Defiance - I giorni del coraggio

Film 2008 | Drammatico 129 min.

Regia di Edward Zwick. Un film con Daniel Craig, Liev Schreiber, Jamie Bell, George MacKay, Mia Wasikowska. Cast completo Titolo originale: Defiance. Genere Drammatico - USA, 2008, durata 129 minuti. Uscita cinema venerdì 23 gennaio 2009 distribuito da Medusa. - MYmonetro 2,74 su 52 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Defiance - I giorni del coraggio tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Sfuggiti alla morte, tre fratelli trovano rifugio in un fitto bosco dell'entroterra polacco che conoscono fin dalla loro infanzia. Il film ha ottenuto 1 candidatura a Premi Oscar e 1 candidatura a Golden Globes. In Italia al Box Office Defiance - I giorni del coraggio ha incassato 902 mila euro .

Defiance - I giorni del coraggio è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
2,74/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA 2,00
PUBBLICO 3,28
CONSIGLIATO NÌ
Il coraggio di tre uomini di salvarne altri mille.
Recensione di Marianna Cappi
mercoledì 21 gennaio 2009
Recensione di Marianna Cappi
mercoledì 21 gennaio 2009

1941, i nazisti rastrellano l'Europa Orientale a caccia di ebrei da sterminare. I fratelli Bielski, agricoltori bielorussi, sopravvivono al massacro dei genitori e trovano riparo nei boschi dell'entroterra, dove giocavano da bambini. Qui incontrano altri fuggiaschi, ai quali Tuvia, il fratello maggiore, offre spontaneamente protezione. La notizia della loro resistenza e del furore con cui cercano vendetta, richiama nella foresta molti altri ebrei, che hanno bisogno di essere curati e sfamati. Zus, impulsivo e competitivo, non ci sta e si arruola tra i partigiani armati, mentre Tuvia e il giovane Asael lottano contro il freddo e la fame per costruire il villaggio che li ospiterà fino alla fine della guerra. Grazie all'impresa degli sconosciuti fratelli Bielski, più di 1200 ebrei scamparono allo sterminio. Defiance - I giorni del coraggio recupera la loro strordinaria vicenda dal passaparola dei sopravvissuti che ispirò il libro omonimo di Nechama Tec.
Film d'intrattenimento per costruzione e di riflessione per contenuto, si appoggia ad una storia vera importante ma non ne indaga né per scelta né per sbaglio le nascoste profondità, piuttosto mostra e, facendolo, problematizza. Solido prodotto d'azione, sfrutta il contenitore del genere per poter parlare fuori di polemica. Zwick, che non è tipo da tirarsi indietro e in Blood Diamond aveva sporcato DiCaprio nel nome di una denuncia che chiedeva visibilità, con Defiance mette in scena - nel confronto tra Tuvia e il rabbino del ghetto, ma non solo- la disputa di chi si chiede se gli ebrei non avrebbero fatto meglio a resistere e risponde con un episodio di resistenza estrema, ci dice delle donne che volevano una pistola per potersi difendere da sole e della fatica fatta per aprirsi un varco nelle acque, perché non tutti sono Mosé, ma tutti hanno il diritto di provare a raggiungere l'altra riva.
Peccato che nel film tutto avvenga come ci attendiamo che avvenga, che il violino suoni sempre a proposito, l'amore si faccia strada discreto, la retorica s'insinui nel dialogo, la debolezza del protagonista non duri mai più di un minuto d'orologio.
Come già nell'Ultimo Samurai, però, la forza che muove il protagonista è dilagante, nasce da un eccesso di violenza che macchia l'anima, supera la razionalità, la scarta, e assurge a mito, pur nascendo e restando una forza innanzitutto fisica, che lo spettacolo cinematografico dispiega e omaggia. In Defiance questo discorso si fa in due e s'incarna nei corpi di Daniel Craig (Tuvia) e Liev Schreiber (Zus), senza dispersione ma anzi giocando al raddoppio. La storia di come queste due forze della natura tengono faticosamente a bada la tentazione e trasformano una vendetta in un preciso progetto di salvezza è il cuore emotivo del film e regala gli squarci più interessanti, come quando Tuvia si lascia convincere dall'intellettuale del gruppo che non basta organizzare la divisione del lavoro ma occorre nutrire il senso di comunità e sale timidamente sul cavallo del condottiero, in un moto di coraggio.

Sei d'accordo con Marianna Cappi?
DEFIANCE - I GIORNI DEL CORAGGIO
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Infinity

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 19 maggio 2009
mara baraldo

il film mi è piaciuto molto. Ho apprezzato la diversa chiave di lettura che si ha voluto dare al popolo ebreo, troppo spesso raccontato, durante la seconda guerra mondiale, come un popolo oppresso, rassegnato, passivo. In questo film ho piacevolmente riscontrato la volontà di raccontare la tragedia delle persecuzioni razziali, affrontate dal popolo ebreo, con fierezza, coraggio, voglia di combattere. [...] Vai alla recensione »

giovedì 25 febbraio 2010
jos_d

Bielorussia 1941: le truppe d’assalto tedesche entrano nel Paese rastrellando ovunque, spesso con l’aiuto della polizia locale, ebrei da trucidare immediatamente oppure da rinchiudere da rinchiudere nei ghetti, a seconda dei casi. Sfuggiti al massacro dei propri genitori, i fratelli Bielski si nascondono nei boschi insieme ad altri ebrei, dando così vita al primo nucleo di quella che diventerà una [...] Vai alla recensione »

martedì 7 settembre 2010
picassa

... una storia vera, c'è anche la curiosità storica che ti attanaglia alla trama. In più i personaggi sono pieni di difetti e pregi che li rendono molto credibili. Bel film.

domenica 14 febbraio 2010
leonka

Veramente un bel film: appassionante, ricco di emozioni, diretto bene e con un'ottima sceneggiatura. Anche il ruolo del protagonista è interpretato da Craig in una maniera splendida,  davvero non lo credevo così bravo fuori dallo " spaccatutto 007"; anche gli altri attori sono molto convincenti.  A me questo film è piaciuto molto e trovo scarsa [...] Vai alla recensione »

martedì 30 giugno 2009
Vittorio

Film che riporta un evento poco conosciuto...la storia di questi tre fratelli che hanno salvato moltissime vite!! Ben girato e ben interpretato il film riesce a regalare emozioni e tensione.... Film da vedere!!

lunedì 28 aprile 2014
Contrammiraglio

Si vabbeh la storia è interessante e mai dovrebbe essere smessa di narrare, i boschi son belli. Poi lui non sa recitare, accade tutto quello che deve accadere, compreso l'attacco finale tedesco alla maniere delle Sturmtruppen di Bonvi, e via e via. Bel momento quello della traversata con le cinghie della palude..... come, ripreso pari pari da Passaggio a Nord Ovest? Mica me n'ero accorto sai! Ha [...] Vai alla recensione »

mercoledì 17 giugno 2009
paride86

Da una storia vera: durante l'occupazione nazista della Polonia tre fratelli ebrei si rifugiano nelle foreste e riescono a salvare un migliaio di persone dallo sterminio. "Defiance" non è un brutto film, ma non si distingue per nulla in particolare; gli attori sono bravi ma in sostanza la storia è piuttosto piatta. L'unico merito che ha è mostrare finalmente gli ebrei come esseri umani, capaci anche [...] Vai alla recensione »

sabato 23 maggio 2009
dario

Una storia vera raccontata in maniera appena decente. La monotonia regna sovrana. Gli attori fanno smorfie, faticano a capire cosa stanno facendo. Craig molto al disotto delle sue possibilità. Sceneggiatura priva di idee. Regge solo la natura.

Frasi
La nostra vendetta sarà vivere.
Una frase di Tuvia Bielski (Daniel Craig)
dal film Defiance - I giorni del coraggio - a cura di Flavia
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Peter Travers
Rolling Stone

Daniel Craig, the best James Bond since Sean Connery, no matter how much Quantum of Solace sucked his spirit, gets a true story to dig into this time. And it's a doozy. In Defiance, Craig brings grit and gravity to the role of Tuvia Bielski, the eldest of three Jewish brothers who led the resistance against the Nazis from their base in the Nalibocka Forest in Belorussia during World War II.

Jacques Mandelbaum
Le Monde

"Les Insurgés" : Sherwood, Biélorussie, 1941 Après Survivre avec les loups de Vera Belmont, malheureusement adapté d'un récit inauthentique, un nouvel épisode méconnu et extraordinaire de la seconde guerre mondiale va être porté à la connaissance du grand public avec ce film. Révélé en 1993 par une sociologue américaine, Nechama Tec, il s'agit de la création, en 1941 en Union soviétique, d'un groupe [...] Vai alla recensione »

Kenneth Turan
The Los Angeles Times

A Russian partisan commander looks dismissively at the Bielski brothers, eyeing tough Zus (Liev Schreiber) and tougher Tuvia (Daniel Craig) and proclaiming, "Jews don't fight." "These Jews do," comes the prompt reply, and "Defiance," the new film by Edward Zwick, is determined to prove that point. Though one of the standard clichés of the Holocaust is that Europe's Jews were exterminated without [...] Vai alla recensione »

A. O. Scott
The New York Times

Around the midpoint of “Defiance,” Tuvia Bielski (Daniel Craig) sits astride his horse, welcoming new arrivals to his encampment in the Belarussian forest. It is late in 1941, and the newcomers, like the other people in this makeshift settlement, are Jews from surrounding towns and villages who have fled the savagery of the German Army and its local collaborators.

Fabio Ferzetti
Il Messaggero

Una storia vera e a dir poco appassionante, carica di significati storici e politici dirompenti, per un film convenzionale e deludente. Estate 1941. Le truppe naziste invadono la Bielorussia e a suon di rastrellamenti e esecuzioni di massa uccidono 50.000 ebrei in poche settimane. Fra i sopravvissuti ci sono i fratelli Bielski, tre imponenti contadini di Stankevich, allora parte integrante dell'Urss. [...] Vai alla recensione »

Roberto Nepoti
La Repubblica

La storia vera dei fratelli Tuvia e Zus Bielski meritava davvero di essere raccontata. Come ha argomentato Gad Lerner sulle pagine di questo giornale, è - finalmente - una storia di ebrei combattenti, che sfugge alla retorica del popolo-agnello sacrificale marcando la differenza tra passività e impotenza (come avrebbero potuto, i più, resistere alla macchina di distruzione del Reich?).

Maurizio Cabona
Il Giornale

Le stragi di ebrei nella Lituania di quasi 70 anni fa, rappresentate in Defiance (Sfida) di Edward Zwick confermano che si dà ciò che s'è ricevuto. Con la guerriglia d'un centinaio di ebrei di Vilna (autunno 1941-primavera 1942), Zwick ricorda chi prese le armi contro l'occupazione tedesca, quando gli altri credevano che essa sarebbe stata migliore di quella russa, cominciata nel 1939.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati