Fellini - Satyricon

Film 1969 | Fantastico +16 128 min.

Regia di Federico Fellini. Un film Da vedere 1969 con Martin Potter, Capucine, Fanfulla, Hiram Keller, Salvo Randone, Max Born. Cast completo Genere Fantastico - Italia, 1969, durata 128 minuti. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +16 - MYmonetro 4,14 su 23 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Fellini - Satyricon tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Il testo ispiratore è il famoso affresco che Petronio dà della Roma imperiale. Due giovani, Encolpio e Ascilto, innamorati dello stesso efebo, Gitone,... Il film ha ottenuto 1 candidatura a Premi Oscar, ha vinto 5 Nastri d'Argento.

Consigliato assolutamente sì!
4,14/5
MYMOVIES 4,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,96
ASSOLUTAMENTE SÌ

Il testo ispiratore è il famoso affresco che Petronio dà della Roma imperiale. Due giovani, Encolpio e Ascilto, innamorati dello stesso efebo, Gitone, incontrano diverse persone, l'attore Vernacchio, il vecchio poeta Eumolpo, l'arricchito Trimalcione, Lica, tiranno di Taranto. Ascilto muore; anche Eumolpo muore e vecchi bramosi divorano il cadavere del poeta, che ha lasciato le sue ricchezze a chi si ciberà delle sue carni. Encolpio, rimasto solo, se ne va con nuovi amici.

PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 13 dicembre 2011
Paolo Pacitti

All'inizio il film sembra operare un parallelismo tra antichità classica e attualità (per allora) hippy (Max Born, che interpreta Gitone, lo era realmente), nella società dopo il grande movimento del '68 (che non era poi una novità) ma, andando avanti, si percepisce la familiare sensazione di un'aria indefinibile secondo dati temporali, che sembra abitare da sempre nella nostra anima: è l'atemporalità [...] Vai alla recensione »

mercoledì 27 ottobre 2010
catullo

Ennesimo capolavoro di Federico  Fellini...non abbastanza considerato,dimenticato e sepolto da un'italia travolta da un'era di sottocultura e decadimento sociale che però ha molto a che fare con la decadenza descritta dall'arbiter elegantiarum di Nerone...una specie di Fellini del primo secolo. Ecco perchè Federico rimase affascinato dopo averlo scoperto in gioventù! [...] Vai alla recensione »

sabato 14 dicembre 2013
ste.tarok

"Satyricon" è un film che non può non rimanere in mente. Il grande Fellini ha colpito ancora: in ogni opera del regista riminese, piaccia o no, non può passare inosservato il suo stile inconfondibile. Anche qui è così, il primo impatto visivo di questa pellicola trasmette subito originalità, atmosfere sognanti e storicamente fantastiche (o fantascientifich [...] Vai alla recensione »

lunedì 20 marzo 2017
elgatoloco

Non credo che questo"Fellini Satyricon"(non casuale la denominazione, essendo la marca semantica forte sul nome dell'autore, come a dire che è la sua personale rilettura-reinterpretazione del primo vero"romanzo"dell'antichità romana imperiale ma in genere dell'antichità, quest'opera di Petronius Arbiter)sia l'emblematizzazione della decadenza [...] Vai alla recensione »

sabato 14 marzo 2015
WithWanderingSteps

è un film non facile, probabilmente quanto non sarebbe facile per noi oggi assaggiare i rognoni col miele e i ricci di mare, portata principale dei banchetti romani. Ma è clamorosamente bello, ed efficace nel tratteggiare la Roma autentica di Petronio, quella terribile, atavica e per noi profondamente incomprensibile, che i tanti-troppi film epici catto-americani ci hanno fatto rimuovere. [...] Vai alla recensione »

sabato 5 luglio 2014
jacopo b98

 Nella Roma imperiale le avventure dei due giovani fratelli Encolpio (Potter) e Ascilto (Keller) che osservano un’umanità in disfacimento totale, dedita solo alla ricerca del piacere personale. Tratto dal Satyricon di Petronio Arbitro, adattato da Fellini con Bernardino Zapponi, è uno dei capolavori del cinema felliniano: è, a suo modo, una summa di Fellini, dei suoi [...] Vai alla recensione »

sabato 1 marzo 2014
Méliès93

"Un saggio di fantascienza del passato", così venne definito da Fellini il Satyricon, una liberissima rielaborazione del testo frammentario e lacunoso attribuito a Petronio. Ciò non fu un problema per il regista che anzi aveva affermato a più riprese, nel corso di numerose interviste mentre il film veniva girato, che la parte più interessante del testo latino erano proprio i puntini di sospensione, [...] Vai alla recensione »

sabato 21 dicembre 2013
LucaGuar

"Satyricon" è un film che non può non rimanere in mente. Il grande Fellini ha colpito ancora: in ogni opera del regista riminese, piaccia o no, non può passare inosservato il suo stile inconfondibile. Anche qui è così, il primo impatto visivo di questa pellicola trasmette subito originalità, atmosfere sognanti e storicamente fantastiche [...] Vai alla recensione »

mercoledì 28 dicembre 2011
Dandy

Petronio Arbitro metteva alla berlina la decadenza dell'epoca col suo "Satyricon",sfoderando un'ironia sottile e impietosa.Fellini ne rilegge l'opera mettendo in scena i propri deliri onirici(sono in tanti a supporre che abbia fatto uso di stupefacenti per cercare ispirazione)all'insegna di Eros e Thanatos e della trasgressione.Ma le affinità dell'inizio lasciano presto il posto a un autocompiacimento [...] Vai alla recensione »

domenica 28 luglio 2013
Lupus in fabula

Un Petronio rivisto in un'atmosfera catulliana. Dei giovani in bilico fra la jeunesse dorée e i ragazzi di vita pasolinani viaggiano fra le bassezze e le sublimità del mondo protetti dalla freschezza dell'età e dalla loro bellezza. Non rimangono compromessi dalle situazioni ambigue in cui si trovano a essere invischiati ma nemmeno portano rispetto per le sacre tradizioni [...] Vai alla recensione »

mercoledì 8 marzo 2017
Francis Metal

Dopo 5 miniuti non vedevo l'ora che finisse... Se l'opera originale era frammentaria e caotica il film è peggio... Non ha né capo e né coda, non trasmette nessun messaggio, nessuna trama, nessun significato. Spazzatura. Perché Fellini è così sopravvalutato?

Frasi
Il tronfio Ascilto è fuggito con la sua preda!
Encolpio (Martin Potter)
dal film Fellini - Satyricon - a cura di Dora Menegon
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Gian Luigi Rondi
Il Tempo

Fellini-Satyricon: il film più atteso dell’anno, il film che, in questi giorni, mentre tutti facevano il conto alla rovescia, calcolando spasmodicamente persino i minuti che li separavano dalla sua prima proiezione, ha confermato che, al cinema, il divismo esiste ancora, mitizzato e idolatrato come ai tempi di Greta Garbo e di Jean Harlow, con la differenza che, oggi, sugli altari del pubblico il posto [...] Vai alla recensione »

winner
miglior attore non protag.
Nastri d'Argento
1970
winner
miglior fotografia a colori
Nastri d'Argento
1970
winner
miglior scenogr.
Nastri d'Argento
1970
winner
miglior scenogr.
Nastri d'Argento
1970
winner
migliori costumi
Nastri d'Argento
1970
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati