L'A.S.S.O. nella manica

Film 2015 | Commedia +13 100 min.

Titolo originaleThe Duff
Anno2015
GenereCommedia
ProduzioneUSA
Durata100 minuti
Regia diAri Sandel
AttoriMae Whitman, Robbie Amell, Bella Thorne, Bianca A. Santos, Skyler Samuels Romany Malco, Nick Eversman, Chris Wylde, Ken Jeong, Allison Janney, Rebecca Weil.
Uscitamercoledì 19 agosto 2015
DistribuzioneEagle Pictures
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 2,85 su 9 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Ari Sandel. Un film con Mae Whitman, Robbie Amell, Bella Thorne, Bianca A. Santos, Skyler Samuels. Cast completo Titolo originale: The Duff. Genere Commedia - USA, 2015, durata 100 minuti. Uscita cinema mercoledì 19 agosto 2015 distribuito da Eagle Pictures. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,85 su 9 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
L'A.S.S.O. nella manica
tra i tuoi film preferiti.




oppure

L'acronimo D.U.F.F. è diventato nella versione italiana A.S.S.O, e cioè "Amica, Sfigata, Strategicamente, Oscena". In Italia al Box Office L'A.S.S.O. nella manica ha incassato nelle prime 2 settimane di programmazione 731 mila euro e 361 mila euro nel primo weekend.

L'A.S.S.O. nella manica è disponibile a Noleggio e in Digital Download su TROVASTREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
2,85/5
MYMOVIES 3,50
CRITICA 2,50
PUBBLICO 2,55
CONSIGLIATO SÌ
Con piccole variazioni nella rigida struttura del teen movie emerge un onesto racconto della modernità.
Recensione di Gabriele Niola
domenica 19 luglio 2015
Recensione di Gabriele Niola
domenica 19 luglio 2015

Tutto scorre liscio (più o meno) nella vita di Bianca, fino a che non scopre di essere l'A.S.S.O. nella manica di Casey e Jess, le sue due amiche più belle e desiderate di lei, ovvero l'amica più brutta che tutti usano per ottenere informazioni e conoscere le due ragazze più popolari. È il suo vicino di casa ed ex amico d'infanzia, Wesley, a rivelarglielo. Distrutta dalla scoperta Bianca decide di uscire dalla propria condizione proprio rivolgendosi all'ex amico d'infanzia e oggi popolare giocatore di football della scuola. Grazie ai suoi consigli vuole diventare adatta alla conquista del ragazzo che brama.
Il teen movie d'ambientazione scolastica tra i generi recenti è uno dei più rigidi in assoluto (è stato codificato negli anni '80 da un pugno di pellicole auree) e usa il rigore di una struttura, personaggi e ambientazioni immutabili per raccontare proprio la codifica di comportamenti e relazioni tipiche di quell'età. Una gabbia per raccontare una gabbia. I personaggi del teen movie scolastico sono sempre intrappolati in ruoli che non desiderano, relegati ai margini di strutture sociali ben determinate (uno dei molti topoi del genere a cui anche questo film non si sottrae è proprio l'elenco di tali categorie) e inseriti in un carcere formato da orari, campanelle, armadietti e umilianti sessioni di educazione fisica. In questo mondo L'A.S.S.O. nella manica introduce piccole variazioni per raccontare l'eterna storia della scalata sociale adolescenziale.
Non è l'esito del film o la possibilità che la protagonista, evidentemente poco popolare, poco considerata e destinata all'invisibilità, possa trovare un amore che nemmeno cerca a fare la differenza ma la possibilità tramite la sua parabola di raccontare i mutamenti sociali. Nel suo immobilismo il genere del teen movie palesa tutto ciò che gli sfugge e Josh A. Cagan, lo sceneggiatore che adatta il libro "Quanto ti ho odiato" di Kody Keplinger, già fattosi notare con l'altro ottimo teen movie Bandslam, riesce a raccontare il mutato scenario giovanile con incredibile pregnanza. Non solo Cagan non considera degli idioti il proprio pubblico (cioè gli adolescenti e postadolescenti) ma per loro scrive una sceneggiatura capace di oscillare tra necessarie banalità e umorismo affilato. Obbligato a descrivere una gioventù da social network (come nel precedente Bandslam era obbligato a descrivere un mondo musicale giovanile) rifiuta ogni luogo comune tipico di chi appartiene ad un'altra età e ha avuto un'adolescenza completamente diversa senza perdersi dietro a stupidi passatismi cogliendo l'unica verità, che i metodi dell'inclusione ed esclusione sono passeggeri e mutevoli, il risultato invece è sempre il medesimo.
Addirittura anche la consueta dinamica da My Fair Lady (un uomo sofisticato istruisce una ragazza per renderla adatta al suo mondo finendo per innamorarsene) ne esce rinfrescata grazie alle piccole variazioni e alla maniera in cui Cagan e il regista Ari Sandel creano un mondo coerente e accogliente. Alla fine non sarà la quantità di luoghi comuni sulla high school americana a fare la differenza, ma la maniera in cui questi sono sfruttati per raccontare tutto ciò che sta fuori dalla scuola, la società in cui essa è compresa e i mutamenti sociali.
L'A.S.S.O. del film, ovvero l'Amica Sfigata Strategicamente Oscena (adattamento equilibrista di DUFF, Deisgnated Ugly Fat Friend), non è la secchiona vestita fuori dal tempo dei film degli anni '80, nè quella problematica e triste degli anni '90 o ancora l'emo dei 2000, quanto una ragazza interessata, sveglia e vivace, dall'intelligenza acuta e la lingua vivace, un essere umano che può essere messo ai margini solo in una struttura sociale in cui le più popolari (che ovviamente coincidono con le più belle) aspirano a far parte di reality televisivi.

Sei d'accordo con Gabriele Niola?
L'A.S.S.O. NELLA MANICA
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
mercoledì 26 agosto 2015
skywalker70

Classica commedia americana dagli ingredienti ormai standardizati: prendi una high school, mettici il bonazzo mascellone membro della squadra di football, la 'sfigata' secchiona un po' bruttina (ma neanche tanto) e aggiungici la bonazza oca incredibilmente stronza; condisci il tutto con un po' di goliardia pre/post puberale, romanticismo quanto basta con riscatto finale, .

sabato 8 ottobre 2016
Cipolla Profumata

Ci sono degli spunti veramente interessanti,purtroppo rimangono tali e la pellicola non spicca mai veramente il volo. Indubbiamente a noi tutti,sopratutto nel periodo scolastico, ma anche nella quotidianità è capitato di sentirci secondi a qualcuno,come è capitato ad altri nei nostri confronti. Quasi una regola non scritta. Bianca non è certo una bellezza rara ma ha tante [...] Vai alla recensione »

domenica 10 gennaio 2016
gianleo67

Quando si rende conto che la sua immagine sociale è subordinata al fascino ed all'interesse per le sue due amiche del cuore, più belle e spigliate di lei, la combattiva e consapevole Bianca intraprende una vera e propria battaglia contro il pregiudizio e l'ostracismo che grava verso una categoria di individui in cui si rifiuta di riconoscersi.

mercoledì 26 agosto 2015
dydluca

Come da titolo:una volta tanto è il trailer a non rendere giustizia al film!! Film leggero che scorre piacevolmente senza,soprattutto,volgarità gratuite! La morale,sotto traccia,è un proclama contro TUTTI i social che condizionano e guidano la nostra vita! La morale vera,invece,è sempre quella:sii te stesso,sempre e ovunque! Film godibile;da consigliarsi ad un pubblico [...] Vai alla recensione »

venerdì 21 agosto 2015
dariotto

veramente reale ,genitori distanti inferno per chi non fà parte di gruppi.ho una figlia di 20 anni e un figlio di 18 ,mi dicevano che è stato cosi .è divertente è istruttivo ,e la morale aiuta chi è in difficoltà .ben interpretato ,da rivedere a noi è piaciuto parecchio ,

giovedì 20 agosto 2015
MARCOMATTA

Commediola che non arriva alla sufficenza

Frasi
"Alla fine non è una questione di popolarità o di avere il ragazzo. E capire che non importa quale etichetta ti affibbiano, solo tu puoi decidere chi sei. Fidatevi di un A.S.S.O."
Una frase di Bianca Piper (Mae Whitman)
dal film L'A.S.S.O. nella manica - a cura di Marianna
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Maurizio Acerbi
Il Giornale

A.S.S.O. sta per Amica, Sfigata, Strategicamente, Oscena, categoria nella quale rientra Bianca, la ragazza poco appariscente che i ragazzi vogliono conosceresolo per arrivare alle sue compagne più sexy. Presa consapevolezza della sua condizione, la giovane proverà a riscattarsi con l'aiuto di Wes, campione di football nella squadra scolastica. Interessante spunto di partenza per questo film a target [...] Vai alla recensione »

Emiliano Morreale
L'Espresso

L'acronimo A.S.S.O. sta per Amica Sfigata Strategicamente Oscena (in originale Designated ugly Fat Friend), ossia l'amica (o amico) sfigata/o di un gruppo di ragazzi/e, che viene usato da tutti per awicinare i membri più fighi. Quando Bianca scopre che, all'interno del trio di amiche, lei è vista all'esterno come l'A.S.S.O., va in crisi e decide di migliorare il proprio status grazie all'aiuto di un [...] Vai alla recensione »

Roberto Nepoti
La Repubblica

La liceale Bianca guarda vecchi film horror e si sente bruttina: soprattutto quando l'atletica Wesley le rivela che la scarsa avvenenza serve a esaltare la bellezza delle sue due amiche del cuore, Jess e Casey. Rotta la sorellanza, Bianca parte alla riscossa. Un'altra commedia di high school basata sulla dicotomia tra fighi e nerd, ma invece di raccontarci la solita fiaba del brutto anatroccolo che [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati