Hereafter

Acquista su Ibs.it   Dvd Hereafter   Blu-Ray Hereafter  
   
   
   

film profondo, riflessivo, pienamente eastwoodiano Valutazione 4 stelle su cinque

di andrea1967


Feedback: 715 | altri commenti e recensioni di andrea1967
giovedý 13 gennaio 2011

Hereafter è un film profondo, riflessivo, pienamente eastwoodiano. Ricordo Eastwood in una vecchia intervista:“fondamentalmente realizzo delle storie per me, compatibili con il fatto che non amo i cinema vuoti”. Alla luce di questa interpretazione autentica non si dovrebbe mai dimenticare che Eastwood è un uomo adulto; poco interessato a solleticare il botteghino esibendo acrobazie Ninja (rivolgersi a Tarantino) o comunità di benestanti annoiati (Allen), o spacciando allucinazioni (Lynch). Come esiste una letteratura per i ventenni (Hemingway) e una per la maturità (Tolstoj), esiste il cinema di Eastwood, che non può essere compreso con strumenti adolescenziali, quando manca il vissuto che ne costituisce la base elaborativa.
Eastwood è un osservatore tanto "in divenire", quanto disinteressato alle mode prevalenti. Ciò lo rende avversato e poco capito sin dall’ispettore Callahan, personaggio già molto complesso. Peccato, perché egli da 40 anni segue fedelmente un filo conduttore; storie di persone che lottano per costruire se stessi al cospetto del fato e di un mondo pauroso e perciò conformista. Il venditore di scarpe che lascia la città per fondare un  “wild west show” (Bronco Billy); la lotta interiore di Will Munny, conteso tra la via del duro lavoro e il baratro della violenza; la determinazione di Maggie (Million dollar baby) che si allena giorno e notte per sfuggire ad un piatto destino. Lei non combatte per denaro, ma per una vita piena, per rendersi utile ai suoi cari, per vivere la grandezza dell’affetto di un cane, per scoprire la traduzione di Mo Cùishle.
Anche George, Marie e Marcus volano alto sopra la banalità. George perché costretto, Marcus per questioni biologiche (specialità dei gemelli), Marie perché il destino le ha aperto una porta su una angoscia immensa, che annichilisce ogni quotidianità. Non sono nati “minoranza”, lo diventano perché ora portano un fardello indivisibile. I quesiti che li attanagliano richiedono cammini solitari, liberi dai conformismi. Come quello del fratello di George, che vorrebbe monetizzarne le facoltà, non per avidità, ma solo per carenza empatica e per strabismo culturale. Quello della TV, che accoglie ciarlatani di ogni confessione, purchè truffino entro “le regole”; ma non tollera la parola “morte”, perchè deprime i consumi. Quello dell’assistenza sociale inglese, che si avvale di protocolli e funzionari inappuntabili, ma incapaci di fermarsi un istante a relazionarsi con Marcus nella sua individualità.
E per una volta, nella roulette del caso, la disperata difesa dei protagonisti viene premiata. Non trovano le risposte, ma ognuno trova un lembo di terraferma: dei rapporti umani nuovi sui quali costruire un futuro in questo mondo. Hereafter  è un nuovo, delicatissimo posarsi della farfalla Eastwood nella cristalleria della filosofia morale. I suoi protagonisti  non hanno patria né sesso, sono solo adulti veri: dirty Harry sorride carico di tenerezza (dura un fotogramma) verso un collega onesto; Robert Kincaid non mangia carne, perché sa quanta sofferenza essa nasconde. Il folk singer di Honkytonk man sacrifica la sua vita solo per non essere vissuto invano. In Herafter c’è tutto, perfino lo spettatore entrato in sala per vedere un videoclip di bellocci con laurea in astrofisica e superpoteri. E’ la ragazza del corso di cucina. Piena di formicolio new age insiste perché George la osservi nel profondo; ma nel profondo  ci si annega. Quanto poi alle perentorie certezze sulla morte che il film non da, si dice che “l'intelligente sa poco e l'imbecille sa tutto”. E  su Clint, lo conferma la modestia che mostra nelle interviste, ci sono ben pochi dubbi.
 

[+] lascia un commento a andrea1967 »
Sei d'accordo con la recensione di andrea1967?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
52%
No
48%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di andrea1967:

Hereafter | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Pubblico (per gradimento)
  1░ | lucadagostino85
  2░ | weach
  3░ | weach
  4░ | giovanni di giulio
  5░ | marv89
  6░ | weach
  7░ | writer58
  8░ | sergiofi
  9░ | simone dato
10░ | andaland
11░ | paolocarburi
12░ | ginofac
13░ | gabriella
14░ | filibro
15░ | filmicus
16░ | queen-lizard
17░ | sabatino
18░ | u˛lter
19░ | reservoir dogs
20░ | fabio2
21░ | monica montanari
22░ | xquadro
23░ | shiningeyes
24░ | shingo tamai
25░ | carlo vecchiarelli
26░ | ambra nepi
27░ | nalipa
28░ | dado1987
29░ | angelo umana
30░ | taxidriver
31░ | wbgraphic
32░ | g. romagna
33░ | cesare antonio borgia
34░ | massimo allegri
35░ | davidestanzione
36░ | laulilla
37░ | andrea1967
38░ | toro sgualcito
39░ | pipay
40░ | gianmarco.diroma
41░ | bobdex
42░ | farne
43░ | cannabbal
44░ | lucio
45░ | cinemalife
46░ | elibook
47░ | fabio57
48░ | renato c.
49░ | gianluca bazzon
50░ | brucemyhero
51░ | vipera gentile
52░ | karmaelo
53░ | sono il signor wolf
54░ | inesperto
55░ | elibook
56░ | dandy
57░ | ethan89
58░ | sonnycorleone
59░ | marce84
60░ | pinodeluca
61░ | volpao
62░ | yoricca
63░ | milore
64░ | paulettebouledefeu
65░ | anna1
66░ | immanuel
67░ | sincity
68░ | algernon
69░ | roga.g
70░ | club dei cuori solitari
71░ | federico
72░ | olgadik
73░ | loriabruzzo
74░ | lucamocine
75░ | diego p.
76░ | alby84
77░ | jack black
78░ | catia p.
79░ | emilio zampieri
80░ | paride86
81░ | fabio1957
82░ | morgana
83░ | theconformist
84░ | kingarras
85░ | apsara84
86░ | alex41
87░ | annalisa.giu
88░ | alexia62
89░ | oigres62
90░ | annelise
91░ | jayan
92░ | alice33gra
93░ | samwood
94░ | giovanni m. di sanchirico
95░ | werner
96░ | morpheusgm
97░ | jens80
98░ | simon
99░ | alberto gabrielli
100░ | giorgio47
101░ | giorgio castelletti
102░ | aesse
103░ | tritono
104░ | navoce
105░ | alexcross
106░ | il poeta marylory
107░ | marx66
108░ | patriarchino
109░ | stefano bruzzone
110░ | frankie
111░ | redmond
112░ | gordon pasha
113░ | cacciafilm
114░ | pietro viola
115░ | renato volpone
116░ | italink
117░ | qiovanni
118░ | paoloviola
119░ | ultimoboyscout
120░ | mimmonat
121░ | peppeanastasi
122░ | em.ina
123░ | gigieppetto
124░ | malignetto
125░ | batybaty
126░ | giacomogabrielli
127░ | weach
128░ | eldiabloaaa
Rassegna stampa
David Denby
Premio Oscar (4)
Nastri d'Argento (2)
David di Donatello (2)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 |
Shop
DVD
Uscita nelle sale
mercoledý 5 gennaio 2011
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità