Diario di un maniaco perbene

Un film di Michele Picchi. Con Giorgio Pasotti, Valeria Ghignone, Valentina Beotti, Angela Antonini, Tatiana Lepore.
continua»
Commedia, durata 87 min. - Italia 2014. - Cydia Srl uscita giovedì 8 maggio 2014. MYMONETRO Diario di un maniaco perbene * * 1/2 - - valutazione media: 2,92 su 5 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
2,92/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * - -
 critican.d.
 pubblico * * 1/2 - -
Giorgio Pasotti è un ironico pittore in crisi che, grazie al suo fare rassicurante, nasconde a tutti il tormento che ha dentro.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Una produzione davvero indipendente, un debutto garbato che lascia dietro di sè una traccia lieve e gentile
Paola Casella     * * * - -

Lupo è un pittore in crisi di ispirazione che vive da solo in un attico trasandato dal cui soffitto pende un cappio come perpetuo memento mori. Il problema di Lupo, oltre alla mancanza di slancio artistico, è l'attrazione che prova per ogni donna che incontra: vicine, amiche, conoscenti, persino (soprattutto?) novizie. Di ognuna nota ogni dettaglio, di ognuna rischia di innamorarsi: un pericolo da evitare a tutti i costi perché, come dice lo stesso Lupo all'inizio del monologo stream of consciousness che accompagna tutta la storia, "quando mi innamoro divento appagato e quando sono appagato divento stupido". Riuscirà il nostro eroe a ritrovare l'ispirazione e ad avviare una relazione stabile (senza istupidirsi)?
È difficile cimentarsi in modo originale e non blasfemo in quello che è diventato una sorta di sottogenere cinematografico: la storia di un uomo che ama tutte le donne ma è incapace di impegnarsi con una sola. I modelli sono altissimi - dal Fellini di 8 e ½ al Truffaut de L'uomo che amava le donne - e anche meno alti ma a modo loro riusciti, come il recente Gianni e le donne di Gianni Di Gregorio.
Ex critico cinematografico ed ex assistente alla regia di Scola, Tognazzi (Ricky) e Veronesi, Michele Picchi si butta con coraggio e una certa misura di incoscienza in quell'arena, compiendo almeno due scelte sensate: mantenere un registro naif adatto ad un esordio al lungometraggio di finzione (ideato e sceneggiato dallo stesso Picchi) e affidare a Giorgio Pasotti il ruolo del protagonista cucendoglielo letteralmente addosso. Pasotti riesce così a dare volto e corpo a quella corda malinconica e stralunata e a quella espressività fisica da film muto che costituiscono la sua peculiarità recitativa, e su cui già aveva fatto leva Davide Ferrario in Dopo mezzanotte.
La messa in scena accompagna efficacemente lo straniamento di Lupo, creando un'atmosfera lievemente surreale che però resta ancorata a una realtà riconoscibile, fatta di case fatiscenti, odore di aglio e cavolfiore e vicini imbarazzanti. Picchi cura i dettagli con la stessa attenzione che Lupo presta ai particolari dell'anatomia femminile, a cominciare dai piedi, raccontando così un voyeur (nel senso di osservatore più che di maniaco, come suggerito dal titolo) attraverso un esercizio in voyeurismo. Si sente l'amore del regista per Roma e i suoi tipi umani, fra cui spicca la vicina impicciona Carla, interpretata con gran classe da Rita Capri. L'altra figura femminile di rilievo è la nipotina di Lupo, Flaminia, cui Gloria Cinconze conferisce naturalezza e grazia, rendendo i siparietti con Pasotti il punto più alto del film.
Diario di un maniaco per bene è una produzione davvero indipendente e un debutto garbato che aggiunge un piccolo tassello ad un filone cinematografico senza creare una rivoluzione, ma lasciando dietro di sé una traccia lieve e gentile.

Stampa in PDF

* * * - -

Una garbata opera prima

venerdì 9 maggio 2014 di nicogio

Ci sono tanti modi per raccontare la “crisi esistenziale” (malattia che affligge un pò tutti, in vari momenti della vita, con esiti più o meno gravi). In “Diario di un maniaco perbene” , opera prima di Michele Picchi, viene scelta la via garbata. L’artista 40enne, innamorato irrisolto delle donne, alla ricerca di una propria ispirazione, ha il volto e la fisicità di Giorgio Pasotti, perfetto in ogni sfumatura. Un film in equilibrio su tante cose, in una quotidianità rarefatta e senza obblighi e continua »

Lupo cita Door Selection
Cancellerei il 70% dei miei amici di facebook... ma in fondo non voglio vedere ridotto il mio impero!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Diario di un maniaco perbene | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Paola Casella
Pubblico (per gradimento)
  1° | nicogio
Link esterni
Facebook
Uscita nelle sale
giovedì 8 maggio 2014
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità