Recount

Un film di Jay Roach. Con Kevin Spacey, Bob Balaban, Ed Begley Jr., John Hurt, Denis Leary.
continua»
Formato Film TV, Drammatico, durata 116 min. - USA 2008.
Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * - -
 critican.d.
 pubblicon.d.
Kevin Spacey
Kevin Spacey (61 anni) 26 Luglio 1959 Interpreta Ron Klain
Bob Balaban
Bob Balaban (74 anni) 16 Agosto 1945 Interpreta Ben Ginsberg
Ed Begley Jr.
Ed Begley Jr. (70 anni) 16 Settembre 1949 Interpreta David Boies
John Hurt
John Hurt 22 Gennaio 1940 Interpreta Warren Christopher
Denis Leary
Denis Leary (62 anni) 18 Agosto 1957 Interpreta Michael Whouley
Tom Wilkinson
Tom Wilkinson (72 anni) 5 Febbraio 1948 Interpreta James Baker
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
La ricostruzione delle concitate fasi dell'elezione di Bush nel 2000
Giancarlo Zappoli     * * * - -

Le elezioni presidenziali americane del 2000 si conclusero, come è noto, con la vittoria di George W. Bush ratificata dopo una lunga sequela di ricorsi e controricorsi dovuti al risicatissimo margine di voti che lo separavano dall'avversario democratico Al Gore e dai sospetti di errate valutazioni del voto, in particolare nello stato della Florida. Questo tvmovie per il canale HBO (che ha tutte le caratteristiche di un film tout court) ricostruisce quelle giornate che rischiarono di mettere pesantemente in crisi lo Stato che si ritiene il modello per le democrazie occidentali.
Può sembrare strano fare riferimento in una recensione su un tema come questo a un film come Apollo 13 eppure in quel film, come in questo, il fatto di sapere in anticipo 'come era andata a finire' non toglie nulla alla tensione narrativa e all'attesa dell'epilogo. Il regista Jay Roach (che ha debuttato con Austin Powers e ha proseguito con Ti presento i miei) dimostra di saper gestire con polso fermo questo political-thriller concedendosi solo, in ricordo delle sue passate esperienze, un ritratto al vetriolo del Segretario di Stato della Florida Katherine Harris (che peraltro all'epoca non fece granché per non divenire il bersaglio di tutti i programmi di satira politica). Per il resto, con onestà intellettuale, la sceneggiatura non si nasconde dietro atteggiamenti pseudo politically correct ma espone decisamente la propria presa di posizione a favore di Gore. Kevin Spacey interviene poi da par suo nell'offrire al personaggio di Ron Klain (dapprima messo in secondo piano dal candidato democratico e poi incaricato di occuparsi dell'intera questione legale) credibilità e forza.
Il succedersi degli eventi è ricostruito in modo rigoroso ma la bilancia pende dalla parte di chi non può accettare che un sistema di voto (forse all'avanguardia nel passato ma ora decisamente obsoleto) come quello della perforazione delle schede da parte dell'elettore, porti a un elevato numero di preferenze di incerta attribuzione. Particolarmente interessante poi è la descrizione delle psicologie dei combattenti nei due campi avversi. Se da parte repubblicana si va immediatamente all'attacco dopo che, in ore concitate, Al Gore ha ritirato la prima ammissione di sconfitta, in campo democratico Warren Christopher (interpretato da un John Hurt sempre all'altezza) vorrebbe colpire di fioretto rischiando l'immediata disfatta.
La dichiarazione definitiva di accettazione del risultato da parte di Gore arriverà mentre Klain vorrebbe ancora lottare ma non impedirà agli osservatori più attenti di notare che il Governatore del Texas George W. Bush ha ritenuto non valido in Florida ciò che invece per il suo Stato è parte della legge elettorale da lui stesso firmata. Il dubbio che avesse ragione Michael Moore, quando nel 2004 dichiarò che Bush non era stato 'rieletto' perché la prima elezione non era mai avvenuta, resta.

Stampa in PDF

Premi e nomination Recount

premi
nomination
SAG Awards
0
2
Golden Globes
1
4
Emmy Awards
2
5
Critics Choice Award
0
1
AFI Awards
1
0
* * * - -

Elezioni indecifrabili

lunedì 23 gennaio 2017 di Filippo Catani

Elezioni americane del 2000. Bush e Gore sono separati da un pugno di voti e il conteggio decisivo si svolgerà in Florida. I due comitati elettorali inizieranno una battaglia senza esclusione di colpi. Un film amaro che ricostruisce con precisione gli eventi che fecero da coda alle elezioni presidenziali del 2000 e portarono alla vittoria di Bush. Tra schede che confondevano gli elettori, coriandoli, un segretario di stato da non credere e una serie di ricorsi fino alla Corte Suprema, la continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Recount adesso. »
Recount | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | elgatoloco
  2° | filippo catani
SAG Awards (2)
Golden Globes (6)
Emmy Awards (9)
Critics Choice Award (1)
AFI Awards (1)


Articoli & News
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità