Il diario di una cameriera [2]

Film 1964 | Drammatico 98 min.

Titolo originaleLe journal d'une femme de chambre
Anno1964
GenereDrammatico
ProduzioneFrancia, Italia
Durata98 minuti
Regia diLuis Buñuel
AttoriMichel Piccoli, Jeanne Moreau, Georges Géret, Bernard Musson, Daniel Ivernel Françoise Lugagne, Muni, Jean Ozenne, Paulette Goddard, Irene Ryan.
TagDa vedere 1964
MYmonetro 3,11 su 4 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Luis Buñuel. Un film Da vedere 1964 con Michel Piccoli, Jeanne Moreau, Georges Géret, Bernard Musson, Daniel Ivernel. Cast completo Titolo originale: Le journal d'une femme de chambre. Genere Drammatico - Francia, Italia, 1964, durata 98 minuti. - MYmonetro 3,11 su 4 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Il diario di una cameriera [2] tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Una giovane è assunta come cameriera da una famiglia borghese composta da strani e maniaci personaggi.

Consigliato sì!
3,11/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA
PUBBLICO 3,23
CONSIGLIATO SÌ
Scheda Home
Premi
Cinema
Trailer

Una giovane è assunta come cameriera da una famiglia borghese composta da strani e maniaci personaggi. Una bambina viene trovata morta e la giovane cameriera sospetta del giardiniere di casa, esaltato estremista di destra. Poiché non esistono prove, pur di farlo arrestare la ragazza ne costruisce di false e riesce nel suo intento. Ma poco tempo dopo il giardiniere viene liberato e riprende la sua attività di propaganda fascista.

Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Nel 1929 Célestine, cameriera parigina, è assunta in casa di un ricco borghese di provincia: il padrone è feticista, la padrona frigida e avara e i servi non valgono più di loro. Dal romanzo (1900) di Octave Mirbeau, già filmato da Renoir nel '46 a Hollywood. Su sceneggiatura di J.-C. Carrière, un livido e caustico film antiborghese e antifascista sulla provincia francese torbida e arida, ammirevole per l'avaro rigore della sua drammaturgia. Premio a J. Moreau al Festival di Karlovy Vary.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO

IL DIARIO DI UNA CAMERIERA [2] disponibile in DVD o BluRay

DVD

BLU-RAY
€9,99
€12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 7 agosto 2012
fedeleto

Dopo il capolavoro dell'angelo sterminatore,Luis Bunuel( Nazarin,Viridiana,La selva dei dannati) dirige una pellicola tratta dal romanzo di Octave Mirbeau.La sceneggiatura invece rimaneggiata da Bunuel e Jean Claude Carriere  crea quel senso di ambiguita' e parziale distacco dal romanzo.La storia inizia con Celestine sul treno che si dirige a casa di nobili per svolgere l'attivita' [...] Vai alla recensione »

martedì 9 novembre 2010
laulilla

Le Journal d'une femme de chambre è il titolo originale del film, ma è anche il titolo del romanzo scritto, nel 1900, dal francese  Octave Mirbeau, che attraverso le memorie di Célestine, descrive la  corruzione e i misfatti della borghesia parigina alla fine dell' 800.  Jean Renoir nel 1946 adattò liberamente il romanzo di Mirbeau, con una pellicola [...] Vai alla recensione »

venerdì 4 marzo 2011
Luca Scialo

Celestine è una cameriera parigina che viene assunta da una famiglia medio-borghese di campagna. Qui farà i conti con un anziano capo di famiglia e i suoi vizietti strambi, suo genero donnaiolo, sua figlia fredda e distaccata. Poi ci sono i maggiordomi, lecchini e pettegoli, come il vicino di casa, sempre pronto ad attaccar brighe. Celestine comunque sta al loro gioco, li asseconda, finch&eacu [...] Vai alla recensione »

giovedì 19 novembre 2009
paride86

Da Parigi Celestina arriva come cameriera in una casa di campagna. Qui troverà una seria di personaggi che Bunuel si diverte a spogliare completamente, fino a farli rimanere ignobilmente e mediocremente nudi. Nessuno si salva, né padroni né servi. E neanche Celestina, donna ambigua e astuta che riesce a cavalcare gli eventi e a rimanere a galla. Forse è proprio questo il difetto principale di "Diario [...] Vai alla recensione »

Frasi
Dovunque vedi un bolscevico, dietro c'è sempre un ebreo.
Una frase di Il sacrestano (Bernard Musson)
dal film Il diario di una cameriera [2]
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Adelio Ferrero
Cinema Nuovo

Nel Diario di una cameriera Buñuel libera ancora una volta il suo odio antiborghese e anticattolico, oggettivandolo in una narrazione gelida e impietosamente scarnificata nella successione dei fatti, offerti con impassibile distacco alla meditazione dello spettatore, nel rifiuto di ogni apparato didascalico o dilatazione declamatoria. L'"estremismo" del regista si mimetizza infatti dietro le apparenze [...] Vai alla recensione »

PUBBLICO
RASSEGNA STAMPA
SHOWTIME
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati