Nemmeno il destino

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Nemmeno il destino  
Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * - - -
 critican.d.
 pubblicon.d.
Mauro Cordella
Mauro Cordella   Interpreta Alessandro Stellin
Fabrizio Nicastro
Fabrizio Nicastro   Interpreta Ferdi Castronovo
Marinella Ollino
Stefano Cassetti
Stefano Cassetti (44 anni) 4 Settembre 1974 Interpreta Lorenzo
Gino Lana
Gino Lana (74 anni) 11 Agosto 1944 Interpreta Sebastiano Castronovo
Sbarcato alla Fandango, il giovane talento torinese Daniele Gaglianone, ci offre una storia dura e a forte impatto emotivo, costruita con uno stile personale.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi
primo piano
L'impossibilità di sentirsi padroni del proprio destino
    * * - - -

Vuoto, solitudine, spaesamento, comportamenti antisociali: i tre protagonisti di questa seconda opera di Daniele Gaglianone (I nostri anni) vivono una dimensione di degrado prima che sociale, affettivo. Sopravvivono in una città desolata e postindustriale senza una meta, senza un appoggio, ognuno con un fardello pesante di ricordi e di incubi ben presenti e reali. Poi uno sparisce, se ne va... un altro si suicida e Alessandro, il sopravvissuto, cerca di ricomporre i pezzi della sua breve quanto travagliata esistenza.
Gaglianone sovrappone i piani narrativi, incrocia le storie e cerca di esprimere, attraverso uno stile spesso convulso di intricate trame visive e sonore, il travaglio dei protagonisti e l'intrigo emozionale che li agita.

Stampa in PDF

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Nemmeno il destino adesso. »
Shop

SOUNDTRACK | Nemmeno il destino

La colonna sonora del film

Disponibile on line da venerdì 14 ottobre 2005

Cover CD Nemmeno il destino A partire da venerdì 14 ottobre 2005 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Nemmeno il destino del regista. Daniele Gaglianone Distribuita da Radio Fandango.

di Paolo D'Agostini La Repubblica

Un bell'esempio di come può essere fertile la relazione tra un romanzo e un film. Da "Nemmeno il destino" di Gianfranco Bettin (Feltrinelli) il regista Daniele Gaglianone (quello del brillantissimo esordio con I nostri anni dove, nell'oggi, due vecchi e malandati ex partigiani rintracciano un vecchio e malandato ex aguzzino delle brigate nere e decidono di giustiziarlo) ha preso selettivamente quello che voleva ma si è meritato dallo scrittore un "grazie a lui ho capito meglio il mio testo". La lettura del regista è dedicata all'adolescenza che crede nell'amicizia, che corre il rischio di perdersi, che cerca un proprio posto lontano dalle delusioni dei genitori, che si ribella rabbiosamente perché solo così si può crescere. »

di Gian Luigi Rondi Il Tempo

Una periferia squallida di una città italiana del Nord. Dei ragazzi attorno ai quindici anni. A scuola vanno contro voglia, la vita la vivono male perché alle spalle hanno famiglie cui non sanno e non possono chiedere aiuto. Alessandro, ad esempio, non ha mai conosciuto suo padre e in casa ha una madre premurosa ma via via sempre più afflitta da squilibri mentali. Uno dei suoi amici, Ferdi, invece è senza mamma e vive con un padre, ex operaio, che si è ammalato sul lavoro e, che ora, per sostenersi fisicamente e moralmente, si è dato all’alcool. »

di Silvana Silvestri Il Manifesto

Gaglianone si è fatto notare per il suo esordio I nostri anni, autore di numerosi lavori come Alla ricerca di Piero Gobetti, Lancia di Chivasso, Antonio Gransci gli anni torinesi, ed è stato assistente di Gianni Amelio in Così ridevano. Liberamente tratto dal romanzo di Gianfranco Bettin è una storia di periferia, spazio fisico e mentale dove si trovano i due protagonisti, compagni di scuola, nella decadente Torino postindustriale, figli di famiglie disastrate, nel faticoso tentativo di sfuggire al loro desino che sembra già segnato. »

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

Dopo Vento di terra di Marra, ancora un film per mostrare ciò che il nostro cinema spesso tace o censura. Storie di periferia, ma soprattutto immagini e ritmi adeguati ai sogni, l’energia, la rabbia che abita quelle vite ai margini. Gaglianone mira alto e magari sbanda per eccesso di spunti, narrativi e formali. Ma in tanta pseudo-tv spacciata per cinema Nemmeno il destino , dal romanzo di Gianfranco Bettin (Feltrinelli), resta un film che osa. Il meglio è nell’amicizia dei tre ragazzi, che presto restano in due perché uno abbandona la cintura industriale torinese per sparire. »

Nemmeno il destino | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Scheda | Cast | News | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità