Margaret

Film 2011 | Drammatico, V.M. 14

Regia di Kenneth Lonergan. Un film con Anna Paquin, Matt Damon, Mark Ruffalo, Allison Janney, Matthew Broderick, Kieran Culkin. Cast completo Genere Drammatico, - USA, 2011, Uscita cinema venerdì 1 giugno 2012 distribuito da 20th Century Fox Italia. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: V.M. 14 - MYmonetro 2,70 su 2 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Margaret tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Margaret, giovane diciassettenne, è convinta di aver giocato un ruolo fondamentale in un incidente che è costato la vita ad una donna. Al Box Office Usa Margaret ha incassato 24,7 mila dollari .

Margaret è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
2,70/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO 2,40
CONSIGLIATO SÌ
Un film dalla lavorazione complicata che racconta una nevrosi riflettendo sulla rappresentazione artistica.
Recensione di Giancarlo Zappoli
venerdì 1 giugno 2012
Recensione di Giancarlo Zappoli
venerdì 1 giugno 2012

Lisa è una studentessa che frequenta una scuola privata a New York. Un giorno, colpita dal cappello da cowboy del conducente di un bus, lo distrae dalla guida provocando così la morte di una passante. Invitata a testimoniare dalla polizia Lisa afferma il falso per evitare la perdita di lavoro dell'autista ma da quel momento si sente doppiamente in colpa. La sua tensione si riversa sulla madre Joan, attrice di teatro, che ha già problemi personali sia per lo spettacolo con cui andrà in scena sia per il nuovo compagno. Lisa finisce per coinvolgere in questo suo malessere tutti quelli che le sono più vicini a partire dai compagni di scuola e dagli insegnanti. Non le resta che decidere se ritrattare oppure no la sua testimonianza.
Chi ha visto il film e ha letto la datazione 2011 deve aver pensato di essere di fronte a un effetto di ritorno al futuro. Cosa ci fanno un'Anna Paquin, un Matt Damon, un Matthew Broderick, un Mark Ruffalo così giovani in una produzione dello scorso anno? A volte anche le vie di un film diventano quasi infinite. È ciò che è accaduto a Margaret che, completato nella sua versione di tre ore nel 2005, ha subito innumerevoli traversie. Il regista, reduce dal buon successo di Conta su di me che aveva ottenuto due nomination all'Oscar, non intendeva cedere alle richieste dei produttori (tra cui due nomi di peso come Sidney Pollack e Anthony Minghella) miranti a una maggiore sinteticità. Tra montaggi e vari e necessità di rifinanziamenti per completare l'opera si è giunti alla data di cui sopra. La domanda a questo punto è: ne valeva la pena o era meglio che andasse a fare compagnia a tanti altri film girati e poi finiti su uno scaffale? La risposta, nonostante qualche complessità di troppo dovuta probabilmente agli editing che si sono succeduti, è a favore di Margaret.
Perché Anna Paquin riesce ad offrire il ritratto di un'adolescente che risulta sempre meno simpatica nel suo avvilupparsi in una nevrosi che coinvolge chi non c'entra per nulla ma le cui vicende attraggono l'attenzione in quanto legate a un tema come quello del senso di colpa. Lisa non sa come uscire dalla sensazione di essere responsabile di una morte e, al contempo, dalla consapevolezza che la responsabilità maggiore non è sua.
Lonergan non si limita a descrivere un turbamento psicologico (anche se il nome della protagonista rinvia a un classico in materia come David e Lisa del 1962) ma allarga la riflessione chiedendosi come l'arte possa esprimere in modo 'alto' i sentimenti che gli individui provano in una quotidianità cronologicamente anche molto distante da quando l'artista ha realizzato la propria opera. Un esempio? Il titolo del film che non fa riferimento ad alcun personaggio della vicenda bensì alla poesia di Gerald Manley Hopkins del 1880 intitolata "Spring and Fall" e dedicata 'To a young child' di nome Margaret.
Il testo affronta la scoperta del dolore in un animo ancora 'bambino' e rappresenta con grande efficacia un film che nel 2005 avrebbe avuto un maggiore legame con il clima del post 11 settembre e che oggi non perde comunque le sue ragioni di interesse.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Già autore di Conta su di me (2000), scarso successo di pubblico ma attenzione ammirata di critici intelligenti, Lonergan girò questo film nel 2005 ma la contestazione del montaggio da parte dei produttori ne ritardò la distribuzione (Fox) sino al 2011. La 17enne Lisa (un'interpretazione memorabile della giovane Paquin) è un'adolescente privilegiata (madre attrice a New York, padre sceneggiatore a Los Angeles) che si rende corresponsabile di un incidente: la vittima è una donna che le muore tra le braccia. "Lo strazio di Lisa abita registri diversi, fagocita gli adulti con innocenza e brutalità, sale e scende su un palcoscenico metaforico... per implodere nella platea di un teatro reale" (C. Bruno). Film per spettatori attenti e pazienti, incuranti della lunga durata.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
MARGARET
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
CHILI
iTunes
-
-
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€7,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 5 luglio 2013
Zikutomo

Ho deciso di presentare la mia critica (puramente opinionistica) sul film a fronte dei pochissimi commenti che ho letto sul forum. Comprendo tutti i punti "negativi" inseriti dagli altri spettatori e non mi dilungherò né sugli stessi né sulla trama, già presenti ottimamente in altre recensioni: la mia intenzione è puntare sulle luci del film.

mercoledì 13 febbraio 2013
Ashtray_Bliss

Sul film in questione si potrebbero dire tante cose, che tentero' di analizare brevemente di seguito, ma principalmente la storia tratta di una ricerca di espiazione e rendezione di una adolescente interrotta. Cosi la storia parte con Lisa, ragazza di New York, adolescente agiata, la quale ha tutto a disposizione: frequenta una suola privata, la madre fa l'attrice a Broadway ed e' concentrata [...] Vai alla recensione »

lunedì 28 aprile 2014
Ilaria Pasqua

 La diciassettenne Lisa sarà la causa di un incidente stradale mortale che la scuoterà nel profondo. Finirà per colpevolizzare se stessa perdendo l’equilibrio e mandando a picco tutti i rapporti con le persone che la circondano. Margaret è un film del 2011 scritto e diretto da Kenneth Lonergan che ha come protagonista la bravissima Anna Paquin, che dopo l’Osc [...] Vai alla recensione »

mercoledì 10 luglio 2013
Ragthai

Ho visto qualche commento non proprio lusinghiero, ma non sono d'accordo. A differenza di tanti polpettoni dove la gente finge di divertirsi quando in realta' si annoia, solo per essere chic, questo e' un film  la cui durata non annoia. Lo spettatore rimane sempre coinvolto. Molto positivo.

sabato 23 dicembre 2017
gianleo67

Quando un donna muore in seguito all'incidente d'autobus causato dalla distrazione dell'autista, la 17 enne Lisa crede di esserne la involontaria responsabile. La sua difficile situazione familiare ed una sopraggiunta crisi di coscienza, la porteranno a confrontrarsi con un mondo di adulti che stenta ad assumersi le proprie responsabilità e con l'accidentato percorso di una faticosa [...] Vai alla recensione »

giovedì 5 febbraio 2015
no_data

Il film non approfondisce la difesa del conducente che io reputo innocente. La causa di tutto è determinata proprio dalla protagonista.

venerdì 9 agosto 2013
rinlagomar

Il personaggio di Margaret incarna quel difficile passaggio dalla fase adolescenziale a quella di donna più nella condivisione con altri di un dolore scaturito dalla disgrazia, l'incidente fulcro di partenza della storia, piuttosto che nelle sue acerbe e deludenti prime esperienze sessuali ed affettive, cercate anche come fuga di coscienza. La casualità della disgrazia non è vissuta dalla protagonista [...] Vai alla recensione »

giovedì 30 maggio 2013
Vitel88

Devo dire che questo film aveva tutte le carte in regola per rimanere impresso nella mente dello spettatore,se non fosse stata per l'eccessiva durata della pellicola,che lo ha portato in molte occasioni a diventare noioso . In molti dicono che il film si poteva concludere in 90 minuti, anziche' 150 ,quasi il doppio,e devo dire che hanno ragione.

martedì 15 gennaio 2013
zarataplan

Margaret di Kenneth Lonergan non è un film, è una bruttura cinematografica in cui si concentrano un'insostenibile pretenziosità e una banalità così irripetibile nel suo genere, che a salvare film e protagonista poteva esserci solamente il suicidio della stessa sotto il pullman di Mark Ruffalo, nella scenza finale.

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Richard Brody
The New Yorker

Con tutte le sue goffagini e le sue incertezze, Margaret è una sinfonia cittadina, lirica e graffiante, crudele e diffidente nei confronti delle astrazioni intellettuali e poetiche che corrono lungo le sue strade. Da Internazionale, 1 giugno 2012

NEWS
GALLERY
giovedì 31 maggio 2012
 

Scritto e diretto da Kenneth Lonergan, Margaret è la storia della diciassettenne Lisa (Anna Paquin), studentessa di New York convinta di aver giocato un ruolo fondamentale in un incidente costato la vita a una donna.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati