MYmovies.it
Advertisement
Sebastián Lelio, uno dei più brillanti cineasti cileni

Il regista premio Oscar per Una donna fantastica dirige il remake del suo film Gloria. Gloria Bell, dal 7 marzo al cinema.
di Fabio Secchi Frau

Gloria Bell

Impostazioni dei sottotitoli

Posticipa di 0.1s
Anticipa di 0.1s
Sposta verticalmente
Sposta orizzontalmente
Grandezza font
Colore del testo
Colore dello sfondo
0:00
/
0:00
Sebastián Lelio (Sebastián Lelio Watt) (45 anni) 8 marzo 1974, Mendoza (Argentina) - Pesci. Regista del film Gloria Bell. Al cinema da giovedì 7 marzo 2019.
venerdì 22 febbraio 2019 - Celebrities

Sebastián Lelio ha sentito ripetere il suo nome nelle principali premiazioni cinematografiche a partire dal suo quarto film, Gloria. L'anno era il 2013. Ma è con il suo ritorno nel circuito dei festival, nel 2017, che ha definitivamente segnato la sua storia e, parzialmente, anche quella del cinema.
Il merito va a due interessanti pellicole girate e uscite nello stesso anno: Una donna fantastica e Disobedience. La prima gli ha fatto avere l'Oscar al miglior film straniero. La seconda è invece stata il suo debutto in lingua inglese, con tanto di star nel cast (Rachel Weisz e Rachel McAdams).
Ma di cosa parla il cinema di Lelio? La risposta la troviamo proprio nelle tre opere appena citate. Dopo Gloria, il regista aveva deciso di dedicare un po' di tempo alla scrittura ed era rimasto coinvolto emotivamente nella stesura di Una donna fantastica. Nel frattempo, continuava a ricevere offerte di lavoro dagli Studios. Disobedience fu la proposta dalla quale si sentì più attratto e accettò. Ma prese la drastica decisione di scrivere e dirigere due pellicole nello stesso anno. Il risultato fu la creazione di un filo conduttore, voluto o meno, che riguardava vite femminili che, solitamente, non si vedevano al cinema. Una sorta di trilogia sulle "donne ai margini" della società. La divorziata cinquantenne di Gloria, la transgender di Una donna fantastica e le due amanti ebraico-ortodosse di Disobedience.
In comune, hanno tutte la provenienza da un luogo "organico" della Settima Arte che proprio perchè raramente rappresentato al cinema diventa oggetto intrigante, rivelato solo intuitivamente allo spettatore.

L'idea di Gloria partì da un'esperienza privata. Lelio notò, a un semaforo rosso di una strada cilena, una donna dell'età di sua madre che cantava dentro un'auto. Senza conoscerne il motivo, si sentì connesso con lei, con le sue lotte, con quel processo sociale che rende oggi invisibile una donna matura, all'interno di una società ossessionata dai giovani.
Fabio Secchi Frau

VAI ALLA BIOGRAFIA COMPLETA


news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati