Prendimi l'anima

Film 2003 | Drammatico 100 min.

Anno2003
GenereDrammatico
ProduzioneItalia
Durata100 minuti
Regia diRoberto Faenza
AttoriEmilia Fox, Iain Glen, Craig Ferguson, Caroline Ducey, Jane Alexander (II) .
MYmonetro 2,62 su 5 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Roberto Faenza. Un film con Emilia Fox, Iain Glen, Craig Ferguson, Caroline Ducey, Jane Alexander (II). Genere Drammatico - Italia, 2003, durata 100 minuti. - MYmonetro 2,62 su 5 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Prendimi l'anima tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Ultimo aggiornamento venerdì 22 giugno 2018

La storia di Sabina Spielrein, che fu paziente ed amante di Jung

Prendimi l'anima è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it e su LaFeltrinelli.it. Compralo subito

Consigliato nì!
2,62/5
MYMOVIES 2,00
CRITICA
PUBBLICO 3,24
CONSIGLIATO NÌ
La storia di Sabina Spielrein, che fu paziente ed amante di Jung.
Recensione di Marco Cavalleri
Recensione di Marco Cavalleri

Zurigo, 1904. Sabina Spielrein, giovane ebrea di origine russa, viene ricoverata dalla famiglia in una clinica psichiatrica. La ragazza peggiora di giorno in giorno finché non interviene il giovane psichiatra Carl Gustav Jung, pupillo di Freud e deciso a utilizzare le metodologie del maestro viennese. La cura ha pieno e inaspettato successo. Ma tra paziente e ammalata nasce un rapporto che ben presto diventerà amoroso, tanto da mettere a rischio la sanità - non solo mentale -di entrambi. Molti anni dopo toccherà a Marie, studentessa infatuata del personaggio di Sabina, recarsi in Russia per scoprire la verità sulla vicenda e sulla tragica fine della sua eroina.
Roberto Faenza è un cineasta capace di progetti coraggiosi, ma - con rare eccezioni - scolastico e meramente illustrativo. Prendimi l'anima purtroppo non fa altro che confermarne i limiti, non tanto tecnici quanto soprattutto narrativi. E così il bello spunto iniziale si perde tra brutali semplificazioni storiche e dialoghi qua e là francamente imbarazzanti. Né basta la buona resa dei due protagonisti a risollevare le sorti della pellicola.

Sei d'accordo con Marco Cavalleri?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Sabina Spielrein (1885-1942), di ricca famiglia israelita, è portata nel 1904 all'ospedale Burghölzi di Zurigo perché affetta da una violenta crisi depressiva, diagnosticata come schizofrenia. Curata da Carl Gustav Jung (1875-1961) col nuovo metodo analitico di Freud, guarisce e ha con lui un'appassionata relazione. Diventata psicanalista, nel 1912 sposa un medico russo. Torna in Russia nel 1923 e apre a Mosca l'Asilo Bianco, soppresso negli anni '30. Nel 1942 è uccisa dai nazisti con una delle sue figlie nella sinagoga di Rostov. Autore anche della sceneggiatura con l'apporto di 5 collaboratori tra cui Elda Ferri, sua moglie e produttrice, Faenza si è ispirato agli studi - specialmente a Diario di una segreta simmetria (1980) di Aldo Carotenuto - che si sono succeduti dal 1977 quando a Ginevra furono trovati il diario della Spielrein e il carteggio epistolare con Jung e Freud. È scomponibile in 2 parti: la 1ª sul rapporto Spielrein-Jung è intensa, coinvolgente, attendibile soprattutto nel ritratto di Sabina, incarnazione dell'ambivalenza della figura femminile, cara alla cultura del primo Novecento (l'Anima teorizzata da Jung; la sua pericolosa "naturalezza" pulsionale). Figlia dell'attore inglese Edward Fox, Emilia (1974) sa renderne bene la fragilità e, insieme, l'indomabile risolutezza nel perseguire un sogno. La 2ª parte soffre degli inconvenienti delle biografie filmate: l'estensione temporale va a scapito della profondità e il racconto si fa stipato di fatti, didatticamente espositivo.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
PRENDIMI L'ANIMA
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
Rakuten tv
-
-
-
-
CHILI
-
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
Infinity

Anche su supporto fisico

DVD

BLU-RAY
€9,99
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
giovedì 3 aprile 2014
stefano capasso

costruisce il film basandosi sul libro di Aldo Carotenuto “Diario di una segreta simmetria”, che a sua volte prende spunto da lettere, ritrovate a distanza di anni, che Sabina Spielrein spediva al suo terapeuta Carl Gustav Jung. E’ la storia di una scoperta. Jung è un giovane medico che sperimenta per la prima volta su Sabina, diagnosticata affetta da isteria, la nuova [...] Vai alla recensione »

giovedì 3 aprile 2014
stefano capasso

Roberto Faenza costruisce il film basandosi sul libro di Aldo Carotenuto “Diario di una segreta simmetria”, che a sua volte prende spunto da lettere, ritrovate a distanza di anni, che Sabina Spielrein spediva al suo terapeuta Carl Gustav Jung. E’ la storia di una scoperta. Jung è un giovane medico che sperimenta per la prima volta su Sabina, diagnosticata affetta da isteria, [...] Vai alla recensione »

martedì 10 dicembre 2019
elgatoloco

"Prendimi l'anima"(2002, Roberto Faenza)è un fim che ricostruisce, partendo dal carteggio originale della donna, ritrovato e pubblicato da Aldo Carotenuto,  la storia di Sabina Spielrein, giovane ebrea russa ricoverata in un"Manicomio"(allora si chiamava così)di Zurigo e curata da Carl Gustav Jung , con cui, però, presto si crea un rapporto che va al [...] Vai alla recensione »

mercoledì 10 febbraio 2010
Lore64

Discreta pellicola, certo non un capolavoro. Rimane a metà fra due ordini di estremi: anzitutto fra un'analisi del rapporto medico-paziente e della nascita della psicanalisi, e una biografia in chiave fortemente elogiativa; in secondo luogo fra una seria ricostruzione storiografica e una storia d'amore. La prima metà la pellicola si concentra sul periodo della malattia, poi vediamo alcuni spezzoni [...] Vai alla recensione »

sabato 10 marzo 2012
matilde965

...credo di non essere la sola ad aver bisogno di rivederlo ogni tanto. Ricordare che il sentimento può trasportare, arricchire, coinvolgere, far ammalare, è una delle poche cose sane che resta. L'atmosfera che si crea attorno ai due protagonisti è magica e dura allo stesso tempo, quasi da suggerire agli spettatori:"non ripetete a casa quello che stiamo per fare" Consigliabilissimo. Leda^_^

mercoledì 7 settembre 2011
teresa-perduno

una pellicola che merita di riessere rivista, il regista ha saputo creare il giusto equilibrio fra i vari punti emozionale...la storia di sabine la sua passione  vera follia..l' evoluzione della psicoanalisi di jung il tempo che vivevano il nazismo..il tutto scorre senza appensantire ma di certo alla fine si scopre una donna che ha contribuito all evoluzione di un pensiero che a suo tempo [...] Vai alla recensione »

giovedì 12 aprile 2012
Marco Capraro

Un film profondo e delicato. E' l'intensa, struggente e commovente storia d'amore tra uno psichiatra e la sua paziente. "Prendimi l'anima" riesce a sfiorarti fin dall'inizio e ti lascia qualche dolce lacrima amara alla fine.

lunedì 19 dicembre 2011
astromelia

le biografia sono raccontate diverse di volta in volta,nei film bisogna in un certo senso accettarle,noi non c'eravamo,ma una riflessione mi duole,per quanto questi psicanalisti siano acclamati,vengono descritti come esseri deboli senza controllo della loro stessa psiche,allora com'è possibile chiamarli con tale enfasi,se da dottori diventavano pazienti e i pazienti diventavano dottori? [...] Vai alla recensione »

venerdì 4 dicembre 2009
anita bilello

Un film per colti e di settore che racconta i metodi curativi ridisegnati dal dottor Jung che, presosi cura di una paziente affetta da una malattia mentale, se ne innamora. Si apre così un viaggio nell' erotismo a cui Jung si abbandona. L' amore, spavento e vertigine, cura di ogni nevrosi...

domenica 28 giugno 2009
trinidad

considero "prendimi l'anima" un buon film, La storia d'amore di Jung e Sabine è coinvolgente, la seconda parte del film un pò meno. Non ritengo, comunque, il film adatto a un pubblico di massa.

Frasi
Logica e ragione non hanno mai avuto grande effetto sulla passione
Una frase di Jung (Iain Glen)
dal film Prendimi l'anima - a cura di
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Lietta Tornabuoni
La Stampa

Due giovani donne eccezionali per indipendenza, per ardore erotico e per pensiero libero, Sabina Spielrein, psicoanalista russa, e Frida Kahlo, pittrice messicana. Due personaggi destinati a incontrare le grandi forze del Novecento (psicoanalisi, rivoluzione russa, stalinismo, nazismo) e i grandi personaggi di quel secolo (Jung, Freud, Trockij, Picasso).

Emanuela Martini
Film TV

Quella di Sabina Spielrein, la prima paziente trattata con metodo freudiano dal giovane Carl Gustav Jung, che s'innamorò, ricambiata, del suo analista, ne divenne l'amante, ne fu poi abbandonata per evitare lo scandalo e, tornata nella nativa Russia, lavorò in un asilo applicando metodi pedagogici rivoluzionari, è una storia vera. Una di quelle "storie non ufficiali" che col trascorrere dei decenni [...] Vai alla recensione »

Roberto Nepoti
La Repubblica

A quanto pare le polemiche non bastano mai. L'ennesima ha accompagnato l'uscita di Prendimi l'anima, che secondo lo psicanalista Aldo Carotenuto non mette nel giusto rilievo il suo ruolo nella genesi del soggetto. Curiosa polemica. Anche se la storia della relazione tra Carl Gustav Jung e Sabine Spielrein è vera, quello di Faenza non è un film sulla psicanalisi, ma un film d'amore.

Silvio Danese
Quotidiano.net

Ritratto etico, professionale ed emotivo di Sabine Spielrein. Non vi dice niente il nome? Ma allora è un motivo per vedere il film di Faenza, un po' ingessata tranche biografica della ricercatrice che sperimentò una pedagogia infantile di derivazione psicanalitica, aprendo un celebre "asilo libero", chiuso in pochi mesi dal regime stalinista. La Spielrein incominciò come paziente di Jung, di cui finì [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati