Nottetempo

Film 2013 | Drammatico, 90 min.

Titolo originaleNottetempo
Anno2013
GenereDrammatico,
ProduzioneItalia
Durata90 minuti
Regia diFrancesco Prisco
AttoriGiorgio Pasotti, Nina Torresi, Gianfelice Imparato, Esther Elisha, Antonio Milo Samuel Colungi, Valeria Milillo, Shalana Santana.
Uscitagiovedì 3 aprile 2014
DistribuzioneVidea
MYmonetro 2,82 su 5 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Francesco Prisco. Un film con Giorgio Pasotti, Nina Torresi, Gianfelice Imparato, Esther Elisha, Antonio Milo. Cast completo Titolo originale: Nottetempo. Genere Drammatico, - Italia, 2013, durata 90 minuti. Uscita cinema giovedì 3 aprile 2014 distribuito da Videa. - MYmonetro 2,82 su 5 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Nottetempo tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Le vite di un poliziotto, una ragazza e un comico televisivo si incrociano a causa di un incidente stradale. Il film ha ottenuto 1 candidatura ai Nastri d'Argento,

Nottetempo è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
2,82/5
MYMOVIES 2,00
CRITICA 2,38
PUBBLICO 4,07
CONSIGLIATO SÌ
Trailer

Impostazioni dei sottotitoli

Posticipa di 0.1s
Anticipa di 0.1s
Sposta verticalmente
Sposta orizzontalmente
Grandezza font
Colore del testo
Colore dello sfondo
0:00
/
0:00
Caricamento annuncio in corso
Diretto con mano sicura, il film meriterebbe uno script più coeso e un montaggio meno mutilante.
Recensione di Paola Casella
lunedì 31 marzo 2014
Recensione di Paola Casella
lunedì 31 marzo 2014

Una corriera si rovescia sul lato della strada e l'incidente fra incontrare tre persone che sembrerebbero non avere nulla in comune: un poliziotto intransigente, una ragazza innamorata e un cabarettista in declino. Da quel momento il destino si diverte a imbrogliare la sua tela, facendo leva sul caso come sulla volontà degli uomini. Nottetempo, lungometraggio di esordio del 28enne Francesco Prisco, si sviluppa come un road movie che parte da Napoli e arriva fino a Bolzano viaggiando sulla forza delle atmosfere (accentuata da una colonna sonora evocativa) più che sulla coerenza narrativa. La mano di regia di Prisco è efficace, specie nelle scene di sport (il poliziotto è un giocatore di rugby, e il rugby viene proposto come metafora della vita) ma si ha la sensazione che parte del film da lui girato sia caduto vittima della sala di montaggio. Molti snodi della trama, che ad un certo punto volge decisamente verso il noir, risultano poco chiari o vengono addirittura omessi, lasciando lo spettatore più confuso che persuaso. È un peccato capitale per un film che si propone come un mosaico da ricomporre con esattezza, attingendo sia alla poetica del caso (e del perdono) di Krzysztof Kieslowski che alle trame triangolari di Guillermo Arriaga. Ma la sceneggiatura, pur firmata da un professionista come Gualtiero Rosella insieme ad Annamaria Morelli e allo stesso regista, trasposta sullo schermo rivela buchi e implausibilità davvero vistosi.
La regia si ispira chiaramente a quella di Nicholas Winding Refn ma il risultato è molto lontano dalla compattezza stilistica e narrativa del regista danese. Prisco, considerata la giovane età e il talento con la macchina da presa, merita uno script più coeso e un montaggio meno mutilante.

Sei d'accordo con Paola Casella?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Un incidente che coinvolge una corriera fa incontrare 3 persone: un poliziotto rigido, una giovane innamorata e un cabarettista sul viale del tramonto. Esordio del giovane Prisco (che l'ha sceneggiato - male - con Anna Maria Morelli e Gualtiero Rosella) con un dramma che parte bene ma poi si ingarbuglia nel tentativo di farne un film a mosaico, sulla falsa riga delle opere del ben più talentuoso messicano Guillermo Arriaga.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
NOTTETEMPO
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
TIMVISION
-
-
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
-
-
Amazon Prime Video
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 4 aprile 2014
Crivini

Un film intenso dal finale inaspettato. I miei complimenti per la regia e la sceneggiatura di #francescoprisco il suo ingresso nel cinema italiano e' dalla porta centrale, un film che non ha niente di scontato. Bellissima la fotografia e #giorgiopasotti in un ruolo nuovo ma estremamente convincente. Inoltre rivolgo i miei complimenti a tutti coloro che ci hanno lavorato, a tutti coloro che hanno [...] Vai alla recensione »

venerdì 4 aprile 2014
Antonella.Vincenzo

UN CAPOLAVORO. UN FILM TANTO SEMPLICE QUANTO CURATO NEI MINIMI DETTAGLI, CON UN FILO LOGICO CHE NON SI SCOPRE NE' SI NASCONDE LASCIANDOSI SEMPLICEMENTE INTRAVEDERE, LASCIANDO IN QUESTO MODO MILLE SPUNTI DI PENSIERO, PERMETTENDO ALLO SPETTATORE DI SCEGLIERE DA QUALE PUNTO DI VISTA DARNE LA SUA INTERPRETAZIONE. OGNUNO DI NOI E' STATO INFATTI COLPITO DA UN ASPETTO DIVERSO.

venerdì 4 aprile 2014
davide germano

Cominciamo subito spiegando che non elargisco di frequente 5 stelle ad un film, ma in questo caso mi sembra un dovere, visto il giudizio così inspiegabilmente negativo. In ogni caso il film è un lampo di luce in un panorama cinematografico nazionale così buio da non riuscire più a trovare la porta. Una fotografia a regola d'arte, una regia sorprendente per un regista [...] Vai alla recensione »

domenica 6 aprile 2014
FrancySig

P { margin-bottom: 0.21cm; } Il cinema italiano torna ai film di genere e lo fa con Nottetempo. A chi è appassionato di noir, piacerà questa opera prima di Francesco Prisco. Questo regista ventottenne mette in scena un Giorgio Pasotti inedito, il cui personaggio, Matteo, è una presenza quasi inquietante con segreti ingombranti.

domenica 6 aprile 2014
Labol

Un film che esce dal coro per la regia, le musiche, gli attori che interpretano ruoli diversi rispetto a quelli in cui siamo soliti vederli. La trama che si dipana piano ma che ti cattura sino alla fine per sorprenderti nel finale. L'utilizzo della macchina da presa, con cui il regista splendidamente gioca per rivelare la psicologia dei personaggi e l'intreccio delle loro storie.

domenica 6 aprile 2014
MauriTaz

Quattro stelle per un film diretto da un giovane esordiente che ha tutte le carte in regola per diventare uno dei nomi del grande cinema italiano. Regia ottima, sceneggiatura precisa, ritmo incalzante e dialoghi mai superflui. Nottetempo è un racconto intenso attraverso lo sguardo e la sensibilità di personaggi profondi e complessi, intrecciati indissolubilmente in una trama brillante [...] Vai alla recensione »

sabato 5 aprile 2014
leomang

Sono entrato in sala quasi per caso. Non sapevo nulla di questo film ma mi attirava il manifesto. Sono rimasto molto colpito dalla precisione stilistica, dalla bravura degli attori (fra tutti un Pasotti davvero inedito) e dall’ originalità di questo bel thriller sentimentale. Si parte da suggestioni rarefatte per poi essere trascinati da un sesseguirsi di colpi di scena verso un [...] Vai alla recensione »

domenica 6 aprile 2014
Labol

E' difficile trovare un film italiano che non ti sembri tale, ecco Nottetempo esce dal coro. Una trama a intreccio in cui si entra volutamente in  punta di piedi ma in cui le immagini, grazie alla regia e alla fotografia non scontata e banale ti catturano fino alla fine assolutamente inattesa. La psicologia dei personaggi, la dualitå che è presente in ciascuno di noi ė rappresenta [...] Vai alla recensione »

domenica 6 aprile 2014
giusen

Nottetempo è un film intenso, coinvolgente e mai banale. La regia dell’esordiente Francesco Prisco suggerisce le atmosfere cupe e degradate della città sviluppando per tutto il film una parallelo con la coscienza umana, fatta anch'essa di segreti e angoli bui. L'intera storia è ben raccontata, il ritmo è sostenuto, a tratti motivatamente (e sapientemente) concitato Tutto il cast segue e si adatta [...] Vai alla recensione »

sabato 5 aprile 2014
fabianafabi

Ottimo esordio alla regia per Francesco Prisco. Finalmente il cinema italiano esce dalla commedia ed entra nel genere noir. Bravi tutti e ottimo Pasotti nel suo ruolo da bello, ma cattivo.

giovedì 10 aprile 2014
Flyanto

 Film in cui si racconta l'incontro fra tre individui, un poliziotto, una ragazza ed un famoso comico ormai in declino, provocato in seguito all'incidente  stradale causato da un grosso pullman uscito di strada. In seguito a ciò muoiono tutti i passeggeri a bordo di esso eccetto, appunto, la giovane ragazza che nel frattempo è stata salvata dal poliziotto.

giovedì 3 aprile 2014
alma75

Tre storie di tre personaggi che si intrecciano in un mix di generi dal mio punto di vista ottimamente riuscito. Un Pasotti inedito nella parte del cattivo, un finale che mi ha molto emozionato.

domenica 6 aprile 2014
Peppe Mele

Sono appena tornato dal cinema dopo aver visto Nottetempo, per curiosità sono venuto a leggere la critica e MAI mi sono trovato così in disaccordo! Durante il film non mi sono mai sentito confuso, solo che rispetto a tanti altri film che ho visto, thriller, noir, horror, non ho capito fino all'ultimo quale sarebbe stato il finale e per me questo è un grandissimo pregio non [...] Vai alla recensione »

martedì 5 agosto 2014
MaxReda

Un film che racconta la solitudine di tre persone accomunate da un destino che li ha fatti incontrare. Un film che lascia una "porta aperta" al futuro, ma rimane intriso di una drammaticità edi una tristezza coinvolgenti.

sabato 5 aprile 2014
antoniocali

è bello vedere che i giovani registi come F. Prisco hanno il coraggio di buttarsi in un film complesso da girare e raccontare, ma lo fanno con il cuore e con la testa. Nottetempo è un tipo di film che non si vedeva da tempo al cinema (italiano). Pasotti recita splendidamente e lo fa in un ruolo che solitamente non gli appartiene. Splendida Nina Torresi.

domenica 21 settembre 2014
maggie69

Pasotti nudo... mapperché? Non ho visto uno recitare bene... Ma... la trama sarebbe potuta essere interessante... E, anche se il mtd mosaico ormai potrebbe essere abusata, poteva essere carino il tema del trauma collettivo... peccato... speriamo nella prossima... 

giovedì 28 agosto 2014
max.antignano

Matteo è un poliziotto della stradale dal passato oscuro e dal presente fatto di lavoro, rugby e vuoto affettivo. Una sera, di pattuglia col suo compagno, anzichè fare una pausa ferma per un controllo un autobus sul quale sono presenti una ragazza e una donna incinta. Da questo episodio casuale il Destino svilupperà la sua trama legando tra loro le storie dei tre.

domenica 6 aprile 2014
Fabio Milo

ottimo film consiglio di vederlo, per la emotivita che esprime, contaggiando lo spettatore, per la dinamica delle scene sempre avvincenti, per la qualità della fotografia, per l'interpretazione magistrale di tutti i protagonisti ma soprattutto per la bella ed intrigrante storia pensata e scritta dal resgista Framcesco Prisco. innovativo ed esclusivo in quanto, non vedi le solite commedie [...] Vai alla recensione »

lunedì 7 aprile 2014
Aliases

... compitino scolastico, trama inesistente, dialoghi allucinanti, personaggi sbozzati con il martello pneumatico ... in sintesi un film inutile, banale, scontato, noioso, veramente pessimo ... nonostante i soli 90 minuti il tempo non passava mai ... viene in mente il giudizio di Fantozzi per la corazzata potemkin ...

Frasi
Chi corre ha sempre un motivo
Una frase di Matteo (Giorgio Pasotti)
dal film Nottetempo - a cura di maria grippa
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Alberto Crespi
L'Unità

Esordio curioso assai, questo di Francesco Prisco, 38enne di Frattamaggiore (provincia di Napoli) fin qui regista di cortometraggi e spot pubblicitari. Mescola svariati generi e «pilucca» suggestioni qua e là, ma alla fine trova una compattezza di stile che permette di passar sopra anche a trovate un po' forzate (le visioni che i personaggi hanno di tanto in tanto: sogni, ricordi, desideri, déjà vu, [...] Vai alla recensione »

Valerio Caprara
Il Mattino

È una piacevole sorpresa «Nottetempo», opera prima del napoletano Francesco Prisco che, reduce dal successo di alcuni cortometraggi, schiva le trappole del solipsismo (spesso ricattatorio) d'autore e tenta la classica e pertanto ardua chance del noir. Girato con insolita perizia, prodotto con evidente passione e interpretato al meglio dal protagonista e sempre più convincente Giorgio Pasotti e dall'altretta [...] Vai alla recensione »

Anna Maria Pasetti
Il Fatto Quotidiano

Una notte un pullman si ribalta. Tutti morti tranne Assia (Torresi), giovane superstite soccorsa da Matteo (Pasotti), poliziotto e giocatore di rugby. L'esplosione del mezzo di trasporto innesca un meccanismo che intreccia tre esistenze: quella dei sopracitati e di Enrico (Imparato), un cabarettista in crisi d'ispirazione. Deja-vu, ellissi e ribaltamenti spazio temporali e "nulla è come sembra" in [...] Vai alla recensione »

Massimo Bertarelli
Il Giornale

È folgorato da una foto sul pullman precipitato nella notte l'agente della stradale Matteo. Così dopo aver messo in salvo la malconcia Assia, unica superstite nell'incidente, inforca la moto e corre da Napoli a Bolzano. Dove convergono anche la ragazza, fuggita dall'ospedale, e il maturo cabarettista in disgrazia Enrico. Che cosa unisce i tre? Boh. Fra i troppi dubbi irrisolti, ne emerge uno: chi ha [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati