Nient'altro che noi

Film 2008 | Commedia, 90 min.

Regia di Angelo Antonucci. Un film con Andrea Lucente, Annica Rodolico, Gabriele Merlonghi, Daniel Bondì, Martina Menichini. Cast completo Genere Commedia, - Italia, 2008, durata 90 minuti. Uscita cinema venerdì 17 aprile 2009 distribuito da Elite Group International. - MYmonetro 2,59 su 1 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Nient'altro che noi tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Attraverso il diario su computer di una della classe, si snodano i ricordi dell'ultimo anno di liceo, quello che prevede l'esame di maturità e il successivo ingresso nel mondo dei 'grandi'. In Italia al Box Office Nient'altro che noi ha incassato nelle prime 6 settimane di programmazione 17,8 mila euro e 8,1 mila euro nel primo weekend.

Nient'altro che noi è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato nì!
2,59/5
MYMOVIES 1,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO 2,34
CONSIGLIATO NÌ
Scheda Home
Critica
Premi
Cinema
Trailer
Il primo film italiano sul tema del bullismo.
Recensione di Gabriele Niola
Recensione di Gabriele Niola

In una scuola del centro Roma il nuovo arrivato deve scontrarsi con le angherie di un compagno di classe dallo stato familiare difficile che cerca di rivalersi sugli altri. Nonostante la solidarietà di alcuni compagni di classe e l'appoggio dei docenti, lo stesso i piccoli crimini e i quotidiani soprusi non vengono denunciati fino a che non assumeranno proporzioni troppo grandi per essere ignorati.
L'urgenza di fare un film sull'attualità del fenomeno del bullismo scolastico e sul proprio passato (il regista ha confessato di essere stato a suo tempo vittima di angherie simili) forse prende la mano e ha la meglio sull'idea di raccontare una storia in una forma accettabile per il cinema.
La trama infatti segue una parabola classica di costruzione della tensione andando verso il dramma finale ma la realizzazione lascia molto a desiderare. Non sono solo gli ambienti inadeguati e tutti troppo simili, il montaggio troppo spesso scollato (specialmente nei passaggi da mezzo busto a primo piano), le musiche sdolcinate in sottofondo e il doppiaggio che si alterna in maniera troppo evidente alla presa diretta, è proprio l'idea di un cinema che ha ben poco di filmico a deludere.
I personaggi non sono calibrati bene per un racconto cinematografico. Troppo spesso la volontà di condannare prende talmente la mano che il divario tra dei protagonisti eccessivamente buoni, responsabili, idealisti e simpatici e un antagonista solo, verace e spesso insofferente di quel buonismo, finisce per indurre lo spettatore a prendere le parti di quest'ultimo. Miki il bullo è infatti palesemente più autentico, più umano e più arguto, nonostante le gesta condannabili di cui si macchia, di tutti i suoi molli compagni immacolati.
Il film è stato realizzato con i fondi ottenuti dal product placement di diversi marchi. Molte sono case di moda, il cui contributo è più o meno invisibile, altre sono università e locali (già più in evidenza) e infine c'è un'ecessiva esposizione dell'Enel, con addirittura una lezione sul risparmio energetico che culmina con il protagonista che abbassa il riscaldamento.

Sei d'accordo con Gabriele Niola?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

In una scuola superiore di Roma il bravo e studioso Marco è vittima del bullismo del prepotente e violento Niki. Prodotto e distribuito dall'Elite Group Int. Il casertano Antonucci, al suo 3° film per il cinema, l'ha ideato, scritto, diretto e montato: al tema del bullismo ha aggiunto i problemi familiari dei maschietti, le difficoltà dei loro rapporti con i docenti e con le compagne. "Ne esce un quadro a metà strada tra la confusione e l'approssimazione..." (M. Calderale). Accumulato, ripetitivo, pedante. Musica: DNA 71. Fotografia: Felice D'Andrea.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
NIENT'ALTRO CHE NOI
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
TheFilmClub
-
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 21 aprile 2009
cinemanews2009

Attraverso il racconto in flashback di Sara , il regista Angelo Antonucci ( Amore e libertà-masaniello, Dio ci ha creato gratis) ci racconta la vicenda di Marco vittima del bullo Miki. La storia si snoda tra vicende sentimentali, d'amicizia e di difficile rapporto genitori.-figli-insegnanti. Infatti sembra evidente che Antonucci abbia voluto porre l'accento sulla difficoltà comunicativa tra genitori [...] Vai alla recensione »

venerdì 25 settembre 2009
dariusfilm09

Premio al coraggio e all'iniziativa per questo low budget di Angelo Antonucci. Alla esiguità dei mezzi tecnici in campo soperisce una sensibilità nell'accurata descrizione dei luopghi, dei personaggi, delle vicende che vedono contrapporsi , il nuovo arrivato Marco e il bullo Miki, con le famiglie, disastrate e divise, che fanno da sfondo e da giustifica dei reciproci atteggiamenti.

domenica 19 aprile 2009
compay

leggendo la recensione del tale Gabriele Niola ho rischiato grosso ad andare....meno male che non mi fido degli sconosciuti... film apprezzabile che lo guardi senza problemi ma soprattutto non è assolutamente vero privo di contenuto. la questione del bullismo è seria e delicata, bisogna darle la giusta importanza ma senza dare esempi sbagliati quindi film "light" altrimenti guardiamoci i video di [...] Vai alla recensione »

martedì 28 ottobre 2014
alessioderossi

In questo film riscoperto in un cineforum, ho apprezzato la semplicità e la leggerezza ( in senso positivo) nel trattare un tema così complesso che affligge i giovani d'oggi. Ci si diverte, ci si commuove, si riflette.

Frasi
"Saremmo voluti rimanere per sempre nella spensieratezza della nostra età, ma la vita ci fece crescere troppo in fretta"
Sara (Annica Rodolico)
dal film Nient'altro che noi - a cura di Gioia
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati