La Mujer Sin Cabeza

Un film di Lucrecia Martel. Con Inés Efron, María Vaner, María Onetto, Guillermo Arengo, César Bordón Drammatico, durata 87 min. - Argentina 2008. - Teodora Film MYMONETRO La Mujer Sin Cabeza * 1/2 - - - valutazione media: 1,50 su 7 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato assolutamente no!
1,50/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * - - - -
 critica * * - - -
 pubblicon.d.
Una donna si tormenta dopo aver investito un cane con la sua auto.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Trailer
primo piano
Il girovagare di una donna e della macchina da presa che l'accompagna nel vuoto di una sceneggiatura priva di idee
Giancarlo Zappoli     * - - - -

Una donna sta guidando. Si distrae un attimo e avverte che l'auto sta passando sopra qualcosa. Nei giorni seguenti la donna sembra distaccata da qualsiasi sentimento nei confronti delle persone che la circondano. Si lascia semplicemente trasportare dagli accadimenti quotidiani della sua vita sociale. Finché una notte all'improvviso dice al marito di aver ucciso qualcuno investendolo. I due tornano sulla strada e scoprono il cadavere di un cane. Tutto torna alla normalità finché non arriva la notizia del ritrovamento di un cadavere.
Raccontato così (cioè come lo descrive il materiale fornito alla stampa) il film della Martel potrebbe sembrare un'interessante indagine psicologica sul come una persona del tutto 'normale' possa reagire di fronte a un evento tragico causato involontariamente. Peccato che non sia così e che il film (se così lo si può definire) sia impregnato dal girovagare della protagonista e della macchina da presa che l'accompagna nel vuoto totale di una sceneggiatura priva di idee. Ci sono registi che hanno la fortuna (perché retrospettivamente solo di fortuna si può parlare) di azzeccare il primo film. È quanto accadde a Lucrecia Martel con l'apprezzato La cienaganel 2001. Dopodichè non il diluvio ma il vuoto pneumatico. Con la soddisfazione di un piccolo record. È stato il primo film in competizione (e si era già oltre la metà) ad essere subissato di fischi alla proiezione stampa. Tutto per cattiveria dei critici? Temiamo di no.

Stampa in PDF

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film La Mujer Sin Cabeza adesso. »

Storie di donne tra incidenti e violenze

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

Due film di donne, due incidenti stradali, due storie di violenza e di orrore. Ma la prima, l'argentina Lucrecia Martel, lavora su una violenza interiore, invisibile, metaforica, molto inquietante. Mentre la seconda, Jennifer Lynch, figlia di David, ci sottopone a un'overdose di effettacci e colpi di scena col gusto quasi "ginnico" di chi vuole solo far vedere di cosa è capace. Come in La cienaga e La Nina santa, la talentuosa Martel scava nel cuore arido della borghesia argentina con l'occhio clinico di chi scopre abissi di colpevolezza o di indifferenza in un solo sguardo. »

What It Hurts to Remember Becomes Convenient to Forget

di Stephen Holden The New York Times

A full appreciation of Lucrecia Martel’s elegant, rain-soaked film, “The Headless Woman,” requires the concentration and eye for detail of a forensic detective. Every frame of this brilliant, maddeningly enigmatic puzzle of a movie contains crucial information, much of it glimpsed on the periphery and sometimes passing so quickly you barely have time to blink. The film is set in the same region of northwestern Argentina, near Salta, as Ms. Martel’s first two films, “La Ciénaga” and “The Holy Girl. »

Il girovagare di una donna e della macchina da presa che l'accompagna nel vuoto di una sceneggiatura priva di idee

di Jacques Mandelbaum Le Monde

"La Femme sans tête" : le cauchemar d'une femme qui se croit criminelle Depuis sa surprenante apparition sur la scène internationale avec La Cienaga (2001), suivi de La Niña Santa (2004), la cinéaste Lucrecia Martel, 42 ans, est devenue une des figures de proue d'un jeune cinéma argentin en plein essor. Elle a aussi, de manière plus flagrante et plus persuasive que ses compatriotes, imposé une vision, un style. Cette vision est fondée sur l'observation intime, comme en vase clos, d'une bourgeoisie décatie et repliée sur ses privilèges, qui semble victime sans s'en apercevoir d'une maladie de la dégénérescence. »

di Mariuccia Ciotta Il Manifesto

Uccidere in sogno, vita parallela che poi si dimentica come tutti i sogni. «Faccio raramente degli incubi, ma quando ne faccio uno, di solito, ammazzo qualcuno». Veronica ha davvero travolto e ucciso qualcuno mentre guidava o è stata solo un'allucinazione? La mujer sin cabeza (La donna senza testa, concorso) scritto e diretto da Lucrecia Martel seziona l'enigma, insegue la donna, la spia, le sta incollata alla nuca, al profilo affilato per un'ora e ventisette minuti, il tempo del film e della rimozione. »

La Mujer Sin Cabeza | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità