Un milione di giorni

Film 2012 | Drammatico 133 min.

Regia di Emanuele Giliberti. Un film con Piera Degli Esposti, Nino Frassica, Mita Medici, Chiara Caselli, Galatea Ranzi. Cast completo Genere Drammatico - Italia, 2012, durata 133 minuti. Uscita cinema giovedì 8 novembre 2012 distribuito da Capetown. Valutazione: 3,00 Stelle, sulla base di 3 recensioni.

Condividi

Aggiungi Un milione di giorni tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Una umanità, quelle delle quattro storie, che trova nelle donne un'àncora di salvezza. L'unica vera anima che potrà salvare questo mondo. E la Sicilia, come metafora. Sempre.

Un milione di giorni è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING Compralo subito

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 3,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
Scheda Home
News
Critica
Premi
Cinema
Giliberti racconta con sapienza e amore la Sicilia del passato, supportato da un ottimo cast.
Recensione di Giancarlo Zappoli
giovedì 8 novembre 2012
Recensione di Giancarlo Zappoli
giovedì 8 novembre 2012

Sicilia 1966. Un duchino un po' svanito si è messo in testa di adempiere un voto paterno: raggiungere a piedi Gerusalemme. Non potendolo fare realmente, cammina ogni giorno nel giardino di casa contando il percorso compiuto seguito da Carmelina, una servetta dallo spirito brillante. Camminando le racconta delle storie che sono legate dalla presenza di un anello. Nella prima siamo nel 1197 e Costanza d'Altavilla racconta del proprio amore per il figlio Federico II pari solo al disprezzo che nutriva per il marito. Nel secondo (1608) il Caravaggio dipinge una prostituta nei panni di una santa. Nel terzo (1920) Franca Flor io rifl ette amaramente sul passato e sulla decadenza della famiglia. L'ultimo racconto è opera di Carmelina la quale racconta dell'inizio degli Anni Sessanta e di una Santa sull'altare impegnata ad ascoltare fatti e misfatti dei fedeli che a lei si rivolgono.
Il film di Manuel Giliberti è intriso di un'intensa sicilianità da cui emergono due elementi determinanti. Giliberti è un architetto che ha sempre alternato la pratica professionale con quella di scenografo per produzioni teatrali e cinematografiche di rilievo. In questo film si può verificare quanta sia la sua attenzione nel collocare le vicende in spazi che, quasi precedendo le parole, le sostengono e offrono loro un ulteriore spessore. Che si tratti degli interni in penombra del passato remoto o di un lussuoso palazzo degli Anni Venti, ogni inquadratura dispone oggetti e persone in modo tale da far risaltare il senso del tempo in cui la narrazione è collocata. Giliberti poi ama la terra che racconta e la conosce, sia sul piano della Storia che su quello dell'umanità che la abita. Viene aiutato, nel mostrare questa sua passione, da attrici e attori pronti a prestazioni di carattere più teatrale (Caselli, Ranzi) o più 'libere' ma sempre con un retrogusto letterario, come si può osservare nella coppia Frassica -Famà. Quel duchino surreale e quella servetta pronta alla replica formano un duo che ha un sapore quasi pirandelliano che fonde l'assurdità dell'assunto con il realismo dei dialoghi. Su tutto poi domina la 'Santa' vivente al centro di un altare e pronta per la processione del giorno successivo interpretata da una Piera Degli Esposti dalla straordinaria ironia mimica e vocale.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Due anni dopo la fine delle riprese questo film al femminile, già conosciuto col titolo Donne in Sicilia , sbuca nella sale (poche, rare). Consiste in 4 racconti che Giordana narra alla cameriera, camminando nel giardino di una casa di campagna. È un uomo che dovrebbe rappresentare l'incapacità maschile di comprendere fino in fondo i sentimenti femminili. Un anello lega i racconti di donne che, passando da un secolo all'altro, sono condizionate dagli uomini e dalle loro antenate. Federico II fu un imperatore illuminato grazie anche alla madre che mostrò nuda in piazza il suo corpo dopo il parto. Il pittore Caravaggio deve a una prostituta uno dei suoi quadri più riusciti. Il film migliora col passare dei secoli. Distribuito da Capetown Film.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
UN MILIONE DI GIORNI
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
iTunes
-
-
-
-
Google Play
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
giovedì 31 maggio 2012
gisavignano

 L'anello, filo conduttore alle storie, passa da una donna all'altra, secolo dopo secolo Si racconta il percorso di vita, i valori, la passione e soprattutto i disagi e dolori vissuti da queste donne . Un dramma che coinvolge donne diverse ma accomunate dalla medesima volontà di sperare in una condizione migliore di vita, anche a costo di dover sacrifi [...] Vai alla recensione »

giovedì 31 maggio 2012
gisavignano

MADRE E DONNA Si racconta il percorso di vita, i valori la passione e i disagi delle protagoniste La regia è di Manuel Giliberti. La trama tratta di alcune storie di donne in Sicilia, protagoniste di un momento cruciale nelle loro rispettive vite congiunte indissolubilmente a quella del proprio uomo, e legate a quelle delle altre protagoniste, e che si intrecciano grazie a un anello che [...] Vai alla recensione »

RECENSIONI MYMOVIES
PUBBLICO
SHOWTIME
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati