Maradona - La mano de dios

Film 2006 | Biografico 113 min.

Regia di Marco Risi. Un film con Marco Leonardi, Julieta Diaz, Juan Leyrado, Pietro Taricone, Eliana Gonzalez. Cast completo Genere Biografico - Argentina, Italia, 2006, durata 113 minuti. Uscita cinema venerdì 30 marzo 2007 distribuito da 01 Distribution. - MYmonetro 2,41 su 52 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Maradona - La mano de dios tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

La vita di Maradona, grande campione argentino, tra eccessi, vittorie e cadute nel tunnel della droga, dalla giovinezza trascorsa nella miseria all'approdo a Napoli. In Italia al Box Office Maradona - La mano de dios ha incassato nelle prime 10 settimane di programmazione 480 mila euro e 228 mila euro nel primo weekend.

Maradona - La mano de dios è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato nì!
2,41/5
MYMOVIES 2,25
CRITICA 2,29
PUBBLICO 2,96
CONSIGLIATO NÌ
I trionfi e le sofferenze del pibe de oro.
Recensione di Mattia Nicoletti
venerdì 30 marzo 2007
Recensione di Mattia Nicoletti
venerdì 30 marzo 2007

la vita di Diego Armando Maradona viene ripercorsa nei suoi momenti salienti. Dal recente presente si passa, con rapidi flashback, alle prime gesta del piccolo campione argentino. Il successo arriva, ma con lui anche la cocaina, mettendo in luce il genio e la sregolatezza del più grande giocatore che il calcio abbia avuto.
Il principale pregio di Maradona - Mano de Dios è il trattamento che Marco Risi riesce a conferirgli. A differenza dei mille "biopic movie" che la televisione ci presenta (citiamo la vita di Pantani, Coppi, e anche quella del Papa), il film su Maradona nasce per il cinema. E si vede. Le sequenze calcistiche di Maradona ragazzino, la vita in famiglia, il dramma della maturità, sono girate con sapienza e maestria, di chi conosce il grande schermo.
L'interpretazione di Marco Leonardi, nella parte del Pibe de oro, è convincente, e non distoglie le attenzioni dalle vicende che accadono, proprio per un'empatia totale con il personaggio. Chi scrive, inoltre, è un grande appassionato di Maradona e dello sport più bello del mondo, e la commozione nel vedere quel goal, degli undici tocchi, all'Inghilterra, o quei tre minuti di meraviglie napoletane con la musica di "Je so' pazzo" di Pino Daniele, è impossibile da trattenere. L'arte è arte. Che sia pittura, che sia sport, che sia musica, che sia cinema. A raffreddare la biografia di questo poeta del calcio è la parte finale, che si dilunga in situazioni copia, vedendo coinvolto Diego nel cammino verso la sua distruzione. L'uomo e il calciatore sono cosa diversa, e come viene dichiarato, Maradona non ha mai fatto uso di droga per migliorare le proprie prestazioni. E questo film è dedicato a lui.

Sei d'accordo con Mattia Nicoletti?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Biografia di Diego Armando Maradona (1960), calciatore argentino, uno dei più grandi n. 10 del mondo, forse il più famoso. Infanzia, a 16 anni già in 1ª squadra al Boca Juniors, al Barcellona (1982), al Napoli (1984), con cui vinse 2 scudetti (1987 e 1990) e 1 coppa UEFA (1989); porta alla vittoria la nazionale argentina nei Mondiali 1986, lo squalificano in quelli del 1994 per uso di sostanze illecite. Nel 2004 è a Buenos Aires in sovrappeso, in depressione, in lotta con l'uso e l'abuso di cocaina. Scritto da Manuel Valdiva, César Vidal e Manuel Rìos, il 12° film di M. Risi ha una 1ª parte migliore della 2ª dove eccede in ridondanza. Il Leitmotiv della caduta nel pozzo nero è una metafora così artificiosa che stucca tra passato e presente. All'attivo anche Leonardi, e non soltanto per la somiglianza fisica. Veri gol di Maradona a josa. Prodotto da Elide Melli. Distribuisce 01.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
MARADONA - LA MANO DE DIOS
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€7,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 3 gennaio 2010
Giorgio Postiglione Giorpost

Chi conosce almeno la metà della vita, degli avvenimenti, della storia di Diego Armando Maradona, attendeva con ansia il primo film su di lui. Ovviamente quì si parla di calcio e, in Italia, è l'argomento più discusso in assoluto, molto più della politica, più del sesso. Nella fattinspecie si parla di calcio prestato al Cinema, per cui può capitare che qualche "cinepatico" non amante del calcio possa [...] Vai alla recensione »

sabato 30 aprile 2011
Camillo

Questo film ci porta a conoscere Diego Armando Maradona.Nel film ci vengono mostrate tutte le imprese,ma anche tutte le debolezze del Dio del calcio.Ci viene mostrata la sua carriera calcistica,la droga,i mondiali,il debutto al Barcellona e al Napoli,infine l'attacco di cuore nel 2000.Nella maggior parte dei casi il film è molto drammatico,ma non mancano scene divertenti.

venerdì 15 gennaio 2010
Luca Scialo

Marco Risi ha fatto quello che poteva; ha prodotto un film più con il cuore che con adeguate risorse. Il risultato comunque è buono, un film su Maradona che non lo criminalizza ma al contempo nemmeno lo mitizza. Ne esalta invece il lato umano, con i suoi errori ma anche le sue incredibili prodezze. Un film sul più forte calciatore di tutti i tempi meriterebbe maggiore cura, alias [...] Vai alla recensione »

Frasi
Io ho due sogni: il primo è giocare il mondiale... il secondo è di vincerlo.
Una frase di Diego, da adulto (Marco Leonardi)
dal film Maradona - La mano de dios - a cura di peppo joolly
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Boris Sollazzo
Liberazione

Kusturica, pensaci tu. Parafrasando il celebre coro dello stadio San Paolo di Napoli, «Maradona è meglio 'e Pelè», c'è da sperare nel documentario del grande regista slavo. "Maradona mano de Dios" di Marco Risi, infatti, non riesce nella titanica impresa di raccontare Dieguito, straordinario genio del pallone. Eroe e simbolo politico e sociale di molti reietti, piccola "cebollita" (così chiamano le [...] Vai alla recensione »

Maurizio Cabona
Il Giornale

«Per l'Argentina! Per le Malvine!». Nello spogliatoio di Città del Messico, ai Mondiali 1986, quest'urlo è l'apice di Maradona. La mano de Dios di Marco Risi. L'adolescente calciatore che, nel 1976 del golpe di Videla, ha sedici anni e non fa politica, fa l'amore (proprio mentre passa - in una scena - la tipica Ford Falcon della polizia segreta), dieci anni dopo guida la riscossa calcistica argentina [...] Vai alla recensione »

Paolo D'Agostini
La Repubblica

C'è da scommettere che un film dedicato al più grande e famoso calciatore di tutti i tempi solleverà dubbi o scontenterà molti tra i conoscitori e gli appassionati che ci troveranno omissioni e difetti biografici. Ma di fronte ai rischi di tutte le biografie e alla tradizionale difficoltà di raccontare il calcio al cinema ha fatto la cosa giusta Marco Risi a scegliere, escludere, concentrarsi.

Oliver Meiler
Tages-Anzeiger

Forse era un caso: tra gli spot pubblicitari prima della proiezione del film ce n'era uno dell'Adidas, con Lionel Messi. Il piccolo genio (per statura ed età) del calcio argentino, nato con una deficienza ormonale e da un paio di anni sotto contratto al Barcellona. Messi fa pensare, per fantasia e storia, al suo mitico connazionale venerato da argentini e napoletani: el pibe de oro, come lo chiamavano [...] Vai alla recensione »

Lietta Tornabuoni
La Stampa

Maradona è stato un calciatore meraviglioso e caotico, velocissimo, goleador inimitabile, adorato dalle folle non soltanto a Napoli, autodistruttivo, latino fino in fondo. Il film di Marco Risi ne ricostruisce la storia intrecciando paure e bravure d'infanzia con successi e crisi dell'età adulta, introducendo «alcuni personaggi e situazioni fittizie a scopi drammaturgici».

Vito Attolini
La Gazzetta del Mezzogiorno

Le recenti notizie sulle condizioni di salute dell'ex pibe de oro, leggenda del calcio di tutti i tempi, sono la malinconica appendice al finale di questo film biografico, genere insolito nel nostro cinema al contrario di quello anglosassone, sul quale Maradona è modellato (preparatevi, comunque, ad una serie film in arrivo su Diego Maradona). I tifosi del calcio potranno controllare, sulla base delle [...] Vai alla recensione »

Natalino Bruzzone
Il Secolo XIX

Né a zona, né a uomo. Non c'è proprio metodo nel rapporto tra il calcio e il cinema italiano. Sembra che qualche volta giochino insieme, ma in realtà continuano a non capirsi e a tradire i reciprochi schemi di resa e di comportamento. Il che non significa affatto che il pallone sia lasciato in panchina dal grande schermo: si mette la maglia e scende in campo davanti alla macchina da presa, ma senza [...] Vai alla recensione »

Alberto Crespi
L'Unità

Nella grafica dei manifesti, le lettere «io» del titolo La mano de Dios diventano un numero 10. Basterebbe questo a far capire che si parla del numero 10 per antonomasia, Diego Armando Maradona (con buona pace di Pelè e di Platini, uomini di potere diversissimi da Maradona che si sono giustamente guadagnati la sua disistima). Sì, è l'attesissimo film «di finzione» su Diego, diretto da Marco Risi e [...] Vai alla recensione »

Eric Jozsef
Libération

Con l'eccezione forse del pugilato, lo sport non si adatta facilmente al grande schermo. Il film di Marco Risi ne è l'ultima conferma, malgrado la vita tormentata del suo protagonista, nato in un quartiere poverissimo della periferia di Buenos Aires e diventato il più grande calciatore della sua generazione, un ribelle complesso e autodistruttivo. Marco Leonardi è abbastanza convincente ma la sceneggiatura [...] Vai alla recensione »

Aldo Fittante
Film TV

Un film sbagliato questa prima cinebiografia di finzione su Diego Armando Maradona, il più grande calciatore di tutti i tempi. Vuole raccontarne il mito, ma s'impantana nella cocaina. Vuole far rivivere le incredibili gesta creative del pibe de oro ma rimane vittima del proprio voyeurismo. Dove sono finite le lotte politiche dell'ex fantasista del Napoli, le sue complicità con Fidel Castro e Chavez, [...] Vai alla recensione »

Walter Vescovi
Il Secolo d’Italia

Esistono personaggi il cui estro divino irrompe nella fantasia popolare e scompare con la stessa fuggevolezza delle scintille di un saldatore. II problema del "biopic", il genere con cui il cinema quelle scintille cerca di catturare, è nel presupposto stesso dell'impossibilità di farlo. Nei film biografici c'è un momento in cui la parte storica deve diventare ricostruzione, dialoghi, finzione e generalmente [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati