottoso, l'uomo decide di lasciarsi andare ai ricordi e rivela a Melville che ad affondare la nave fu una gigantesca balena bianca.

mercoledì 23 dicembre 2015
Paolo_Sem

Ron Howard ci ha abituato a prodotti decisamente migliori rispetto a questo, come dimenticarsi le allucinazioni di a beautiul mind o le avventure spaziali di apollo 13; infatti il film in mano ad un regista "minore" sarebbe risultato piacevole. Il vero problema di questo film non è la regia, ma il regista che non ha saputo rendere avventurosa ed epica una sceneggiatura scritta male, [...] Vai alla recensione »

martedì 22 dicembre 2015
ralphscott

Tre stelle abbondanti. Tanti i temi trattati,quasi ad oscurare l'epifania della balena-che poteva esser ancor più protagonista,terrorizzarci di più. Il film è comunque bello e riuscito perchè sin da subito,nella tana del reduce e voce narrante,ci racconta una storia di grande fascino. Contrasti sociali,voglia di rivalsa,pionierismo,avventura,coraggio,sete di conquista,di [...] Vai alla recensione »

lunedì 7 dicembre 2015
Vincenzo Ambriola

Herman Melville va a Nantucket a intervistare Thomas Nickerson, uno dei pochi superstiti del naufragio dell'Essex, nave baleniera affondata in circostanze misteriose. Durante l'intervista, Melville ricostruisce la storia dell'Essex e le abominevoli vicende del naufragio, vicende che hanno profondamente turbato la coscienza di Thomas. Terminata la sua missione, e liberato Thomas dal peso del silenzio [...] Vai alla recensione »

lunedì 7 dicembre 2015
Vincenzo Ambriola

Herman Melville va a Nantucket a intervistare Thomas Nickerson, uno dei pochi superstiti del naufragio dell'Essex, nave baleniera affondata in circostanze misteriose. Durante l'intervista, Melville ricostruisce la storia dell'Essex e le abominevoli vicende del naufragio, vicende che hanno profondamente turbato la coscienza di Thomas. Terminata la sua missione, e liberato Thomas dal peso del silenzio [...] Vai alla recensione »

domenica 6 dicembre 2015
Andrelibero

Un film robusto e intenso, forte di un ottima fotografia e una grande recitazione da parte degli attori, la trama riesce quasi sempre a tenere alta la concentrazione e fa immedesimare lo spettatore nelle prove e sofferenze che i protagonisti del film devono affrontare. Essendo un film in cui l'unico protagonista è il mare penso che non a tutti possa piacere, ma se vi piacciono le avventure marinare [...] Vai alla recensione »

venerdì 11 dicembre 2015
FRENKK

Credo che il problema etico e il messaggio del romanzo sia stato sollevato dal regista e dal primo attore, dirottando il tema dal romanzo al prequel. Sviluppare i temi come onore, coraggio, sfida, ambizione sono difficili da digerire nel pubblico odierno abituato ormai ai videogames utilizzati come transfert  dalla recente filmografia. I dialoghi specie all'inizio sono banali, i protagoniosti [...] Vai alla recensione »

lunedì 7 dicembre 2015
elpiezo

Ron Howard racconta la storia di Moby Dick bilanciando spettacolo ed epicità trattando con i guanti una vicenda che oscilla da sempre tra verità e finzione. L'aitante Hemsworth ed un pugno di eroici marinai a bordo di un'angusta baleniera, uomini ossessionati dalla voglia di ricchezza ed il desiderio di un pronto ritorno in patria. Non solo l'avvincente scontro con il celebre mostro marino, peraltro [...] Vai alla recensione »

lunedì 7 dicembre 2015
mauro

Il film è piacevole, non inutilmente realista e quindi crudo nelle scene più violente, pur non togliendo nulla alla drammaticità del momento, finalmente qualcuno ha capito che lo splatter non serve. E' ben recitato il ritmo è giusto, lo spettatore non si annoia mai e non si può dire che il prodotto non sia confezionato bene.

domenica 6 dicembre 2015
NERONE BIANCHI

La struttura del film è chirurgica e nella sua chiarezza imbriglia la nostra attenzione dopo pochi secondi dall'inizio, per non lasciarla più nelle oltre due ore di racconto. L'antefatto è stupefacente, un giovane Melville vuole conoscere dalla viva voce dell'unico sopravvissuto la verità sul naufragio della baleniera “Essex”, quello che allora era il più giovane membro dell'equipaggio (poco più che [...] Vai alla recensione »

giovedì 10 dicembre 2015
Fabregas

Non azzardatevi a dire che è brutto...proprio non si può dire: effetti speciali fantastici, bei costumi, ricco di buoni sentimenti, uomini valorosi, spirito animalista ecc..ecc..ecc... ma l'amara verità, almeno per quanto mi riguarda, è che questo film non emoziona. I personaggi sono piatti, di quel piattume tipico del cinema americano trito e ritrito, senza nessuno [...] Vai alla recensione »

venerdì 1 gennaio 2016
bericopredieri

Chi da bambino non ha letto il romanzo Moby Dick, o non ne ha almeno sentito parlare? Ripreso da Ron Howard che ne fa una perfetta trasposizione cinematografica, ci regala anche ora che ormai siamo adulti le stesse emozioni di quando eravamo piccoli.. E chi dice poi che non sia una storia attuale? Oggi che i media ci ripropongono spesso i massacri delle balene da parte delle baleniere giapponesi ( [...] Vai alla recensione »

mercoledì 6 aprile 2016
Oldboy Muzza

Niente male, meriti e demeriti in egual misura. Spettacolarizzazione non eccessiva e questo è un bene, non indugia troppo sul piacere per gli occhi e su effetti speciali che non molto ci azzeccherebbero all'interno di un prodotto, è bene ricordarlo, con ha alla base uno spunto letterario (anche se piuttosto vaga è e rimane la figura di Melville). Si articola discretamente in un mondo e in un tempo [...] Vai alla recensione »

domenica 24 gennaio 2016
paolo middei

bella storia...da vedere....

lunedì 21 dicembre 2015
ruggys

Il film mi è piaciuto molto, la prova di hemsworth è discreta, anche se in alcune parti sembra troppo piacione per essere un uomo di mare di due secoli fa. Il film è godibile, anche se a mio modo di vedere non esplode mai definitivamente, rimane tuttavia un buon prodotto, come da copione per howard (ma non certamente il suo capolavoro)

giovedì 13 ottobre 2016
Onufrio

1850. Lo Scrittore Herman Melville si reca a casa dell'unico sopravvissuto che possa raccontare cosa sia realmente accaduto 30 anni prima (1820) sulla nave baleniera dell'Essex. L'uomo inizia il racconto di un'avventura davvero increbibile che darà così vita al famoso romanzo di Melville "Moby Dick".  Ron Howard ha la capacità di saper coinvolgere [...] Vai alla recensione »

domenica 15 maggio 2016
gurdjieff

Bello, epico, avventuroso.............mi ha riportato ai tempi di quando ero bambino e mi avvolgevo nella trama dei film sul genere. Ron Howard ancora una volta non delude, certo alcune pecche ci sono, come un finale che spegne un pò l'atmosfera creata nella trama quasi a lasciare un pizzico di amaro in bocca. Da vedere sicuramente.

sabato 23 aprile 2016
Corrado

NON SI POSSONO GIRARE QUESTI TIPI DI FILMS METTENDOSI DAVANTI AL COMPUTER!!! DALLA PRIMA INQUADRATURA HO CAPITO CHE ERA UN FILM DI SERIE B!!! LUCI VERDI FILTRI GIALLI OVUNQUE!!!  SCAVO DEI PERSONAGGI INESISTENTE!!! TUTTO IL FILM E' UNA CONTINUA INQUADRATURA DEL DETTAGLIO PER FARCI CREDERE QUELLO CHE  E' VERAMENTE IMBARAZZANTE DA CREDERE!!! LE SCENE GIRATE VERAMENTE IN [...] Vai alla recensione »

domenica 10 aprile 2016
Liuk

Dopo il leggendario "A Beautiful Mind", questo ritengo sia il miglior film di Ron Howard. Un'avventura tra i mari, raccontata con maestria che incolla lo spettatore allo schermo per oltre due ore. Eccellente la ricostruzione del mondo marinaresco dell'800 e della vita dei balenieri americani, manca forse una grande colonna sonora, ma non si può avere tutto.

lunedì 28 dicembre 2015
BeatrixLovett

Capodoglio: balena. Immedesimata: voce del verbo immedesimarsi, partecipare emotivamente alle condizioni di una persona; identificarsi con qlcu., calarsi nei suoi panni.

martedì 8 dicembre 2015
Alenefertiti

Il film inizia con delle sequenze coinvolgenti e molta azione, le scene della tempesta sono spettacolari. Subisce però un cambiamento di rotta nella seconda parte che incentra la narrazione sulla sopravvivenza dei superstiti dell'equipaggio con un ritmo più lento. Nel complesso rimane un bel film con una chiave di lettura originale del romanzo di Moby Dick.

domenica 6 dicembre 2015
Flaw54

È un buon film anche con sfumature epiche, ma come tutti quelli di Ron Howard non totalmente  coinvolgente. Bravi gli attori, ottimi gli effetti speciali, ma si insinua sempre nel lo spettatore un non so che di costruito. Lo spettatore guarda, è anche affascinato da certe scene, ma esce con un retrogusto amaro. Comunque  un film che vale il prezzo del biglietto. 

domenica 6 dicembre 2015
Ale991

Film molto bello, le uniche due pecche del film sono che ricade nei cliché del genere cinematografico e che gli atti di cannibalismo sono raccontati oralmente e non visivamente.

sabato 12 dicembre 2015
CHEINCHEINCHEINCHEIN

Epico, spettacolare, effetti speciali e scenografia grandiose, un viaggio allegoria della sete di potere umana e della presunzione di poter dominare e controllare la Natura. Un giusto tributo a Melville e alla letteratura marittima. Il 3d rende il tutto ancora più grandioso, alcune scene sono davvero mozzafiato.Da vedere

lunedì 7 dicembre 2015
38ogeid

Premetto che Ron Howard non mi ha mai esaltato alla regia, l'ho sempre trovato abbastanza mediocre con pellicole spesso e volentieri anaffettive. Stessa sensazione che ho provato guardando Heart of the sea, film con grande potenziale ma che a mio modo di vedere risulta finto sia nell'interretazione che nella regia. Alcune scene sono veramnte da cinema di serie B, è un film che non coinvolge [...] Vai alla recensione »

lunedì 7 dicembre 2015
PaulNacci

Ottimo film molto scorrevole il tempo vola , bravi gli attori ispirato ad una storia vera , molto incentrato sulla lotta per la sopravvivenza , in certi parti mi ha fatto ricordare l'avventura di  Shacketon e le avventure di Gordon Pym. Riprende un filone molto attuale in questi anni cioè la rivolta della natura nei confronti dell' uomo avido distruttore poco lungimirante e incurante [...] Vai alla recensione »

giovedì 10 dicembre 2015
Wwiwa

Bellissimo film che coinvolge dall'inizio alla fine senza un momento di noia! Storia interessante,bravi gli attori a tratti nella rivalità tra il capitano e il piú esperto primo ufficiale mi ha ricordato il Bounty. Consigliato a tutti

martedì 8 dicembre 2015
Alessio46

A me il film è piaciuto! Ho apprezzato l'interpretazione di Chris Hemsworth,trama scorrevole,cura nei dettagli con inquadrature pulite e con un'ottima musica! Consigliato (visto al cinema)

mercoledì 6 aprile 2016
Kyotrix

come da titolo...

sabato 5 dicembre 2015
BeatrixLovett

Film dotato di effetti speciali ben fatti, una trama ben congegnata, attori bravissimi e due ore passate in un lampo. Mi sono innedesimata così tanto. Non sapevo se essere spaventata per i marinai o contenta per gli attacchi del campidoglio che si vendicava. Vi consiglio di andarlo a vedere! 

venerdì 4 dicembre 2015
davidino.k.b.

La natura si ribella.... Quantomai attuale... Lasciamo stare le Balene... Film ad effetti speciali bellissimi. Storia avvincente, grande regista per un film ben recitato 

FOCUS
INCONTRI
martedì 1 dicembre 2015
Giancarlo Zappoli

Il regista Ron Howard arriva all'incontro con un ristretto gruppo di giornalisti con la disponibilità e la cortesia che lo hanno fatto definire come "the nicest guy in Hollywood". Il che non significa che non abbia ben chiaro quali siano i suoi doveri e anche i suoi diritti in quanto regista. Non avrebbe infatti avuto la carriera che ha avuto e non sarebbe arrivato, a 61 anni, a realizzare Heart of the Sea - Le origini di Moby Dick che è il film produttivamente più complesso della sua vasta filmografia.

FOCUS
sabato 28 novembre 2015
Roy Menarini

Le origini delle storie, si sa, affondano nelle radici della leggenda. Specie quando, come nel caso di Heart of the Sea, hanno poi conosciuto molte declinazioni, prima letterarie poi cinematografiche. Il fatto è che Moby Dick di Melville, oltre ad essere un classico di grande successo, è considerato anche una pietra miliare della storia del romanzo statunitense. Non si contano infatti le letture e le interpretazioni di un capolavoro della letteratura, dove convivono aspetti tradizionali (secondo l'umanista Harold Bloom, oltre alla lotta tra uomo e balena, si intravede la lotta tra Melville e il [...]

Frasi
No signore, il diavolo ama i segreti taciuti.
Una frase di Herman Melville (Ben Whishaw)
dal film Heart of the Sea - Le origini di Moby Dick - a cura di frankie
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Alessandra Levantesi
La Stampa

Come in Moby Dick, di cui prefigura con una certa libertà la genesi, a raccontare la storia è il più giovane (anche se non unico) sopravvissuto, Thomas, che al tempo del naufragio dell'Essex aveva solo 14 anni. A chiedergli di rievocare per lui quei giorni terribili è lo scrittore Herman Melville che si appresta a scrivere il suo celeberrimo romanzo, in parte basandosi su una propria giovanile esperienza [...] Vai alla recensione »

Roberto Nepoti
La Repubblica

1820. Partita dall'isola americana di Nantucket, la baleniera Essex è diretta verso l'Oceano Pacifico, dove conta di riempire duemila barili con prezioso olio di cetaceo. La comanda il capitano George Pollard jr., arrogante ma inesperto, e ha come ufficiali Owen Chase e Matthew Joy; mentre l'equipaggio assortisce marinai di lungo corso con pivelli. La rivalità tra il capitano e Chase, che aspirava [...] Vai alla recensione »

Fabio Ferzetti
Il Messaggero

Un vecchio marinaio racconta a uno scrittore il naufragio della baleniera su cui faceva il mozzo decenni prima, svelando pian piano orrori mai rievocati. Trattandosi dell'antefatto di Moby Dick, essere esigenti è il minimo. Ma Howard sbozza i personaggi a colpi d'ascia e illustra tutto con gusto dello spettacolo efficace, specie in 3D, ma molto all'antica.

Massimo Bertarelli
Il Giornale

Più Cast Away di Moby Dick. Per metà film i pochi marinai che hanno fatto naufragio dopo 1'assalto della mastodontica balena remano infatti in aperto oceano su tre scialuppe. Dopo tanto vagare sotto il sole cocente e al termine dell'immancabile tempesta, trovano rifugio in un'isoletta al largo delle coste sudamericane. Ma di cibo neanche l'ombra, devono quindi ripartire, ma per nutrirsi in qualche [...] Vai alla recensione »

Anna Maria Pasetti
Il Fatto Quotidiano

Chiamatemi Ismaele. Anzi, va bene anche Ricky Cunningham. Da Happy Days alle origini di Moby Dick. La notizia è che a Ron Howard non dispiace celebrare quel ragazzino rosso e lentigginoso che poco sembra aver a che fare col regista premio Oscar, timoniere a Hollywood da ben 38 anni. "Festeggiando i miei trent'anni di carriera ho capito che devo molto se non tutto a Ricky, quindi non ho pudore nel ricordare [...] Vai alla recensione »

Giona A. Nazzaro
Il Manifesto

Su Ron Howard l'etichetta di «classico» pesa in maniera indiscriminata, utilizzata quasi sempre senza una reale cognizione di causa. Ironicamente il classicismo gli viene rimproverato sia come una sua presunta incapacità di essere all'altezza del modello dei maestri, sia, al contrario, come pigro ossequio al modello narrativo dominante nel cinema statunitense.

NEWS
NEWS
venerdì 18 settembre 2015
 

Nell'inverno del 1820, la baleniera del New England viene attaccata da una creatura incredibile: una balena dalle dimensioni e la forza elefantiache, ed un senso quasi umano di vendetta. Il disastro marittimo, realmente accaduto, avrebbe ispirato Herman [...]

NEWS
lunedì 7 settembre 2015
 

Ecco il trailer ufficiale italiano di Heart of the Sea, nuovo film del regista Premio Oscar Ron Howard, atteso nelle sale italiane a partire dal 7 dicembre 2015. Sceneggiata da Charles Leavitt, la pellicola è tratta dal romanzo vincitore del National [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati