Il servo ungherese

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionarin.d.
 critican.d.
 pubblico * * 1/2 - -
Tomas Arana
Tomas Arana (63 anni) 3 Aprile 1955 Interpreta August Dailermann
Andrea Renzi
Andrea Renzi (55 anni) 7 Febbraio 1963 Interpreta Miklos
Chiara Conti
Chiara Conti (44 anni) 18 Luglio 1974 Interpreta Franziska Dailermann
Edoardo Sala
Edoardo Sala   1973 Interpreta Il tenente Tross
Andrea Renzi e Tomas Arana sono le due nemesi archetipiche dell'Olocausto: un generale delle SS e un deportato ebreo. Il campo di concentramento li avvicina e li divide, nella più cupa pagina di storia dell'umanità: l'Olocausto.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi
primo piano
Un generale delle SS, sua moglie bisbetica e il loro servo ebreo.
Questo film è disponibile in versione digitale, scopri il miglior prezzo:
TROVASTREAMING
Locandina Il servo ungherese

Campo di concentramento di Teufelwald, 1944. Il comandante delle SS e sua moglie litigano di continuo perché a lei manca la bella vita di Berlino. Quando Miklos, ebreo ungherese detenuto al campo, va a servire la coppia, porta una ventata di freschezza col suo fine intelletto.

Stampa in PDF

TROVASTREAMING
IL SERVO UNGHERESE
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
iTunes
-
-
-
-
Infinity
* - - - -

Un film dalle alte intenzioni ma piatto

mercoledì 29 aprile 2009 di wolfff81

Le intenzioni sono alte e apprezzabili. Gli sforzi intrapresi sono visibili. Ma il prodotto finale è decisamente di basso livello purtroppo. La fotografia è piatta, gli abiti sono troppo nuovi (quelli dei prigionieri non sono infatti credibili), il trucco anche (i prigionieri sono lindi e pinti: addirittura i dettegli dei denti mostrano denti bianchissimi, ma quando mai per un progioniero di un campo di sterminio??). La scenografia pecca soprattutto nel rivestimento dei muri interni con carta da continua »

* * * * -

La sottovalutata forza dell'arte

venerdì 31 agosto 2007 di Dita Verlaine

PREMETTO CHE QUESTO MIO COMMENTO E' IN RELAZIONE ALLE TANTE CRITICHE NEGATIVE E GIUDIZI FUORVIANTI CHE HO LETTO A PROPOSITO DE "IL SERVO UNGHERESE".LE CRITICHE A QUESTO FILM,SONO PRIVE DI UN ADEGUATA COMPRENSIONE DEL LUNGOMETRAGGIO CHE ,VIENE FATTO PASSARE PER UNA MEDIOCRITA' ALLINEATA AI"CAPOLAVORI STORICI". QUESTO FILM,DIVERSAMENTE DALLA MAGGIOR PARTE DEI TITOLI DELLA FILMOLOGIA NAZISTA,PONE AL CENTRO DELLE BRUTALITA' DEL REGIME L'ARTE. L'ESPRESSIONE DELLA LIBERTA'MANCATA,LA FORZA,E',L'UNICO continua »

* * * - -

La luce nel il buio

lunedì 30 maggio 2005 di Gianpaolo

L'arte divulgata con ovvia discrezione da un ebreo,..all'interno di un "lager nazista", scuote la coscienza del comandante,...e "risveglia" la sua "atrofizzata" moglie. La poesia, la musica , la pittura,....componenti così stridenti con quel contesto di morte,...fungono da elemento conciliante e per certi versi decontaminatorio. Purtroppo il fascio di "luce" che ha "visitato" il "buio", è tanto luminoso quanto effimero. A mio giudizio,..si poteva da questo soggetto trarre maggior ricavo,....comunque continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Il servo ungherese adesso. »

di Maurizio Cabona Il Giornale

Ma la Comunità ebraica ha una Commissione Cinema, per valutare se i film sull’Olocausto vengano girati male, finendo, così, con l’ottenere effetti non desiderati? Perché qua, con Il servo ungherese si rischia un boomerang. Pazienza se, stante il budget del fondo statale, per simulare il lager si è ricorsi a un pezzo di plastica appesa alle pareti: neanche Rossellini, ai tempi suoi, scialava, epperò Roma città aperta lo guardiamo ancora. Ma qui fa saltare i nervi il pretenzioso impianto teatrale del triangolo amoroso, se il senso del Kammerspiel non c’è. »

di Emiliano Morreale Film TV

lndifendibile nella sua bruttezza, pensato e realizzato in buona fede, goffamente appeso a un tema altissimo, II servo ungherese va sorbito per rispetto alle intenzioni, o sbeffeggiato per l’abisso tra intenzioni e risultati? li Grande Tema è’nientemeno che il lager, e visto per di più dalla parte dei carnefici, attraverso la (parziale) presa di coscienza del direttore di un campo di sterminio. Il comandante Dallermann (Arana) e sua moglie (Conti), a contatto col “servo ungherese“ (ed ebreo) del titolo (Renzi), prigioniero addetto alle pulizie e cultore d’arte, scopriranno per via estetica che anche gli ebrei hanno un’anima e che l’arte vera è proprio quella “degenerata“ che il regime nazista osteggia. »

di Paolo D'Agostini La Repubblica

È un film zeppo di cadute gravi. Eppure contiene un'anima, che si fa strada tra le infinite goffaggini. La guerra sta già marciando verso la disfatta nazifascista, siamo in un campo di sterminio che nella sua stolida ingenuità la capricciosa e annoiata Franziska moglie del comandante August crede una "fabbrica", inconsapevole della condizione di schiavitù imposta ai detenuti con la divisa a strisce, e della loro comune origine ebraica. Quando il marito sceglierà come servitore privato un deportato ebreo ungherese la donna inizierà a emergere dal buio. »

di Stefano Lusardi Ciak

Raccontare la tragedia dell’olocausto da un’ottica inconsueta e familiare. Questo l’intento del film co-diretto dal debuttante Massimo Piesco, scrittore e autore teatrale, e dal più rodato Giorgio Molteni, regista televisivo e cinematografico. La storia è infatti volutamente racchiusa, con stile teatrale, dentro l’abitazione dei coniugi Dallermann: August (Tomas Arana), maggiore delle SS inviato a dirigere una fabbrica, che in realtà è un campo di sterminio, e l’annoiata Franziska (Chiara Conti). »

Il servo ungherese | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | wolfff81
  2° | gianpaolo
  3° | dita verlaine
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità