xXx: il ritorno di Xander Cage

Film 2017 | Azione +16 107 min.

Titolo originalexXx: The Return of Xander Cage
Anno2017
GenereAzione
ProduzioneUSA
Durata107 minuti
Regia diD.J. Caruso
AttoriVin Diesel, Donnie Yen, Deepika Padukone, Kris Wu, Ruby Rose, Tony Jaa Nina Dobrev, Toni Collette, Samuel L. Jackson, Rory McCann, Hermione Corfield, Al Sapienza, Conor McGregor.
Uscitagiovedì 19 gennaio 2017
DistribuzioneUniversal Pictures
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +16
MYmonetro 2,42 su 6 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di D.J. Caruso. Un film con Vin Diesel, Donnie Yen, Deepika Padukone, Kris Wu, Ruby Rose, Tony Jaa. Cast completo Titolo originale: xXx: The Return of Xander Cage. Genere Azione - USA, 2017, durata 107 minuti. Uscita cinema giovedì 19 gennaio 2017 distribuito da Universal Pictures. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +16 - MYmonetro 2,42 su 6 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
xXx: il ritorno di Xander Cage
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Xander Cage è in lotta contro Xiang e torna a combattere per eseguire un compito molto difficile che solo lui può riuscire a portare a termine. In Italia al Box Office xXx: il ritorno di Xander Cage ha incassato nelle prime 2 settimane di programmazione 2,2 milioni di euro e 1,1 milioni di euro nel primo weekend.

Consigliato nì!
2,42/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO 2,33
CONSIGLIATO NÌ

Il tuo browser non supporta HTML5 video. Usa Google Chrome!

Spaccone ed esagerato, ma innocuo, col sorriso sulle labbra. Il personaggio di Xander Cage torna dopo 15 anni e conferma la sua filosofia.
Recensione di Marianna Cappi
giovedì 19 gennaio 2017
Recensione di Marianna Cappi
giovedì 19 gennaio 2017

Gibbons sta giusto dissertando sull'estrema necessità, per la sicurezza mondiale, del programma xXx quando un satellite atterra su di lui e lo fa fuori. Qualcuno, tra i potenti della Terra, ha per le mani un oggetto che passa sotto il nome di Vaso di Pandora e che può colpire ogni luogo, in qualunque momento, facendo precipitare i satelliti come fossero missili. La NSA, nella persona di Jane Marker, ricorda il piano di Gibbons e richiama in missione Xander Cage e la sua squadra di strani ma duri. Quando, però, Xander e compagnia piombano sui supposti nemici, nelle Filippine, scoprono che si tratta di altri xXx come loro, e che il vero cattivo sta in realtà da un'altra parte.
Il ritorno di Vin Diesel nel ruolo di un appassionato di sport estremi che può diventare la più potente macchina da guerra, a patto di stare dalla parte giusta e di essere circondato di belle donne, è annunciato da una colonna sonora più che eloquente, sui titoli di testa: una specie di ininterrotto jingle, sparato a volume altissimo, che fa bum-bum-bum. È la xXx filosofia: forte, elementare, un po' ridicolo. Il protagonista fa dunque il suo ingresso in scena su uno skateboard lanciato a tutta velocità, braccato dalla polizia, dopo aver manomesso un'altissima torre delle comunicazioni per portare nelle baracche e nei poveri ritrovi del posto in cui si trova, la partita di pallone. È già un eroe: che di lì a poco salverà il mondo appare scontato.
Quindici anni dopo le scorazzate contro i russi e il finale in bikini avvinghiato ad Asia Argento, Vin Diesel arricchisce il suo personaggio di qualche ruga e di una sorta di aplomb per cui pare accettare la sfida quasi stancamente, salvo poi ammettere di vivere per quella roba lì, ovvero per trovarsi ad ogni momento sul filo della morte. Gli fa compagnia una squadra vincente, politicamente corretta nella varietà di gender e provenienza etnica: la bellezza di Bollywood, Deepika Padukone, la modella australiana Ruby Rose, quella bulgara Nina Dobrev, l'energumeno scozzese McCann, il "maestro" Donnie Yen, partner delle sequenze più mirabolanti. Ma la cifra del film e del personaggio è l'eccesso (non una X ma tre), dunque anche gli informatori, gli hacker più infallibili del pianeta, sono ragazze che sembrano uscite da un set pubblicitario e il prezzo che il nostro deve pagare, per ottenere ciò che vuole, gli impone di stare con tutte quante, tutte assieme.
Alla parodia involontaria dell'agente segreto, che faceva capolino in alcune scene del primo capitolo, si aggiunge ora quella degli Avengers, con Samuel L. Jackson nella medesima parte, e quella del recente remake di Point Break, film già di per sé notevolmente borderline. Ma Xander Cage non ha paura del ridicolo, ed eccolo allora politicizzarsi con la faciloneria che lo contraddistingue (né col governo né con i radicali, sempre e soltanto dalla parte di nessuno, o della compagna di turno), mentre combatte dentro un aereo militare in assenza di gravità per ottenere l'oggetto della discordia: un controller delle sorti globali grande come una vecchia videocassetta e costruito apparentemente dello stesso materiale, che si schiaccia sotto il piede come un grissino (ma dov'era finito l'addetto agli oggetti di scena?)
Un film così, anche se passa il suo tempo tra calci e bombe e pugni, non fa male a nessuno, né in scena né fuori. Il massimo che può, è fare simpatia.

Sei d'accordo con Marianna Cappi?
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
sabato 21 gennaio 2017
GUSTIBUS

Sarebbero 2 stelle ma il film e'talmente esagerato di stereopiti...vedi..."I mercenari"...e simili che alla fine fai anche un sorriso...personaggi simpatici...neanche ti accorgi dei 100minuti...E forse il finale ultimi 2minuti con i titoli E'IL piu'carino....Diesel produttore/attore....e'Lui!....in attesa di F &F 8.

sabato 28 gennaio 2017
vandamme84

che senso ha riproporre un film che ha i suoi prequel realizzati più di 10 anni prima  con un attore come Vin Diesel ormai con una forma impresentabile?  Film palesemente ridicolo. Mi dispiece per Vin Diesel che quando era più giovane sarebbe potuto essere sfruttato meglio per film di azione, ma purtroppo oggi è la caricatura di se stesso di 10-15 anni fa. 

venerdì 20 gennaio 2017
opidum

io che di anni ne ho 46 vidi al cinema 15 anni orsono xxx e poi anche xxx2. questo film l'ho gradito di meno e ( incredibile ma vero ) in certi punti l'ho trovato pure noioso. dico incredibile ma vero perchè le scene d'azione sono continue e fatte benissimo ma appunto la storia di per sè latita un pò. comunque con tutti i suoi difetti una sufficienza se la [...] Vai alla recensione »

Frasi
"Leggi tra le righe..."
Xander Cage (Vin Diesel)
dal film xXx: il ritorno di Xander Cage - a cura di Chiara
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
venerdì 20 gennaio 2017
Maurizio Acerbi
Il Giornale

Una scatoletta «il vaso di Pandora, può distruggere i satelliti della NSA e delle agenzie di spionaggio: occorre richiamare in azione Xander Cage (Diesel) e recuperarla. Va bene che ai film di azione, spesso, non si richieda una sceneggiatura da Oscar, ma qui si raschia il barile per banalità, mancanza di logica, buchi. Tutto risulta incomprensibile, frastornati dalla girandola di scazzottate, accompagnata [...] Vai alla recensione »

venerdì 20 gennaio 2017
Alessandra Levantesi
La Stampa

Per la verità un film come xXx - che celebra il ritorno di Xander Cage, l'eroe incarnato da Vin Diesel, ovvero una delle star muscolari meno espressive esistenti al mondo - non andrebbe neppure recensito. Ma a richiamare la nostra curiosità è la tenacia con cui la Paramount continua a puntare su questa serie che sembrava aver abbandonato dopo lo scarso esito finanziario del numero due.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati