Advertisement
FESCAAAL 2021, 9 giorni di proiezioni dal 20 marzo su MYmovies

Una 30.ma edizione ricca di film, incontri ed eventi speciali. Online anche la 2a edizione di MiWorld.
ACQUISTA UN ABBONAMENTO. 

giovedì 11 marzo 2021 - mymovieslive

Il 30° Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina – FESCAAAL / NEW EDITION ONLINE si svolgerà dal 20 al 28 marzo 2021, dopo un anno difficile che ha visto l’annullamento dell’edizione 2020 a causa delle misure straordinarie dovute alla pandemia da Covid-19. "Quella di quest’anno, dichiarano le direttrici artistiche Annamaria Gallone e Alessandra Speciale, sarà quindi un’edizione “speciale” che, oltre a celebrare un anniversario importante, vuole essere una riflessione sulla storia del festival e sulla sua missione iniziale: promuovere la conoscenza delle cinematografie dei tre continenti per contribuire ad accrescere la diversità culturale dell’offerta cinematografica in Italia come occasione di dialogo, innovazione e creatività”.

Cambiano dunque le modalità ma non la varietà e la qualità dell’offerta culturale: 9 giorni di proiezioni sulla piattaforma MYmovies accompagnati da incontri con gli autori, eventi speciali e di approfondimento come sempre ispirati alle culture dei 3 continenti, il tutto fruibile in digitale. Tutti i film in programma saranno visibili con la sottoscrizione di un abbonamento; i dibattiti e gli eventi saranno ad accesso libero su Zoom e in streaming sui canali social del FESCAAAL.
 

SCOPRI IL PROGRAMMA COMPLETO
 

La zebra prismatica, simbolo del festival, torna in scena vestita a festa, unita al claim di quest’anno, MiWorld From A to Zebra, che sintetizzare la vocazione di ricerca del FESCAAAL che, sin dalla sua nascita nel 1991, porta a Milano e in Italia la vivace scena artistica e culturale dei 3 continenti, con un’attenzione particolare alle nuove generazioni. Da non perdere le pillole dei 30 anni che ci accompagneranno sul web ripercorrendo con materiale d’archivio i momenti più significativi delle passate edizioni, trent’anni di storia del festival e del cinema dei tre continenti.

La 30a edizione aprirà ufficialmente la programmazione cinematografica SABATO 20 marzo, ore 19.30 con un’inaugurazione in collegamento online con la direzione artistica, lo staff del festival e il pubblico, seguita dal lancio su MYmovies alle 20.30 del film d’apertura e proporrà 50 film (tra cui 22 prime italiane, 3 prima europea e 1 prima mondiale): una selezione delle produzioni più recenti di cinema di qualità proveniente da Africa, Asia, America Latina e Italia, scelte su circa 600 film ricevuti. Tutti i film sono presentati con sottotitoli in italiano.

Ad aprire la 30a edizione sarà uno dei più importanti film dell’Africa sub-sahariana dell’ultimo decennio, La nuit des rois ,del regista franco-ivoriano Philippe Lacôte. Dopo il lancio in prima mondiale il settembre scorso alla 77° Mostra del Cinema di Venezia, La nuit des rois sta ottenendo riconoscimenti in tutto il mondo, tra i premi più importanti citiamo il premio del pubblico Amplify Voices Award a Toronto 2020, il Premio della Giuria Giovani a Rotterdam 2021, e il Black Film Critics Circle Award 2021; attualmente il film è nella lista preliminare per l’Oscar 2021 nella categoria Miglior Film Straniero. Girato nell’infernale prigione di Abidjan, la Maca, situata tra giungla e città, al confine tra natura selvaggia e civile, il film si cala nello spazio fisico e mentale di un prison movie per poi “evadere” dalla dimensione claustrofobica e trasformarsi in un grande omaggio alla tradizione orale dell’intrattenimento africano: griot, teatro, canti rituali, danza e magia. Secondo il rituale del carcere, difatti, un detenuto viene eletto a “roman” e deve riuscire a intrattenere gli altri prigionieri con i suoi racconti fino all’alba, pena la morte.

Novità importante di questa edizione è la partecipazione del FESCAAAL al palinsesto annuale I talenti delle donne, promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano, in collaborazione con l’Ufficio Reti e Cooperazione Culturale con la sezione speciale “Donne sull’orlo di cambiare il mondo”. In programma, film recenti di registe provenienti da Africa, Asia e America Latina, e una tavola rotonda per riflettere sul cinema al femminile e il suo ruolo sociale in un'ottica contemporanea e promuovere la parità di genere e il valore delle diversità. Si tratta di un percorso inedito di auto-rappresentazione della donna sugli schermi per identificare gli elementi di novità e di rottura che il cinema indipendente extra-europeo, e in generale non occidentale, sta introducendo. Se l'industria del cinema relega ancora troppo spesso la donna a ruoli convenzionali e stereotipati, nell’ambito del cinema indipendente, più esplicitamente sociale e politico, sono spesso le donne, siano esse ribelli, oppresse o combattenti, le vere protagoniste che raccontano e denunciano.

Tra i titoli: Noura’s Dream, di Hinde Boujemaa, regista tunisina che si era già fatta notare a Venezia nel 2012 con il documentario It Was Better Tomorrow. Dall’Arabia Saudita, la Settimana della Critica di Venezia 2019 ha presentato e premiato un altro film di grande rottura, Scales di Shahad Ameen, le cui sperimentazioni stilistiche danno vita al racconto immaginifico d’emancipazione di una ragazzina che si batte contro un rito ancestrale. Alla proposta cinematografica sarà abbinata anche una tavola rotonda con le registe presenti dal titolo Private spaces, global issues, contemporary visions. Come le cineaste dei tre continenti stanno cambiando la visione del mondo.

Tre le sezioni competitive giudicate da una Giuria internazionale di sole donne composta da alcuni volti emergenti del cinema mondiale: la tunisina Hinde Boujemaa; la brasiliana Beatriz Seigner, Michela Occhipinti


ACQUISTA UN ABBONAMENTO CONTINUA A LEGGERE
news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati