Il grande e potente Oz

Film 2013 | Fantastico Film per tutti 127 min.

Titolo originaleOz: The Great and Powerful
Anno2013
GenereFantastico
ProduzioneUSA
Durata127 minuti
Regia diSam Raimi
AttoriJames Franco, Mila Kunis, Rachel Weisz, Michelle Williams, Zach Braff, Joey King Tony Cox, Abigail Spencer, Martin Klebba, Ted Raimi, Bill Cobbs, Tim Holmes, Toni Wynne, Dennis Kleinsmith, Ron Causey, Steve Forbes, Wayne Brinston, Phillip Huber.
Uscitagiovedì 7 marzo 2013
TagDa vedere 2013
DistribuzioneWalt Disney
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: Film per tutti
MYmonetro 2,96 su -1 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Sam Raimi. Un film Da vedere 2013 con James Franco, Mila Kunis, Rachel Weisz, Michelle Williams, Zach Braff, Joey King. Cast completo Titolo originale: Oz: The Great and Powerful. Genere Fantastico - USA, 2013, durata 127 minuti. Uscita cinema giovedì 7 marzo 2013 distribuito da Walt Disney. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: Film per tutti - MYmonetro 2,96 su -1 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Il grande e potente Oz tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Il maestro dell'horror Sam Raimi dirige il prequel che racconta, in versione dark, le origini del celebre mago di Oz, tra amori e battaglie. In Italia al Box Office Il grande e potente Oz ha incassato nelle prime 4 settimane di programmazione 8 milioni di euro e 2,9 milioni di euro nel primo weekend.

Il grande e potente Oz è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
2,96/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 2,81
PUBBLICO 3,04
CONSIGLIATO SÌ
Raimi dialoga con Fleming e celebra la grande illusione del cinema.
Recensione di Marianna Cappi
giovedì 7 marzo 2013
Recensione di Marianna Cappi
giovedì 7 marzo 2013

Oscar Diggs, detto Oz, è un mago da fiera e un seduttore, che illude spettatori e fanciulle con trucchetti da prestigiatore e promesse da marinaio. Balzato su una mongolfiera per sfuggire ad un rivale, si ritrova catapultato da un tornado nella fatata terra di Oz. Scopre così che il buon popolo di quel mondo lo crede il salvatore tanto atteso, che una profezia indica come un mago venuto dal cielo per sconfiggere la strega cattiva. Attratto dal tesoro reale in palio, Oz si mette in viaggio alla ricerca della strega, ma quello di mattoni gialli è soprattutto un sentiero morale, che lo allontanerà dall'egoismo di partenza e farà di lui una leggenda di magnanimità.
È sicuramente un sentiero particolare anche quello che ha portato Sam Raimi dall'horror indipendente a casa Disney ma, in questo caso, una segnaletica c'è, ben chiara, e reca la scritta "cinefilia". Per il prequel del Mago di Oz, che narrativamente s'inserisce a suo modo nella fortunatissima corrente che sfrutta le backstories dei personaggi per dar loro nuova vita, Raimi è l'uomo giusto, perfetto per ibridare passato e presente, cinema di ieri e di domani, con un occhio di riguardo, questa volta, più al primo termine che al secondo.
Se è facile riscontrare una familiarità con certo Tim Burton, anche per la presenza alle musiche di Danny Elfmann e, sulla scena, di una coppia Franco-Raimi che fa sempre più pensare al sodalizio Depp-Burton, è evidente che lo spirito guida del Grande e potente Oz è però il film di Fleming, capolavoro per caso ma capolavoro assoluto. Dal Kansas in bianco e nero dell'inizio alla sequenza finale, dall'occhio del ciclone ai balletti di stagnini e quadrangoli alla creazione di un gruppo - il Mago, Finley, la fanciulla di porcellana, Glinda - che rispecchia quello dell'avventura originale, è chiaro che il confronto è stato volontariamente ricercato e mai rimosso. Al punto da funzionare da freno, poiché si resta col dubbio che una maggior libertà non avrebbe guastato.
Ma il regista è fedele al materiale di partenza anche e soprattutto dove non si vede: per esempio nell'uso degli effetti speciali, straordinari all'epoca e declinati in chiave più personale e orrorifica oggi che sono la norma; nel recupero del libro - la visita alla città di porcellana, ma anche gli occhiali dalle lenti verde smeraldo (che qui diventano un modo per ammiccare al pubblico, che ha indosso gli occhialini 3D); o nella fisionomia di Theodora dopo la trasformazione, che ricalca la Strega Malvagia dell'Ovest. Procedendo oltre su questo sentiero dorato e cinefilo, s'incontrano il Don Chisciotte di Orson Welles, l'elogio di Edison e del prassinoscopio, e, più in generale, una celebrazione esplicita e ripetuta (senza traccia di snobismo) della più grande delle illusioni, il Cinema, capace di fare di un piccolo uomo un grande e potente mago.

Sei d'accordo con Marianna Cappi?
IL GRANDE E POTENTE OZ
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
TIMVISION
-
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€7,99 €11,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
lunedì 11 marzo 2013
mdvclassic

Il prequel de "Il Mago di Oz" del 1939, liberamente tratto da "I libri di Oz" di  L. Frank Baum e diretto da Sam Raimi ("Spider-man" la trilogia, ma anche "La Casa 1-2" e produttore di serie tv come "Xena", "Hercules" e "La Spada della Verità"), si collega molto al suo predecessore, se non altro per lo stesso gioco cromatico [...] Vai alla recensione »

sabato 9 marzo 2013
hobbit1993

Dopo aver trasposto sul grande schermo il fumetto di spiderman e aver riscosso grande successo,Sam raimi si cimenta in una nuova avventura che lo porta a creare un remake del mago di Oz, girato nel 1939. La trama riveduta e corretta è stata riproposta in chiave moderna,rendendo il film(grazie al 3D e alla tecnologia)un'appetibile prodotto cinematografico.

venerdì 8 marzo 2013
grisarobe

dopo aver portato al cinema il fumetto di spiderman e dopo aver rivisitato un classico Disney con Alice in womderland, questa volta sam raimi è alle prese con il grande e potente oz, ovvero i, prequel del capolavoro di fleming "il mago di oz" del 1939. Il film si apre con Oscar Diggs (james franco), un mago da "fiera" donnaiolo in crisi sia per aver racimolato pochi denari per il suo spettacolo sia [...] Vai alla recensione »

sabato 16 marzo 2013
Angelo Bottiroli - Giornalista

Il marchio di fabbrica non delude: scegli un film della Disney e sei sicuro, comunque, di vedere un bel film. “Il grande e potente Oz” il 3D rientra in questa casistica, ed anzi può essere considerato sicuramente uno dei migliori degli ultimi usciti sia come storia, che come colori o interpretazione degli attori. La storia, inventata, è il preludio alla fiaba “il mago [...] Vai alla recensione »

lunedì 11 marzo 2013
Maxi_92

"Nessun posto è come casa mia" dice Dorothy alla fine del film del 39', dopo aver compiuto il suo viaggio, aver esaudito il suo desiderio di uscire dal Kansas e aver imparto importanti lezioni. La storia del grande e potente mago non è del tutto diversa: i suoi desideri e il mondo in cui vive (in bianco e nero e in formato 4:3, uno dei tanti riferimenti fatti al famoso film [...] Vai alla recensione »

domenica 10 marzo 2013
ShiningEyes

Nonostante sia un prequel, “Il grande e potente Oz”, deve fare i conti con un confronto col ben più illustre e importante predecessore come “Il mago di Oz” di Victor Fleming. Indubbiamente, l'opera di Fleming sta anni luce avanti all'opera di Sam Raimi, in fatto di valore; però, Sam Raimi dà il giusto riconoscimento al maestro Fleming, decidendo di non digitalizzare completamente il film, ed immettendo [...] Vai alla recensione »

lunedì 11 marzo 2013
Camillo

Oz è un prestigiatore. Si esibisce in una fiera e guadagna solo qualche spicciolo. Un uragano inghiotte la sua mongolfiera e viene spedito nel regno di Oz. Un'antica profezia narra di un mago di nome Oz che salverà il regno da una strega cattiva. Tutti pensano che il salvatore sia lui. La trama è abbastanza semplice, ma è il modo in cui si articola che piace: colpi di scena e momenti di puro sentimentalismo [...] Vai alla recensione »

domenica 10 marzo 2013
Cenox

Il grande Oz, in questo prequel, altri non è se non un prestigiatore da circo, che presenta i propri spettacoli davanti ad un pubblico esiguo, che gli renda quei pochi soldi che gli permettano di sopravvivere. Oz inoltre, a parte il carattere esuberante, è pure un corteggiatore incallito che non sa cos'è l'amore, e vive solo per conquistare l'ennesima ragazza.

sabato 23 marzo 2013
enzo70

Il cinema è fatto di film per piccoli e film per grandi. Poi ci sono film piccoli e grandi film. E questi ultimi sono per tutti. Il grande e potente mago di Oz appartiene sicuramente a quest’ultima categoria. Il film diretto magistralmente da Sam Raimi si inerisce nel fortunato filone dei prequel, non da ultimo il Robin Hood di Rossel Crowe, un occasione per raccontare le origini dei protagonisti delle [...] Vai alla recensione »

lunedì 1 aprile 2013
Frida0083

Possiamo dire che la Disney con Sam Reimi ha fatto centro. Il Grande e Potente Oz si è rivelato essere un film didascalico, un bel romanzo di formazione, con tanto di colori ed effetti speciali, ed un aitante Oz (James Franco), un'improbabile Theodora (Mila Kunis), un'azzeccatissima Glinda (Michelle Williams)e una perfida Evanora (Rachel Weisz). Se avessero affidato la regia a Tim Burton (da me adorato), [...] Vai alla recensione »

sabato 16 marzo 2013
joker 91

Il grande e potente Oz è un film per tutte le età,Sam Raimi porta sullo schermo un personaggio amatissimo dal pubblico di tutto il mondo rimandando molte parti dell'opera al grande film di Flaming,specialmente nella prima parte in bianco e nero. Le scenografia sono molto curate nel miglior stile Hollywoodiano ma il film ha troppi punti morti,spesso ci si potrebbe annoiare in alcune parti sin troppo [...] Vai alla recensione »

mercoledì 1 maggio 2013
jacopo b98

 Nel 1905, nel Kansas, il prestigiatore Oz (Franco) parte su una mongolfiera e finisce nel magico regno di Oz. Lì scopre di essere atteso per via di una profezia che diceva che sarebbe arrivato un mago a liberarli dal regime di una strega cattiva. Prodotto dalla Disney con un budget di duecento milioni di dollari, è un prequel del film del ’39 con Judy Garland, ispirato ai [...] Vai alla recensione »

lunedì 8 aprile 2013
daf_ma

Oscar Diggs è un illusionista, un mago da fiera e un incredibile seduttore che, per sbarcare il lunario, con l’aiuto del suo valido assistente e qualche trucchetto di scena, si presenta al pubblico come “Il grande e potente Oz”. Per sfuggire alle grinfie di un rivale furioso, prende il volo con una mongolfiera ma, vittima di un tornado, finisce nella terra incantata di Oz dove, [...] Vai alla recensione »

giovedì 28 marzo 2013
HelenaLongo

L'ultimo prodotto Disney è stato pompato e pubblicizzato così energicamente da convincere flotte di famiglie, con ragazzini urlanti al seguito, a piombarsi nelle sale più vicine. Saranno stati gli effetti speciali, sarà stato la garanzia Disney o (ammettiamolo!) il fascinoso James Franco, fatto sta che nessuno si è lasciato sfuggire Il grande e potente Oz.

lunedì 25 marzo 2013
Renato C.

Quattro stelle per giudicare il film rispetto a quelli che escono di questi tempi, non paragonabili ai films degli anni d'oro di Hollywood! L'ispirazione viene senz'altro dal capolavoro di Victor Fleming "Il mago di Oz". Ma dopo aver visto in passato altri penosi film su Oz, questo l'ho trovato bello! Si ispira a "Il Mago di Oz" anche nel fatto che inizia in bianco [...] Vai alla recensione »

mercoledì 4 gennaio 2017
enzo70

La Disney e Sam Raimi ripropongono l’ennesima versione del mago di Oz; ma non è la stessa storia, ma il prequel, un genere oggi di successo. Ed il risultato è un bel film, con un ottimo James Frank che interpreta un Oz mago da fiera, molto cialtrone e gran seduttore. Un viaggio su una mongolfiera utilizzata per fuggire da un marito tradito è la chiave per entrare in un mondo [...] Vai alla recensione »

martedì 29 dicembre 2015
Dandy

Raimi accetta un lavoro commissionatogli niente popò di meno che dalla Disney(scopo della quale era replicare il successo ottenuto con "Alice in Wonderland").Costruendo un prequel del film di Fleming,di cui conserva il formato immagine(bianco e nero per il mondo reale,colori per il mondo di Oz con CinemaScope e ottimo 3D)e la proiezione nel fantastico di personaggi del mondo reale.La [...] Vai alla recensione »

venerdì 29 marzo 2013
sectumsempra

Ammettiamolo, dopo il successo dell'Alice in Wonderland di Tim Burton, che nel 2010 ci ha incantati, delusi, scioccati e chi più ne ha più ne metta, ma che comunque ha saputo guadagnarsi un posto d'onore nella storia del cinema fantasy/Disney, tutti ci aspettavamo un degno erede, un film "grande" come titolo che porta.

venerdì 15 marzo 2013
Mickey97

Sam Raimi, il padre di Spiderman, ritorna al cinema con il prequel de " il mago di Oz ", che purtroppo non riesce a decollare e a centrare il suo bersaglio, perdendo così l'opportunità di mostrarsi come un grande capolavoro cinematograficob. Ma, la goccia che fa' trabboccare il vaso è lo svolgimento dell'intera vicenda, ovvero tutti gli avvenimenti [...] Vai alla recensione »

sabato 25 maggio 2013
ultimoboyscout

Il papà dell'Uomo Ragno dirige in chiave dark il prequel del più classico dei racconti fantasy e narra di come il celebre mago sia arrivato nel regno di Oz. Oscar Diggs è un illusionista in un piccolo circo, è uno scansafatiche ed ha un'etica del tutto discutibile. All'improvviso viene catapultato dal grigio Kansas al meraviglioso mondo di Oz nel quale viene [...] Vai alla recensione »

domenica 24 marzo 2013
Dragonia

Oscar Diggs, detto Oz, è un illusionista squattrinato e donnaiolo che vaga per il Kansas di inizio '900 con il desiderio di diventare un grande uomo alla pari del suo idolo, Thomas Edison. Costretto a fuggire in mongolfiera da un furioso rivale in amore, viene attirato in un tornado che lo porta nella terra di Oz. Lì, Diggs scopre che una profezia lo indica come colui che sconfigger&agr [...] Vai alla recensione »

mercoledì 13 marzo 2013
donni romani

Come rendere un prequel autonomo, divertente, magico e spettacolare senza minimamente intaccare la poesia dell'originale di Fleming e senza dimenticare che gli effetti speciali, spesso abusati, in film del genere diventano padroni del campo concedendoci un fiorire di colori e animazioni deliziose. Siamo in Texas, come da copione, siamo in bianco e nero e siamo in formato 4:3 per omaggiare meglio Dorothy [...] Vai alla recensione »

sabato 9 marzo 2013
Fedson

Eliminate "Il Mago di Oz" del 1939, dalla regia persuasiva di Victor Fleming, dal potenziale recitativo (e canoro) della splendida Judy Garland, dalla invadente armonia di nostalgia e fantasia che affascina il film. Bisogna cancellare (quasi) tutto questo per imbattersi nell'ambizioso progetto che la Disney ha catapultato nelle mani di Raimi, regista della famosa trilogia di "Spider-Man&q [...] Vai alla recensione »

sabato 6 aprile 2013
falcobo

Ci sono andato con i miei due figli. 8 anni e 13 anni. Se ci fossi andato da solo credo che ha metà del primo tempo mi sarei alzato con discrezione e sarei andato a fare qualsiasi altra cosa. Ho resistito fino alla fine per amore dei miei figli. Interrogati a fine film la mia piccola di 8 anni mi ha confidato che gli è piaciuto (abbastanza).

giovedì 14 marzo 2013
viaggiatore77

Non è un capolavoro ma è un buon lavoro. Visionario e fantasioso nelle ambientazioni e nei personaggi, ha il pregio di mostrarci un mago umano, che più che dar prova dei propri poteri deve dimostrare di comportarsi da "uomo", perché anche un buon uomo può essere un grand'uomo; insomma ... un film di animazione che come le favole di un tempo mostra una [...] Vai alla recensione »

domenica 10 marzo 2013
Johnny97

Film molto bello, il 3D non delude e la storia e molto bella.

domenica 15 settembre 2013
viktor von doom

film simpatico,fresco e mai noioso,il grande e potente oz di raimi riesce là dove alice in wonderland di tim burton fallisce.ossia dare un senso alla sua realizzazione che vada oltre il guadagno commerciale.i due film sono simili come ambientazione e quindi viene naturale associarli.inoltre la storia originale con dorothy,di cui questo film è il prequel,aveva non poche similitudini con [...] Vai alla recensione »

lunedì 19 agosto 2013
Kyotrix

Recitazione forzate in stile film anni 30, computer grafica a volte inadeguata e colori troppo vivaci e finti, soliti valori morali, emozioni zero se non verso la fine. Giusto lo "scontro" illusionistico finale si salva, altrimenti gli avrei dato solo 1 stella.

martedì 2 aprile 2013
Morellato

Quando vai al cinema specie per vedere una pellicola come questa ci vai per sognare a maggior ragione se è la Disney che produce questo film. In realtà la prima parte in bianco e nero ricorda il vero mago di OZ e ci stà tutto ma nel momento in cui il grande illusionista arriva nel mondo a colori credo che il sogno diventi realtà.

lunedì 11 marzo 2013
mattopolis

Poteva essere una chiavica di film invece è stato molto gradevole, carino con dei richiami continui sia al musical che al libro...adatto per i bambini e a adulti non troppo tamarri, perché la storia è una semplice favola senza grandi scene d azione...molto bella la parte iniziale in bianco e nero con lo schermo in formato 4:3

domenica 10 marzo 2013
Botta88

Non riesco a capire i commenti negativi su questo film. L'ho visto ieri sera è sinceramente sono rimasto molto colpito, tutto era perfetto partendo dal 3D (quasi sempre presente) e finendo alla colonna sonora. Forse molti si aspettavano combattimenti a destra e a manca, ma non è così. L'intero film parla della storia del mago di OZ, NON della lotta tra le streghe per la [...] Vai alla recensione »

lunedì 6 gennaio 2014
GCannata

Il film di Raimi è un film così colorato  che lo rende adorabile,e dopotutto anche appassionante. Il film confeziona grandi effetti speciali(come d'altronde mostrati anche in Spiderman altro film di Raimi)ma un James Franco appena decente insieme ad un cast decisamente sotto tono,mostrano tutti i limiti di questo film. Se c'è un altra critica che posso fare questa [...] Vai alla recensione »

lunedì 6 gennaio 2014
GCannata

Il film di Raimi è un film così colorato  che lo rende adorabile,e dopotutto anche appassionante. Il film confeziona grandi effetti speciali(come d'altronde mostrati anche in Spiderman altro film di Raimi)ma un James Franco appena decente insieme ad un cast decisamente sotto tono,mostrano tutti i limiti di questo film. Se c'è un altra critica che posso fare questa [...] Vai alla recensione »

sabato 5 ottobre 2013
Liuk

Flop clamoroso della Disney che si disturba dopo 70 anni per toccare un mostro sacro ed inviolabile come il Mago di Oz. Anche il colosso americano viene punito impietosamente e si vede costretti a buttare via milioni e milioni di dollari tra effetti speciali ed attori di primo piano, per una stupidaggine di due ore, senza capo nè coda che annoia ed addormenta democraticamente tutti, sia i grandi [...] Vai alla recensione »

venerdì 19 luglio 2013
Onufrio

Raimi risveglia il mago di Oz dal suo lungo torpore cinematografico e lo fa con un prequel che annuncia verosimilmente un sequel; a vestire i panni del mago è James Franco che sembra essere assolutamente fuori ruolo, come fuori ruolo appare la strega cattiva Rachel Weisz. Paradossalmente chi tiene meglio la scena sono la simpatica scimmietta e la bambolina di porcellana.

venerdì 28 giugno 2013
asrdrubale03

apparte la scimmia volante non c'è nient'altro che si salvi

lunedì 22 aprile 2013
FilippoSal

Film davvero ben fatto, Raimi si conferma un maestro del cinema di ogni genere...La storia è avvincente e non mancano momenti divertenti ed emozionanti. Adatto per tutta la famiglia, dai grandi ai piccini. Unica pecca dura un po' troppo, qualche minuto in meno avrebbe reso il tutto più scorrevole... Spettacolare la Williams, perfetta nel suo ruolo.

domenica 31 marzo 2013
homer797

Se un film per bambini riesce ad annoiare persino i banbini rendetevi conto di che razza di film state per andare a vedere. Recitato malissimo e pieno zeppo di steriotipi tipici americani. Ci sono frasi ripetute più e più volte nel film del tipo: se vuoi una cosa veramente la otterrai...ecc Se questa recensione non vi convince andate pure a vedere questo film ma dopo 20 minuti rimpiangerete [...] Vai alla recensione »

mercoledì 27 marzo 2013
kammo

leggere i commenti della gente che dice "la storia è banale" o "il film è per bambini" è come dire che il salmone non ti piace perchè sa troppo di pesce, questo è un prequel del mago di oz il libro fantastico uscito nel 1900 per ragazzi, quindi la storia non può essere troppo personalizzata ed ovviamente deve seguire l'atmosfera e l'ambiente della storia classica, ed in questo raimi è stato molto bravo [...] Vai alla recensione »

venerdì 15 marzo 2013
Magneto85

Personalmente Raimi l'ho visto splendere in "L'armata delle tenebre" ma, a dispetto delle già tiepide impressioni su "Il grande e potente Oz", ho voluto comunque dargli speranza. 127 minuti di beatitudine visiva (ho apprezzato il non voler digitalizzare tutto il film): colori e paesaggi che erano una favola, animali fantastici, il suono dolce del carillon.

venerdì 15 marzo 2013
Alessio C.

Sarò impopolare. E sarò schietto: è un filmaccio. Sotto ogni punto di vista. Raramente (mai a dire il vero) distruggo un film in una recensione perchè cerco di individuare il buono in ogni pellicola ma devo dire che in questo caso faccio realmente fatica. Il film è lento, noioso, senza senso, banale in ogni suo aspetto e neanche il grande cast riesce in qualche modo [...] Vai alla recensione »

giovedì 14 marzo 2013
giuseppep47

Allettato da recensioni favorevoli dei soliti critici professionisti sono andato a vederlo : una noia mortale , salverei un dieci minuti della "battaglia finale " e James Franco simpatico e bravo . Il film è privo di qualsiasi traccia di ironia e continuo a non capire la presenza di Mila Kounis : nè bella nè brava perchè la si vede così spesso [...] Vai alla recensione »

sabato 25 gennaio 2014
Francesco2

Film innocuo ed un pò -Anzi abbastanza- trash, che consiglia il sospetto avuto da chi scrive quando ha assistito alla visione dell'"Oliver Twist" di Polanski: certi provocatori del cinema, quando vogliono cimentarsi coi classici, li rendono melensi e persino sgradevoli. Il "Twist" faceva acqua da tutte le parti: il regista di "Pronti a morire" e "Drag [...] Vai alla recensione »

mercoledì 10 aprile 2013
obiscan

BELLISSIMO e chi ha nostalgia si vada a vedere il film del 1939. Sono due Film che non bisogna paragonare!

sabato 23 marzo 2013
zrtstr

Non mi esprimo apertamente sul film solo perchè sarei sicuramente rimosso dall'amministratore... ma io dico ... è possibile oggi che un paio di immagini 3D ...  un po' (molto pochi) di effetti speciali... qualche personaggio virtuale venuto bene... e qualche attrice mediocre ma carine.... possa far considerare un film brutto , lento , scialbo  e quasi patetico, una cosa [...] Vai alla recensione »

martedì 12 marzo 2013
Brucebo

Ammetto la mia completa ignoranza sui racconti del Mago di Oz ai quali mi sono approcciato solo per prepararmi a questo prequel. E' sempre stata una di quelle fiabe/storie che non mi ha mai appassionato e coinvolto ma scoprirla grazie a questo film è stato piacevole e stuzzicante. Pensavo ad una storia "effetti speciali, colori e personaggi strani" sulla falsa riga del deludente [...] Vai alla recensione »

domenica 10 marzo 2013
cilindricus

consiglio a tutti quelli che vogliono vedere un incrocio tra magia,avventura e divertimento di andare a vedere questo film in 3D! E' un perfetto racconto tra Henry Potter e Alice wonderland Mi aspettavo un finale diverso però mi è piaciuto lo stesso.  

mercoledì 8 maggio 2013
Hermes V. B. Malavasi

Come è potente sto film !! Mi piace :)

sabato 27 aprile 2013
paper45

quando  vidi,questo  film  al cinema,ne  rimasi  stupefatto,scene  meravigliose,attori  bravissimi,le  tre  streghe  sono  intepretate  da  tre  attrici  bellissime,la  grafica  e' fatta  benissimo,poi  diretto  da  un  grande  regista  come  sam  raimi,spero  che [...] Vai alla recensione »

lunedì 8 aprile 2013
pensierocivile

IL GRANDE E POTENTE OZ cos'è? Una sciocchezza, un gioco, un divertimento? Certamente. Vorrebbe essere qualcosa in più? Non credo. Ci si rivolge sempre al film di Fleming, ma mettendo da parte il ricordo della giovinezza, cos'era quel film se non una zuccherosa sciocchezza, con i suoi canti, il suo buonismo a slavina, le sue mossette. Oggi gli arzigogoli di cartone non ci sono più, c'è la tecnologia, [...] Vai alla recensione »

Frasi
"Non sono il mago che stavi cercando, ma sono il mago di cui tu hai bisogno…"
Una frase di Oz (James Franco)
dal film Il grande e potente Oz - a cura di orietta
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Todd McCarthy
The Hollywood Reporter

Questo prequel del leggendario Il mago di Oz, l'unico classico che i bambini di oggi continuano a vedere, è tristemente povero di fantasia. Sembra mal riuscito fin dai minuti iniziali e non prende mai veramente vita, anche con l'arrivo delle scimmie volanti e delle streghe. James Franco non sembra particolarmente indovinato come mago ciarlatano e manca del fascino e del senso dell'umorismo necessari [...] Vai alla recensione »

Anna Maria Pasetti
Il Fatto Quotidiano

Nel Kansas agreste del primo '900 un prestigiatore furbo e affascinante (J. Franco) sopravvive di spettacoli da baraccone. Salito su una mongolfiera per fuggire a un creditore, è travolto da un tornado che lo conduce magicamente in un luogo di curiosa identità. Qui incontra tre streghe: la giovane Theodora (M. Kunis), la sua malvagia sorella Evanora (R.

Maurizio Acerbi
Il Giornale

Oz è un ciarlatano che a causa di un torna-do si ritrova nel mondo di Oz. Qui viene scambiato per un mago che, secondo profezia, dovrà eliminare una strega cattiva. Prequel legato al Mago di Oz cinematografico (quello di Fleming), pieno di citazioni (già dal bel prologo in formato 1.33) e dal forte impatto visivo. Non sempre il 3D convince così come la sceneggiatura che, a volte, si arena nella ripetizione. [...] Vai alla recensione »

Giulia D'Agnolo Vallan
Il Manifesto

Cinefilo, visivamente spericolato, sapiente conoscitore del magico mélange di favola e terrore (gli Evil Dead e Darkman...) e della carica emozionale del cinema fantastico (gli Spiderman), Sam Raimi era la scelta ideale per tornare nel magico paese di Oz, la terra incantata dei quattordici libri di L. Frank Baum e (ancora più indelebile nell'immaginario globale), del film prodotto dalla Mgm nel 1939, [...] Vai alla recensione »

Valerio Caprara
Il Mattino

Scatenato, rutilante e ipertecnologico, «Il grande e potente Oz» sta scalando il botteghino a dispetto della diffidenza di un'ampia parte di pubblico nei confronti del genere fantasy. Forse la scommessa vinta grazie all'«Alice» rivisitata da Tim Burton ha corroborato la scelta della Disney di produrre una sorta d'antefatto di «Il mago di Oz» (1939), classico da cineteca del cinema americano i cui diritti, [...] Vai alla recensione »

Mariarosa Mancuso
Il Foglio

La sezione mediana del film andava drasticamente accorciata. Il compito di chi racconta storie è tenere la fine lontana dall'inizio, su questo siamo d'accordo. Non con ogni mezzo, soprattutto se illecito (dicesi "illecito" un mezzo che allunga ma induce allo sbadiglio). Non per stiracchiare un film oltre le due ore, per far sfogare il reparto effetti speciali.

Roberto Nepoti
La Repubblica

Tra il 1900 e il 1920 lo scrittore americano Frank L. Baum ambientò ben quattordici libri per bambini nell'immaginario regno di Oz. Dal primo fu tratto un film celebre, Il mago di Oz, diretto nel 1939 da Victor Fleming e interpretato da Judy Garland. Sam Raimi, invece, non ha utilizzato l'ampia letteratura di Baum, ma ha preferito una sceneggiatura originale che - in forma di "prequel" - immagina le [...] Vai alla recensione »

Alessandra Levantesi
La Stampa

All'origine c'è un classico della letteratura infantile scritto nel 1900 da L. Frank Baum e tradotto nel 1939 in un film con Judy Garland che ha allietato diverse generazioni. Ora di Il mago di Oz la Disney propone un prequel in 3D, Il grande e potente Oz, che al posto della piccola Dorothy assume a protagonista il personaggio del titolo: Oscar, mago da fiera cialtrone e squattrinato, che risucchiato [...] Vai alla recensione »

NEWS
BIZ
giovedì 19 maggio 2011
Robert Bernocchi

Si profila un cast molto interessante per Cherry, pellicola che segna l'esordio alla regia di Stephen Elliot, finora conosciuto solo come romanziere. È la storia di una diciottenne che si trasferisce a San Francisco, dove entra nell'industria del porno [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati