Lezioni d'amore

Film 2008 | Drammatico, 106 min.

Regia di Isabel Coixet. Un film Da vedere 2008 con Penélope Cruz, Ben Kingsley, Dennis Hopper, Patricia Clarkson, Peter Sarsgaard. Cast completo Titolo originale: Elegy. Genere Drammatico, - USA, 2008, durata 106 minuti. Uscita cinema giovedì 30 aprile 2009 distribuito da 01 Distribution. - MYmonetro 3,25 su 6 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Lezioni d'amore tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Una passione tra un anziano e cinico professore e una giovane studentessa che capiscono di voler stare insieme solo quando ormai è troppo tardi. In Italia al Box Office Lezioni d'amore ha incassato nelle prime 11 settimane di programmazione 255 mila euro e 80,2 mila euro nel primo weekend.

Lezioni d'amore è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,25/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,25
CONSIGLIATO SÌ
Trailer

Impostazioni dei sottotitoli

Posticipa di 0.1s
Anticipa di 0.1s
Sposta verticalmente
Sposta orizzontalmente
Grandezza font
Colore del testo
Colore dello sfondo
0:00
/
0:00
Caricamento annuncio in corso
La Coixet confeziona un raffinato dramma sentimentale riproponendo alla lettera il racconto di Roth.
Recensione di Luciana Morelli
lunedì 11 febbraio 2008
Recensione di Luciana Morelli
lunedì 11 febbraio 2008

David non è affatto simpatico, anzi. È un arzillo ultracinquantenne con una cattedra universitaria e il vizietto delle avventure facili. Cresciuto nella libertà sessuale dei campus americani degli anni '60, da più di trent'anni sfrutta appieno le opportunità offertegli dalla sua posizione sociale e non intrattiene nessuna relazione stabile con l'altro sesso. Sono tante le belle ragazze che frequentano il suo corso di critica letteraria, ma un giorno entra in aula Consuela Castillo, una splendida studentessa cubana poco più che ventenne, e tutto nella sua vita cambia radicalmente. Capelli scuri, sguardo conturbante e corpo che sfiora la perfezione, Consuela attira le sue attenzioni come un'opera d'arte e la voglia di possederla diviene per David quasi un'ossessione. Lei ricambia i turbamenti e tra i due, oltre alla passione irrefrenabile, scatta qualcosa di molto più profondo. Il cinico professore si troverà, per la prima volta nella vita, faccia a faccia con ansie, gelosie e insicurezze, emozioni che, insieme al destino, non gli permetteranno di vivere con serenità la prima vera storia d'amore della sua vita...
Una convincente Penelope Cruz 'oggetto del desiderio' dell'affascinante e ben più maturo Ben Kingsley in questo Lezioni d'amore, il nuovo film della regista catalana Isabel Coixet presentato in concorso alla 58ma Berlinale. Dopo La mia vita senza me e La vita segreta delle parole, la regista spagnola trapiantata a Hollywood torna a parlare nuovamente d'amore e morte, di malattia e di vecchiaia. Lo fa stavolta mettendosi duramente alla prova con la trasposizione di un racconto breve di Philip Roth, "L'animale morente", i cui protagonisti sono un uomo e una donna con più di trent'anni di differenza che si fondono in un solo corpo ma capiscono di voler stare insieme per sempre solo quando è ormai troppo tardi.
Ossessionata dal romanzo, la Coixet prende troppo alla lettera la riflessione suggeritale durante la lavorazione del film da Roth (che non ha mai voluto leggere lo script), sul fatto che 'il corpo ha più memoria della mente', e confeziona sì un intenso dramma sentimentale incentrato sulla fisicità e sull'attrazione tra i due protagonisti, ma allo stesso tempo altera senza cognizione di causa l'essenza dei due personaggi principali creati dallo scrittore, limitandosi, forse per timore reverenziale, ad abbozzare appena la loro personalità senza permettere allo spettatore e a se stessa di farli propri.
La visione del sesso come strumento di vendetta contro la vecchiaia e la morte rimane uno degli spunti più interessanti della storia, ma alla fine dei conti non si va oltre la buona confezione, scalfita qui e là da un eccessivo lirismo, e l'ottima prestazione del cast. Un adattamento tutto sommato sufficiente, ma che si perde nell'ossessiva ricerca della perfezione scenica e in inutili e ridondanti estetismi anziché mostrare il vero senso dell'opera originale.

Sei d'accordo con Luciana Morelli?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

1° film hollywoodiano della catalana Coixet, anche se il cast di attori e tecnici è in gran parte europeo, dal romanzo The Dying Animal (2001) di Philip Roth, sceneggiato da Nicholas Meyer. Carismatico docente di letteratura alla Columbia University, David Kepesh ha idee chiare e risolute come irriducibile seduttore: non impegnarsi col cuore e, a proposito di allieve, sceglierle a fine corso per evitare ricatti o cedimenti nel dare i voti. Quando gli capita a tiro Consuela, bella di elegante austerità e di origine cubana, abbassa la guardia. La porta a letto e dopo averla vista nuda le dice che è un'opera d'arte assoluta. (Nel suo estetismo non pensa che, come opera d'arte, non può che essere effimera.) Per la prima volta Kepesh si scopre innamorato e geloso. Fiera e delusa per la sua mancanza di fiducia, lei se ne va. Riappare 2 anni dopo con un'imprevedibile rivelazione che cambia il corso della storia. Intanto, però, era cambiato anche il film nel raccontare gli acidi rapporti di Kepesh col figlio, con un'amante occasionale che condivide le sue regole da anni, con un amico fidato. Risultato: nonostante le qualità non è un film riuscito, anche perché l'ultra 30enne Cruz (doppiata da Ilaria Stagni) è poco attendibile come studentessa. Eppure, oltre alla mostruosa bravura di Kingsley (con la voce di Luca Biagini), tutti gli attori funzionano.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
LEZIONI D'AMORE
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
CHILI
-
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 18 luglio 2010
Francesco2

Un precedente lavoro di Isabel Coixet si intitola "La mia vita senza me", e ruota intorno a un caso di cancro. Qui la regista spagnola, che non ha l'aria di chi le mandi a dire ( Ha voluto criticare" Parla con lei", per l'immagine che dà della donna), sceglie di ispirarsi a Roth, cui a quanto pare questo ( E non solo) adattamento cinematografico delle sue opere non [...] Vai alla recensione »

martedì 26 maggio 2009
HELIOS

Se la scritta FINE fosse apparsa sull' immagine della pallina rotolante nella sala di squash, quando il protagonista tenta (inutilmente) di riprendere il controllo della sua vita, affidandosi ai ritmi conosciuti, quelli più rassicuranti della eterna deresponsabilizzata adolescenza sentimentale, forse il film avrebbe avuto un senso.Tutto ciò che c'era da dire era stato detto.

lunedì 28 settembre 2009
monny

Non ho letto il libro, ma ho visto il film ieri sera comodamente seduta sul mio divano; ho rivisto alcune scene, riascoltato frasi bellissime che ho addirittura scritto. I dialoghi sono splendidi, il tema trattato così reale.... Un film che merita di essere acquistato e conservato nella propria videoteca.

giovedì 3 settembre 2009
astromelia

lo trovo stupendo,recitato alla perfezione,due attori indovinati,questi film vanno visti in assoluto coinvolgimento per essere gustati fino in fondo...............

venerdì 8 ottobre 2010
weachilluminati

Ciao Isabel Coixet non potrò essere completamente sereno nel  parlare di te e dei tuoi splendidi lavori;già troppo volte la tua intelligente sensibilità  ha risvegliato in me qualcosa che altrimenti sarebbe andato perso. Procediamo. “Perché nella mia testa nulla è cambiato?” così esordisce Ben Kingsley nei panni del professore David [...] Vai alla recensione »

mercoledì 26 agosto 2009
Jane

Una bellissima storia d'amore, con due protagonisti eccellenti. il film. anche se ripercorre temi già visti,quali cinismo,sentimenti, amore e cancro, è fatto bene e la Cruz e Ben Kingsley sono eccezionali nell'interpretazione. Mi piace quando alla fine, David fotografa Consuela come la modella di quel dipinto che David aveva fatto vedere a Consuela, perchè diceva che quest'ultima le somigliava.

domenica 26 luglio 2009
wilsons

Isabel Coixet ha deciso di intraprendere un'altra esperienza con "Lezioni d'amore" tratto dal romanzo "l'animale morente" di Philip Roth. Come primo impatto si nota come il titolo del film sia molto diverso dal titolo del romanzo ma che alla fine entrambi i titoli si ritrovano all'interno della tematica stessa. Questa è una storia d'amore che si intreccia con drammaticità tra un professore universitario [...] Vai alla recensione »

venerdì 15 marzo 2013
molenga

la cruz avrebbe 25 anni e il sor kingsley sarebbe un proffessore piacione? niente, il film non funziona.

sabato 2 aprile 2011
Dandy

L'imbecille titolo italiano(e ti pareva)vorrebbe richiamare un pubblico da filmetti nostrani alla Muccino e co.Ma il risultato in questo caso,è tipicamente americano,nonostante la regista sia spagnola.Un melò patinato e smaliziato che non dice niente di nuovo su temi come l'amore nella terza età,l'inapacità di accettare la vecchiaia,gli errori dell'uomo e la generosità della donna.

sabato 7 agosto 2010
consasmi

Personalmente ho trovato molto interessante quest'opera della Coixet. Contrariamente ad altri pareri, la storia si deve svolgere tutta e fino in fondo. Ogni scena ha un suo significato; anzi, sganciandosi dalla prima parte dedicata alla scoperta dell'amore, conturbante e nuovo proprio perché provato da un uomo maturo e scettico, trovo che la seconda parte vada a sviscerare i sentimenti con efficacia [...] Vai alla recensione »

venerdì 12 marzo 2010
tommynini

NON HO LETTO IL ROMANZO DI ROTH,QUINDI NON POSSO GIUDICARE L'ATTENDIBILITA' AL TESTO.COMUNQUE E' UN OPERA SENSIBILE IN CUI LO SPETTATORE CHE AMA L'INTROSPEZIONE PSICOLOGICA SI IDENTIFICA.SI ALTERNANO SESSUALITA' ,SENTIMENTO, PAURA DELLA VECCHIAIA,AMORE E MORTE,AMICIZIA.LA REGISTA CI INTRODUCE NELL'ANIMO FEMMINILE  NELLA SUA VASTA GAMMA DI SENSAZIONI SENZA CADERE MAI NEL [...] Vai alla recensione »

domenica 17 gennaio 2010
Fulvia

Di grande spessore, non c'è che dire. Una bella storia d'amore fra professore e alunna. Lui, 30 anni in più di lei, affronta questo rischioso sentimento, dando tutto di se stesso, già presagendo, per certo, una fine imminente. L'unica pecca che ho riscontrato è stata la lentezza. Ma tutto sommato nessuna scena andava tagliata...nulla era superfluo. Voto un 7- per il contenuto, ma non lo rivedrei

domenica 27 dicembre 2009
don64

Film drammatico interpretato magistralmente da Penelope Cruiz che come sempre fa intuire la propria bravura interpretativa e l'attore Kingslei che denota altettanta bravura.Ottima trama interpretativa,buona la recitazione per un film nel complesso piu' che simpatico che purtroppo si perde un po' nel finale che rimane vago.Voto 7+

giovedì 7 maggio 2009
Celluz

Film noiosissimo! il protagonista é un insieme di cliché dell'artista, vecchio ma sciupafemmine, che sa fare tutto (Letteratura, Musica, Arte....). Molto banale e noioso. Per quanto riguarda la storia il film sarebbe potuto durare 10 minuti visto che la trama é inesistente. Alla fine speravo morissero tutti perché diventano veramente insopportabili, ma aimé neanche il mio istinto omicida é stato appagato! [...] Vai alla recensione »

giovedì 7 maggio 2009
Luviana

In teoria è un film di passione..ok le donne devono sempre essere belle o comunque espressive...ma dare il ruolo maschile a Ben Kinsley deprime un film già deprimente, senza guizzi nè discorsi degni di nota... Scandaloso sorbirsi un uomo di una bruttezza come lui; fuori parte..inverosimile come latin o american lover che ha il chiodo del sesso..insomma un po' di decenza.

Frasi
Quando un uomo fa l'amore con una donna, si vendica di tutte le sconfitte che ha subito nella sua vita.
Una frase di David Kepesh (Ben Kingsley)
dal film Lezioni d'amore - a cura di Amelie
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Antonello Catacchio
Il Manifesto

Mentre il nuovo film di Isabel Coixet, il thriller Map of the Sound of Tokyo, verrà presentato a giorni al festival di Cannes, approda sui nostri schermi il precedente Elegy ribattezzato Lezioni d'amore. Titoli stravaganti visto che il film è tratto dal romanzo L'animale morente di Philip Roth, forse più adatto alla vicenda raccontata. La storia punta su David Kepesh, docente universitario intorno [...] Vai alla recensione »

Luigi Paini
Il Sole-24 Ore

Le Lezioni d'amore non finiscono mai. In questo campo, ha ancora molto da imparare il celebre professore universitario David Kepesh, protagonista del film diretto da Isabel Coixet. Benché abbia ormai superato la soglia dei sessant'anni, vive in uno stato di eterna adolescenza amorosa. Una moglie lasciata ("abbandonata", sottolinea il figlio che non l'ha mai perdonato) molto tempo prima, tante conquiste [...] Vai alla recensione »

Manohla Dargis
The New York Times

“Elegy” is such a serious, oftentimes grave exploration of desire and the ways of aging and desperate flesh that it’s a miracle the two central characters — a literary star named David Kepesh and his much younger lover, Consuela — have as much sex as they do. Despite some low-key lovemaking and the considerably more overwrought talk, there’s very little pleasure to be found amid this film’s penumbral [...] Vai alla recensione »

Salvatore Trapani
Il Giornale

È una deludente storia strappalacrime Lezioni d'amore della regista spagnola Isabelle Coixet, che fa rivivere le mediocri pagine di Philip Roth nell'Animale morente. Un maturo docente (Ben Kingsley) s'invaghisce delle forme di una sua studentessa (Penélope Cruz). Lui è americano, pieno di sé e in cerca di sesso; lei è cubana, intelligente e innamorata.

Mark Olsen
The Los Angeles Times

Based on the recent novel "The Dying Animal" by Philip Roth, "Elegy" charts the doomed-to-fail love affair between older man David Kepesh ( Ben Kingsley) and younger woman Consuela Castillo (Penélope Cruz). While it is always a pleasant change of pace to see a film that deals with maturity and the struggles of aging rather than the youth-regression/obsession of so many current movies, "Elegy" seems [...] Vai alla recensione »

NEWS
NEWS
giovedì 30 aprile 2009
Lisa Meacci

Le origini di X-Men Con il primo maggio di mezzo, ci aspetta un weekend un po' più lungo del solito, giusto in tempo per goderci i nostri film nelle sale. A dirla tutta, uno dei film più attesi del 2009 non ha aspettato il giorno di festa per rivelarsi: [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati