I Love You, Man

Film 2009 | Commedia 105 min.

Regia di John Hamburg. Un film con Paul Rudd, Jason Segel, Rashida Jones, Andy Samberg, J. K. Simmons, Jane Curtin. Cast completo Genere Commedia - USA, 2009, durata 105 minuti. Uscita cinema venerdì 21 agosto 2009 distribuito da Universal Pictures. - MYmonetro 3,00 su 12 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi I Love You, Man tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Un ragazzo che si è appena fidanzato si rende conto che la ricerca di un testimone per le nozze è molto più complessa di quanto pensasse. In Italia al Box Office I Love You, Man ha incassato 60,3 mila euro .

I Love You, Man è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,00/5
MYMOVIES 2,75
CRITICA N.D.
PUBBLICO 2,50
CONSIGLIATO NÌ
Un episodio "apocrifo" della Apatow Band in perfetto equilibrio fra brio e irriverenza.
Recensione di Edoardo Becattini
giovedì 16 luglio 2009
Recensione di Edoardo Becattini
giovedì 16 luglio 2009

Peter è stato da sempre un "girlfriend guy", uno che alle serate con gli amici preferisce una cena romantica con la propria ragazza. Quando decide di sposare Zooey, ragazza solare e piena di amiche con cui condivide tutto, arriva per lui il momento di confrontarsi con questa mancanza di compagnie maschili e con il fatto che non ha un vero amico che possa fargli da testimone per le nozze. Dopo una serie di appuntamenti combinati dagli esiti tragicomici, Peter trova la giusta compagnia platonica in Sydney, un pianificatore finanziario gioviale e irresponsabile che gli insegna il lato gaudente e impulsivo della vita.
Il successo di una formula lo si riconosce soprattutto quando a metterla in pratica non è chi ne detiene il brevetto, quando un meccano funziona a prescindere dalla presenza del suo creatore. Dietro I Love You, Man non c'è la presenza di Judd Apatow, l'uomo che ha iniettato di ricostituenti la commedia americana del terzo millennio, ma vi è indubbiamente tutto ciò che egli ad oggi incarna e rappresenta: una formula matematica in cui attori, tematiche, tempi comici ed equilibrio ideale fra volgarità e sensibilità devono funzionare in sinergia per produrre un divertimento leggero che non faccia poi sentire in colpa chi ha riso. La presenza di Paul Rudd e Jason Segel non è già da sé innocente, ma è il modo in cui la comicità viene intesa come un prodotto artigianale che lascia libero sfogo alle potenzialità dei propri attori, ad avere molto in comune con la meccanica Apatow. Ognuno dei due trova in questo film una sua specificità sulla quale poter costruire il proprio corpo comico. Rudd ha una faccia troppo pulita e due occhi troppo brillanti per poter essere solo il tipico "bravo ragazzo innamorato" e Segel, nella sua fisicità corpulenta e paciosa, è la perfetta rappresentazione della tentazione verso una vita dedita al rock e alla crapula.
Ora, rispetto ad altri film come Strafumati o Superbad si avverte un po' la mancanza di quel dinamismo e di quell'audacia che sono motivo del grande successo della scuderia. Ma è soprattutto il tema del film a identificarlo come un'ideale continuazione della commedia apatowiana. John Hamburg (che con Apatow ha lavorato in una serie televisiva ingiustamente sottovalutata come Undeclared) prende infatti di petto una delle tematiche forti del comico e produttore newyorkese, e lo rende vero e proprio oggetto del racconto. L'amicizia maschile diviene alla base di un programma narrativo che riconosce e puntualmente replica e rovescia tutte le fasi dell'innamoramento della tipica commedia romantica: incontro, conoscenza, reciproco interesse, sviluppo degli affetti, rottura, riavvicinamento e happy ending. Di questo paradosso I Love You, Man fa il proprio punto di forza camminando abilmente su un filo fatto di garbo e irriverenza che lo distanzia tanto dai facili sentimentalismi quanto dal parodico e dal demenziale. Elemento fondamentale di questa logica è il percorso che intraprende Peter: se la commedia tradizionale vuole che il protagonista abbandoni la solidarietà del branco in nome delle responsabilità familiari, I Love You, Man propone invece il percorso iniziatico di un uomo che si sente già sposato verso le gioie del cameratismo maschile, in un'involuzione paradossale che rende il film un nuovo, perfetto episodio "apocrifo" della Apatow band.

Sei d'accordo con Edoardo Becattini?
I LOVE YOU, MAN
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
-
-
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€7,99 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 10 aprile 2012
Paopon

Una commedia che si lascia guardare, che incuriosisce, lineare, con i tempi giusti. Ma tutto finisce qui perchè la sceneggiatura sembra iniziare con il compitino della carenza di veri amici, uomini, dello sposo alle soglie del matrimonio. Ed il compitino viene svolto nel peggiore dei modi : durante tutto il film si avverte questa continua ' forzatura ' di questo svolgim [...] Vai alla recensione »

mercoledì 26 agosto 2009
baffo sudato

...davvero non me l aspettavo e come sempre succede quando non ti aspetti grandi cose il film ti stupisce!una bella commedia fatta bene!da vedere!

giovedì 8 luglio 2010
amarolucano

divertente, volgare, leggero, intelligente. Mi ha trasmesso molte sensazioni positive questo film, una bella sorpresa.

lunedì 28 dicembre 2009
Vittorio

Film divertente, carino, con delle trovate geniali!! Un film da far vedere a tutte le femministe......ma quanto è bello essere uomini??

domenica 28 febbraio 2010
andre89LOST

Un bel film per passare una serata allegra con gli amici.  E' una bella "americanata" (un pò volgare però) che strappa qualche sorriso. La forza di questo film sta nella trama e nei due protagonisti. Voto: 7

mercoledì 14 settembre 2011
Mr.Duff

Commedia brillante, due attori protagonisti perfetti, capaci, spontanei e dalla dote comica innata! Una trama buona con tante situazioni assurde sulla goffaggine del protagonista nel fare amicizia con un uomo.!

martedì 5 ottobre 2010
cianoz

La cosa peggiore è l'attore protagonista

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Francesco Alò
Il Messaggero

"Bromedy" (brotherhood + comedy): commedia hollywoodiana sull'amicizia virile. Esempi: Due single a nozze, Suxerbad, Role Models. C'è molta "bromedy" nel cinema di Judd Apatow, non a caso due suoi attori feticcio come Paul Rudd e Jason Siegel sono i mattatori di I Love You, Man. Rudd è un agente immobiliare novello sposo che non ha amici maschi. Chi gli farà da testimone? Siegel è un creativo farfallone [...] Vai alla recensione »

Jacques Mandelbaum
Le Monde

"I Love You, Man" : une comédie de fond de tiroir Peter, jeune agent immobilier plein d'ambition, s'aperçoit à la veille de son mariage qu'il a oublié de se faire des amis, et qu'il n'a aucun nom de témoin à proposer. Saisi par la honte, il se lance alors dans la recherche frénétique d'une amitié masculine, tentant de rattraper le temps perdu. A partir d'un argument aussi misérable, il ne faut [...] Vai alla recensione »

Betsy Sharkey
The Los Angeles Times

In case you were wondering, "I Love You, Man," starring Paul Rudd and Jason Segel, is what a prequel to a bromantic comedy looks like -- where all those nagging questions are answered, like how did those guys meet and where did they go on their first man date and what's it like when you walk into a man cave for the first time? Speaking of which, aren't you glad we have all these great new words to [...] Vai alla recensione »

Manohla Dargis
The New York Times

A man without a woman is like a pistol without a hammer, wrote Victor Hugo. But a romantic comedy without a female lead, well, that’s just a fine bromance and now Hollywood business as usual, as most recently demonstrated by “I Love You, Man,” a fitfully funny comedy that owes much to Judd Apatow, the king of such sublimated man-on-man affairs. Though Mr.

Peter Travers
Rolling Stone

Here's the thing about comedies: Even when the script is freighted with formula, the right actors can keep it afloat, even airborne. That's where I Love You, Man really lucks out. In a down market for giggles (Miss March? Please!), Paul Rudd and Jason Segel are howlingly funny. They have skills. They can get laughs without the sitcom pimping. It's a rare gift, staying hilarious and recognizably human. [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati